Borromini e Bernini - Sfida alla perfezione

Film 2023 | Documentario, Arte,

Anno2023
GenereDocumentario, Arte,
ProduzioneItalia
Regia diGiovanni Troilo
Uscitalunedì 15 maggio 2023
TagDa vedere 2023
DistribuzioneNexo Digital
MYmonetro 3,00 su 4 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Giovanni Troilo. Un film Da vedere 2023 Genere Documentario, Arte, - Italia, 2023, Uscita cinema lunedì 15 maggio 2023 distribuito da Nexo Digital. - MYmonetro 3,00 su 4 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Borromini e Bernini - Sfida alla perfezione tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Ultimo aggiornamento mercoledì 10 maggio 2023

Questa è la storia di Borromini, un uomo che si priva di tutto per inseguire un sogno, che si fa tutt'uno con la sua arte. E della sua sfida artistica con Bernini. In Italia al Box Office Borromini e Bernini - Sfida alla perfezione ha incassato nelle prime 12 settimane di programmazione 212 mila euro e 204 euro nel primo weekend.

Consigliato sì!
3,00/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 3,00
PUBBLICO
CONSIGLIATO SÌ
Un doc che si focalizza sulla personalità dei due artisti, trattando fragilità e punti di forza.
Recensione di Rossella Farinotti
mercoledì 10 maggio 2023
Recensione di Rossella Farinotti
mercoledì 10 maggio 2023

Le controversie tra grandi personalità sono sempre esistite. Se poi i soggetti sono due artisti allora la sfida si fa più interessante. Nell'ambito culturale la lotta dei talenti e degli ego ha portato dei frutti importanti, si pensi alla caparbia di Tintoretto che, per farsi accettare nei circuiti "giusti" imbrogliava e vinceva o, nel Novecento, alla celebre coppia del cinema Fellini/Visconti che, nemici dal forte carattere e dalla raffinata bravura, gareggiavano a suon di capolavori. Basta fare qualche passo indietro nella storia, giungere al barocco, per seguire le vicende e le azioni di due grandi personalità: Borromini (1599-1667) e Bernini (1598-1680). Un architetto e uno scultore in gara nella Roma più attiva di sempre dal punto di vista culturale. Una città dove vige il potere in particolare di tre papi che, per più di quarant'anni, si sono susseguiti lasciando tracce importanti alle loro spalle.

La Roma di Urbano VIII, Innocenzo X e Alessandro VII rappresenta lo scenario più vivido dal punto di vista culturale del periodo: chiese, piazze, palazzi, colonnati, fontane vengono pensati e creati per dimostrare il potere eterno dell'uomo nella città immortale.

Il film di Giovanni Troilo racconta questa storia focalizzandosi sulla personalità dei due artisti, concentrando l'attenzione sulle diverse peculiarità che li hanno poi resi immortali, trattando fragilità e punti di forza, enfatizzandone tormenti e talento.

Borromini qui è il più spalleggiato anche dai critici - come dichiara apertamente il regista Waldemar Januszczak -, studiosi e appassionati che intervengono durante la narrazione, rendendo i codici visivi più chiari e poetici. Simbologie e misteri, equilibri e drammaticità, pieni e vuoti, triangoli, quadrati e croci: la narrazione è composta da immagini di opere e architetture speciali.

Da strutture complesse - sia architettoniche che ornamentali - che vengono composte per giungere a risultati dove artisti e scultori prima di loro non erano mai arrivati. Quasi a "toccare il cielo". Le opere architettoniche di Borromini lasciano senza fiato: è più contemporaneo degli altri, tanto da sentirsi spesso negare alcuni progetti dai committenti, come racconta la curatrice Aindrea Emelife. Di sofferenze e litigi Borromini ne assorbe molti, come si evince dallo sguardo intenso di Jacopo Olmo Antinori in contrapposizione con la calma di Bernini/Pierangelo Menci.

Un episodio notorio e qui raccontato riguarda lo smacco rivolto a Bernini quando la cupola di San Pietro presenterà una crepa e gli farà perdere la gara per la costruzione del secondo campanile. Perdita che viene riassorbita dalla chiamata a creare La fontana dei Quattro Fiumi (1598 - 1680). Bernini si aggiudica questa importante commessa, Borromini ne rimane lacerato. Ma il talento non si placa e realizzerà interventi che, ancora oggi, si possono fruire da Palazzo Barberini a San Pietro, da San Carlo alle Quattro Fontane fino alla straordinaria Chiesa di Sant'Ivo alla Sapienza.

PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
mercoledì 17 maggio 2023
Maramaldo

Il potere è così. Sceglie a piacimento ossia a capriccio. Non sono sicuro per quel potere di allora che mi sembra munito di sapienza e buon gusto, certo anche con forti dosi di arbitrarietà, intolleranza e oscurantismo.  Per rendere l'idea nel film si caricaturano i pontefici addobbandoli con mise da Guerre Stellari. Il film è una buona illustrazione, indispensabile [...] Vai alla recensione »

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
martedì 16 maggio 2023
Carolina Iacucci
Cinematographe

Borromini e Bernini. Sfida alla perfezione si serve dell'interpretazione muta di Jacopo Olmo Antinori per riportare in vita Francesco Borromini, nato Francesco Castelli, che, dal grande nord del Canton Ticino, arriva nella Roma chiaroscurale dei Papi e dei "tagliagole". Da allora, rimasto 'orfano' dello zio che lo guidava, viene notato da Giovanni Maderno, architetto alla sovrintendenza della fabbrica [...] Vai alla recensione »

lunedì 15 maggio 2023
Marco Bolsi
Sentieri Selvaggi

Bernini-Borromini è un dittico indissolubile e non si potrebbe comprendere meglio la valenza dei due se non attraverso un confronto che gli stessi artisti, coevi, vissero nella Roma barocca in un secolo, il Seicento, in cui l'applicazione dei principi della Controriforma cattolica richiedeva il contributo indispensabile di architetti, pittori e scultori: richiamare a sé i fedeli, attirarli nei luoghi [...] Vai alla recensione »

martedì 9 maggio 2023
Sara Colombini
Film TV

Nella Roma del Seicento, lo scontroso e competitivo Borromini ambisce a diventare architetto, ma l'artista prediletto dal papa è già Bernini. Raccontando le loro carriere storicamente intrecciate ma conflittuali, il docufilm di Troilo inscena il confronto e l'antagonismo tra queste due forze umane e artistiche che definiscono il barocco attraverso la presenza di una coppia di attori silenziosi che [...] Vai alla recensione »

NEWS
TRAILER
giovedì 30 marzo 2023
 

Un viaggio visivo nella grande bellezza di Roma attraverso la straordinaria stagione del Barocco. Dal 15 al 17 maggio al cinema. Guarda il trailer »

RECENSIONI MYMOVIES
PUBBLICO
RASSEGNA STAMPA
SHOWTIME
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2024 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati