È Arrivato il Broncio

Film 2018 | Animazione Film per tutti 90 min.

Titolo originaleHere Comes the Grump
Anno2018
GenereAnimazione
ProduzioneGran Bretagna, Messico
Durata90 minuti
Al cinema9 sale cinematografiche
Regia diAndres Couturier
AttoriIan McShane, Toby Kebbell, Lily Collins .
Uscitagiovedì 1 marzo 2018
DistribuzioneM2 Pictures
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: Film per tutti
MYmonetro Valutazione: 3,00 Stelle, sulla base di 2 recensioni.

Regia di Andres Couturier. Un film con Ian McShane, Toby Kebbell, Lily Collins. Titolo originale: Here Comes the Grump. Genere Animazione - Gran Bretagna, Messico, 2018, durata 90 minuti. Uscita cinema giovedì 1 marzo 2018 distribuito da M2 Pictures. Oggi tra i film al cinema in 9 sale cinematografiche Consigli per la visione di bambini e ragazzi: Film per tutti Valutazione: 3,00 Stelle, sulla base di 2 recensioni.

Condividi

Aggiungi È Arrivato il Broncio tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Per un ragazzino riservato come Terry, trascorrere le vacanze estive nello straordinario parco divertimenti della nonna Mary, era un'esperienza incredibile. In Italia al Box Office È Arrivato il Broncio ha incassato nelle prime 3 settimane di programmazione 1,6 milioni di euro e 519 mila euro nel primo weekend.

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES 3,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ
Un'avventura tra due dimensioni e più livelli, che diverte quanto basta.
Recensione di Marianna Cappi
giovedì 1 marzo 2018
Recensione di Marianna Cappi
giovedì 1 marzo 2018

Il Broncio, il mago maldestro e arrabbiato che sparge grigiore e tristezza sul variopinto regno di Groovynham, non si è sempre chiamato così. Prima il suo nome era Sorriso, il suo umore era allegro e il suo cuore batteva per la bella Mary. Un re impaziente, però, l'ha imprigionato e ha esiliato lei in un'altra dimensione, quella terrena, per la precisione nella Londra degli anni Settanta. Parecchi decenni dopo, è il nipotino di Mary, il giovane Terry, a venire catapultato nella magica terra della nonna, dove una principessina lo scambia per il suo salvatore e il Broncio dichiara guerra ad entrambi.

Come Dorothy nel Mago di Oz, Terry vorrebbe solo tornare a casa, ma la strada è lastricata di imprevisti e scoperte, e poi c'è quella pazzerella della principessa Alba, unica superstite dell'ondata di malinconia indotta, e Terry è un bravo ragazzino e non se la sente di abbandonarla al suo destino.

Con l'aiuto di un navigatore satellitare alquanto particolare i due attraverseranno i paesi che Terry credeva esistessero solo nella fantasia della nonna: luoghi abitati da palloncini parlanti, orchidee sussurranti, personaggi psichedelici, cani-maiali dal naso smontabile, che si susseguono come tappe di un'avventura picaresca o livelli di un video-game, dentro un mondo che ha i colori del "Lorax".

Ispirato al personaggio principale di una serie animata degli anni '70 (ripresi qui come punto di partenza, e cioè come epoca del prologo), il film diretto da Andrés Couturier si guarda attorno, davanti e dietro nella storia del cinema, pescando non solo dal Mago di Oz ma anche dal disneyano Come d'Incanto, e dialoga, nel disegno, con gli altri nati dalla matita di Craig Kellman, ovvero i personaggi di Hotel Transylvania e di Madagascar. Il risultato è, però, originale e autosufficiente; e, sebbene parta un po' a rilento, diverte in molte situazioni (niente male, per esempio, le sequenze dell'Oracolo e della depressione di Alba, che la trasforma in una nevrotica sentimentale per la quale "la tristezza è bella, la felicità invece è per i conformisti").

Come la maggior parte dei prodotti di animazione di questi anni, anche È arrivato il broncio comunica su due livelli, uno rivolto ai bambini e uno, più sarcastico, apprezzabile anche dagli adulti; ma in questo caso i due piani sono piuttosto estremizzati, perché da un lato il racconto sembra adatto alla fascia dei più piccoli e, dall'altro lato, l'umorismo impiegato è del tutto imprendibile sotto una certa età. Ma va bene così, che ognuna colga ciò che gli arriva: non c'è motivo di fare il broncio.

VIDEO RECENSIONE
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
sabato 10 marzo 2018
udiego

 “È arrivato il broncio” ci racconta la storia di come si possa credere nei sogni e volare con la fantasia anche non lontano dalla nostra realtà, e lo fa attraverso il viaggio di un ragazzino catapultato in un mondo che lui immaginava potesse esistere solo nelle favole, che si ritroverà, nel tentativo di cercare la strada verso casa, a dover proteggere una vera [...] Vai alla recensione »

NEWS
VIDEO RECENSIONE
martedì 13 marzo 2018
 

Il Broncio è un mago che sparge tristezza sul regno di Groovynham, ma prima il suo nome era Sorriso e il suo cuore batteva per la bella Mary. Anni dopo, Terry, il nipotino di Mary, viene catapultato nella magica terra della nonna, dove incontra Alba, un'e [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati