Quello che i Social non Dicono - The Cleaners

Film 2018 | Documentario, 90 min.

Titolo originaleThe Cleaners
Anno2018
GenereDocumentario,
ProduzioneGermania, Brasile, Italia
Durata90 minuti
Regia diHans Block, Moritz Riesewick
Uscitadomenica 14 aprile 2019
TagDa vedere 2018
DistribuzioneI Wonder Pictures
MYmonetro 2,94 su 4 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Hans Block, Moritz Riesewick. Un film Da vedere 2018 Titolo originale: The Cleaners. Genere Documentario, - Germania, Brasile, Italia, 2018, durata 90 minuti. Uscita cinema domenica 14 aprile 2019 distribuito da I Wonder Pictures. - MYmonetro 2,94 su 4 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Quello che i Social non Dicono - The Cleaners tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Uno sguardo sull'oscuro e sotterraneo mondo di Internet da cui vengono rimossi i contenuti più discutibili. In Italia al Box Office Quello che i Social non Dicono - The Cleaners ha incassato nelle prime 6 settimane di programmazione 27,4 mila euro e 5,1 mila euro nel primo weekend.

Consigliato sì!
2,94/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 2,88
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ
Trailer in italiano

Impostazioni dei sottotitoli

Posticipa di 0.1s
Anticipa di 0.1s
Sposta verticalmente
Sposta orizzontalmente
Grandezza font
Colore del testo
Colore dello sfondo
0:00
/
0:00
Caricamento annuncio in corso
Viaggio tra i censori dei social: una visione necessaria che lascia tuttavia un'amara sensazione di sconfitta.
Recensione di Emanuele Sacchi
mercoledì 10 aprile 2019
Recensione di Emanuele Sacchi
mercoledì 10 aprile 2019

Lo dicono gli studi di sociologia e filosofia, lo approfondiscono Zygmunt Bauman, Jaron Lanier e innumerevoli altri. Ma ancor di più ci aiutano a comprenderlo l'andamento di molte tornate elettorali o i meccanismi con cui oggi viene fabbricato il consenso di massa. Il mondo dei social network non assomiglia nemmeno lontanamente a quello che credevamo potesse divenire il mondo della Rete alla fine degli anni 90. Dove allora si parlava di condivisione e di spazi infiniti a disposizione dell'offerta culturale, di un sapere sterminato e libero, oggi è una questione di controllo, influenza, visibilità. L'universo regolato dalla logica della popolarità e dalle tecniche esasperate per ottenerla, quello di un celebre episodio di Black Mirror, è intorno a noi: Google, Facebook o Twitter hanno contribuito a renderlo ciò che è e tuttora osservano quel che accade, incuranti dell'impatto sull'ecosistema della specie umana. The Cleaners indaga su questo, concentrandosi sulla componente più sommersa e meno nota del mondo dei social network.

I documentaristi tedeschi Hans Block e Moritz Riesewieck intendono mostrarci volto e personalità delle persone incaricate di ignorare o rimuovere i contenuti postati su Facebook o YouTube e segnalati come nocivi da utenti del social network.

Lo spettatore non vede quasi mai questi video o queste immagini, ma ne intuiamo la natura o ascoltiamo il disturbante resoconto verbale degli esaminatori. Si tratta di video di suicidi tentati o realizzati, di immagini pedopornografiche o che inneggiano a pulizia etnica; o ancora di video di decapitazioni da parte dell'ISIS. Materiale di scarto del pensiero umano, morboso, scabroso, non filmabile; qualcosa che rifiutiamo, di cui preferiamo ignorare l'esistenza. E che lavoratori perlopiù filippini sono obbligati a visionare come in una catena di montaggio, arrivando a vagliare qualcosa come 25.000 immagini al giorno per decidere cosa ignorare e cosa cancellare. Talora riportando conseguenze psichiche irreversibili.

The Cleaners racconta questo, tracciando un filo invisibile che collega lo sfruttamento e insieme l'assurdità di affidare contenuti delicati a una sorta di commissione di censura inadeguata: in un caso chi deve decidere non sa distinguere un torturatore dell'esercito americano da un membro dell'ISIS, in un altro giudica in base al proprio credo religioso quel che è lecito e quel che non lo è. Il passo successivo, ossia l'astrazione che porta a osservare i social network nel loro complesso e il loro impatto su vasta scala - l'elezione di Trump, la caccia all'uomo che si è scatenata in Myanmar contro i Rohingya, già raccontata da Schroeder in Il venerabile W. - è una logica conseguenza, che The Cleaners illustra senza giri di parole.

Talora eccedendo nelle semplificazioni, ma d'altronde, comprimere in 88 minuti tematiche così ramificate e complesse significa necessariamente dover ricorrere a dei momenti didattico-esplicativi (l'accostamento dei "ripulitori" di immagini alle sterminate discariche di rifiuti indifferenziati).

Quella di The Cleaners resta in ogni caso una visione formativa e utile, nonostante lasci al termine una sconfortante sensazione di sconfitta e di amarezza, conseguenza della riflessione sulla concentrazione di potere nelle mani di chi non intende, né è in grado di utilizzarlo in maniera virtuosa. Il futuro che abbiamo immaginato nei film di fantascienza più ottimisti, che sfoggiavano taxi volanti e guardavano allo sviluppo tecnologico come a una spinta evolutiva inarrestabile, non è mai sembrato così lontano.

Sei d'accordo con Emanuele Sacchi?

QUELLO CHE I SOCIAL NON DICONO - THE CLEANERS disponibile in DVD o BluRay su IBS

DVD

BLU-RAY
€12,99
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
sabato 13 aprile 2019
Gianluca Vignola
Sentieri Selvaggi

Cancella, ignora, cancella, ignora, cancella, ignora. Come un disco incantato sono queste le parole in loop che ritornano all'inizio di The Cleaners - Quello che i social non dicono. A pronunciarle sono dei ragazzi filippini, chiusi al buio in grattaceli da cui guardare il mondo, e dalle cui altitudini poter credere di saperlo governare, quel pianeta ai loro piedi.

martedì 9 aprile 2019
Matteo Marelli
Film TV

Chi sono i cleaners? Per provare a capirlo azzardiamo una metafora culinaria. La nostra epoca di consumo seriale impone un'estetica alimentare: la carne deve essere ben sezionata, resa asettica, poi impacchettata ed esposta in vendita. Le frattaglie sono inadatte, quanto di più nascosto e quindi più intollerabile alla vista e per questo spesso rimosse.

lunedì 1 aprile 2019
Sergio Lorizio
Ciak

Non pensate che Quello che i social non dicono - The Cleaners sia l'ennesimo film che cavalca con furbizia il tema dei pericoli della Rete e che ha per protagonisti, e vittime, donne o adolescenti più o meno ingenui in balia di orchi pronti a sbranarli. Il lavoro di Hans Block e Moritz Riesewieck è un potente docu-thriller che sin dalle prime sequenze, attraverso l'uso sapiente delle immagini, del [...] Vai alla recensione »

NEWS
TRAILER
martedì 26 marzo 2019
 

Chi si nasconde dietro Facebook e Google? Quando postiamo i video e le foto sui nostri smartphone e personal computer dove finiscono? È davvero un algoritmo a decidere ciò che vediamo? Il film è l'esclusiva inchiesta giornalistica che ha sconvolto il [...]

NEWS
lunedì 25 marzo 2019
 

Chi si nasconde dietro Facebook e Google? Quando postiamo i video e le foto sui nostri smartphone e personal computer dove finiscono? È davvero un algoritmo a decidere ciò che vediamo? Il film è l'esclusiva inchiesta giornalistica che ha sconvolto il [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati