Il grande passo

Film 2019 | Commedia, +13 96 min.

Anno2019
GenereCommedia,
ProduzioneItalia
Durata96 minuti
Al cinema1 sala cinematografica
Regia diAntonio Padovan
AttoriStefano Fresi, Giuseppe Battiston, Flavio Bucci, Francesco Roder, Camilla Filippi Vitaliano Trevisan, Roberto Citran, Teco Celio, Luisa De Santis, Pascal Zullino.
Uscitagiovedì 20 agosto 2020
DistribuzioneTucker Film, Parthénos
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 2,44 su 5 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Antonio Padovan. Un film con Stefano Fresi, Giuseppe Battiston, Flavio Bucci, Francesco Roder, Camilla Filippi. Cast completo Genere Commedia, - Italia, 2019, durata 96 minuti. Uscita cinema giovedì 20 agosto 2020 distribuito da Tucker Film, Parthénos. Oggi tra i film al cinema in 1 sala cinematografica Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,44 su 5 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Il grande passo tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Un incontro tra fratelli che non si erano mai incontrati. Il film è stato premiato a Torino Film Festival, Il grande passo è 5° in classifica al Box Office. giovedì 6 agosto ha incassato € 1.710,00 e registrato 285 presenze.

Consigliato nì!
2,44/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA 2,38
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO NÌ
Un film di antieroi comici che con generosità elogia i sognatori con i suoi protagonisti.
Recensione di Marzia Gandolfi
martedì 26 novembre 2019
Recensione di Marzia Gandolfi
martedì 26 novembre 2019

Mario vive a Roma, Dario nel Polesine. Mario ha una ferramenta, Dario un casolare. Mario segue le regole, Dario le disprezza. Figli dello stesso padre e di madre diversa, Mario e Dario sono fratelli ma non hanno niente in comune. Lontani e spaiati, condividono soltanto il dolore dell'abbandono paterno. La follia di Dario, genio incompreso dell'ingegneria aerospaziale, provoca suo malgrado la loro riunione. Dopo un tentativo di lanciarsi sulla Luna finito con un campo incendiato e la denuncia del vicino, Dario viene condannato al ricovero coatto ma l'intervento provvidenziale di Mario cambia il corso degli eventi e punta la Luna.

Favola lunare di Antonio Padovan (Finchè c'è prosecco c'è speranza), Il grande passo s'inscrive nella tradizione della commedia italiana, in cui si distingue senza sovvertirla.

Alla maniera del personaggio affaccendato e immerso di Giuseppe Battiston, il film di Padovan avanza per tentativi e (s)lanci che provano a staccare terra con risultati altalenanti. Il punto forte (e morbido) del film sono i due protagonisti, innocenti a piene mani, che smussano gli angoli di un mondo cinico.

A immagine dei suoi eroi ammaccati, Il grande passo è un film generoso. Generoso coi suoi personaggi e generoso nel suo elogio ai 'sognatori' che appena si mettono a parlare della Luna innalzano la prosa del quotidiano a un grado di rarefazione lirica toccante. Padovan non dimentica di mostrare il biasimo di cui sono bersaglio i visionari senza pigiare mai sul tasto della 'cattiveria'.

La costruzione ironica del personaggio fallimentare e inadeguato è bilanciata da una dolcezza che 'conviene' ai suoi antieroi comici, che coltivano la leggerezza a dispetto della 'gravità'. E la gravità diventa la condizione di misura di un film che scommette sulla Luna ma non decolla facendosi emblema della cronica difficoltà del cinema italiano a raccontare con suggestione storie e vite, cogliendone i tratti reali e mescolandoli a echi letterari.

Esiste, nella lunga tradizione letteraria italiana, un repertorio di immagini e poeti lunari che trovano nella solo presenza della Luna un momento di sospesa contemplazione e di rapimento. Per non parlare della copiosa letteratura (e filmografia) di figure paradigmatiche e conflitti illuminanti ispirate dal Nordest. Il grande passo è lontano dalla precisione antropologica con cui il Nordest veniva messo in scena, in un passato prossimo della commedia nostrana, nella specificità caratteriale e comportamentale dei suoi abitanti.

Padovan accende i motori di una favola cosmicomica coi piedi per terra e il cuore sulla Luna e poi infila la scorciatoia poetica del perdente (riscattato), figura sufficientemente stereotipata per funzionare a qualsiasi latitudine, declinata in due corpi che incarnano da soli la romanità e la 'nordestinità'. Il grande passo è in fondo l'incontro di due influenze maggiori, guarda a nordest della "commedia all'italiana" e scommette sul 'ménage di coppia' Nord(est) e Sud.

Senza 'inguaiare' il cinema italiano, Giuseppe Battiston e Stefano Fresi abitano con lunghi silenzi e poetica marginalità le deserte pianure venete coi suoi personaggi da bar e l'imprescindibile Roberto Citran, quieto e distinto incantesimo che da anni rischiara il cinema italiano. Le reminiscenze, forti e onorabili, restano tuttavia disattivate. A mancare è pure quell'abilità che aveva Carlo Mazzacurati a mostrare il vuoto della provincia, a trovare un altrove nella provincia. In un film che ha la Luna come orizzonte di riferimento a venir meno è il balzo fuori da un quadro limitato e un'immagine convenzionale. Il grande passo resta a terra, quella terra da cui anche per Dario è così "difficile andarsene". Ma attendiamo fiduciosi il prossimo lancio.

Sei d'accordo con Marzia Gandolfi?
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
domenica 5 luglio 2020
ellebi

Trovo che la storia sia tanto reale quanto divertente,fantastica ed ingenua, ma di una ingenuità che ci prova a porsi come valore aggiunto.  Ci aiuta così a comprendere quanto, all'interno di dinamiche personali e famigliari, sia fondamentale : riuscire a guardare avanti,giorno dopo giorno, mese dopo mese, anno dopo anno, puntare lo sguardo oltre i limiti di una vita che non [...] Vai alla recensione »

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
lunedì 25 novembre 2019
Adriano De Grandis
Il Gazzettino

Mario (Giuseppe Battiston) ha un sogno fin da bambino: costruire un razzo per andare sulla Luna. Vive nel Polesine ed è considerato il matto del paese. All'ennesimo problema creato, rischia il carcere. In soccorso arriva da Roma il fratello (di solo padre) Dario (Stefano Fresi), per risolvere la questione. Una favola leggera, che cerca di costruire anche una solidarietà tra due personaggi che non si [...] Vai alla recensione »

lunedì 25 novembre 2019
Elisa Battistini
Quinlan

Dario ha costruito un razzo per andare sulla Luna: il lancio, da un campo del Polesine, non riesce e anzi l'uomo brucia involontariamente l'appezzamento di terra del vicino. Le autorità del luogo, per risolvere la faccenda, chiamano il fratellastro di Dario, Mario, che vive a Roma con la mamma e che praticamente non conosce il figlio di primo letto del padre (che del resto ha abbandonato anche lui). [...] Vai alla recensione »

lunedì 25 novembre 2019
Tonino De Pace
Sentieri Selvaggi

Come già accadeva in Tito e gli alieni, l'equilibrata commedia di Paola Randi, anche in Il grande passo, lo spazio celeste diventa il rifugio privilegiato di chi non ha più nulla da sperare e da amare su questa terra. Dario Cavalieri (Giuseppe Battiston) vive in un profondissimo nord che neppure le mappe lo riportano, è un solitario, ma è anche quasi ingegnere aerospaziale e progetta di andare sulla [...] Vai alla recensione »

domenica 24 novembre 2019
Federico Pontiggia
Il Fatto Quotidiano

Gemelli diversi. Nella realtà e nella finzione, dove condividono il set per la prima volta: Giuseppe Battiston e Stefano Fresi. Nell'opera seconda di Antonio Padovan (Finché c'è Prosecco c'è speranza) Il grande passo incarnano rispettivamente Dario e Mario Cavalieri, due fratelli, meglio, fratellastri simili fisicamente, ma differenti per carattere, storia e volontà: il primo nel rovigotto sogna, [...] Vai alla recensione »

NEWS
BOX OFFICE
venerdì 7 agosto 2020
Andrea Chirichelli

Terzo giorno di fila in testa alla classifica per Parasite (guarda la video recensione), che ieri ha ottenuto oltre 4500 euro, seguito da Favolacce (guarda la video recensione), prossimo a superare quota 140mila euro complessivi, mentre al terzo posto [...]

TRAILER
lunedì 13 luglio 2020
 

Un film di sognatori per far ripartire il cinema. Dal 20 luglio in tour nelle arene, dal 20 agosto in sala.  Guarda il trailer »

NEWS
giovedì 2 luglio 2020
 

Disponibile su MYmovies sabato 4 luglio alle 20.00, il film inaugura un'edizione ricca di corti, lunghi ed eventi speciali. Prenota un posto »

NEWS
mercoledì 12 febbraio 2020
 

Un incontro tra fratelli che non si erano mai incontrati. Un film di Antonio Padovan, con Stefano Fresi e Giuseppe Battiston. Vai all'articolo »

TORINO FILM FESTIVAL
martedì 26 novembre 2019
Marzia Gandolfi

Favola cosmicomica che punta la Luna con Giuseppe Battiston e Stefano Fresi. Presentato al TFF.  Vai all'articolo »

winner
miglior attore
Torino Film Festival
2019
SHOWTIME
    Oggi distribuito in 1 sala cinematografica
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati