Ustica

Film 2016 | Drammatico +13 106 min.

Anno2016
GenereDrammatico
ProduzioneItalia
Durata106 minuti
Regia diRenzo Martinelli
AttoriPaco Reconti, Enzo Saponara, Federica Martinelli, Jonis Bashir, Shelag Gallivan, Giovanni Capalbo Lubna Azabal, Marco Leonardi, Yassine Fadel, Enrico Lo Verso, Caterina Murino, Tomas Arana.
Uscitagiovedì 31 marzo 2016
DistribuzioneIndipendent Movies
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 2,52 su 17 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Renzo Martinelli. Un film con Paco Reconti, Enzo Saponara, Federica Martinelli, Jonis Bashir, Shelag Gallivan, Giovanni Capalbo. Cast completo Genere Drammatico - Italia, 2016, durata 106 minuti. Uscita cinema giovedì 31 marzo 2016 distribuito da Indipendent Movies. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,52 su 17 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Ustica tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Un film sulla strage di Ustica, in cui viene trattata una nuova ipotesi all'inchiesta mai risolta. Il film ha ottenuto 1 candidatura a David di Donatello. In Italia al Box Office Ustica ha incassato 79,5 mila euro .

Ustica è disponibile a Noleggio e in Digital Download su TROVASTREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato nì!
2,52/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO 2,04
CONSIGLIATO NÌ
Martinelli torna al cinema che gli riesce meglio con un lavoro frutto di accurati studi, che ricerca con impegno una verità non di comodo .
Recensione di Giancarlo Zappoli
giovedì 31 marzo 2016
Recensione di Giancarlo Zappoli
giovedì 31 marzo 2016

27 giugno 1980. Un DC9 della compagnia Itavia scompare dagli schermi dei radar di controllo senza aver segnalato alcun problema e si inabissa nel Mediterraneo tra le isole di Ponza e di Ustica. Le vittime sono 81. Tra di esse c'è la piccola figlia della giornalista Roberta Bellodi. Un deputato, Corrado di Acquaformosa, nominato nella commissione parlamentare di inchiesta sull'accaduto decide di non accettare tesi precostituite sull'incidente. Al suo fianco si schiera la moglie Valja ma entrambi non avranno vita facile.
Renzo Martinelli accantona (c'è da sperare in modo definitivo) i film pamphlet ideologicamente orientati contro i musulmani o a favore della mitica Padania e torna al cinema che gli riesce meglio. Torna cioè ad occuparsi delle zone oscure della storia patria come aveva fatto con rigore in Porzus e in Vajont e con qualche macchinosità in più in Piazza delle cinque lune. La sceneggiatura è frutto di un impegno di ricerca durato 3 anni supportato da due ingegneri aeronautici che hanno vagliato migliaia di documenti relativi a perizie e testimonianze. Ciò ha portato a un film in cui la finzione si ancora ostinatamente a documenti inconfutabili.
Proprio per questo il regista, che da sempre ha avuto la costanza e la capacità professionale per trovare finanziamenti ai suoi progetti, ha dovuto faticare non poco per mettere insieme la produzione. Perché questo è davvero un film 'scomodo' ma finalmente non perché forza il pedale sull'acceleratore della tesi 'contro' caricando di conseguenza i caratteri, ma perché si inserisce con dignità nel filone del cinema di denuncia che in Italia ha fatto scuola in decenni ormai lontani e che sembrava essersi in qualche misura estinto. Anche qui tra i protagonisti c'è una giornalista ma la chiave di lettura non ha nulla a che vedere con Il muro di gomma di Marco Risi. In questo caso Martinelli, com'è nel suo carattere di regista, si è prefisso l'obiettivo di creare una breccia profonda in quel muro, forte anche di ulteriori due decenni abbondanti di distanza dagli avvenimenti rispetto al film del 1991. La tesi, che non va anticipata, rimuove le ipotesi finora avanzate e lo fa grazie a una linearità narrativa che ha lo scopo di far sì che anche il meno avvertito degli spettatori comprenda quanto l'operazione di manipolazione della pubblica opinione sia stata pervicace e priva di scrupoli. Qualcuno penserà che questo sia un difetto che inficia il rigore dell'inchiesta con gli stilemi della fiction italiana da prima serata televisiva. Il rischio c'è ma in questo caso si trasforma in un pregio: le denunce riservate al ristretto circolo dei già convinti lasciano il tempo che trovano. Quelle che si rivolgono al pubblico più ampio possibile di fatto affermano la volontà di mettere in comune il sapere adempiendo quindi con pienezza al loro compito che è quello della ricerca di una verità non di comodo.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
USTICA
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
CHILI
iTunes
-
-
-
-

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
sabato 2 aprile 2016
no_data

Ammetto di essere entrato in sala per USTICA con una certa prevenzione nei confronti di Renzo Martinelli, il cui talento reputo inversamente proporzionale alla sua ambizione, che è notevole. Confesso anche di essermi perso il suo film precedente “11 SETTEMBRE 1683” del 2012, ma dopo un interessante “quasi esordio” (in effetti era il suo secondo lungometraggio) con PORZUS, [...] Vai alla recensione »

domenica 3 aprile 2016
Davide Cinema

Ho messo una stellina puramente per pietà! Ma cosa dobbiamo fare per non vedere più al cinema i film di Martinelli? Il più grande revisionista storico del nostro cinema contemporaneo ritorna - come solo lui sa fare, nelle sale italiane. Avendo visto tutti i film di Martinelli conoscevo benissimo la mediocrità di tale autore capace di trasformare storie importanti e budget [...] Vai alla recensione »

lunedì 18 dicembre 2017
Sellerone

A differenza del precedente quasi docufilm, quest'altro probabilmente  si allontana ulteriormente dalla storia di Ustica. Racconta delle vicende di personaggi che vivono un percorso segnato dai fatti tragici dell'aereo Itavia, ma quello che ci propongono è più legato allo sconvolgimento della loro esistenza che ai fatti avvenuti quel maledetto giorno sui mari di Ustica.

domenica 23 ottobre 2016
gnucco

Ho visto il film agli inizi di Aprile 2016 con l'intenzione di aggiungere un ulteriore punto di vista su quello che accadde quella maledetta sera di Giugno 1980 e debbo dire che sono uscito dalla sala profondamente deluso per come è stato realizzato il film. Pessima trama, pessime recitazioni, pessimo tutto sul serio, film riuscito veramente male e mi stupisce vista la sufficienza da 6.5 [...] Vai alla recensione »

giovedì 28 luglio 2016
toty bottalla

Il film di Martinelli dal punto di vista d'indagine documentata è un lavoro di valore, la sceneggiatura nelle fasi d'azione specifiche propone uno scenario nel quale un caccia americano nell'inseguire un mig libico squarciò il volo di linea, il tim dell'esperto Frank Taylor sostenne che la causa fu una piccola bomba messa nella toilette da uno dei passeggeri, tesi che [...] Vai alla recensione »

lunedì 11 luglio 2016
Salvatore Scaglia

Ho visto il film Ustica di Martinelli con molto interesse, anche perchè mi sono, nel tempo, documentato sulla tragedia del DC9 Itavia. E appunto perchè documentato, nonchè appassionato dell'altra, famosa, pellicola sul caso, Il muro di gomma, sono rimasto parecchio deluso dalla visione di questo lavoro. Infatti, a parte le scene che ricostruiscono la dinamica dell'accaduto [...] Vai alla recensione »

venerdì 8 aprile 2016
no_data

Un film di genere come Ustica è un atto di coraggio firmato da un autore che non vuole voltarsi dall'altra parte nonostante le evidenze indicano una verità diversa da quella ufficiale alla quale noi democratici occidentali siamo assuefatti. Basti pensare alle stragi e tragedie irrisolte italiane e arrivare fino all'11 settembre americano che presenta troppe troppe domande evase dal Governo americano. La [...] Vai alla recensione »

lunedì 25 luglio 2016
wearenot

Grande interesse per il tema ma già dai primi fotogrammi, si anticipa un film mediocre, dopo i primi cinque minuti diventa idiota. Il dialogo del pilota con se stesso è al limite della demenza. Gli attori recitano talmente male che hanno fatto addormentare persino i miei gatti. Un fatto vero tramutato in finzione dal basso, bassissimo livello di questo.

lunedì 4 aprile 2016
downtherabbithole

Ci vuole coraggio a fare un film su Ustica, che a distanza di 35 anni rimane uno dei grandi misteri della nostra storia recente. Personalmente trovo la ricostruzione molto verosimile e ben intrecciata con la parte di finzione che aggiunge empatia all'inchiesta. Le scene di volo, per essere state fatte in Italia, sono spettacolari. La regia è buona, il doppiaggio poteva essere curato di più [...] Vai alla recensione »

sabato 8 ottobre 2016
Filippo Catani

Una giornalista e un parlamentare cercano di ricostruire la verità sulle cause che portano al disastro di Ustica e del DC9 con la conseguente morte di 81 persone. Il film ha davvero poco mordente e in un'opera del genere vuol dire che manca letteralmente la benzina per accendere il motore. Ovviamente si capisce che dietro a questo ci sia un grandissimo lavoro di documentazione ma il film [...] Vai alla recensione »

venerdì 19 agosto 2016
gianlore

Certo tutti i più accaniti sostenitori delle tesi governative pro USA, ci danno giù duro contro Martinelli, definendolo un pseudo-regista, dilettante, complottista visionario, poco informto ecc. ecc. i termini per denigralo non gli mancano di certo. C'è tutto un esercito di scribacchini pronti a vendersi pur di piacere al potere.

venerdì 1 luglio 2016
paneroni

Recitazione mediocre,tempismo pessimo, ricostruzioni al computer fatte malissimo. Una vena di verita si ma alla collisione con gli F 5 no non ci credo anzi credo che gli F 5 americani non abbiano mai operato in quel settore. Gli F 104 risultano armati con missili, ma in addestramento non sono armati, solo se avviene uno scramble allora si sono armati.

venerdì 1 aprile 2016
Flaw54

Il film riapre una ferita mai rimarginata nella storia italiana degli anni 70 80: la tragedia di Ustica con tutti i suoi depistaggi, le sue incongruenze e la presenza più o meno evidente dei poteri forti che avrebbero insabbiato tutto. Martinelli prende una strada netta e non si tira indietro dando una spiegazione chiara e netta degli avvenimenti e probabilmente  anche credibile.

giovedì 31 marzo 2016
fiorella b.

un film inchiesta , molto ben fatto, molto ben interpretato che racconta una vicenda tra le più controverse della storia del nostro paese. Ci riesce chiarendo molti punti oscuri in modo semplice e coinvolgente in modo estremamente concreto bravissimo Martinelli

Frasi
Paco: "Valja, cu' nun si faci i fatti soi, ca lanterna va cercandu guaji."
Valja: "Traduci!"
Paco: "Chi non si fa gli affari suoi, con la lanterna va cercando guai. Chiaro?"
Dialogo tra Valja (Lubna Azabal) - Paco (Paco Reconti)
dal film Ustica - a cura di Veronica J.
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Massimo Bertarelli
Il Giornale

C'era un Mig libico sotto la pancia del Dc9 che s'inabissò nel mare di Ustica con 81 persone quel 27 giugno 1980. Il regista Renzo Martinelli, a cui non mancano nè fantasia nè coraggio, ricostruisce a suo modo una vicenda tuttora oscura. Al centro della storia una giornalista, che nel disastro ha perduto la bambina, e una elicotterista troppo curiosa, moglie di un deputato pauroso, al guinzaglio di [...] Vai alla recensione »

Anna Maria Pasetti
Il Fatto Quotidiano

27 giugno 1980, un DC9 dell'Itavia si schianta tra le isole di Ponza e Ustica: 81 vittime, tra cui 14 bambini. Mistero brutto, già al cinema con Il muro di gomma di Marco Risi (1991), su cui ora torna Renzo Martinelli "inconfutabilmente - ipse dixit - supportato da materiale documentale": il suo Ustica non ipotizza un cedimento strutturale, il missile o la bomba, bensì il triangolo con caccia libici [...] Vai alla recensione »

NEWS
NEWS
giovedì 24 marzo 2016
 

Un film a tesi, "maieutico" a detta dello stesso regista Renzo Martinelli, questo Ustica, in sala dal 31 marzo in 100 copie con Indipendent Movie e Zenit. Il nuovo film di Martinelli mette mano a uno dei misteri d'Italia, la tragedia del 27 giugno [...]

TRAILER
lunedì 22 febbraio 2016
 

Dopo aver fatto luce sul caso Moro, dopo aver raccontato la tragedia del Vajont, senza mai tralasciare nomi e cognomi di responsabili, il regista Renzo Martinelli svela la verità del caso Ustica, uno dei misteri d'Italia più dolorosi.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati