The Glorious Acceptance of Nicolas Chauvin

Film 2018 | Drammatico 26 min.

Regia di Benjamin Crotty. Un film Da vedere 2018 con Alexis Manenti, Antoine Cholet, Pauline Jacquard, Caroline Deruas Garrel, Ragnar Arni Agustsson. Cast completo Genere Drammatico - Francia, 2018, durata 26 minuti. Valutazione: 3,50 Stelle, sulla base di 1 recensione.

Condividi

Aggiungi The Glorious Acceptance of Nicolas Chauvin tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Un lungo monologo che ripercorre le tappe della sua vita di un soldato rivoluzionario.

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES 3,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ
Scheda Home
Critica
Premi
Cinema
Trailer
Irriverente provocazione dada e insieme riflessione sul presente, con una punta di humour surreale.
Recensione di Emanuele Sacchi
lunedì 17 febbraio 2020
Recensione di Emanuele Sacchi
lunedì 17 febbraio 2020

Nicolas Chauvin, veterano dell'armata di Napoleone Bonaparte e padre dello "sciovinismo", riceve un premio alla carriera: durante il suo discorso di ringraziamento si lascia andare a un monologo surreale sulla sua visione del mondo, finché un incontro "spettrale" con un cavaliere crociato cambia il corso della sua (e nostra?) esistenza.

Un'opera sperimentale breve e fulminante, che colloca, alla maniera di Tom Stoppard (Rosencrantz e Guildenstern sono morti) e Albert Serra (El cant dels ocells), un personaggio storico in un contesto anacronistico, per riflettere sulla nostra percezione del passato.

Benjamin Crotty trova in Nicolas Chauvin un'ideale incarnazione vivente dei mali di Francia, di oggi e di ieri. In un tour de force grottesco e allegorico, con Alexis Manenti istrionico nei panni di Chauvin, ci addentriamo in una visione del mondo razzista e colonialista, propria di chi ha contribuito a ingiustizie che perdurano tuttora. Almeno finché Chauvin non è costretto ad acquisire consapevolezza della propria bidimensionalità e a intraprendere un doloroso percorso di interrogazione sul senso stesso della sua esistenza. Fino a preparare il terreno per un gran finale, dalle parti dei Monty Python e della stand-up comedy.

Un lavoro mirabile su più livelli, proiettato e premiato in vari festival internazionali - tra cui la sezione "Signs of Life" di Locarno Film Festival - e destinato a far riflettere oltre che, superficialmente, a divertire, in virtù della sua singolarità. Pregevole il comparto tecnico, con la fotografia affidata al grande Sean Price Williams, collaboratore abituale di Noah Baumbach e dei fratelli Safdie.

NEWS
[LINK] FESTIVAL
venerdì 7 febbraio 2020
Emanuele Sacchi

Corto come febbraio, il mese più breve dell'anno. Ma anche come cortometraggio, il formato breve del cinema. È su questi concetti che il Locarno Film Festival ha fondato la sua iniziativa online Locarno Shorts Weeks.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati