I fratelli De Filippo

Film 2021 | Drammatico, +13 142 min.

Regia di Sergio Rubini. Un film Da vedere 2021 con Mario Autore, Domenico Pinelli, Anna Ferraioli Ravel, Biagio Izzo, Giancarlo Giannini. Cast completo Genere Drammatico, - Italia, 2021, durata 142 minuti. Uscita cinema lunedì 13 dicembre 2021 distribuito da 01 Distribution. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 3,50 su 9 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi I fratelli De Filippo tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Sergio Rubini firma un ritratto della famiglia di artisti De Filippo.

I fratelli De Filippo è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING Compralo subito

Consigliato sì!
3,50/5
MYMOVIES 3,50
CRITICA 3,00
PUBBLICO 4,00
CONSIGLIATO SÌ
Omaggio nel segno della classicità e della passione dove Rubini si mette al servizio della storia.
Recensione di Simone Emiliani
domenica 24 ottobre 2021
Recensione di Simone Emiliani
domenica 24 ottobre 2021

Napoli, inizi del '900. Eduardo, Peppino e Titina vivono assieme alla madre Luisa De Filippo. Il padre naturale Eduardo Scarpetta, che è il più famoso attore e drammaturgo di quel periodo, si spaccia come loro zio, li trascura completamente ed è spesso severo nei loro confronti. Gli ha però trasmesso l'amore per il teatro e li ha fatti recitare fin da piccoli. Alla sua morte, nel 1925, non gli ha lasciato nulla; l'eredità infatti è stata spartita dalla famiglia legittima. Suo figlio Vincenzo, dopo aver ereditato la compagnia, cerca di avere tra gli attori sia Eduardo che Peppino. Con il primo nascono subito i contrasti, l'altro invece per un po' recita per lui. Il grande desiderio dei De Filippo, malgrado i loro contrasti, è quello di fondare un trio con un repertorio tutto loro. E una notte di Natale, del 1931, il sogno comincia si avvera al Cinema Teatro Kursaal.

"Sipario". La frase è pronunciata da Eduardo la notte di Natale del 1931 prima di andare in scena. Ha appena avuto uno degli ennesimi contrasti con Peppino che se ne va.

Sullo schermo scorrono le immagini di Nessun uomo le appartiene, una commedia sentimentale con Clark Gable e Carole Lombard. Poi parte un lunghissimo flashback che ripercorre la storia dei fratelli De Filippo e il loro rapporto contrastato con il padre Eduardo Scarpetta, vicenda che si sovrappone con il recente e straordinario Qui rido io.
Paragonare il nuovo film di Sergio Rubini con quello di Mario Martone è un'operazione critica fuorviante, anche se la cosa che può lontanamente accomunarli è la visione dell'arte e del talento come eredità. I fratelli De Filippo è un biopic classico e appassionato dove Rubini si mette al servizio della storia e rende omaggio a Eduardo, Peppino e Titina. Accompagnato dalle musiche di Nicola Piovani, il film ripercorre le fasi più importanti della loro infanzia e adolescenza e segue il binario parallelo del palcoscenico che s'incrocia con la vita privata. La scena in cui Eduardo De Filippo ruba la scena a Vincenzo Scarpetta durante una rappresentazione mostra già alcune tracce decisive di quella che sarà la rivoluzione nel teatro, l'entrata nel prima nel '900 e poi della modernità. Rubini recupera tracce della struttura teatrale (durante gli spettacoli, negli interni di famiglia) di Dobbiamo parlare. Ma soprattutto c'è un elemento ricorrente dei suoi film come regista che torna anche in I fratelli De Filippo ed è il legame con le proprie origini, al centro di due tra i suoi film migliori, Tutto l'amore che c'è e La terra.

Il ritorno a casa di Eduardo da Milano, un segmento narrativo che poteva essere magari maggiormente sviluppato per mostrare l'estraneità e il disagio di quello che è diventerà uno dei più grandi drammaturghi del Novecento, è pienamente nelle corde di Rubini nel modo di filmare l'appartenenza dei personaggi ai luoghi. Poi si fa da parte. Le luci dello spettacolo sono tutte per i protagonisti dove emerge tutta la tecnica di Giancarlo Giannini nei panni di Eduardo Scarpetta, ma è molto convincente anche Biagio Izzo nel ruolo del figlio Vincenzo e sono ben scelti anche i tre giovani attori - Mario Autore, Domenico Pinelli e Anna Ferraioli Ravel - che interpretano i fratelli De Filippo. Tutta la modernità del repertorio del trio infine, è mostrato partendo dalle luci del cinema del Kursaal che da pochi anni era passato dal muto al sonoro. Dallo schermo al palcoscenico. Con la celebre battuta "Te piace o presepe" di "Natale in casa Cupiello" comincia un'altra storia.

Sei d'accordo con Simone Emiliani?
I FRATELLI DE FILIPPO
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
CHILI
-
-
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
venerdì 31 dicembre 2021
Luca Scialo

L'Oro di Napoli, di recente, viene spesso raffigurato in tutto il suo splendore da Cinema, Serie televisive o documentari, in antitesi ad una descrizione troppo spesso stereotipata, tra drammi, cronaca e piglio grottesco. Del resto, la città fondata dalla dea Partenope è uno scrigno senza fondo da cui attingere. Anche se a molti converrebbe che restasse sempre chiuso, perché il luccichio di Napoli [...] Vai alla recensione »

venerdì 31 dicembre 2021
carloalberto

 Appassionata e appassionante rievocazione della nascita del teatro di Eduardo. Rigorosa, quasi documentaristica, ricostruzione degli inizi artistici dei tre fratelli, con un racconto che idealmente si riallaccia al plot di Qui rido io di Martone. Lo stile di Rubini è volutamente televisivo. La forma della fiction Rai, peraltro, appare la più adatta per una narrazione lineare della [...] Vai alla recensione »

mercoledì 15 dicembre 2021
FrankMoovie

 Quando il cinema si intreccia col teatro e con la musica, ti regala emozioni vere e indimenticabili. Il film “I Fratelli De Filippo” di Sergio Rubini esce poco dopo un altro film dedicato alle Famiglie Scarpetta e De FIlippo cioè “Qui rido io” di Mario Martone e per lo spettatore è impossibile non fare confronti.

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
martedì 14 dicembre 2021
Tonino De Pace
Duels.it

Leviamoci subito il problema dell'indiscutibile rapporto che questo film possiede con quello, appena uscito dal circuito delle prime visioni di Mario Martone, che, peraltro, in una stretta cronologia storica si adatta perfettamente a diventare il magnifico incipit di una vicenda umana e, più generalmente culturale, che ci riguarda come italiani, appartenendo i loro protagonisti ad un pezzo importante [...] Vai alla recensione »

sabato 11 dicembre 2021
Sarah Mataloni
Close-Up

Reale, credibile e a suo modo intenso il racconto dettagliato e sentito che Sergio Rubini ci consegna nel suo ultimo film, I fratelli De Filippo, già presentato in semichiusura alla recente Festa del Cinema di Roma. Dopo l'eccellente lavoro di Mario Martone in Qui rido Io (https://close-up.info/2909-2/), in Concorso all'ultima edizione della Mostra di Venezia, che ha già ritratto - soprattutto - la [...] Vai alla recensione »

sabato 11 dicembre 2021
Raffaele Meale
Quinlan

In Qui rido io, che ha illuminato il concorso della Mostra di Venezia 2021 pur rimanendo completamente ignorato dalla giuria, Mario Martone fa sì che il piccolo Peppino De Filippo, scorbutico e fisico nell'esternare il proprio disagio (duplice: quello di figlio di padre ignoto, e per di più abbandonato per i suoi primi sette anni con una balia in campagna), in fuga dal palco teatrale venga raggiunto [...] Vai alla recensione »

sabato 11 dicembre 2021
Michele Anselmi
Cinemonitor.it

La coincidenza forse l'ha sfavorito, ma non bisogna pensare che "I fratelli De Filippo", il film di Sergio Rubini nei cinema solo per tre giorni il 13, 14 e 15 dicembre come "evento speciale", sia un clone di "Qui rido io" di Mario Martone. Non è così. Il regista e attore pugliese ha lavorato per sette anni al progetto, insieme agli sceneggiatori Carla Cavalluzzi e Angelo Pasquini, e l'annunciò con [...] Vai alla recensione »

giovedì 9 dicembre 2021
Stefano Giani
Il Giornale

Titina, Eduardo e Peppino sono tanto bravi quanto litigiosi e condividono la triste sorte di illegittimi dell'inseminatore seriale Eduardo Scarpetta che, morendo, non lascia loro nulla. Trama introspettiva che a tratti si sovrappone al recente Qui rido io ma resta un interessante viaggio dietro le quinte della vita di un genio (Eduardo), una grande attrice (Titina) e un brillante comico (Peppino). Vai alla recensione »

martedì 7 dicembre 2021
Matteo Marelli
Film TV

«Vuoi la libertà? La tua libertà è lì sul palco». Così dice Eduardo, ancora bambino, al fratello più piccolo, Peppino, dopo averlo rincorso per tutto il teatro. Succede sul finale di Qui rido io, il film di Mario Martone dedicato alla maestà grave e solenne di Eduardo Scarpetta. È soltanto su quel palco che I fratelli De Filippo ritratti da Sergio Rubini (ai due già citati bisogna aggiungere Titina) [...] Vai alla recensione »

domenica 24 ottobre 2021
Lorenzo Ciofani
La Rivista del Cinematografo

"Ma papà nostro dove sta?" si chiede Peppino, rientrato a Napoli dopo la prima infanzia in campagna. La domanda è quella, c'è poco da fare, e sottolinea il tema che attraversa tutto I fratelli De Filippo: fare i conti con un'autorità paterna - cioè "lo zio" Eduardo Scarpetta, il più famoso, ricco e acclamato attore e drammaturgo del suo tempo - nota a tutti ma occultata per tutelare un'ipocrita moralità, [...] Vai alla recensione »

domenica 24 ottobre 2021
Giorgio Amadori
Sentieri Selvaggi

Eduardo De Filippo deve uccidere, artisticamente parlando, suo padre, il grande Eduardo Scarpetta. Ha in mente un nuovo teatro, che abbia nell'osservazione delle persone la principale fonte da cui attingere. Un teatro dell'umorismo, che sappia far ridere ma con amarezza. È rimasto folgorato da Quattro personaggi in cerca d'autore e ha capito che la novità è rappresentata dal teatro di Pirandello.

NEWS
BOX OFFICE
mercoledì 15 dicembre 2021
Andrea Chirichelli

Restano sul podio Encanto (sceso di una posizione) e Mollo tutto e apro un Chiringuito. Giù dal podio la riedizione di Matrix. Scopri la classifica »

TRAILER
mercoledì 24 novembre 2021
 

Regia di Sergio Rubini. Un film con Mario Autore, Domenico Pinelli, Anna Ferraioli Ravel, Biagio Izzo, Giancarlo Giannini. Dal 13 al 15 dicembre al cinema. Guarda il trailer »

POSTER
giovedì 18 novembre 2021
 

Regia di Sergio Rubini. Un film con Mario Autore, Domenico Pinelli, Anna Ferraioli Ravel, Biagio Izzo. Dal 13 al 15 dicembre al cinema. Guarda il poster »

NEWS
martedì 19 ottobre 2021
 

Sergio Rubini firma un ritratto della famiglia di artisti De Filippo. Vai all'articolo »

NEWS
giovedì 8 ottobre 2020
 

È l'inizio del Novecento, i tre fratelli Peppino, Titina ed Eduardo, vivono con la bella e giovane madre, Luisa De Filippo. In famiglia un padre non c'è, o meglio si nasconde nei panni dello "zio" Eduardo Scarpetta, il più famoso, ricco e acclamato attore [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati