•  
  •  
Apri le opzioni

Sean Young

Sean Young (Mary Sean Young) è un'attrice statunitense, è nata il 20 novembre 1959 a Louisville, Kentucky (USA). Sean Young ha oggi 62 anni ed è del segno zodiacale Scorpione.

Un sogno irrealizzato

A cura di Fabio Secchi Frau

Attrice americana conosciuta come protagonista femminile del capolavoro degli Anni Ottanta Blade Runner(1982). Ha anche recitato in Dune (1984), Senza via di scampo(1987), Wall Street (1987) e Cugini(1989). Purtroppo, il grande successo e il sogno di diventare più velocemente una delle migliori attrici del panorama cinematografico americano (non senza qualche sua bizza) hanno distrutto la sua carriera (e la sua resistenza psicologica), causando una battuta d'arresto colma di problemi psichiatrici e dipendenze, con clamorosi episodi di pubblica vergogna.

Ballerina e fotomodella
Sean Young nasce il 20 novembre 1959, a Louisville, in Kentucky, figlia del produttore e giornalista televisivo Donald Young Jr. e della sceneggiatrice, giornalista e P.R. Lee Guthrie Kane. Diplomata alla Cleveland Heights High School in Ohio, segue dei corsi di recitazione alla Interlochen Arts Academy, in Michigan. Trasferitasi a New York, decide poi di seguire delle lezioni di danza alla School of American Ballet e, grazie alla sua magrezza e delicatezza, comincerà a lavorare non solo come ballerina, ma anche come fotomodella.

I primi film
Il debutto cinematografico arriva nel 1980 con il film Jane Austen a Manhattan di James Ivory (1980), cui seguirà Stripes - Un plotone di svitati (1981) di Ivan Reitman.

Il successo con Blade Runner
Il grande ruolo della sua carriera arriva quasi subito. È il 1982 e lei, dopo svariati casting, viene scelta da Ridley Scott per il ruolo da protagonista, accanto a Harrison Ford, nel noir fantascientifico Blade Runner (1982). Il film, che inizialmente sembra essere un flop e un insuccesso della critica, impenna solo successivamente, facendo prima presa sul pubblico per poi ritornare a essere osannato da quegli stessi critici che l'avevano stroncato. Lei è l'anima più vera del film. Più vera di una misurata e psicotica Daryl Hannah, più vera di una sensualissima Joanna Cassidy. Con costumi Anni Quaranta, la sua Rachel, segretaria-replicante di nuovo modello, che si muove nei dorati e spettacolari uffici della Tyrell Corporation, buca lo schermo con poche semplici battute («Io non sono nel business. Io sono il business») e lo sguardo languido e fumoso.

Il successo nel piccolo schermo
È il debutto più potente di quegli anni e la Young ha tutte le carte in tavola per diventare una delle attrici di punta del decennio e, forse, anche di più. Accetta solo ottime pellicole e solo da protagonista. Nel 1986, recita con Lenny Von Dohlen nel film tv Under the Biltmore Clock basato sull'opera "Myra Meets His Family" di F. Scott Fitzgerald e anche quel pubblico che è sfuggito a Blade Runner si innamora di questa bruna attrice.

Wall Street e i problemi con Oliver Stone
L'anno seguente, accetta di lavorare come protagonista femminile di Wall Street, accanto a Michael Douglas. Lei è la moglie di Gordon Gekko, uomo dalla finanza sporca che porterà al figlio di Kirk Douglas il suo Oscar. Ma qualcosa non va nella realizzazione del film: la Young e Stone non vanno per niente d'accordo sul set. Lui la accusa di essersi montata la testa troppo facilmente e lei comincia a fargli dispetti sul set. Come risultato, il grande regista concorda con gli sceneggiatori di tagliare gran parte delle scene in cui la Young appariva. Il ruolo da protagonista diventa talmente piccolo da essere in ombra. È il primo grande schiaffo di Hollywood sul viso dell'attrice.

Un tentativo di ripresa
Cercherà di rifarsi con altri progetti, anche se a Los Angeles comincia a spargersi la voce su quanto sia difficile lavorare con lei e Stone fa di tutto perché tutto ciò che è avvenuto sul set di Wall Street diventi di dominio pubblico per gli addetta ai lavori. Nel 1987, accetta i ruolo di protagonista in Senza via di scampo con Kevin Costner, dove è l'amante di un politico di Washington interpretato da Gene Hackman. Successivamente, avrà il ruolo di Chani in Dune di David Lynch, concubina di Paul Atreides.

I flop
Purtroppo, cominciano a non essere in molti quelli che vogliono lavorare con lei e la Young è costretta ad accettare anche ruoli in pellicole demenziali Fatal Instinct o in pellicole che si riveleranno dei flop Baby - Il segreto della leggenda perduta.

Accusata di stalking
Nel 1988, dopo aver lavorato con James Woods in Cocaina, intreccia una relazione con lui che però, non porta nulla di buono alla coppia. Woods la tradisce spesso e volentieri e le scenate di gelosia della Young diventano comportamenti al limite dello stalking. Secondo Woods, la Young gli ha lasciato una bambola dal volto sfigurato sulla porta di casa. Lei nega di averlo fatto e il caso diventa giuridico con un'accusa di diffamazione e calunnia contro Woods. Caso che la Young vince ottenendo 227.000 dollari per coprire le spese legali.

Sfuma la Vicki Vale di Batman
Nel 1989, decisa a dare una svolta alla sua carriera, è pronta a tutto per accaparrarsi il ruolo di Vicki Vale nel Batman di Tim Burton. Superati tutti i provini, ha riceve finalmente la buona notizia: sarà lei la bella fotografa accanto a Michael Keaton e Jack Nicholson. Purtroppo, però, la sfortuna vuole che l'attrice cada da cavallo appena prima di iniziare le riprese. Si rompe una gamba, le è impossibile partecipare alla pellicola. Sfuma così la sua grande occasione di far dimenticare a Hollywood e alla stampa la storia di James Woods e le sue arie da diva. Il suo posto andrà alla bionda Kim Basinger.

Sfuma la Catwoman di Batman - Il ritorno
Nel 1992, sapendo di essere in lizza con Michelle Pfeiffer e Annette Bening per il ruolo di Catwoman in Batman - Il Ritorno di Tim Burton. Tutte e tre le attrici fanno numerosi provini e sembra che quella più vicino al ruolo sia Annette Bening che, però, è costretta a rinunciare alla parte dopo aver scoperto di essere incinta. A quel punto, rimangono solo lei e la Pfeiffer. Ma la Young fa un audace errore: si presenta a uno show televisivo con un costume da Catwoman fatto in casa e rivolgendosi a Burton esclama: «Sono io la Catwoman!». A Burton non piace per niente quella scena, ma ci passa sopra. Purtroppo però l'attrice compie l'errore di presentarsi con quel costume anche a un provino con Michael Keaton e, a quel punto, il regista decide di scegliere Michelle Pfeiffer. È la fine della carriera della Young che, da qui in poi, andrà solo a scendere.

Scartata per Dick Tracy
Negli Anni Novanta, proseguono i film mediocri in cui è protagonista: è la caricatura di se stessa in Hold Me, Thrill Me, Kiss Me (1992). Partecipa al provino del film Dick Tracy (1990) per il ruolo di Tess Trueheart, ma viene scartata in favore di Glenne Headly perché "non abbastanza materna", anche se alcuni rumors alludono che il motivo sia da ricercare in realtà ad avances (rispedite al mittente) che Beatty le avrebbe fatto. Oltre questo, tutte le scene in cui è stata diretta da Woody Allen nei film Io e Annie e Crimini e misfatti, vengono tagliate in fase di montaggio.

Plurivincitrice di Razzie Awards e l'alcolismo
Nel 1991, vince due Razzie Award (peggior attrice protagonista e non... e non è la prima candidatura, perché ne seguiranno tante altre) per i suoi ruoli in Un bacio prima di morire. Accetta poi il ruolo da cattiva in Ace Ventura - L'acchiappanimali(1994) con Jim Carrey. Questi due titoli non risollevano di certo la sua carriera e lei, stanca di come viene trattata a Los Angeles, si trasferisce a Sedona, in Arizona, dove conduce una vita ritirata, ma dalla quale è anche più difficile trovare delle scritture. Comincia a diventare dipendente dall'alcol.

Ritorno a Blade Runner
Nel 1997, si rifugia ancora fra i vestiti di Rachel. Stanno infatti creando un videogame di Blade Runner e la sua faccia viene scannerizzata riprodotta in 3D. è la prima volta che una tecnologia del genere viene usata in un videogame.

Il cinema indie non si dimentica di lei
Ma ci sono ancora persone che si ricordano di lei, principalmente registi indipendenti che la vogliono per piccole parti all'interno dei loro film, televisivi e non. Appare in Poor White Trash, Mockingbird Don't Sing, Le insolite sospette, Boston Public e Reno 991! Nel 2005, per quattro mesi va in Russia dove lavora alla miniseries Esenin, interpretato la grande Isadora Duncan e ha poi un piccolo ruolo nel telefilm One Tree Hill(2007). Lavora anche in The Man Who Came Back e l'horror Haunted Echoes. Doveva essere nel cast della telenovela Wicked Wicked Game, ma il ruolo va a Tatum O'Neill dopo non pochi litigi con il produttore e il regista.

I reality e il primo ricovero in riabilitazione
Nel 2008, quando i reality show stanno raggiungendo il loro apice, tenta di ritornare protagonista partecipando al programma "Gone Country 2", in competizione con altre celebrità. Non vince e lo show è tremendo. Non avendo molte proposte lavorative, arranca nel buio ed entra in depressione, peggiorando la sua dipendenza dall'alcol che toccherà l'apice proprio quello stesso anno, quando viene allontanata dalla serata di premiazione per i Directors Guild of America Awards dopo avere insistentemente molestato il regista Julian Schnabel, che le urla dal palcoscenico «Perché non ti fai un altro bicchierino Sean?». La vergogna pubblica la assale e, per amore dei figli, decide di entrare in una clinica di riabilitazione.

Altri reality e Febbre d'amore
Sarà il suo buon amico Eric Braeden a darle una mano, trovandole, per quel poco che può fare, un posto in Febbre d'amore, dove avrà il ruolo di una barista canadese, Meggie McClain. Accetta anche di partecipare alla prima stagione di un altro reality show "Skating with the Stars", in coppia con lo skater professionista Denis Petukhov, ma l'età si fa sentire ed è la prima eliminata. Appare in CSI: Crime Scene Investigation, E.R. - Medici in prima linea e Squadra Emergenza. Piccoli ruoli. Presto fatti, presto dimenticati.

Nuovo ricovero
Le conseguenze sono disastrose per il suo stato psichico. Ancora una volta, si avvicina all'alcol e ancora una volta rientra in una clinica di riabilitazione (stavolta diventando anche la protagonista di un episodio di "Celebrity Rehab with Dr. Drew").

L'arresto
Invitata da David Letterman nel suo show sulla CBS, la Young racconta di come è cambiata, principalmente dopo la nascita dei suoi due figli, e di come stia disperatamente cercando dei ruoli da recitare. La promozione funziona, viene invitata a entrare nel cast di Fragments From Olympus-The Vision of Nikola Tesla (2013), che però incontra non pochi problemi produttivi. Nel 2012, l'attrice è stata arrestata dalla Polizia di Los Angeles, per aver tentato di introdursi senza invito ad una festa con i partecipanti della serata degli Oscar. Un altro scandalo al quale sarà molto difficile rimediare. Entra poi nel cast del film girato dai fans della serie Star Trek Star Trek - Renegades nel ruolo della Dottoressa Lucien con Tim Russ (che è anche il regista), Garrett Wang e J. G. Hertzler.

Vita privata
Sean Young è stata, dal 1990 al 2002, la moglie di Robert Lujan, che l'ha resa madre di due figli, Rio Kelly e Quinn Lee. Lo risposerà dopo nove anni dal loro divorzio.

Ultimi film

Commedia, (USA - 2002), 84 min.
Azione, (Canada - 2002), 96 min.
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati