L'uomo nel buio - Man in the Dark

Film 2021 | Horror, Thriller, +13

Titolo originaleDon't Breathe 2
Anno2021
GenereHorror, Thriller,
ProduzioneUSA
Regia diRodo Sayagues
AttoriStephen Lang, Brendan Sexton III, Madelyn Grace, Bobby Schofield, Steffan Rhodri Stephanie Arcila, Rocci Williams.
Uscitagiovedì 7 ottobre 2021
DistribuzioneWarner Bros Italia
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro Valutazione: 2,50 Stelle, sulla base di 1 recensione.

Regia di Rodo Sayagues. Un film con Stephen Lang, Brendan Sexton III, Madelyn Grace, Bobby Schofield, Steffan Rhodri. Cast completo Titolo originale: Don't Breathe 2. Genere Horror, Thriller, - USA, 2021, Uscita cinema giovedì 7 ottobre 2021 distribuito da Warner Bros Italia. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 Valutazione: 2,50 Stelle, sulla base di 1 recensione.

Condividi

Aggiungi L'uomo nel buio - Man in the Dark tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Stephen torna nei panni dell'uomo cieco in questo sequel ambientato diversi anni dopo l'invasione domestica del primo film. Al Box Office Usa L'uomo nel buio - Man in the Dark ha incassato nelle prime 5 settimane di programmazione 31,3 milioni di dollari e 10,6 milioni di dollari nel primo weekend.

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES 2,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO NÌ
Un esercizio sulla ripetitività che lascia una sensazione di déjà vu.
Recensione di Roberto Manassero
sabato 14 agosto 2021
Recensione di Roberto Manassero
sabato 14 agosto 2021

Sopravvissuto senza conseguenze all'assalto della sua abitazione nel primo episodio, il veterano della guerra del Golfo Norman Nordstrom, reso cieco da una ferita di guerra, si è trasferito e ha incontrato Phoenix, una ragazzina della quale prendersi cura e grazie alla quale alleviare il dolore per la morte della figlia. L'abitazione dell'uomo viene però nuovamente assediata da una banda di criminali, i quali sequestrano Phoenix e fuggono. Rimasto solo con il suo fedele cane rottweiler, Norman si mette in viaggio alla ricerca della ragazza e dei suoi rapitori, deciso ancora una volta a fare piazza pulita di chi intralcia la sua serenità.

Costato 10 milioni di dollari, il primo Man in the Dark (2016) ne guadagnò a sorpresa quasi 160, raccogliendo pareri favorevoli della critica e imponendo all'attenzione del pubblico la figura inquietante del vendicatore cieco dai poteri quasi soprannaturali. Cinque anni dopo, Fede Alvarez e Rodo Sayagues sono tornati con un sequel.

In maniera così naturale da sfiorare l'esercizio di stile, il sequel di Man in the Dark - che al secondo giro traduce in italiano il titolo internazionale, L'uomo nel buio, ma tralascia ancora l'originale Don't Breathe - riprende gli elementi del primo film e li ribalta nel loro opposto senza stravolgere l'essenza dell'idea iniziale: vale a dire l'oscurità nella quale vive il protagonista e dentro la quale ciascuno, spettatore compreso, deve per forza di cose immergersi.

Se il primo film dava modo a Norman Nordstrom di sfoggiare le sue competenze militaresche nella propria abitazione, questo secondo film - ambientato otto anni dopo il primo e scritto ancora dalla coppia Alvarez-Sayagues, ma con lo scambio in regia e il ruolo predominante di Alvarez come produttore - costringe il protagonista a uscire dal suo mondo e a trasformarsi a sua volta in un assalitore. In uno spazio sconosciuto, Norman è costretto ad adattare i sensi a una geografia sconosciuta, riportando in ogni caso i suoi nemici sul terreno comune del buio e della cecità forzata. Il film trova perciò il modo di accentuare le capacità extra-sensoriali del personaggio, ampliando le modalità con cui uccide o attira le sue prede in trappole sempre più elaborate. Se da un lato L'uomo nel buio - Man in the Dark gioca sui classici meccanismi di ripetizione e sostituzione, dall'altra punta sull'eccesso e sull'iperbole, sull'esagerazione che già nel primo film rendeva poco plausibili diversi passaggi del racconto.

La principale scelta di sceneggiatura del duo creativo, però, consiste proprio nel trasformare la figura dell'assassino cieco e spietato nel protagonista della vicenda, lasciando i criminali sullo sfondo, a differenza del primo film, e spostando l'inevitabile universo di rimandi cinefili da Furia cieca (1989) al Rambo di Last Blood o al Mel Gibson più rabbioso.

Fin dall'uscita del trailer a inizio luglio, negli Stati Uniti non sono mancate le polemiche per la scelta di Alvarez e Sayagues, rei secondo molti di costringere lo spettatore a solidalizzare per un antieroe riprovevole (non sveliamo il twist alla base del primo film, così come ci teniamo sulle generali sulla trama di questo secondo); ma fa parte della moderna visione mimetica dell'immagine pensare che ogni racconto debba per forza aderire ai propri personaggi e non darne, invece, una rappresentazione ambigua, offrendo perciò allo spettatore l'esperienza di parteggiare per il male o quanto meno per una versione non proprio immacolata del presunto bene...

I problemi maggiori di L'uomo nel buio - Man in the Dark non stanno comunque nelle sue scelti morali in chiaroscuro o nel tentativo degli autori di normalizzare il loro personaggio, ma nella fattura stilisticamente prevedibile e nella sua sostanziale mancanza di audacia e inventiva. Tra sequenze nel buio, picchi musicali a comando, assurdità per rendere plausibile le capacità sensoriali del protagonista (l'acqua diventa un elemento determinante), il gioco sulla ripetizione diventa un esercizio sulla ripetitività. Molto probabilmente basterà al film per replicare il successo del suo predecessore, lasciando però allo spettatore una sensazione non proprio appagante di déjà vu.

Sei d'accordo con Roberto Manassero?
NEWS
TRAILER
venerdì 17 settembre 2021
 

Regia di Rodo Sayagues. Un film con Stephen Lang, Brendan Sexton III, Madelyn Grace, Bobby Schofield, Steffan Rhodri. Da giovedì 7 ottobre al cinema. Guarda il trailer »

TRAILER
giovedì 1 luglio 2021
 

Regia di Rodo Sayagues. Un film con Stephen Lang, Bobby Schofield, Steffan Rhodri. Da giovedì 12 agosto al cinema. Guarda il trailer »

TRAILER
giovedì 1 luglio 2021
 

Regia di Rodo Sayagues. Un film con Stephen Lang, Bobby Schofield, Steffan Rhodri. Guarda il trailer »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati