Sull'Isola di Bergman

Film 2021 | Drammatico, 112 min.

Titolo originaleBergman Island
Anno2021
GenereDrammatico,
ProduzioneFrancia
Durata112 minuti
Regia diMia Hansen-Løve
AttoriVicky Krieps, Tim Roth, Mia Wasikowska, Anders Danielsen Lie, Anki Larsson Melinda Kinnaman, Joel Spira, Stig Björkman.
Uscitamartedì 7 dicembre 2021
TagDa vedere 2021
DistribuzioneTeodora Film
MYmonetro 3,22 su 27 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Mia Hansen-Løve. Un film Da vedere 2021 con Vicky Krieps, Tim Roth, Mia Wasikowska, Anders Danielsen Lie, Anki Larsson. Cast completo Titolo originale: Bergman Island. Genere Drammatico, - Francia, 2021, durata 112 minuti. Uscita cinema martedì 7 dicembre 2021 distribuito da Teodora Film. - MYmonetro 3,22 su 27 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Sull'Isola di Bergman tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Ultimo aggiornamento martedì 7 dicembre 2021

Una coppia di registi trascorre l'estate nei luoghi amati da Bergman. In Italia al Box Office Sull'Isola di Bergman ha incassato 45,4 mila euro .

Sull'Isola di Bergman è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it e su LaFeltrinelli.it. Compra subito

Powered by  
Consigliato sì!
3,22/5
MYMOVIES 3,50
CRITICA 3,20
PUBBLICO 2,97
CONSIGLIATO SÌ
Una riflessione sull'amore (e sul cinema) che invoca lo spirito di Ingmar Bergman.
Recensione di Marzia Gandolfi
mercoledì 14 luglio 2021
Recensione di Marzia Gandolfi
mercoledì 14 luglio 2021

Chris e Tony si amano da molto tempo ma qualcosa è svanito senza danneggiare quello che rimane. Nella vita crescono una figlia e dirigono film. Lui scrive di fantasmi, lei di amori impossibili. In cerca di quiete e di un luogo separato per lavorare ai rispettivi progetti, sbarcano a Fårö, l'isola di Ingmar Bergman divenuta luogo di culto e di attrazione turistica per gli amanti del cinema. Si installano nella casa dell'autore svedese e dormono nel letto di Scene da un matrimonio, partecipano a proiezioni e tavole rotonde, fanno escursioni e scoprono i luoghi filmati da Bergman. Penna alla mano, avanzano nelle rispettive sceneggiature bruciando i confini tra realtà e finzione. La prima nutre la seconda sotto gli auspici dell'artista che venerano.

Bergman Island, il nuovo e luminoso film di Mia Hansen-Løve, è girato sotto l'influenza dell'autore svedese ma elude qualsiasi rischio, facendo un uso saggio della sua figura tutelare. Perché l'isola dove Ingmar Bergman ha vissuto e lavorato, dove i suoi personaggi dimoravano, si fa risorsa viva, riconfigurata incessantemente da una moltitudine di temi e scarti drammatici che rilanciano la narrazione.

A prova di creazione (artistica), Chris (Vicky Krieps) e Tony (Tim Roth) avanzano per piccoli tocchi lievi che registrano lo stato della coppia anni dopo il loro incontro. La tenerezza eterna, i gesti delicati, le attenzioni costanti, la loro è una sorta di amicizia amorosa da cui il sesso sembra singolarmente assente. E allora Chris sublima proiettando il suo film.

Lei lo scrive e noi lo vediamo. Nei paesaggi filmati si prolunga il viaggio interiore dell'eroina che immagina un duo idealmente romantico: Amy (Mia Wasikowska) e Joseph (Anders Danielsen Lie). La coppia, che ha vissuto una passione in passato, si riforma il tempo di un weekend, e del matrimonio di amici comuni sull'isola di Fårö. Amori reali o fantasmatici, non c'è che un solo mondo per tutte le storie, una sola isola per i vivi come per i morti.

La storia di Amy e Joseph si impone per un istante e prende tutta la luce, percepiamo l'intensità dei loro sentimenti, l'erotismo tra loro e insieme tutti i rimorsi, la tristezza, l'impossibilità. Ma il vero turbamento arriva a metà film, quando le narrazioni cominciano a intrecciarsi, indistinguibili l'una dall'altra, in una sovrapposizione dove attori e personaggi si fondono, creando una confusione eccitante. Quando Chris apre gli occhi, dopo essersi addormentata nella casa di Bergman, ha cambiato realtà e si trova davanti Anders Danielsen Lie, che non è più Joseph, il personaggio del suo film, ma Anders, l'attore del suo film. Il desiderio di Amy e Joseph sembra adesso quello di Chris e Anders.

Mia Hansen-Lø crea una porosità sorprendente tra le storie, realizzando un film teorico che parla nello stesso momento della sua autrice e della coppia che ha formato con Olivier Assayas.

Chris e Tony, Amy e Joseph, Chris e Anders, Mia e Olivier danzano tutti sulla tomba di un amore alla fine, invocando il cinema come 'soggetto' e sorgente di vita. Il cinema come modo di vivere nella vita reale, accanto ai personaggi di fantasia offerti dai film, come dai libri o da qualsiasi altra forma di rappresentazione artistica. Creature di finzione nate anche dall'immenso e complesso lavoro di Ingmar Bergman, che come Mia Hansen-Løve credeva nei fantasmi.

Bergman è dappertutto sull'isola, suggestiona i suoi ospiti e le loro creazioni, ma l'autrice la filma come un suo territorio, occupa la casa del regista svedese e il suo mulino, visita il suo museo e guarda il suo cinema nella sua sala privata. Da una realtà all'altra Bergman ritorna, dimora, resiste. Controverso e terribile, si invita nel talamo come al banchetto del matrimonio. Ma la luce di un'estate scandinava bagna Bergman Island e rifiuta la notte senza negare la sua esistenza. I demoni si trattengono ma non hanno più dimensioni sovrumane.

Mia Hansen-Løve prosegue il suo cinema di emozioni e di relazioni 'in minore'. Girando intorno, senza che questo sia un difetto, e infilando loop temporali, rifiuta il terrore di esistere e firma un film più sensuale che cerebrale. Con uno sguardo personale, così generoso da diventare universale, ci rimanda ai nostri sogni, ai nostri desideri, alle nostre scelte e al potere incandescente del nostro immaginario. Lontano dall'essere convitato di pietra, statua sepolcrale, Bergman ritorna sulla terra e balla sul singolo irresistibile degli Abba.

Sei d'accordo con Marzia Gandolfi?
SULL'ISOLA DI BERGMAN
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
Rakuten tv
-
-
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-

Anche su supporto fisico

DVD

BLU-RAY
€14,99
€14,99
Powered by  
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
domenica 8 maggio 2022
Elisabetta Privitera

Insomma..... Lui è gelido, fa il comprensivo ma non gl'importa nulla. Lei è in crisi, farebbe bene ad andarsene o a spaccare almeno un piatto.. Poi s'inserisce una storia che ha a che fare col passato di lei ma rimane incompleta e per concludere si termina con una specie di riflessione tra realtà e finzione, tra realtà e letteratura, tra realtà e cinema.

giovedì 27 gennaio 2022
Emanuele 1968

Mentre lo guardavo sinceramente mi sono un pò perso, me sembrato un film romantico, molto lineare, molto dolce, mix tra romantico e romanzato, penso più adatto ad un pubblico femminile, forse fuori luogo i nudi ed i disegni. All'uscita della proiezione una cliente donna sui 70 anni al telefono diceva che era bello, poi tutto è soggettivo, Per gli amanti del romantico penso [...] Vai alla recensione »

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
martedì 18 gennaio 2022
Alessandro Ronchi
Gli Spietati

Se il capolavoro esistenzialista-huppertiano L'avenir era un'opera attorno a tutte le declinazioni di significato del concetto di "crisi", il settimo sigillo registico di Mia Hansen-Love, Bergman Island, ne è seguito ideale anche perché il precedente Maya è passato quasi totalmente inosservato. È stato un parto lungo, complicato. Innescato da una serie di considerazioni sull'ineffabilità del processo [...] Vai alla recensione »

domenica 19 dicembre 2021
Ada Guglielmino
NonSoloCinema

Primo film in lingua inglese per la regista francese di origini danesi Mia Hansen-Løve, Sull'isola di Bergman, presentato in concorso al 74esimo Festival Di Cannes 2021, è un omaggio al cinema e a una delle sue icone mondiali, in un interessante dramma di relazioni interpersonali, in cui all'esplorazione delle dinamiche all'interno di una coppia apparentemente consolidata si alterna il percorso di [...] Vai alla recensione »

sabato 18 dicembre 2021
Marianna Cappi
La Voce di Mantova

Chris e Tony hanno lasciato la figlia piccola a casa e si sono presi una vacanza-lavoro nell'isola di Fårö, dove Ingmar Bergman ha girato e vissuto, e dove tutto parla di lui. Chris (Tim Roth) è un regista acclamato, la sua compagna Tony (Vicky Krieps) una sceneggiatrice, e i due prendono alloggio nella casa di Bergman, nel letto dove fu girato "Scene da un matrimonio", mentre di giorno si dividono [...] Vai alla recensione »

venerdì 17 dicembre 2021
Paolo Lughi
Il Piccolo

È uno dei più originali e intriganti esempi di "cinema sul cinema" il nuovo film della 40enne regista francese Mia Hansen-Løve, già Orso d'argento a Berlino nel 2016 per "Le cose che verranno". Questo "Sull'isola di Bergman", in concorso a Cannes, sviluppa una magica vertigine - all'insegna del fascino della settima arte - fra i personaggi, la struttura narrativa e la location dove si svolge.

domenica 12 dicembre 2021
Fabio Canessa
Il Tirreno

Metacinema sentimentale sotto il nume tutelare di Ingmar Bergman. Una coppia di cineasti va a cercare ispirazione per scrivere nuovi film proprio nella residenza del maestro svedese, nell'isola di Faro. Si capisce che i due sono in crisi: dormire nel letto di "Scene da un matrimonio" e vedere la proiezione di "Sussurri e grida" non li aiuterà. Niente esplode però nella loro relazione reale: le inquietudini, [...] Vai alla recensione »

sabato 11 dicembre 2021
Mariarosa Mancuso
Il Foglio

Ingmar Bergman non porta bene alle coppie: "Scene da un matrimonio" è tutta vita vissuta, così realisticamente messa in scena che ci sentiamo tutti guardoni ( o almeno più del solito, il cinema lo è sempre - va pure detto che gli schermi sempre accesi sulle serie e i social attenuano la sensazione). Parliamo della versione originale con Liv Ullmann e Erland Josephson ( 1973), non del remake con Jessica [...] Vai alla recensione »

venerdì 10 dicembre 2021
Thomas Sotinel
Le Monde

Aperto da immagini di repertorio che oscillano tra degrado urbano e violenza poliziesca, il film di Ruizpalacios (in Concorso a Berlino 2021) racconta per metà del suo minutaggio la storia di Teresa e Montoya, poliziotti di cui si ricostruiscono le vicende personali e i motivi che li hanno portati a entrare nelle forze dell'ordine. I due sono una coppia, ed è alla loro voce narrante che il film si [...] Vai alla recensione »

venerdì 10 dicembre 2021
Valerio Caprara
Il Mattino

Molto raffinato, talvolta sin troppo minimalistico e meditativo ma tutto sommato all' altezza del credito raccolto dalla quarantenne regista francese Hansen-Love, Sull' isola di Bergman si modella sui percorsi turistici e psicologici di una coppia di cineasti che ha deciso di passare un' estate sull' isola di Faro, il buen retiro del sommo regista svedese Ingmar Bergman.

giovedì 9 dicembre 2021
Francesca Filiasi
Cult Week

Tempo fa seguivo una bellissima lezione su James Joyce dello scrittore Paolo Di Paolo, che parlando dell'Ulisse a un certo punto dice: "Per apprezzare l'Ulisse è necessario stringere un patto con il suo autore. E il patto è quello di essere disposti a non capire tutto di quest'opera". Ora, lungi da me paragonare Sull'isola di Bergman della regista francese Mia Hansen-Løve all'Ulisse di Joyce, ma di [...] Vai alla recensione »

giovedì 9 dicembre 2021
Stefano Giani
Il Giornale

Tony e Chris si ritagliano giorni a Faro, buen retiro del loro nume tutelare Ingmar Bergman. Da registi innamorati scrivono di sentimenti reali e immaginari. Fantasmi e sogni. Come l'idillio tra Amy e Joseph, rinato per un weekend e riesumato dal passato e dai ricordi. Poetica e talvolta scanzonata storia d'amore che corre fra cinema, scrittura e quotidianità intervallando gite turistiche, passioni [...] Vai alla recensione »

giovedì 9 dicembre 2021
Silvio Danese
Quotidiano Nazionale

Ispirarsi a Fårö annusando l' aria di Bergman, nel letto di Scene di un matrimonio, al vento del molo di Come in uno specchio... e restare seri. Anzi, nel dramma d' ambiente tra stati d' animo esistenziali e crisi di coppia. Succede a due cineasti, lui celebrato, maturo (l' anafettivo Roth), lei giovane, incerta, bloccata su una love story che diventa film nel film.

giovedì 9 dicembre 2021
Cristina Piccino
Il Manifesto

L'«isola di Bergman» a cui allude il titolo del nuovo film di Mia Hansen Løve è naturalmente Farö dove il regista svedese ha abitato e realizzato molti dei suoi capolavori - e due documentari dedicati ai suoi abitanti. Era stato durante le riprese di Persona (1965) che Bergman, innamoratissimo di Liv Ullman, aveva deciso di far costruire una casa lì per andarci a vivere insieme a lei.

giovedì 9 dicembre 2021
Emiliano Morreale
La Repubblica

È curioso pensare, nelle mode del cineturismo, che l' isola svedese di Faro viva anche del culto di Ingmar Bergman, il quale vi installò la sua dimora negli ultimi decenni di vita. I film del grande regista, e specie quelli dagli anni 60 in poi, non sembrano fatti per attrarre le folle nei luoghi in cui sono girati e immaginati. E anche i due protagonisti del film di Mia Hansen Løve, marito e moglie [...] Vai alla recensione »

giovedì 9 dicembre 2021
Alessandra Levantesi
La Stampa

Sull'isola di Bergman una Faro trasformata in un turistico museo alla memoria approdano Tim Roth, regista di successo, e Vicky Krieps, sceneggiatrice: coppia legata da una controversa complicità artistico-amorosa, su cui aleggia l'ombra del Maestro svedese. Forse rispecchiando il rapporto con l'ex marito Olivier Assayas, Mia Hansen Love imbastisce queste «scene da un matrimonio» e le mette a confronto [...] Vai alla recensione »

mercoledì 8 dicembre 2021
Vania Amitrano
Ciak

Chris e Tony sono una coppia di registi amanti del cinema di Ingmar Bergman che, in cerca di ispirazione, si trasferisce per un breve periodo sull'isola di Fårö, quella dove il grande maestro svedese girò alcuni dei suoi film più noti e dove trascorse gli ultimi anni della sua vita. Sull'isola la creatività dei due registi comincia a correre su binari diversi e a sviluppare percorsi sospesi tra immaginazion [...] Vai alla recensione »

martedì 7 dicembre 2021
Ilaria Feole
Film TV

Si mette in cantiere un film sulla vita di Anita Ekberg, e Anita sarà Monica Bellucci. The Girl in the Fountain scorre su due binari paralleli: da un lato c'è il documentario (come da manuale: immagini d'archivio + voci autorevoli), e dall'altro il mockumentary, un fasullo dietro le quinte per un film che non sarà mai. Il primo è corretto, ma senza guizzi: Anita viene incoronata miss Svezia, vola a [...] Vai alla recensione »

lunedì 6 dicembre 2021
Giovanni Spagnoletti
Close-up

Chiunque conosca un poco il cinema e in particolare quello del grande Ingmar Bergman, ricorderà che l'Isola di Fårö è stato uno dei luoghi prediletti del massimo regista del cinema svedese (ed è del tutto riduttivo definirlo solo così) dove ha vissuto e dove ha girato diversi suoi film. Se non ci sbagliamo, sono perlomeno sei e non certo secondari anche in una filmografia ricchissima: Come in uno specchio [...] Vai alla recensione »

mercoledì 1 dicembre 2021
Chiara Zuccari
Sentieri Selvaggi

C'è una sorta di ironica malinconia che percorre l'ultimo film di Mia Hansen-Løve, che con tenerezza rivolge lo sguardo alla propria biografia, rimestando e attingendo dal rapporto con l'ex compagno Olivier Assayas. In concorso all'ultimo festival di Cannes e ospite della sezione Surprise al Torino Film Festival, Bergman Island si presenta come una riflessione metacinematografica sul processo creativo [...] Vai alla recensione »

lunedì 29 novembre 2021
Massimiliano Schiavoni
Quinlan

Nel grande oceano trasversale del neorealismo proveniente dalle regioni meno ricche del pianeta trova la sua collocazione anche Lingui di Mahamat-Saleh Haroun, cineasta originario del Ciad invitato per la terza volta in concorso al Festival di Cannes 2021 (l'ultima volta era stato con Grigris) il cui nuovo film è adesso presentato nella sezione Fuori Concorso/Surprise dell'attuale Torino Film Festival. [...] Vai alla recensione »

martedì 20 luglio 2021
Luca Pacilio
Film TV

Sognato per anni, Paul Verhoeven si presenta con questo Benedetta, film tanto entusiasmante quanto potente e moderno. Tutto costruito sul principio della sospensione dell'incredulità - i miracoli e le visioni vengono da Dio o sono il frutto di una messa in scena (del cinema)? - cui è opposta la santità della carne e delle sue pulsioni. Verhoeven gioca a tutto campo, l'ironia non è rivolta mai al Mistero [...] Vai alla recensione »

giovedì 15 luglio 2021
Grazia Paganelli
Duels.it

Il primo film in lingua inglese di Mia Hansen-Love, Bergman Island è un'immersione intima in un ambiente che spinge alla riflessione e all'ascolto di sé, grazie all'osservazione diretta del paesaggio stupendo in cui è girato. Perché due registi lasciano la loro casa per trasferirsi sei settimane sull'isola di Faro, dove visse per più di trent'anni Ingmar Bergman? Semplicemente per cercare l'ispirazione [...] Vai alla recensione »

martedì 13 luglio 2021
Andrea Chimento
Il Sole-24 Ore

In lizza per la Palma d'oro, invece, «Bergman Island» di Mia Hansen-Løve.Protagonista una coppia di autori cinematografici in cerca di ispirazione per i loro prossimi film. Fiduciosi di trovarla in un posto speciale, la coppia si ritira per l'estate sull'isola tanto cara al grande regista del cinema svedese Ingmar Bergman. Giunti sull'isola di Fårö, i due cercano di abbozzare qualche idea immersi nella [...] Vai alla recensione »

martedì 13 luglio 2021
Federico Pedroni
Cineforum

Chris e Tony (Tim Roth e Vicky Krieps) sono una coppia di registi. Li conosciamo a bordo di un piccolo aereo - su cui lei è disperatamente nervosa -, poi su una macchina a noleggio, con un navigatore che pronuncia a fatica la complessa toponomastica svedese, infine su un traghetto, a bordo del quale ammirano la vista della loro destinazione. La meta è Fårö, l'isola del Mar Baltico dove Ingmar Bergman [...] Vai alla recensione »

lunedì 12 luglio 2021
Valerio Sammarco
La Rivista del Cinematografo

Ah, l'isola di Fårö. Luogo-rifugio di uno tra i più grandi cineasti del XX secolo, Ingmar Bergman, che lì girò anche sei dei suoi innumerevoli film (su tutti, Persona) e che oggi ospita la Fondazione che porta il suo nome oltre ad altri innumerevoli cimeli, vedi il letto di Scene da un matrimonio ("film dopo il quale milioni di persone divorziarono"), motivo di interesse per turisti appassionati che [...] Vai alla recensione »

lunedì 12 luglio 2021
Adriano De Grandis
Il Gazzettino

Una coppia di registi americani si reca nell'isola di Fårö, sulle orme del grande regista svedese Ingmar Bergman, per trovare anche l'spirazione al loro prossimo film. La regista parigina affronta l'ennesimo sconfinamento tra realtà e finzione, dove la costruzione artistica si affaccia e si confonde con la quotidianità, in un corto circuito ormai piuttosto abusato.

lunedì 12 luglio 2021
Teresa Marchesi
Huffington Post

Se al posto di Spike Lee a presiedere la giuria di Cannes ci fosse Woody Allen - cosa purtroppo impossibile in tempi di #MeToo - da bergmaniano di ferro gradirebbe molto "Bergman Island" di Mia Hansen - Love. Vera protagonista del film è l'isola di Faro, dove Bergman ha girato "Come in uno specchio", "Persona", "Vergogna", "Passione" e in parte "Scene da un matrimonio" , e dove ha vissuto per trentacinque [...] Vai alla recensione »

NEWS
TRAILER
lunedì 22 novembre 2021
 

Regia di Mia Hansen-Løve. Un film con Vicky Krieps, Tim Roth, Mia Wasikowska, Anders Danielsen Lie, Anki Larsson. Da martedì 7 dicembre al cinema. Guarda il trailer »

NEWS
mercoledì 10 novembre 2021
 

Una coppia di registi trascorre l'estate nei luoghi amati da Bergman. Vai all'articolo »

TRAILER
mercoledì 8 settembre 2021
 

Regia di Mia Hansen-Løve. Un film con Mia Wasikowska, Tim Roth, Vicky Krieps, Anders Danielsen Lie, Melinda Kinnaman. Prossimamente al cinema. Guarda il trailer »

CANNES FILM FESTIVAL
mercoledì 14 luglio 2021
Marzia Gandolfi

Presentato in Concorso a Cannes e prossimamente al cinema. Vai all'articolo »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2023 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati