Cronofobia

Film 2018 | Drammatico, +13 93 min.

Anno2018
GenereDrammatico,
ProduzioneSvizzera
Durata93 minuti
Regia diFrancesco Rizzi (II)
AttoriVinicio Marchioni, Sabine Timoteo, Leonardo Nigro, Giorgia Salari, Jun Ichikawa Andrea Bruschi, Alberto Ruano, Jean-Pierre Gos, Monica Budde, Lorenzo Pedrotti.
Uscitavenerdì 2 luglio 2021
DistribuzioneDistribuzione Indipendente
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro Valutazione: 3,00 Stelle, sulla base di 2 recensioni.

Regia di Francesco Rizzi (II). Un film con Vinicio Marchioni, Sabine Timoteo, Leonardo Nigro, Giorgia Salari, Jun Ichikawa. Cast completo Genere Drammatico, - Svizzera, 2018, durata 93 minuti. Uscita cinema venerdì 2 luglio 2021 distribuito da Distribuzione Indipendente. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 Valutazione: 3,00 Stelle, sulla base di 2 recensioni.

Condividi

Aggiungi Cronofobia tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Un uomo solitario instaura un rapporto con una donna ribelle che sta cercando di elaborare un trauma.

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES 3,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ
La Svizzera come luogo astratto e privo di identità in un thriller silenzioso che agisce sottopelle.
Recensione di Emanuele Sacchi
martedì 13 agosto 2019
Recensione di Emanuele Sacchi
martedì 13 agosto 2019

Di Michael non sappiamo nulla, se non che è un tipo solitario, che si aggira di notte tra distributori di benzina e stazioni di servizio. Una notte si accorge di lui Anna, insonne, dopo essersi chiusa fuori di casa. Ma Anna non sa che Michael la sta seguendo né perché lo stia facendo.

A colpire le giurie dei festival che lo hanno premiato, è stata la natura duplice di Cronofobia: un dramma su vite umane lacerate, camuffato da thriller nerissimo.

Il ticinese Francesco Rizzi gioca a lungo su questa dualità, lasciando credere che Michael possa essere un killer, o un personaggio disposto a tutto, con un torbido passato da nascondere. Ce lo suggeriscono gli incubi sanguinosi, sembra dircelo l'atteggiamento ambiguo di chi indossa sempre una maschera. Ma sono molte le verità destinate a essere rimesse in discussione in un'affascinante riflessione sul disagio contemporaneo.

Il titolo, meno ovvio di quanto sembri, allude infatti alla peggiore paura del presente, quella del tempo, costantemente in esaurimento. Determinante l'ambientazione: una Svizzera privata di identità, multiforme e astratta, come un gigantesco e anonimo ufficio dislocato su più sedi e costellato di distributori di benzina. Un luogo in cui viaggiare, nascondersi o confondersi, in cui il fattore umano è messo sempre più in secondo piano.

Anche il bar della poesia di Bukowski citata nel film, oasi di pace effimera, non è in fondo che un prosaico autogrill. Ma la verità si trova su un altro livello, e spesso richiede uno strato di finzione per potersi rivelare appieno.

Rizzi gioca sapientemente con le potenzialità offerte dai non-luoghi della Svizzera italiana, aiutato da una coppia di protagonisti affiatata: Vinicio Marchioni conferma le proprie doti con un ruolo che pare tagliato su misura per lui, mentre Sabine Timoteo riesce a infondere spessore drammatico al personaggio di Anna, che reca il fardello di un passato doloroso e all'orizzonte scorge solo un futuro incerto e irto di insidie.

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
sabato 3 luglio 2021
Martina Puliatti
Sentieri Selvaggi

Cronofobia punta tutto sul camuffamento dell'io: il film è il racconto dell'abbandono del soggetto rispetto alla realtà, o della sua sostituzione integrale con una maschera accuratamente scelta. Il protagonista è Michael Suter (Vinicio Marchioni) che per professione si occupa di valutare la qualità del servizio delle attività nei riguardi della clientela.

NEWS
[LINK] FESTIVAL
martedì 13 agosto 2019
Emanuele Sacchi

In programma al 72esimo Festival di Locarno, un dramma su vite umane lacerate camuffato da thriller nerissimo. Vai all'articolo »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati