•  
  •  
Apri le opzioni

Terence Fisher

Terence Fisher è un regista, è nato il 23 febbraio 1904 a Londra (Gran Bretagna) ed è morto il 18 giugno 1980 all'età di 76 anni a Londra (Gran Bretagna).

L'uomo della Hammer

A cura di Fabio Secchi Frau

La coppia Terence Fisher - Peter Cushing regnò incontrastata sull'horror dalla fine degli anni Cinquanta agli anni Sessanta, marchiando nel fuoco (ma forse di più nel sangue) la storia del cinema di genere. L'inglese Fisher, in particolare, fu il padre cinematografico dei più classici mostri oggi conosciuti... quando ancora Freddy Kruger, Jason Voorhees e Michael Myers non erano ancora nella mente di Wes Craven, John Carpenter e Sean S. Cunningham. È lui il vero iniziatore di quel Frankenstein, rifiutato dal suo creatore e mostro assemblato con arti di cadaveri, che barcolla e uccide sul grande schermo. Senza nome, porta quello dello scienziato che gli ha infuso la vita e che, fra l'altro, venne portato in auge proprio da Fisher che lo fece protagonista assoluto delle sue storie: un mad doctor, con il volto di Peter Cushing (per l'appunto) i cui esperimenti porteranno effetti disastrosi. Ma non sono soli in questo Olimpo dell'Incubo: Fisher è stato il narratore di quegli uomini perseguitati da una maledizione antica come il mondo: quella di diventare animali, mezzi uomini e mezzi lupi, condannati a trasformarsi in belve dai pallidi raggi del plenilunio e a uccidere chi più amano. In una sola parola, Fisher è il papà anche del licantropo. E assieme al lupo mannaro, come non citare la claudicante mummia e la figura del vampiro che vive nella notte, insinuandosi nelle camere da letto illuminate, per strisciare, all'alba, nelle tombe che sono la sua oscura dimora?
Cresciuto con la nonna in una piccola comunità cristiana dell'Inghilterra, Terence Fisher lasciò la scuola quando era ancora ragazzo, per arruolarsi nella Marina Mercantile Britannica. Presto però, scoprì che la vita sul mare non era esattamente ciò che desiderava, così si impegnò alla ricerca di altri lavori. Fu durante questo periodo che scoprì il cinema, che lo spinse a entrare nella sua industria per guadagnarsi da vivere inizialmente come editor, lavoro che svolgerà dal 1936 al 1948 e che gli fece conoscere importanti nomi del cinema inglese e non solo come il regista Robert Stevenson e gli attori James Mason, Herbert Lom e David Tomlinson.
Il debutto come regista avvenne quando ormai aveva già raggiunto una più matura età. Nel 1947, a 43 anni, decise di provare a stare dietro una macchina da presa, firmando i drammatici Nebbie dal passato (1948) con l'amico Herbert Lom e l'attrice Mai Zetterling, e Tragica incertezza (1950), coadiuvato dalla regia di Antony Darnborough, dove diresse Jean Simmons e Dirk Bogarde. Poi l'arrivo della Hammer, nel 1951, ritrasferitasi da pochissimo a Down Place, vicino alla sponda del Tamigi, che investì tutte le sue speranze su di lui, producendo alcuni di quei film dati titoli un po' ripetitivi, ma di forte impatto visionario. Titoli che intrappoleranno Fisher all'interno di un piccolo gruppo di registi del genere che comprendeva: James Carreras, Freddie Francis e Peter Sasdy.
Nel 1957 parte il "ciclo di Frankenstein", una nuova versione a colori del classico di Mary Shelley che riporta sugli schermi il personaggio del barone scienziato visionario, istrionico, crudele e dal sangue freddo, le cui sperimentazioni non si fermano di fronte a nulla. Nasce La maschera di Frankenstein (1957) che rilancia il genere horror e impone sul grande schermo i volti di Christopher Lee e soprattutto Peter Cushing, vero mostro protagonista di questa saga. Seguirà La vendetta di Frankenstein (1958), La maledizione di Frankenstein (1967), Distruggete Frankenstein (1969), La creatura di Frankenstein (1973) e Frankenstein e il Mostro dell'Inferno (1974). Nel contempo, Fisher firma la sua opera migliore: Dracula il vampiro (1958) che riprende il romanzo di Bram Stoker, con qualche modifica dello sceneggiatore Jimmy Sangster, ma che rappresenta il prototipo dei film della società britannica Hammer e di una regia, quella di Fisher, che influenzerà il cinema orrorifico degli anni '60. Dracula, dal pallido volto di Christopher Lee, ha un aspetto più moderno, compresi i canini (invenzione dello stesso Fisher) e si fa nemico giurato di un aristocratico Van Helsing (Cushing), contro il quale scatena orde e orde di suoi sottomessi dai denti a punta. Viene partorita così la "trilogia dei vampiri" che oltre al suddetto film, si arricchisce di pellicole come: Le spose di Dracula (1960) e Dracula - Principe delle tenebre (1965).
Ma non solo non-morti nella sua vasta filmografia, che si aggiunge di un altro mostro-chiave della letteratura e della cinematografia del terrore, arriva infatti La mummia (1959). Oltre a questa pellicola, ornano i film prodotti dalla Hammer: l'avventura La furia dei Baskerville (1959), L'uomo che ingannò la morte (1959), Gli arcieri di Sherwood (1960), il thriller Il mostro di Londra (1960), Sherlock Holmes - La valle del terrore (1962), Lo sguardo che uccide (1964) e S.O.S. I mostri uccidono ancora (1966). Il grosso successo economico dei film di Terence Fisher aprì la porta a numerosi altri film dell'orrore, sdoganando e resuscitando anche quelle creature che di solito erano snobbate come l'uomo lupo ne Implacabile condanna (1961), magistralmente interpretato da Oliver Reed, intriso di mistero e paura.
Dal 1970, in poi, la carriera di Terence Fisher, così legata alla casa di produzione Hammer, ha un brusco risveglio dal sogno. Le richieste di film horror da parte del pubblico diventano più sofisticate, la gente fa la fila al botteghino per vedere l'horror d'autore. Pellicole come Rosemary's Baby e L'esorcista sono croce e delizia di pubblico e critica. Fanno sempre meno film e decidono di smettere di produrre horror gotici, che ormai sono ritenuti fuori moda. Terence Fisher diventa obsoleto e così, il regista, anche perché ormai vecchio, decide di mettersi da parte e di fare largo ai giovani. Morirà per un attacco cardiaco nel 1980, accanto alla moglie e alla figlia che sono state due sue preziose collaboratrici.

Ultimi film

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati