Sull'Isola di Bergman

Film 2021 | Drammatico, 112 min.

Titolo originaleBergman Island
Anno2021
GenereDrammatico,
ProduzioneFrancia
Durata112 minuti
Regia diMia Hansen-Løve
AttoriVicky Krieps, Tim Roth, Mia Wasikowska, Anders Danielsen Lie, Anki Larsson Melinda Kinnaman, Joel Spira, Stig Björkman.
Uscitamartedì 7 dicembre 2021
TagDa vedere 2021
DistribuzioneTeodora Film
MYmonetro 3,35 su 8 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Mia Hansen-Løve. Un film Da vedere 2021 con Vicky Krieps, Tim Roth, Mia Wasikowska, Anders Danielsen Lie, Anki Larsson. Cast completo Titolo originale: Bergman Island. Genere Drammatico, - Francia, 2021, durata 112 minuti. Uscita cinema martedì 7 dicembre 2021 distribuito da Teodora Film. - MYmonetro 3,35 su 8 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Sull'Isola di Bergman tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Una coppia di registi trascorre l'estate nei luoghi amati da Bergman. Al Box Office Usa Sull'Isola di Bergman ha incassato 55 mila dollari .

Consigliato sì!
3,35/5
MYMOVIES 3,50
CRITICA 3,19
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ
Una riflessione sull'amore (e sul cinema) che invoca lo spirito di Ingmar Bergman.
Recensione di Marzia Gandolfi
mercoledì 14 luglio 2021
Recensione di Marzia Gandolfi
mercoledì 14 luglio 2021

Chris e Tony si amano da molto tempo ma qualcosa è svanito senza danneggiare quello che rimane. Nella vita crescono una figlia e dirigono film. Lui scrive di fantasmi, lei di amori impossibili. In cerca di quiete e di un luogo separato per lavorare ai rispettivi progetti, sbarcano a Fårö, l'isola di Ingmar Bergman divenuta luogo di culto e di attrazione turistica per gli amanti del cinema. Si installano nella casa dell'autore svedese e dormono nel letto di Scene da un matrimonio, partecipano a proiezioni e tavole rotonde, fanno escursioni e scoprono i luoghi filmati da Bergman. Penna alla mano, avanzano nelle rispettive sceneggiature bruciando i confini tra realtà e finzione. La prima nutre la seconda sotto gli auspici dell'artista che venerano.

Bergman Island, il nuovo e luminoso film di Mia Hansen-Løve, è girato sotto l'influenza dell'autore svedese ma elude qualsiasi rischio, facendo un uso saggio della sua figura tutelare. Perché l'isola dove Ingmar Bergman ha vissuto e lavorato, dove i suoi personaggi dimoravano, si fa risorsa viva, riconfigurata incessantemente da una moltitudine di temi e scarti drammatici che rilanciano la narrazione.

A prova di creazione (artistica), Chris (Vicky Krieps) e Tony (Tim Roth) avanzano per piccoli tocchi lievi che registrano lo stato della coppia anni dopo il loro incontro. La tenerezza eterna, i gesti delicati, le attenzioni costanti, la loro è una sorta di amicizia amorosa da cui il sesso sembra singolarmente assente. E allora Chris sublima proiettando il suo film.

Lei lo scrive e noi lo vediamo. Nei paesaggi filmati si prolunga il viaggio interiore dell'eroina che immagina un duo idealmente romantico: Amy (Mia Wasikowska) e Joseph (Anders Danielsen Lie). La coppia, che ha vissuto una passione in passato, si riforma il tempo di un weekend, e del matrimonio di amici comuni sull'isola di Fårö. Amori reali o fantasmatici, non c'è che un solo mondo per tutte le storie, una sola isola per i vivi come per i morti.

La storia di Amy e Joseph si impone per un istante e prende tutta la luce, percepiamo l'intensità dei loro sentimenti, l'erotismo tra loro e insieme tutti i rimorsi, la tristezza, l'impossibilità. Ma il vero turbamento arriva a metà film, quando le narrazioni cominciano a intrecciarsi, indistinguibili l'una dall'altra, in una sovrapposizione dove attori e personaggi si fondono, creando una confusione eccitante. Quando Chris apre gli occhi, dopo essersi addormentata nella casa di Bergman, ha cambiato realtà e si trova davanti Anders Danielsen Lie, che non è più Joseph, il personaggio del suo film, ma Anders, l'attore del suo film. Il desiderio di Amy e Joseph sembra adesso quello di Chris e Anders.

Mia Hansen-Lø crea una porosità sorprendente tra le storie, realizzando un film teorico che parla nello stesso momento della sua autrice e della coppia che ha formato con Olivier Assayas.

Chris e Tony, Amy e Joseph, Chris e Anders, Mia e Olivier danzano tutti sulla tomba di un amore alla fine, invocando il cinema come 'soggetto' e sorgente di vita. Il cinema come modo di vivere nella vita reale, accanto ai personaggi di fantasia offerti dai film, come dai libri o da qualsiasi altra forma di rappresentazione artistica. Creature di finzione nate anche dall'immenso e complesso lavoro di Ingmar Bergman, che come Mia Hansen-Løve credeva nei fantasmi.

Bergman è dappertutto sull'isola, suggestiona i suoi ospiti e le loro creazioni, ma l'autrice la filma come un suo territorio, occupa la casa del regista svedese e il suo mulino, visita il suo museo e guarda il suo cinema nella sua sala privata. Da una realtà all'altra Bergman ritorna, dimora, resiste. Controverso e terribile, si invita nel talamo come al banchetto del matrimonio. Ma la luce di un'estate scandinava bagna Bergman Island e rifiuta la notte senza negare la sua esistenza. I demoni si trattengono ma non hanno più dimensioni sovrumane.

Mia Hansen-Løve prosegue il suo cinema di emozioni e di relazioni 'in minore'. Girando intorno, senza che questo sia un difetto, e infilando loop temporali, rifiuta il terrore di esistere e firma un film più sensuale che cerebrale. Con uno sguardo personale, così generoso da diventare universale, ci rimanda ai nostri sogni, ai nostri desideri, alle nostre scelte e al potere incandescente del nostro immaginario. Lontano dall'essere convitato di pietra, statua sepolcrale, Bergman ritorna sulla terra e balla sul singolo irresistibile degli Abba.

Sei d'accordo con Marzia Gandolfi?
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
martedì 20 luglio 2021
Luca Pacilio
Film TV

Sognato per anni, Paul Verhoeven si presenta con questo Benedetta, film tanto entusiasmante quanto potente e moderno. Tutto costruito sul principio della sospensione dell'incredulità - i miracoli e le visioni vengono da Dio o sono il frutto di una messa in scena (del cinema)? - cui è opposta la santità della carne e delle sue pulsioni. Verhoeven gioca a tutto campo, l'ironia non è rivolta mai al Mistero [...] Vai alla recensione »

giovedì 15 luglio 2021
Grazia Paganelli
Duels.it

Il primo film in lingua inglese di Mia Hansen-Love, Bergman Island è un'immersione intima in un ambiente che spinge alla riflessione e all'ascolto di sé, grazie all'osservazione diretta del paesaggio stupendo in cui è girato. Perché due registi lasciano la loro casa per trasferirsi sei settimane sull'isola di Faro, dove visse per più di trent'anni Ingmar Bergman? Semplicemente per cercare l'ispirazione [...] Vai alla recensione »

martedì 13 luglio 2021
Andrea Chimento
Il Sole-24 Ore

In lizza per la Palma d'oro, invece, «Bergman Island» di Mia Hansen-Løve.Protagonista una coppia di autori cinematografici in cerca di ispirazione per i loro prossimi film. Fiduciosi di trovarla in un posto speciale, la coppia si ritira per l'estate sull'isola tanto cara al grande regista del cinema svedese Ingmar Bergman. Giunti sull'isola di Fårö, i due cercano di abbozzare qualche idea immersi nella [...] Vai alla recensione »

martedì 13 luglio 2021
Federico Pedroni
Cineforum

Chris e Tony (Tim Roth e Vicky Krieps) sono una coppia di registi. Li conosciamo a bordo di un piccolo aereo - su cui lei è disperatamente nervosa -, poi su una macchina a noleggio, con un navigatore che pronuncia a fatica la complessa toponomastica svedese, infine su un traghetto, a bordo del quale ammirano la vista della loro destinazione. La meta è Fårö, l'isola del Mar Baltico dove Ingmar Bergman [...] Vai alla recensione »

lunedì 12 luglio 2021
Valerio Sammarco
La Rivista del Cinematografo

Ah, l'isola di Fårö. Luogo-rifugio di uno tra i più grandi cineasti del XX secolo, Ingmar Bergman, che lì girò anche sei dei suoi innumerevoli film (su tutti, Persona) e che oggi ospita la Fondazione che porta il suo nome oltre ad altri innumerevoli cimeli, vedi il letto di Scene da un matrimonio ("film dopo il quale milioni di persone divorziarono"), motivo di interesse per turisti appassionati che [...] Vai alla recensione »

lunedì 12 luglio 2021
Adriano De Grandis
Il Gazzettino

Una coppia di registi americani si reca nell'isola di Fårö, sulle orme del grande regista svedese Ingmar Bergman, per trovare anche l'spirazione al loro prossimo film. La regista parigina affronta l'ennesimo sconfinamento tra realtà e finzione, dove la costruzione artistica si affaccia e si confonde con la quotidianità, in un corto circuito ormai piuttosto abusato.

lunedì 12 luglio 2021
Teresa Marchesi
Huffington Post

Se al posto di Spike Lee a presiedere la giuria di Cannes ci fosse Woody Allen - cosa purtroppo impossibile in tempi di #MeToo - da bergmaniano di ferro gradirebbe molto "Bergman Island" di Mia Hansen - Love. Vera protagonista del film è l'isola di Faro, dove Bergman ha girato "Come in uno specchio", "Persona", "Vergogna", "Passione" e in parte "Scene da un matrimonio" , e dove ha vissuto per trentacinque [...] Vai alla recensione »

NEWS
TRAILER
lunedì 22 novembre 2021
 

Regia di Mia Hansen-Løve. Un film con Vicky Krieps, Tim Roth, Mia Wasikowska, Anders Danielsen Lie, Anki Larsson. Da martedì 7 dicembre al cinema. Guarda il trailer »

NEWS
mercoledì 10 novembre 2021
 

Una coppia di registi trascorre l'estate nei luoghi amati da Bergman. Vai all'articolo »

TRAILER
mercoledì 8 settembre 2021
 

Regia di Mia Hansen-Løve. Un film con Mia Wasikowska, Tim Roth, Vicky Krieps, Anders Danielsen Lie, Melinda Kinnaman. Prossimamente al cinema. Guarda il trailer »

CANNES FILM FESTIVAL
mercoledì 14 luglio 2021
Marzia Gandolfi

Presentato in Concorso a Cannes e prossimamente al cinema. Vai all'articolo »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati