A Day

Film 2017 | Thriller, 90 min.

Titolo originaleHa-roo
Anno2017
GenereThriller,
ProduzioneCorea del sud
Durata90 minuti
Regia diCho Sun-ho
AttoriMyung-min Kim, Byeon Yo-han, Shin Hye-Sun, Jo Eun-hyung, Han Hee-Jung Im Ji-Kyu, Lee Yuha, Yoo Jae-Myung.
Uscitagiovedì 26 agosto 2021
DistribuzioneP.F.A. Films
MYmonetro 2,00 su 5 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Cho Sun-ho. Un film con Myung-min Kim, Byeon Yo-han, Shin Hye-Sun, Jo Eun-hyung, Han Hee-Jung. Cast completo Titolo originale: Ha-roo. Genere Thriller, - Corea del sud, 2017, durata 90 minuti. Uscita cinema giovedì 26 agosto 2021 distribuito da P.F.A. Films. - MYmonetro 2,00 su 5 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi A Day tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Un thriller drammatico che ruota intorno a un padre che prova a fare qualsiasi cosa nel tentativo di salvare la vita della figlia. Una lotta contro il tempo, una serie di eventi senza fine. In Italia al Box Office A Day ha incassato 2,7 mila euro .

Consigliato no!
2,00/5
MYMOVIES 2,00
CRITICA 2,00
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO NÌ
Torna il meccanismo del loop temporale, qui virato in chiave di tragedia e necessaria espiazione.
Recensione di Emanuele Sacchi
lunedì 23 agosto 2021
Recensione di Emanuele Sacchi
lunedì 23 agosto 2021

Kim, medico stimato, sta ritornando a Seul in aereo. Ad attenderlo c'è la figlia Eun-jeung, delusa infinite volte dai ritardi e dalle assenze del padre. Quando Kim arriva al luogo dell'incontro scopre che Eun-jeung è morta, investita da un taxi. Ma non fa in tempo a disperarsi per l'accaduto che si risveglia di nuovo in aereo, in procinto di rivivere la stessa giornata.

Sono ormai così tanti i film a proporre una situazione in cui il protagonista è incastrato magicamente nello stesso giorno, da aver portato alla nascita di un vero e proprio sottogenere, quello dei cosiddetti time-loop movies.

A partire dal cult Ricomincio da capo con Bill Murray, e proseguendo in chiave sci-fi con Edge of Tomorrow, gli ultimi anni hanno visto un revival del particolare dispositivo e delle sue molteplici filiazioni possibili. Se in Occidente prevale il lato più ridanciano - lo dimostrano Auguri per la tua morte o Palm Springs - in Corea del Sud la faccenda si fa maledettamente seria e assume i contorni della tragedia. È chiaro sin dal principio che, come vuole la regola del sottogenere, il protagonista dovrà "riparare" il loop rimediando a un errore del passato, ma è altrettanto chiaro che dovrà rinunciare a qualcosa, uscendo danneggiato dal processo (anziché "arricchito" come fu per Bill Murray).

La regia di Cho Sun-ho, e in particolare il montaggio di Shin Min-kyung, convincono per dedizione alla causa, cercando di sfruttare al massimo il potenziale offerto dal dispositivo in chiave etica e filosofica. Una certa rigidità di messa in scena tuttavia porta a esasperare la recitazione (aggravata dal doppiaggio in italiano), mentre l'uso enfatico delle musiche, che sottolineano i momenti di climax, non aiuta a lasciarsi trasportare dalla vicenda.

Il codice interno del sottogenere è dato così per scontato da rendere i personaggi inspiegabilmente consapevoli dei suoi meccanismi. Se Jessica Rothe in Auguri per la tua morte si interroga a lungo su quel che le sta capitando e trova una risposta introducendo un elemento metacinematografico, con un riferimento audace ed esplicito a Ricomincio da capo, il Kim di A Day comprende rapidamente e in totale autonomia di trovarsi in un loop che viola ogni legge scientifica e di poterne uscire solo compiendo un'azione decisiva, che in genere ha a che fare con un atto di redenzione rispetto a un errore del passato.

A Day è completamente al servizio del proprio dispositivo e non si preoccupa di questi dettagli, incrementando la sensazione di un algoritmo trasformato in un film più che di cinema a tutti gli effetti. Forse la risposta di Cho a questo surplus di sospensione dell'incredulità richiesto allo spettatore sta nella natura metafisica del tutto, legata a doppio filo a concetti di reincarnazione buddista e al contempo di redenzione e perdono tipici del cristianesimo. Difficile che rappresentino elementi sufficienti ad attribuire a A Day qualcosa più di un ruolo di curiosità, citata ogni qualvolta saranno enumerati i casi crescenti di time loop movies.

Sei d'accordo con Emanuele Sacchi?
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
mercoledì 1 settembre 2021
Matteo Columbo
Duels.it

Opera prima scritta e diretta dal regista sudcoreano Cho Sun-ho, A Day inizia coi toni della commedia, quel comico un po' fumettistico tagliato con l'accetta, reso un filo caricaturale da un doppiaggio grossolano, per poi precipitare presto in un contesto sempre più melodrammatico, che, trascinando la vicenda in un gorgo infernale, non lesina esiti grandguignoleschi, anche se sempre mitigati da una [...] Vai alla recensione »

lunedì 30 agosto 2021
Alessandro Ricci
Close-up

Kim Joon-Young (Kim Myung-Min) è un chirurgo di fama internazionale, di ritorno dalla sua ultima missione per festeggiare il compleanno della figlia adolescente Eun-Jung (Jo Eun-Jung). Per tracciare l'identikit completo di questa strana coppia (la madre, infatti, risulta non pervenuta) basta un incipit di appena dieci minuti: il protagonista, quotidianamente perseguitato da un claustrofobico carrozzone [...] Vai alla recensione »

giovedì 26 agosto 2021
Simone Emiliani
Sentieri Selvaggi

Un chirurgo famoso considerato come una star, un autista un paramedico autista di ambulanza, un tassista. Qual è il legame tra questi tre personaggi? I primi due rivivono ogni giorno la stessa situazione e fanno di tutto per evitare la morte rispettivamente della figlia e della moglie. Il terzo invece torna dal passato. Il loro destino è intrinsicamente legato e si ritrova in quell'incrocio con il [...] Vai alla recensione »

giovedì 26 agosto 2021
Maurizio Acerbi
Il Giornale

Un medico di fama mondiale ha un pessimo rapporto con la figlia adolescente. Si danno appuntamento per il compleanno di lei, ma quando il papà arriva, dopo le 12, la trova morta, investita da un taxi. Immediatamente si risveglia e rivive lo stesso giorno, più e più volte, cercando di impedire la morte della ragazza. Incubo che è anche quello dello spettatore, costretto a sorbirsi ripetutamente lo stesso [...] Vai alla recensione »

NEWS
TRAILER
lunedì 2 agosto 2021
 

Regia di Cho Sun-ho. Un film con Myung-min Kim, Byeon Yo-han, Shin Hye-Sun, Jo Eun-hyung, Han Hee-Jung. Da giovedì 26 agosto al cinema. Guarda il trailer »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati