Blade Runner 2049

Acquista su Ibs.it   Dvd Blade Runner 2049   Blu-Ray Blade Runner 2049  
Un film di Denis Villeneuve. Con Ryan Gosling, Harrison Ford, Ana de Armas, Sylvia Hoeks, Robin Wright.
continua»
Titolo originale Blade Runner 2049. Fantascienza, Ratings: Kids+13, durata 152 min. - USA 2017. - Warner Bros Italia uscita giovedì 5 ottobre 2017. MYMONETRO Blade Runner 2049 * * * - - valutazione media: 3,27 su 136 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
antoniomontefalcone venerdì 6 ottobre 2017
un sequel che è un replicante più umano dell’umano Valutazione 4 stelle su cinque
88%
No
12%

“Blade Runner 2049”, esteticamente raffinato, è il degno sequel del cult del 1982. Simile e diverso dalla pellicola di Scott, la cui forza emozionale, profondità e carattere innovativo restano ineguagliabili e insuperabili, il film si mostra organico, con una propria identità, ricco e potente – soprattutto a livello tecnico e visivo – e complementare al predecessore.
Forse è un po’ esagerato o prematuro gridare al capolavoro, ma “Blade Runner 2049” è davvero ambizioso, affascinante, attraversato com’è da una sottile, malinconica solitudine esistenziale, generata dalla consapevolezza dell’impossibilità di poter esprimere tutto ciò che si vorrebbe, a prescindere dai dettami della propria natura, umana o replicante che sia. [+]

[+] caro antonio trattadii plagio autorizzato (di weachilluminati)
[+] ciao weach (di antoniomontefalcone)
[+] ciao mio amico antonio (di weachilluminati)
[+] weachilluminati (di michelevoss)
[+] “che cosa definisce un essere umano?” (di tom87)
[+] lascia un commento a antoniomontefalcone »
d'accordo?
laurence316 sabato 7 ottobre 2017
teniamoci l'originale... Valutazione 3 stelle su cinque
71%
No
29%

... e, Hollywood, basta con questi sequel, prequel e remake
Dove sono le idee originali?


Fare un seguito a ben 35 anni di distanza di uno dei più grandi film di fantascienza, oggetto di culto per schiere di appassionati, era impresa ardua (e non si sa quanto auspicabile). Se ne parlava già dalla fine degli anni '90 ma, dopo diversi avvicendamenti, la patata bollente è infine passata a Villeneuve (il regista di Arrival) che, forte della sceneggiatura di due veterani del cinema (dei quali uno, Fancher, era sceneggiatore anche del primo film), si cimenta nell'impresa realizzando un film per molti versi anche interessante seppur mai neanche lontanamente paragonabile all'originale. [+]

[+] mai neanche lontanamente paragonabile... (di pietrosg)
[+] lascia un commento a laurence316 »
d'accordo?
samanta lunedì 16 ottobre 2017
perché non credete nel miracolo Valutazione 3 stelle su cinque
54%
No
46%

Una prima precisazione: il film, sequel di Blad Runner è strettamente collegato a questo. Per cui resta difficile dopo 36 anni che lo spettatore che non ha visto recentemente il primo comprenda a pieno la nuova storia già di per sé complessa. Brevemente accenniamo alla trama: nel film precedente avevamo lasciato Rich (Harrison Ford) cacciatore dei replicanti che si erano ribellati e Rachael (una splendida Sean Young che purtroppo ha avuto una carriera infelice) che è una replicante e che innamorati abbandonano insieme Los Angeles del 2019.
Nel sequel  (avvertimento SPOILER) siamo sempre a L.A. nel 2049 che dopo la catastrofe avvenuta 30 anni prima è stato riorganizzata economicamente da un finanziere filantropo Wallace (Jared Leto) che ha deciso la produzione di un nuovo tipo di replicanti obbedienti e la caccia ai superstiti del precedente tipo. [+]

[+] lascia un commento a samanta »
d'accordo?
jeanlot71 sabato 5 maggio 2018
villeneuve coraggioso , ma non basta Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

Blade Runner del 1982 e' un film favoloso. Lo vidi a meta' degli anni ottanta , in vhs, ero insieme a mia madre che non c' e' piu' da pochi anni. Ci accorgemmo subito di aver visto un grande film. Era forse il 1986, ero un ragazzino.
Capite bene che quando sono andato al cinema per vedere Blade Runner 2049 ero estremamente eccitato, e speranzoso anche.
Ho rivisto il film piu' volte, in digitale, in Tv, per crearmi un idea precisa e sperando sinceramente che mi piacesse di piu'.
Purtroppo invece mi e' rimasta una grande delusione. Manca all' opera di Villeneuve la magia del primo film, le scenografie mozzafiato, le musiche stupefacenti.
E il soundtrack e' uno degli aspetti che piu' mi hanno deluso. [+]

[+] lascia un commento a jeanlot71 »
d'accordo?
nicola1 martedì 10 ottobre 2017
aveva ragione stanley Valutazione 2 stelle su cinque
51%
No
49%

Primo, ricordo di aver letto anni fa che quando la MGM nei primi anni 80 aveva deciso di girare il seguito di "2001" il primo regista ad essere contattato fu Stanley Kubrick. Il quale cordialmente rifiutò e asserì di aver già detto tutto al riguardo nel 1968. Secondo, sempre negli anni 80 David Lynch rifiutò la regia de “Il ritorno dello Jedi” in quanto vide che il prodotto era già ermeticamente confezionato e che lui, sentendosi un autore, avrebbe fatto solo il regista stipendiato. Queste due osservazioni bastano a rimarcare l’inutilità di questo film. Ridley Scott dopo aver fatto due insulsi e commerciali prequel di "Alien", ora distrugge il suo secondo capolavoro con un inutile sequel. [+]

[+] lascia un commento a nicola1 »
d'accordo?
elgatoloco domenica 24 giugno 2018
l'enigma esisteht, Valutazione 0 stelle su cinque
0%
No
0%

Ormai di Philip Dick rimangono solo i personaggi(id est"umani versus replicanti")ma, complessivamente, l'imprinting di Ridley Scott("Blade Runner"classico del 1982) c'è ancora e"Blade Runner 2049"di Dennis Villeneuve ne prende lo spunto, immaginando un'epoca nella quale l'orrore c'è ancora, con dei replicanti ormai in condizione semi.piratesca ma comunque ancora attivi...La busqueda, la detection, la ricerca investigativa insomma sono ancora presenti come anche la ricerca di quanto non avrebbe dovuto essere ma è stato, comunque... Grande intelligenza visiva, accurata scelta di musiche, equamente(una scelta?)divise, singificativamente, tra Elvis Presley e Frank Sinatra, una fotografia iconograficamente interessantissima di Roger Deakins, certamente ispirata dallo stesso regista Villeneuve, erede- nella differenza, certo-di Scott, dove l'essenza del film, ossia la dicotomia tra "realtà" e "apparenza", "reale"e"virtuale"emerge decisamente meglio che in tanti tomi, complessivamente ripetitivi, di filosofia e sociologia o anche di teoria dei mass-media, ovviamente. [+]

[+] lascia un commento a elgatoloco »
d'accordo?
zaius72 sabato 3 febbraio 2018
un trionfo di occasioni sprecate Valutazione 2 stelle su cinque
50%
No
50%

Ho visto Blade Runner 2049 in 4k con tutte le cose che possono servire per una fruizione domestica adeguata.
Voglio dire la mia anche se si è già detto molto perchè amo alla follia l'originale dalla mia prima visione nel 1984 (seconda visione anzi, al cinema parrocchiale), credo di averlo visto una quindicina di volte.
Non è un'orrenda cagata, è semplicemente un trionfo di occasioni sprecate.
Non ho simpatie e antipatie particolari per gli attori o Villeneuve, soprattutto per Gosling che anzi, trovo piuttosto azzeccato per il ruolo. [+]

[+] quoto (di jeanlot71)
[+] perfettamente d'accordo (di ilbeda)
[+] lascia un commento a zaius72 »
d'accordo?
kriticos-one mercoledì 7 febbraio 2018
il conservatorismo...della gioconda Valutazione 4 stelle su cinque
33%
No
67%

Iniziamo col condividere circa parole, la prima è: conservatorismo, da wikipedia stralcio "il conservatorismo consiste nell'impedire alle cose di accadere finche non siano prive di pericoli". Chi continua a esaminare quest'opera dal punto di vista di quel "giorno" che fummo folgorati 35 anni fa...del BLADE RUNNER, dalla sua originalità-singolarità, e quant'altro che non oso ripetere poichè ben commentato da tutti o quasi..ebbene, ritengo abbia dimenticato cosa è il conservatorismo. La Gioconda mica si può rifare... ma, dalla Gioconda nasce un "sequel" d'arte... ma se si continua a guardare alla Gioconda a ciò che fu l'impatto emotivo, piu che tecnico e non solo artistico. [+]

[+] lascia un commento a kriticos-one »
d'accordo?
carloalberto sabato 14 ottobre 2017
sequel senza poesia Valutazione 3 stelle su cinque
45%
No
55%

Le atmosfere sono state ricreate alla perfezione: le macchine volanti, con la scocca delle berline di oggi, che sfrecciano sotto una pioggia incessante tra grigi grattacieli su cui giganteggiano pubblicità sfavillanti con sottofondo annesso di cantilenanti ipnotiche voci orientali, i replicanti di prima generazione da ritirare perché ribelli dal mercato a cura, adesso, di un nuovo cacciatore, che ha sostituito Harrison Ford, nel frattempo invecchiato e ritiratosi in un albergo abbandonato di una distrutta Las Vegas. La colonna sonora, potente e impressionante, rende, simmetricamente, cupe le immagini di un mondo post tecnologico scampato a un disastro apocalittico. Suggestivo l’amore del nuovo blade runner per un ologramma di donna, metafora del solipsismo dell’uomo moderno sempre più immerso in realtà virtuali, come suggestiva è la suoneria del cellulare di Pierino e il lupo di Prokofiev, che richiama la bellezza di un mondo oramai perduto. [+]

[+] lascia un commento a carloalberto »
d'accordo?
misterwinter giovedì 12 ottobre 2017
sogniamo ancora pecore elettriche...... Valutazione 4 stelle su cinque
49%
No
51%

   La fascinosa distopia di “Blade Runner” mi rapì trent'anni fa in un cinema di seconda visione delle periferia milanese (già allora distopica …...la periferia intendo) abbacinandomi di visioni futuristiche, intrigandomi con le sue atmosfere hard boiled (Rick Deckard, un Philip Marlowe del terzo millennio), trascinandomi nell'onirismo neogotico della sua narrazione intessuta di oscura romance, abissali suggestioni filosofiche e deflagrazioni di autentica poesia (il monologo finale di Roy). La potentissima cifra filmica di quell'opera resta, ad oggi, inarrivabile sicché, con una certa cautela, ho approcciato il sequel (o reboot ?) di “Blade Runner 2049” nel timore di ricavarne una delusione cosmica che, diciamolo subito, non c'è stata. [+]

[+] lascia un commento a misterwinter »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 4 5 6 7 »
Blade Runner 2049 | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marianna Cappi
Pubblico (per gradimento)
  1° | antoniomontefalcone
  2° | laurence316
  3° | samanta
  4° | jeanlot71
  5° | nicola1
  6° | zaius72
  7° | elgatoloco
  8° | carloalberto
  9° | misterwinter
10° | kriticos-one
11° | annalisarco
12° | dariobottos
13° | clavius
14° | skywalker70
15° | giorpost
16° | vanessa zarastro
17° | loland10
18° | harloch74
19° | gustibus
20° | andreaalesci
21° | orion84
22° | cristian
23° | orione95
24° | hollyver07
25° | sparrows81
26° | fantasyfactory
27° | maurizio.meres
28° | kimkiduk
29° | zakalwe
30° | paolp78
31° | mattomarinaio
32° | iuriv
33° | ilcirro
34° | mauridal
35° | ennio
36° | ziosam
37° | edenartemisio
38° | alesimoni
39° | maramaldo
40° | ansku
41° | citizenkane
42° | fight_club
43° | chilipalmer
44° | il_caravaggio
45° | flyanto
46° | vincenzoambriola
47° | geronimostilton
48° | paolosalvaro
49° | jennyx
50° | silver90
51° | mattiagualeni
52° | mokujohn
53° | andrea1234
54° | silver90
55° | ceresfelipe
56° | udiego
57° | ninopellino
58° | tmpsvita
59° | carlosantoni
60° | azuccoa
61° | pietroviola
62° | lucavon95
63° | francescodf
64° | weachilluminati
Premio Oscar (7)
BAFTA (10)


Articoli & News
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 |
Link esterni
Sito ufficiale
Facebook
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 5 ottobre 2017
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità