Roma

   
   
   

L'altra metà del cielo Valutazione 4 stelle su cinque

di Writer58


Feedback: 52520 | altri commenti e recensioni di Writer58
domenica 9 dicembre 2018

Breve nota autobiografica: ho vissuto per diversi anni (dal 1981 al 1985) proprio nella colonia Roma, il quartiere di Città del Messico ritratto nel film di Cuaròn. Era un quartiere residenziale, insidiato dallo sviluppo urbano che lo ha parzialmente snaturato e dalla proliferazione di strade ad altissimo traffico (Insurgentes, Chapultepec, Monterrey)  che ne hanno lacerato il tessuto. Tuttavia, il quartiere manteneva una sua grazia fatta di palazzine liberty, neoclassiche e art déco, piccoli parchi e piazzette con i nomi degli stati del Messico e delle città dell'America Latina. Almeno fino al 1985, quando un devastante terremoto si abbattè sul Distretto Federale distruggendo centinaia di edifici, soprattutto nel centro di Città del Messico.
Il film di Cuaròn ripercorre il periodo dell'infanzia del regista, all'inizio degli anni '70, epoca in cui il Messico coniugava spinte nazionaliste, politiche terzomondiste e violente repressioni delle proteste popolari. Lo sguardo del regista tiene in equilibrio la dimensione privata (la sua casa della fanciullezza, i rapporti tra i fratelli, il ruolo di Cleo, la domestica, le dinamiche tra i genitori) con quella pubblica (le periferie fatiscenti, il massacro del '71 degli studenti scesi in piazza). 
Cuaròn ha affermato di aver attinto a piene mani alla sua biografia nella realizzazione della pellicola. Il film è visto attraverso gli occhi di Cleo, domestica indigena tuttofare che si occupa della casa, delle sette persone che ci vivono (padre, madre, nonna e quattro figli), del cane, lavorando  senza tregua dal mattino alla sera, pulendo, facendo il bucato, mettendo i bambini a dormire, svegliandoli, servendo loro la colazione, pranzo e cena. Realizza questi compiti con una partecipazione affettiva che le viene riconosciuta e restituita dai minori.
La prospettiva di Cleo si salda a quella di Sofia, la sua "padrona". Donne molto diverse tra di loro -Sofia è una biochimica che appartiene alla media borghesia, è sposata con un medico, è di ascendenze spagnole; Cleo è una giovane indigena mixteca costretta a servire in una casa borghese-, sono accomunate dalla loro condizione femminile. Infatti, Cleo sarà abbandonata dal suo compagno  appena gli comunica di essere incinta. Allo stesso tempo, il marito di Sofia lascia la moglie per un'altra donna e scompare dalla vita della sua famiglia. 
In una società maschilista, le donne sono condannate a essere emarginate dal potere, sono relegate all'ambito famigliare e di cura  dei figli. Eppure sono loro che garantiscono la continuità della specie, la riproduzione dell'educazione e della cura dell'altro, elementi indispensabili della civiltà e dell'assetto sociale. 
Omaggio alle donne significative dell'infanzia del regista (Cuaron ha definito la sua tata come "la mia seconda madre"), "Roma" richiama, nonostante la differenza dei contesti, alcune opere fondamentali del neorealismo italiano: la stessa fotografia  in un intenso bianco e nero, la stessa caratterizzazione efficace e non enfatica dei personaggi, le stesse periferie desolanti e degredate. Anche il richiamo ad alcune produzioni di Ozu non è infondato:
Credo tuttavia che la cifra dell'opera di Cuaròn risieda nel ritratto di un universo  "salvato" dalle donne, sia metaforicamente, sia in senso proprio (emblematica la scena in cui Cleo, pur non sapendo nuotare, si avventura in mare per salvare i due bambini che rischiano di affogare tra le onde). 
Un ottimo film, poco spettacolare, ma di grande spessore e profondità di lettura.

[+] lascia un commento a writer58 »
Sei d'accordo con la recensione di Writer58?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
76%
No
24%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di Writer58:

Vedi tutti i commenti di Writer58 »
Roma | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Paola Casella
Pubblico (per gradimento)
  1° | writer58
  2° | antonio montefalcone
  3° | toni mais
  4° | samanta
  5° | vanessa zarastro
  6° | fabio
  7° | cinefoglio
  8° | zarar
  9° | jackbeauregard
10° | fabiofeli
11° | cinephilo
12° | mauro.t
13° | kimkiduk
14° | alesimoni
15° | fulviowetzl
16° | boffese
17° | miguelangeltarditti
18° | daniela montanari
19° | jardena
20° |
21° | lorifu
22° | mauridal
23° | stefanocapasso
24° | cartoons'' caf�
25° | freerider
26° | maurizio.meres
27° | francesco zennaro
28° | peergynt
Writers Guild Awards (1)
Festival di Venezia (1)
Premio Oscar (13)
Producers Guild (1)
Spirit Awards (2)
Goya (2)
Golden Globes (5)
Directors Guild (2)
David di Donatello (2)
Critics Choice Award (12)
BAFTA (11)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 |
Uscita nelle sale
lunedì 3 dicembre 2018
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità