Che strano chiamarsi Federico - Scola racconta Fellini

Film 2013 | Biografico 90 min.

Regia di Ettore Scola. Un film Da vedere 2013 con Giulio Forges Davanzati, Tommaso Lazotti, Maurizio De Santis, Ernesto D’Argenio, Giacomo Lazotti. Cast completo Genere Biografico - Italia, 2013, durata 90 minuti. Uscita cinema giovedì 12 settembre 2013 distribuito da Bim Distribuzione. - MYmonetro 3,54 su 21 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Che strano chiamarsi Federico - Scola racconta Fellini tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Per ricordare l'amicizia con Federico Fellini, Scola ha rotto la promessa di non girare più film e ha scelto il set del Teatro 5 di Cinecittà, tanto caro al regista. Il film ha ottenuto 1 candidatura a David di Donatello. In Italia al Box Office Che strano chiamarsi Federico - Scola racconta Fellini ha incassato 158 mila euro .

Che strano chiamarsi Federico - Scola racconta Fellini è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
3,54/5
MYMOVIES 3,50
CRITICA 3,50
PUBBLICO 3,61
CONSIGLIATO SÌ
Scola racconta Fellini in un ironico e lieve album denso di ricordi.
Recensione di Luisa Ceretto
sabato 7 settembre 2013
Recensione di Luisa Ceretto
sabato 7 settembre 2013

Firmato da Ettore Scola, una tra le figure più incisive del cinema italiano, Che strano chiamarsi Federico - Scola racconta Fellini si compone di un linguaggio che intreccia scene scritte e ricostruite a Cinecittà con materiali di repertorio, scelti dagli archivi delle Teche.
Il film viene raccontato infatti in terza persona, il narratore è il bravo Vittorio Viviani e "si apre" con l'arrivo a Roma di Federico Fellini appena diciannovenne, interpretato da Tommaso Lazotti, dove ha inizio la sua collaborazione con il giornale satirico "Marc'Aurelio", è il 1939. Lungo gli anni quaranta Fellini nel frattempo inizia a collaborare come sceneggiatore per diversi registi, e di lì a poco farà l'incontro con alcuni dei futuri compagni di viaggio, come Alberto Sordi e Marcello Mastroianni. Parallelamente anche il giovane Ettore Scola, di undici anni più giovane, siamo nel 1948, entra a far parte del "Marc'Aurelio". Ben presto farà la conoscenza di Fellini e tra i due nascerà una profonda amicizia.
In occasione del ventennale della morte di Federico Fellini, Ettore Scola ci racconta il suo incontro con il creatore della Dolce vita, in una sorta di album di immagini e di memorie. Un ritratto che nelle intenzioni del suo autore vuole essere gioioso come lo era il regista riminese. Sul filo dei ricordi, Che strano chiamarsi Federico - Scola racconta Fellini regala un'originalissima e personale lettura di Fellini. Un film che rifugge i toni nostalgici, per privilegiare il tono ironico e lieve di un "grande Pinocchio" che non è mai divenuto un "bambino perbene". Chiude il film, una sapiente carrellata di sequenze tratte dalle opere che hanno reso celebre nel mondo il grande Federico.

Sei d'accordo con Luisa Ceretto?
CHE STRANO CHIAMARSI FEDERICO - SCOLA RACCONTA FELLINI
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€7,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
giovedì 19 settembre 2013
pepito1948

“Quando a Rimini il giovane Fellini si immaginava a Roma, il miraggio non era affatto Cinecittà, ma il Marc’Aurelio”, puntualizza lo scrittore, critico cinematografico ed amico Tullio Kezich nel suo splendido “Federico – Fellini, la vita e i film”. Già, perché per capire colui che diventerà per antonomasia il Maestro del cinema italiano, [...] Vai alla recensione »

martedì 24 settembre 2013
Filippo Catani

Ettore Scola ripercorre le tappe più significative del rapporto che lo ha legato nel tempo a Federico Fellini. Scola realizza un film-documentario che appassiona lo spettatore che ovviamente deve già un po' conoscere la storia dei due registi. Grazie al bravissimo Vittorio Viviani lo spettatore viene traghettato in un lungo viaggio che parte dal Marco Aurelio per poi arrivare alla [...] Vai alla recensione »

mercoledì 18 settembre 2013
carlosantoni

Il film è davvero un deciso omaggio al cinema di Fellini, ma al tempo stesso mantiene la “cifra” di Scola. Le musiche sembrano tratte da “Amarcord” e altri film del maestro riminese, la fotografia che a seconda dei contesti temporali passa da colore a b/n (o come viene utilizzata per mantenere i volti completamente avvolti nel buio) ricorda il “C’eravamo tanto amati di Scola”, e così via.

mercoledì 18 settembre 2013
kalibano

mi sono recato a veder il film con l'orecchio attento del bambino che ascolta dal nonno, per la prima volta, la storia di un grande. Scola che racconta il suo Fellini. ho percepito in tutto molta ironia e leggerezza, infatti il mio occhio non entra nello specifico tecnico, ma interpreta e legge per sensazioni ed emozioni. il racconto si dipana tra reminiscenze di aneddoti e scorribande notturne personalment [...] Vai alla recensione »

giovedì 26 settembre 2013
aesse

   CHE  STRANO  CHIAMARSI  FEDERICO   Se certo non è guarigione di sicuro, il docufilm di Ettore Scola “ Che strano chiamarsi Federico”, per la mia orfanità felliniana, è cura. Il racconto, bello, che Scola fa di Fellini, incomincia con la silhouette del maestro scaturita dalla penna di Scola stagliata su un tramonto madrileno   che [...] Vai alla recensione »

domenica 2 novembre 2014
rita branca

  “Che strano chiamarsi Federico”  (2013) film di Ettore Scola con Giulio Forges Davanzati, Tommaso Lazotti, Maurizio De Santis, Ernesto D’Argenio, Vittorio Viviani, Sergio Rubini   Ancora una volta Ettore Scola colpisce nel segno con un film adorabile  in cui, come di consueto in tutti i suoi numerosi capolavori, riempie gli occhi e il cuore dello [...] Vai alla recensione »

domenica 20 ottobre 2013
Topo Paolino

Un film molto adatto per chi non conosce Fellini, amorevolmente ritratto (la voce che si sente della controfigura "grande" è sua) da un amico che ha condiviso con lui la formazione al "Marco Aurelio" diretto dal mitico De Bellis, che ha sfornato una serie di grandi registi e sceneggiatori del cinema italiano. Scola racconta soprattutto gli inizi, con il lavoro creativo di [...] Vai alla recensione »

giovedì 19 settembre 2013
Flyanto

 Film omaggio a Federico Fellini da parte del regista, nonchè suo grande amico, Ettore Scola che, in occasione del ventennale anniversario della morte del grande artista romagnolo, ne presenta un ritratto quanto mai vero ed affettuoso. Egli parte raccontando gli esordi professionali del giovane Federico sino ad arrivare a presentare il suo successo nell'età più matura [...] Vai alla recensione »

martedì 17 settembre 2013
Siebenzwerg

Ma che bel film! È inutile spendere tante parole quando un film è così bello. Bisogna vederlo e basta. È un omaggio amorevole al grande profeta del cinema, è vero, ma è anche un'autobiografia di Scola, realizzata in modo direi geniale, fatta con grande cuore e anche modestia, cosa di cui Scola non avrebbe bisogno, proprio [...] Vai alla recensione »

giovedì 19 settembre 2013
m.petter

Un bel documentario. Ho trovato geniale l'idea di narrativizzare la vicenda per non usare solo immagini di repertorio e mostrare di tanto in tanto il dietro alle quinte per far tornare a vivere quel teatro 5 che, innalzandosi solo all'interno delle mura di Cinecittà, ormai sembrava privo di quell'anima che gli infondeva Fellini. Scola con questo documentario ha voluto, anche in [...] Vai alla recensione »

mercoledì 18 settembre 2013
pressa catozzo

Un signore anzi un MAESTRO e un grazie a Scola per questo bel regalo .

lunedì 16 settembre 2013
monga66

Il film mi è piaciuto molto in quanto il regista Ettore Scola racconta la vita biografia di Federico Fellini partendo dagli inizi della sua carriera quale collaboratore di un giornale , per narrare poi l'amicizia intercorsa tra Fellini e lo stesso scola. un documento importante nella storia del cinema italiano che tutti quanti appassionati e non dovremmo conoscere.

mercoledì 4 giugno 2014
Onufrio

Ettore Scola fa un "amarcord" del suo rapporto d'amicizia e lavorativo nato con Federico Fellini ai tempi del Marc'Aurelio, noto giornaletto satirico; tutto infatti si concentra in questo giornale, in quanto sia Fellini che Scola vi iniziarono la loro avventura lavorativa, anche se in tempi diversi. I due faranno successivamente amicizia, con Fellini già regista, e Scola ancora [...] Vai alla recensione »

sabato 15 marzo 2014
Nipporampante

Non si può dire che per i fan del maestro sia un film imperdibile. Forse non dice molto di nuovo (e devo confessare che la prima parte mi ha un po' annoiato), ma sentirsi raccontare di Fellini da uno che che lo conosceva bene e lo accompagnava nelle sue peregrinazioni fantastiche non può che suscitare piacere. E soprattutto lo spirito del film è veracemente felliniano: girato [...] Vai alla recensione »

lunedì 21 ottobre 2013
fsromait

"Che strano chiamarsi Federico" è un magnifico e umano artistico omaggio di un Maestro (Scola) del cinema a un altro Maestro (Fellini), nel ventennale della scomparsa di quest'ultimo. Se la poesia felliniana, qui decisamente frammista a quella scoliana (le quali entrambe si erano già pregnantemente incontrate in quel prezioso crocevia che è stato "C'eravamo tanto amati", appassionata storia trentennale [...] Vai alla recensione »

mercoledì 29 gennaio 2014
xCasta

Non è un film e nemmeno un documentario. Io, che non conosco Fellini e i suoi lavori (non scandalizzatevi per favore), da questo film non ho imparato altro di lui se non qualche tappa della sua vita. Ai miei occhi la pellicola è risultata noiosa e non mi dava mai un motivo per cui continuare la visione. Un miscuglio di scene recitate, filmati originali e inquadrature di Cinecittà che non ho compreso. [...] Vai alla recensione »

domenica 22 settembre 2013
gabrinski

Non voglio addentrarmi in una specifica recensione ma solo sconsigliare la visione (e relativo sperpero economico)del film in oggetto. Né documentario, né fiction, una cosa autocelebrativa di un autore che ha definitivamente perso lo smalto. Meglio, se proprio si voleva, fermarsi a raccontare il mitico Marc'Aurelio di cui in molti ignorano l'esistenza.

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Alberto Crespi
L'Unità

Il sottotitolo «Scola racconta Fellini» dice tutto: questo é l'omaggio di un grande a un altro grande, una lettera d'amore e d'amicizia non solo a un artista amatissimo, ma a un'idea di cinema (e d'Italia?) che sembra drammaticamente passata di moda. C'erano tutte le premesse perché Che strano chiamarsi Federico fosse un film intriso di nostalgia, ma non è solo così.

Alessandra Levantesi
La Stampa

Film non catalogabile, mezzo documentario e mezza fiction, Che strano chiamarsi Federico di Scola dà il via alle celebrazioni per il ventennale della scomparsa di Fellini in chiave felicemente intimista. Potremmo definirlo un diario a ritroso nella memoria, la rievocazione di un'Italia e una giovinezza perduta, un divagare di arte e vita sul filo di una biografia condivisa, una dichiarazione di [...] Vai alla recensione »

Federico Pontiggia
Il Fatto Quotidiano

Mi ricordo sì, io mi ricordo. No, non Marcello Mastroianni, ma Ettore Scola, che nel ventennale della morte di Fellini sfoglia la memoria, riprende la camera e dipinge un ritratto in prima persona, la sua, dell'amico regista: Che strano chiamarsi Federico. Si conobbero al giornale satirico Marc'Aurelio nei primi anni '50, ebbero in Maccari un comune amico con cui discettare e tirar tardi, sfocarono [...] Vai alla recensione »

NEWS
NEWS
sabato 7 settembre 2013
Annalice Furfari

Cala il sipario sulla 70esima Mostra del Cinema di Venezia. Grande attesa per la cerimonia di chiusura del festival, che si terrà questa sera nella Sala Grande, elegante teatro della consegna del Leone d'Oro.

NEWS
lunedì 19 agosto 2013
 

La Biennale di Venezia e Jaeger-LeCoultre annunciano che è stato attribuito al maestro del cinema italiano Ettore Scola il premio Jaeger-LeCoultre Glory to the Filmmaker 2013 della Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia, dedicato a una [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati