Drive me Home

Film 2018 | Avventura +13 100 min.

Anno2018
GenereAvventura
ProduzioneItalia, Germania
Durata100 minuti
Regia diSimone Catania
AttoriMarco D'Amore, Vinicio Marchioni, Lou Castel, Jennifer Ulrich, Chiara Muscato Vittorio Magazzù, Jacopo Vinci, Francesco Bianco, Gabriele Vinci, Nicola Adobati.
Uscitagiovedì 26 settembre 2019
DistribuzioneEuropictures
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro Valutazione: 3,00 Stelle, sulla base di 2 recensioni.

Regia di Simone Catania. Un film con Marco D'Amore, Vinicio Marchioni, Lou Castel, Jennifer Ulrich, Chiara Muscato. Cast completo Genere Avventura - Italia, Germania, 2018, durata 100 minuti. Uscita cinema giovedì 26 settembre 2019 distribuito da Europictures. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 Valutazione: 3,00 Stelle, sulla base di 2 recensioni.

Condividi




oppure

Due vecchi amici si ritrovano dopo tanti anni e decidono di partire per un viaggio insieme in Europa alla ricerca di nuove avventure.

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES 3,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ
Road movie d'emigrazione, libero e sentimentale, con un'ottima dinamica tra i due coprotagonisti.
Recensione di Raffaella Giancristofaro
domenica 2 dicembre 2018
Recensione di Raffaella Giancristofaro
domenica 2 dicembre 2018

Amici fin da ragazzini, Antonio (Vinicio Marchioni) e Agostino detto Tino (Marco D'Amore) sono nati nella campagna siciliana, che hanno abbandonato in tempi diversi e senza avere modo di salutarsi. Li ritroviamo adulti, quando Antonio si mette sulle tracce di Agostino, che ritrova autotrasportatore in Belgio. La loro separazione è uno strappo ancora irrisolto ma le diffidenze tra loro cederanno il posto a un inaspettato riallineamento della loro sintonia.

Primo lungometraggio di Simone Catania, classe 1980, laureato all'Accademia di Belle Arti di Torino, Drive Me Home ("portami a casa"), sceneggiato dal regista insieme a Fabio Natale, riprende un verso della canzone "Così sbagliato" di Le Vibrazioni & Skin.

"Riportami a casa perché ho paura di me" dice quel testo, e il film indaga, con approccio caldo e aperto, un tema sempre attuale: la necessità di lasciare il luogo in cui si è nati, per scarsità di possibilità o per sfuggire a limiti più impalpabili. E di conseguenza anche il desiderio del ritorno, senza che questo passi per un fallimento, una resa. Tali spinte contraddittorie, ma che non sono percepite come esclusive, coesistono in questo equilibrato road movie permeato da un'idea ampia di "patria", nonché di Europa, tra confini teoricamente aperti e politiche di chiusura, idealizzazioni deluse e transiti di persone come merci. Ma soprattutto di "casa" (il casale dei genitori ma anche la cabina di un tir, solida come uno scudo ma anche scomoda, come ogni rifugio temporaneo). Nel farlo, lascia intenzionalmente fuori campo le famiglie naturali e lascia spazio a quelle di chi, da simile, si riconosce istintivamente nell'altro.

Modellato su uno schema narrativo risaputo, Drive Me Home ha il coraggio di essere sentimentale e si distingue per un'ottima dinamica tra i co-protagonisti, qui in direzione antitetica e coraggiosa rispetto ai ruoli che li hanno resi noti al grande pubblico.

Marchioni veste con disinvoltura solitudini, frustrazioni e nostalgie dell'italiano emigrante, riscrivendo al presente quell'ingenuità rustica e alienata di Nino Manfredi in Pane e cioccolata di Franco Brusati (che riecheggia peraltro in una sosta in un'area di servizio). Mentre, in irresistibili forme appesantite e nonostante un'acconciatura visibilmente posticcia, un ironico, affettuoso D'Amore si lascia andare ad un coming out silenzioso tanto eloquente: climax potente, in cui la fratellanza tra i due si riattiva superando ogni pudore.

Ambientato in paesaggi inediti (Sicilia di luce satura, Trentino bucolico, autostrade e soste in Germania e Paesi Bassi) si concede una deviazione agreste, anche per far apparire Lou Castel, sorta di divinità canuta della libertà di scegliere. In Festa Mobile (Torino Piemonte Film Commission) al Torino Film Festival 2018.

Sei d'accordo con Raffaella Giancristofaro?
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
venerdì 7 dicembre 2018
Ilaria Rossi

Raramente scrivo di un film, ma in questo caso mi sento di dire qualcosa su Drive Me Home che ho avuto la fortuna di vedere alla sua prima al Torino FF. Innanzitutto grazie al regista Simone Catania (suo esordio) che ha raccontato uno spaccato generazionale poco rappresentato al cinema nel modo come lo ha fatto. Ho visto un film diverso dai soliti italiani, lontano dai soliti film finti che tentano [...] Vai alla recensione »

NEWS
VIDEO
lunedì 16 settembre 2019
 

Antonio, da bambino, aveva un grande amico, Agostino. Facevano insieme ogni cosa loro due: giocavano insieme, suonavano insieme, sognavano di scappare dal loro buco in Sicilia e partire alla conquista del mondo.

TRAILER
mercoledì 28 agosto 2019
 

Antonio e Tino sono grandi amici. La visione del mondo li separa ma il destino li porterà a cercarsi, a ritrovarsi, a riallineare le loro vite. Da giovedì 26 settembre al cinema. Guarda il trailer »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati