Dizionari del cinema
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
lunedì 24 luglio 2017

Simone Liberati

occhiello
- Già ti sei fatto cacciare dal centro commerciale... io c'ho la fila de' gente qua fuori che mi sta chiedendo lavoro!
- La fila pe' fa' la guardia agli zingari?

dal film Cuori puri (2017) Simone Liberati è Stefano
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Simone Liberati

giovedì 20 luglio 2017 - 'Gli faremo un'offerta che non potrà rifiutare'. Simone Liberati interpreta la recensione di Pino Farinotti.

Il padrino, la video recensione

a cura della redazione cinemanews

Il padrino, la video recensione Vito Corleone, emigrato bambino dalla Sicilia negli Usa, è diventato un grande "padrino", ossia il capo di un'importante famiglia mafiosa. Ci si rivolge a lui come a un personaggio di grandissimo rilievo: nelle prime sequenze don Vito riceve gente come in una vera e propria udienza, gli chiedono favori e lui decide se farli o meno. I favori consistono nel punire, o addirittura uccidere qualcuno, nell'ottenere un certo appalto o lavoro. Corleone ha tre figli, Michael (Pacino), Sonny (Caan), Fredo (Cazale). Quando il vecchio viene gravemente ferito in un attentato, è Michael, eroe di guerra e avvocato, che il patriarca avrebbe voluto tener lontano dagli affari, ad affrontare la situazione. Uccide il responsabile dell'attentato e il poliziotto complice, poi fugge in Sicilia. Quando ritorna diventa il capo indiscusso e introduce sistemi più moderni ed efficaci. A poco a poco diventa tutt'uno col suo ruolo. Brando con le guance gonfiate e la voce impastata, la grinta inquietante di Pacino, il notissimo tema di Nino Rota, aggiunti alla "cultura" mafiosa e agli ambienti siciliani, sono diventati segnali indispensabili e senza tempo. Dalla recensione di Pino Farinotti Il padrino di Francis Ford Coppola è disponibile su TimVision. Simone Liberati interpreta la recensione di Pino Farinotti.

   

sabato 1 luglio 2017 - Al film di Gianni Amelio i premi più importanti. 5 Nastri a Indivisibili. Tra gli attori premiati Renato Carpentieri, Jasmine Trinca, Alessandro Borghi, Sabrina Ferilli e Carla Signoris.

Nastri d'Argento 2017, La tenerezza è il Miglior Film. Tutti i vincitori

a cura della redazione cinemanews

Nastri d'Argento 2017, La tenerezza è il Miglior Film. Tutti i vincitori Pioggia di Nastri su La tenerezza di Gianni Amelio, Miglior Film - premiato anche per Regia, Fotografia, Attore Protagonista - e su Indivisibili di Edoardo De Angelis che più di tutti ha fatto il pieno, quest'anno, ai Nastri con ben cinque riconoscimenti, chiudendo la stagione con un successo clamoroso. Finisce così la 'corsa' dei Nastri d'Argento 2017. I giornalisti cinematografici che assegnano ogni anno i loro premi 'storici' dal 1946 hanno votato, con Ficarra e Picone, L'ora legale Miglior Commedia dell'anno e Andrea De Sica con I figli della notte Miglior Esordiente.  Per gli attori verdetto in parte annunciato: bis per Jasmine Trinca dopo il Festival di Cannes come Migliore Attrice Protagonista per Fortunata di Sergio Castellitto che chiude la partita dei Nastri 2017 tra i film più premiati con tre Nastri nel palmarès finale (lo seguono con due ciascuno, Fai bei sogni di Marco Bellocchio, L'ora legale di Ficarra e Picone e Sicilian ghost story di Antonio Piazza e Fabio Grassadonia). Un grandissimo Renato Carpentieri, tornato sul set con Amelio dai tempi di Porte aperte, ritira il Nastro come Miglior Protagonista per La tenerezza. Ad Alessandro Borghi, prossimo 'madrino' appena annunciato della Mostra di Venezia, va invece il Nastro come Miglior Attore Non Protagonista (ancora per Fortunata e per l'opera prima di Michele Vannucci Il più grande sogno). E con un verdetto sorprendente, rarissimo ai Nastri, c'è un ex aequo, quest'anno, tra le attrici, per le Non Protagoniste: Sabrina Ferilli (Omicidio all'italiana di Maccio Capatonda) e Carla Signoris irresistibile nel  duetto con Toni Servillo in Lasciati andare di Francesco Amato.  

Monica Bellucci, superstar di quest'edizione, ritira il Nastro d'Argento europeo per On the milky road - Sulla via lattea di Emir Kusturica. Tra gli attori, quest'anno, dai giornalisti anche un Premio speciale, consegnato in occasione delle 'cinquine' ai due protagonisti di Monte di Amir Naderi, Claudia Potenza e Andrea Sartoretti "per l'impegno speciale in una prova di interpretazione che si è rivelata anche fisicamente durissima."
 

Altre news e collegamenti a Simone Liberati »
Cuori puri (2017) Il permesso - 48 ore fuori (2017)
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | moviecard® | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso |
pubblicità