Hitchcock

Film 2013 | Biografico +13 98 min.

Regia di Sacha Gervasi. Un film Da vedere 2013 con Anthony Hopkins, Helen Mirren, Scarlett Johansson, James D'Arcy, Jessica Biel. Cast completo Genere Biografico - USA, 2013, durata 98 minuti. Uscita cinema giovedì 4 aprile 2013 distribuito da 20th Century Fox. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,91 su 52 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Hitchcock tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Alla base del progetto, l'omonimo libro di Stephen Rebello, da noi intitolato Come Hitchcock ha realizzato Psyco. Il film ha ottenuto 1 candidatura a Premi Oscar, 1 candidatura a Golden Globes e 2 candidature a BAFTA. In Italia al Box Office Hitchcock ha incassato nelle prime 2 settimane di programmazione 289 mila euro e 86,9 mila euro nel primo weekend.

Hitchcock è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
2,91/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 2,80
PUBBLICO 2,94
CONSIGLIATO SÌ
Per raccontare Alma e Hitch, Gervasi romanza la realtà ma non scade nella caricatura.
Recensione di Marianna Cappi
martedì 2 aprile 2013
Recensione di Marianna Cappi
martedì 2 aprile 2013

Nel 1960 il maestro del brivido Alfred Hitchcock, dopo Intrigo Internazionale, è alla ricerca di un soggetto diverso, di qualcosa di nuovo, e si appassiona al romanzo di Robert Bloch che trae ispirazione dalla vicenda del pluriomicida del Wisconsin, Ed Gein. La Paramount, con cui Hitch è sotto contratto, non ne vuole sapere di produrre Psyco, giudicandolo troppo orrorifico e respingente, ma il regista è convinto al punto da autoprodursi il film, girando negli studi Universal con la troupe della sua serie televisiva per abbattere i costi. A sostenerlo, in questo azzardo come in ogni altro momento della sua carriera, è la moglie Alma Reville, sceneggiatrice di talento, responsabile della revisione di tutti i copioni del marito e sua paziente spalla, esclusa dai riflettori così come dalle sue note infatuazioni per le algide bionde che scritturava come attrici.
Se c'è un'immagine iconica di Sir Alfred, che non manca di attraversare neppure questo schermo, è quella della sua silohuette di profilo, controluce, scura come un'ombra, che va a coincidere con la sua caricatura. Il film di Sacha Gervasi, ispirato al libro di Stephan Rebello "Come Hitchcock ha realizzato Psycho", prende in realtà a pretesto il set del film (futuro maggior successo commerciale del maestro) per indagare chi abitava quell'ombra e raccontare il rapporto tra il regista e la moglie, più con la voglia di gettare su di esso un briciolo di suspence che con quella di attenersi alla verità biografica.
È probabile, infatti, che Gervasi e il suo sceneggiatore abbiano romanzato non poco fatti e intenzioni, specie nell'ipotizzare la sbandata di Alma per Whitfield Cook e la conseguente crisi di gelosia del famoso consorte, ma non è affatto male il modo in cui questa crisi viene impastata con il momento più rischioso della carriera di Hitchcock. Tensioni private e professionali si assommano così in un crescendo che culmina nel tournage della scena della doccia, scena che a sua volta assomma pregi e difetti del film (tra i primi annoveriamo Scarlett Johansson, tra i secondi la riproposizione degli eventi più noti). Più avanti, la ripresa della stessa scena, in occasione della prima proiezione pubblica, è nuovamente emblematica dell'approccio del regista alla materia: divertito, ammirato e più che mai sentimentale.
Funzionano meno, di contro, le parti in cui l'atmosfera d'inquietudine è ricercata in maniera esplicita e artefatta, come nelle sequenze in cui il regista è tormentato dalla presenza fantasmatica di Ed; ma in fondo tutto torna, perché Hitchcock evoca le ombre ma poi le lascia fuori dal quadro, preferendo la luce del sole.
Antony Hopkins e Helen Mirren, pur parecchio distanti dai modelli reali, sono bravi a non coincidere mai con la caricatura.

Sei d'accordo con Marianna Cappi?
HITCHCOCK
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
TIMVISION
-
-
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
sabato 13 aprile 2013
Benedetta Spampinato

Prima di Psyco nessun protagonista morì prima dei quaranta minuti di un film. Solo il genio psicotico di un regista elusivo come Hitchcock riuscì ad eseguire una vistosa infrazione a tutte le convenzioni della narrazione cinematografica. Hitchcock e solo Hitchcock spese sette giorni di lavorazione per la scena di quarantacinque secondi sotto la doccia in settantadue posizioni di macchina [...] Vai alla recensione »

martedì 16 aprile 2013
marinabelinda

Al di là del valore artistico, questo film ha l'indubbio pregio di fondere l'essenzialità con la completezza. In meno di due ore condensa, avvalendosi di un cast perfetto, tutto quello che ha portato alla costruzione di Psycho, non risparmiando le ossessioni del regista per il sovrappesso, per l'inavvicinabilità delle donne bionde, per Ed Gain (quasi [...] Vai alla recensione »

martedì 9 aprile 2013
Flyanto

 Film in cui si racconta della genesi del thriller "Psycho" da parte del regista Alfred Hitchcock. La storia probabilmente è un pò romanzata ma in ogni caso non risulta troppo distante dalla realtà. Qui vengono rappresentate prima le difficoltà che il regista ha dovuto affrontare e superare soprattutto nei confronti della commissione preposta alla censura [...] Vai alla recensione »

mercoledì 1 maggio 2013
Marco Michielis

Divertito e divertente ritratto di Sir Alfred Hitchcock, che riesce, però, nella sua complessiva leggerezza, a non tralasciare gli aspetti inquieti e inquietanti del suo lavoro, del mondo che lo circonda e, nello specifico, della lavorazione di “Psyco”, pellicola emblema di uno tra i più grandi “artisti dell'angoscia”, come li definì Truffaut.

martedì 19 febbraio 2013
donni romani

Cast stellare per il "making of" di uno dei più grandi successi cinematografici di Hitchcock e cioè Psyco. Il film di Gervasi ricostruisce i mesi che precedettero la realizzazione di Psyco, i giorni delle riprese, il successo clamoroso del film in cui neanche la Paramount credeva tant'è che accettò di distribuirlo ma non di produrlo costringendo Hitch e sua [...] Vai alla recensione »

martedì 19 dicembre 2017
elgatoloco

"Hirchcock"di Sacha Gervasi(2013)è un film decisamente interessante, anche se certamente"pletorico"rispetto ai film del Maestro che, con la sua"scrittura di luce e movimento"(anche di parola, ma questo è un elmento non"aggiuntivo", ma senz'altro secondario rispetto agli altri, considerando anche i film del periodo muto, realizzati in GB)ha sostanzail [...] Vai alla recensione »

giovedì 5 gennaio 2017
Renato C.

Un complimento a Sacha Gervasi, per aver portato sullo schermo un film che descrive bene il "mago del brivido" magistralmente interpretato da Anthony Hopkins, conosciuto, come persona, dal pubblico solo come ombra, come veloce apparizione in tutti i suoi films e presentatore di questi nei trailers! Probabilmente la grande maggioranza del pubblico ignorava la grande importanza dell'aiuto [...] Vai alla recensione »

lunedì 25 luglio 2016
elgatoloco

Film certo accurato, questo"Hitchcock"di Sacha Gervasi, che prende le mosse da un saggio di Stephen Rebello segnatamente sul rapporto quasi"psicopatico", sicuramente"nevrotico"del grande regista inglese con il suo"Psycho", dove peraltro credo sia da dire subito che Rebello, tenendo in scarsa considerazione il testo fondamentale, ossia il libro -intervista [...] Vai alla recensione »

giovedì 19 novembre 2015
Dandy

Dal libro di Stephen Rebello "Hitchcock-L'incredibile storia di Psycho",il resoconto sontuoso e piuttosto appassionante della realizzazione di uno dei film più celebri del "maestro del brivido".Curata ricostruzione d'epoca,cast  ben truccato ed azzeccato(la Johansson però fa pensare più a Marylin Monroe)e prevedibili(ma non irrispettosi)aneddoti [...] Vai alla recensione »

domenica 4 maggio 2014
rita branca

      Hitchcock  (2012) film di Sacha Gervasi  con Helen Mirren, Anthony Hopkins, Scarlett Johansson, James D’Arcy,  Toni Colette, Danny Huston, Jessica Biel, Michael Wincott, ecc.   Elegantissimo  film basato sull'omonimo best seller di Stephen Rebello, ispirato alla vita del grande Alfred Hitchcock, nella fase in cui lavorava a "Psycho&qu [...] Vai alla recensione »

lunedì 24 marzo 2014
APropositodiCinema

Film che racconta la realizzazione di Psyco: il regista più famoso in quel periodo Alfred Hitchcock cerca ispirazione per il suo prossimo film dopo il successo di Intrigo Internazionale. Lo trova leggendo il libro Psycho tratto dalla vera storia del serial killer Ed Gein. Hitchcock vuole fare di Psycho il suo prossimo film, ma la Paramount e la censura sono contro di lui così il regista [...] Vai alla recensione »

lunedì 24 marzo 2014
ultimoboyscout

Hitch vuole girare "Psycho" ma nessuno lo vuole produrre, ha contro la stampa, la Paramount e persino la censura. Grazie alla spinta e alla fiducia della lungimirante e fedele moglie Alma ipoteca la casa e se lo produce da solo, rischiando tutto. Il film si concentra più sul rapporto tra il grande regista e l'amata moglie che sulla vicenda "Psycho", del resto è notissimo che Hitch soleva dire che le [...] Vai alla recensione »

mercoledì 29 maggio 2013
Zummone

Poteva intitolarsi "L'ombra di Hitchcock". Perchè è duplice la natura di questo film biografico, firmato daSacha Gervasi. Da un lato, la presenza incombente e ingombrante (data la mole) del grande regista britannico Alfred Hitchcock (1899-1980), perennemente dietro una  porta, osservatore e voyeur, aleggiante nell'aria come una sensazione; dall'altr [...] Vai alla recensione »

lunedì 22 aprile 2013
brian77

Questo Sacha Gervasi ha avuto un grande cast, aveva un buon soggetto ed è riuscito a fare un film veramente ma veramente brutto! Anthony Hopkins è una mummia, ma tutti i personaggi non esistono proprio, sono solo dei makeup. Può darsi che in versione originale i grandi attori si facciano riconoscere per la voce, ma così sembra un impacciatissimo ballo in maschera dove ci si muove poco per non far [...] Vai alla recensione »

giovedì 3 aprile 2014
Luigi Chierico

Si va a vedere un film per conoscere e divertirsi ad una storia fantastica, per apprendere qualcosa da una ricostruzione storica, per un musical, per un giallo, un western, per un horror, per ridere o commuoversi, per aprire l’animo sensibile ad una vicenda d’amore, per ascoltare una buona musica e vedere belle scene, si va al cinema per ammirare ed apprezzare gli attori protagonisti, nei ruoli dei [...] Vai alla recensione »

venerdì 12 aprile 2013
Stefano Mosca

 Si può descrivere il brivido senza brivido? Narrare le vicende che portarono alla realizzazione di un film con il più alto tasso di suspance senza suspance? Ebbene sì può, perché "Hitchcock" diSacha Gervasi non colpisce, non mette i brividi, non crea suspance, nonostante l’eccezionale cast da cui è composto e sembra non decollare [...] Vai alla recensione »

venerdì 12 aprile 2013
Amici del Cinema (a Milano)

Sulla carta Hitchcock era un interessante tentativo di entrare nel dietro le quinte della vita del maestro della suspense facendoci conoscere il lato più umano del personaggio e magari anche i processi creativi ed organizzativi dietro la nascita di Psyco. Alla prova dei fatti (o della sala!!) la pellicola di Sacha Gervasi (famoso come sceneggiatore e si vede !!!) si è rivelata una grande [...] Vai alla recensione »

lunedì 8 aprile 2013
renato volpone

Un film che la racconta la nascita e l'evoluzione del maggior successo di Afred Hitchcock, mago dei film di "suspense". È anche la storia del rapporto del regista con la moglie e collaboratrice Alma: l'antagonismo, le gelosie, l'affetto. Il film ci mostra come l'innovazione non venga premiata se non a seguito di un caparbio ardire nel realizzare un'opera, ed in [...] Vai alla recensione »

mercoledì 10 aprile 2013
mauricass

E' davvero l'Hitchcock che ricordavamo , o almeno che immaginavamo di ricordare . Poi,se pure Lui non fosse stato cosi',questo è un film,non un documentario, quindi va bene lo stesso... Molto bravo Hopkins,strepitosa Mirren, ma ci lascia stupiti la scelta della Johansson, che è la meno adatta a fare la " bionda alla Hitchcock " che deve essere bellissima,algida,e soprattutto saper recitare [...] Vai alla recensione »

lunedì 13 maggio 2013
Stelio93

Gervasi mette in scena il making of del capolavoro del regista Alfred Hitchcock e ci conduce verso la conoscenza di una delle personalità più intriganti e controverse del cinema Hollywoodiano. Possiamo affermare senza ombra di dubbio che la realizzazione di Psycho è stata una vera e propria avventura nella quale trionfa la passione e l’amore  sincero del regista nei [...] Vai alla recensione »

lunedì 13 maggio 2013
pressa catozzo

Un grande della cinematografia. L'opera ripercorre una parte importante della sua vita cinematografica con quella che viene ritenuta la sua opera migliore. Difficile stabilire quale sia,  a me sono piaciuti tutti compresi i telefilm televisivi. Non me ne oerdevo uno. Sicuramente parteciperà agli oscar e forse una o due statue se le porterà a casa.

martedì 16 aprile 2013
Valeria

La storia è tutta incentrata sulla difficile realizzazione di Psycho, del film-capolavoro che ha poi consacrato Hitchcok nell’ olimpo dei maestri del cinema senza però per questo , avergli garantito i tributi che meritava e che ha tanto desiderato fino alla morte. Academy Award compreso. Hitchcok, interpretato da un Anthony Hopkins perfetto nella parte, nonostante i chili di gommapiuma, dopo "Intrigo [...] Vai alla recensione »

sabato 13 aprile 2013
Alex2044

Il film è ben fatto ,gli attori sono bravi , la storia è interessante . I personaggi non sono mai macchiette . Si può vedere tranquillamente .

mercoledì 24 aprile 2013
bianca46

non mi aspettavo molto da questo film, che già immaginavo essere semplicemente una cronaca della nascita del film "psicho" e la storia un pò romanzata della vita della celebre coppia, in tarda età,con tutti i problemi creati dall'aver fortemente voluto realizzare il film, anche a costo di mettere in gioco le proprie sostanze.

domenica 14 aprile 2013
Nino Pell.

Credo che il regista Sacha Gervasi ha realizzato sicuramente un interessante film a sfondo documentaristico che ci svela diversi retroscena che hanno determinato la nascita e la realizzazione del famoso film "Psyco" di un genio creativo quale appunto è stato Alfred Hitchcock. Possiamo quindi ammirare, incuriositi, dei veri e propri backstage, nonché il difficile rapporto tra il regista, i produttori [...] Vai alla recensione »

lunedì 8 aprile 2013
ralphscott

Senza dubbio un buon film,ancor più per i cinefili. Bello vedere certi "dietro le quinte" :le riprese della fuga in auto della Johansson,il suo terrore sotto la doccia,la timidezza di D'Arcy. Attori eccellenti,scenografie accurate.

venerdì 5 aprile 2013
maria martina

Come mai un film dal cast stellare in Campani e più in generale in Italia viene dato in pochissime sale?

domenica 9 novembre 2014
Inesperto

I giorni della vita di Alfred Hitchcock durante le riprese di Psycho. Straordinario Anthony Hopkins e carinissime le inquadrature di profilo tipiche del personaggio. Forse, manca qualche curiosità: come il vezzo di comparire di sfuggita in ogni suo film.

venerdì 12 settembre 2014
elgatoloco

Questo "Hitchcock", che Sacha Gervasi trae dal libro di Stephen Rebello su come Htichcok affronta"Psycho"e la sua tormentata lavorazione e poi accoglienza da parte di pubblico, critica e censura, non rende magari in pieno la vita e la personalità del più grande regista di ogni tempo/(lo dico, sottoscrivo, scrivo senza problemi, perché ne sono assolutamente convinto, [...] Vai alla recensione »

giovedì 28 agosto 2014
Filippo Catani

Alfred Hitchcock, contro l'opinione di tutti, decide di realizzare il film Psycho a sue spese e che sarà il suo maggiore successo di pubblico. Durante le riprese, il regista dovrà però affrontare anche una pericolosa crisi di coppia. Sgombriamo subito il campo dagli equivoci; se non fosse per la magistrale interpretazione di Hopkins si sarebbe tentati di lasciare la pellicola [...] Vai alla recensione »

martedì 8 luglio 2014
enzo70

Sacha Gervasi ripercorre la produzione di Psyco da parte di Alfred Hitckcock, con uno spaccato interessantissimo sulla vita dell’artista. A parte la straordinaria interpretazione di Antony Hopkins che riesce per l’ennesima volta a stupire va segnalata la bravura dell’intero cast che riesce ad evitare il rischio di far scadere il film in una falsa agiografia.

lunedì 9 giugno 2014
stefano bruzzone

Il film racconta il dietro le quinte della lavorazione del capolavoro di Alfred Hitchcock Psyco e dei rapporti non sempre sereni del famoso regista con la moglie. Difficile credere che dietro un capolavoro simile ci siano state così tante difficoltà economiche e di censura ma alla fine il talento del maestro e la grinta della moglie (la ringrazierà pubblicamente.

martedì 25 marzo 2014
Barolo

Con un cast di tutto rispetto e con una regia di quel livello mi aspettavo molto di più. Il film è a metà tra il biografico e il nostalgico, molto didascalico comunque non decolla. Non memorabile

lunedì 18 novembre 2013
graisano

Scrive D.Spoto nella sua monumentale biografia del famoso regista: "Conformemente al suo desiderio di dirigere il pubblico piuttosto che gli attori, Hitchcock insistette affinche' dopo l'inizio della proiezione di PSYCHO nessuno potesse entrare in sala...Ma il pubblico rispose molto velocemente e gli incassi furono enormi". In questo film di S. Gervasi assistiamo appunto alla realizzazione di PSYCHO [...] Vai alla recensione »

mercoledì 2 ottobre 2013
Liuk

Di "Hitchcock" svettano i due attori principali in una performace eccellente, inseriti in una vicenda tratta dalla realtà, curiosa ed interessante. Ottima anche Scarlett Johansson, che si cala perfettamente nella diva anni 60. Nel complesso, un prodotto riuscito, leggero ma che si lascia guardare.

giovedì 19 settembre 2013
Onufrio

Rievocare il maestro della suspence non fa mai male, in questo film dal genere biografico, il regista racconta come Alfred Hitchcock si apprestò a creare il film Psycho, con l'aiuto della fedele moglie e bravissima sceneggiatrice Alma Reville, il tutto condito dai lati caratteriali della coppia, soprattutto il carattere di Alfred ed il suo rapporto con le donne e con il cinema.

sabato 24 agosto 2013
Rain Check

Davvero un ottimo film, ritmato, intrigante, mai noioso e magistralmente interpretato; solo mi chiedo il perchè del marcato accento romano che Gigi Proietti "appiccica" sul volto del protagonista: il doppiaggio in generale di tutti gli altri personaggi è misurato e accompagna senza farsi notare le performance degli attori ( tanto di cappello ad Ada Maria Serra Zanetti nella scena madre di Helen Mirren, [...] Vai alla recensione »

sabato 27 aprile 2013
unoqualunque

Gli attori sono bravi, la storia mi è parsa abbastanza inutile. Un film leggero, colorato, da vedere il pomeriggio insieme alla zia appassionata di Hitch. Si dimentica appena usciti. Bella la messa in scena, alcune battute divertenti, Hopkins con la pancia fa Alfred benissimo.

venerdì 12 aprile 2013
Michele

Questa era materia delicata, non c'è dubbio. Raccontare la realizzazione di uno dei film più importanti e significativi della storia del cinema come "Psyco" e nello stesso tempo descrivere la personalità  di un monumento sacro della cinematografia mondiale come Alfred Hitchcock che lo ha diretto, era impresa ardua.

domenica 30 marzo 2014
cizeta

Ambientato in una fase particolare della vita del regista inglese, idolatrato da Intrigo Internazionale, ma ostaggiato per il suo nuovo film, Psyco, Hitchcock mette in luce le grandi difficoltà personali che il regista affrontò in quel particolare periodo della sua carriera. Il suo possessivismo verso le proprie attrici, il suo legame in profonda crisi con Alma, moglie - compagnia - collega [...] Vai alla recensione »

venerdì 7 giugno 2013
Tarrapunchia

A leggere "Hitchcock" pensi subito "alla fine qualcuno muore". E' in effetti quello che accade addentrandosi nei meandri di questo film che resuscita e rielabora illustri fantasmi e le loro visioni in maniera sempre più caricaturale man mano che la pellicola macina minuti: veniamo così a conoscenza di un Hitchcock così superficialmente elaborato da sembrare [...] Vai alla recensione »

Frasi
"Penso che non mi farò mai più una doccia!"
Una frase di Peggy Robertson (Toni Collette)
dal film Hitchcock - a cura di Vincenzo Iennaco
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Massimo Bertarelli
Il Giornale

Eccellente commedia biografica, che racconta la perigliosa, contrastata lavorazione di Psycho. Siamo a Londra nel 1960 e Hitchcock trova mille ostacoli a un film considerato troppo scabroso.Truccatissimo e vagamente somigliante, con pancione posticcio, emerge Anthony Hopkins, maestro del brivido e più ancora d'umorismo. Accanto a lui, in un cast stellare, la magnifica moglie della finzione Helen Mirren, [...] Vai alla recensione »

Gian Luigi Rondi
Il Tempo

Nel 63 al Festival di Cannes, in occasione della cena finale cui ero presente avendo fatto parte della giuria che aveva premiato "Il Gattopardo", avevo di fronte a me Hitchcock di cui si era visto fuori concorso "Gli uccelli". A fianco aveva sua moglie Alina, bionda, graziosa, minuta, e poiché fra una portata e l'altra avevamo parlato solo del suo cinema, a un certo punto, indicandomi Alma concluse: [...] Vai alla recensione »

Adriano De Grandis
Il Gazzettino

Sir Alfred ai tempi di Psyco. Biopic di Sacha Gervasi, che non va oltre un senso didattico (come nasce un film) e didascalico (i passaggi "umani" dell'artista), ma è onesto. Non bisognerebbe infiltrarsi nelle vite dei miti, perché di solito non solo non aggiungono niente al valore artistico, ma rischiano di scalfirne l'immagine, come capita anche qui, con tutte le ossessioni del maestro del brivido. [...] Vai alla recensione »

Alessandra Levantesi
La Stampa

Opera prima di Sacha Gervasi, il capace sceneggiatore di The Terminal, Hitchcock è una piacevole commedia - raffinata per recitazione, scrittura e ambientazione - che rischia di apparire discutibile se la si legge come un tentativo di spiegare l'inspiegabile, ovvero il talento creativo dell'indiscusso Maestro del brivido. Mentre nel ripercorrere le tappe della travagliata lavorazione di Psycho, [...] Vai alla recensione »

Fabio Ferzetti
Il Messaggero

La nascita di un capolavoro e il lato oscuro del genio. Ogni biopic è costretto a domare cliché e luoghi comuni (cioè a usarli, senza eliminarli). Ma un biopic che ci porta dietro le quinte di un film leggendario scala una montagna ancora più ripida. Di qui le due idee che rendono assai godibile (ma non altrettanto credibile) l'Hitchcock di Sacha Gervasi, già brillante documentarista (Anvil!) e sceneggiator [...] Vai alla recensione »

Valerio Caprara
Il Mattino

Tutto si tiene e il suo cast è «da paura»: non potrebbe essere altrimenti per un film che ricostruisce la lavorazione del cult-movie «Psyco». Un grande Hopkins trasfigurato dal trucco, l'impeccabile Mirren nei panni della mitica moglie Alma e l'ammaliante Johansson in quelli della protagonista di un film allora ridicolmente snobbato, conferiscono a «Hitchcock» dell'onesto Gervasi quel pizzico di qualità [...] Vai alla recensione »

Paolo D'Agostini
La Repubblica

È un sottogenere suggestivo quello dei film che ricostruiscono la nascita di famosi film del passato - praticando la procedura della parte per il tutto: illuminare celebri personalità attraverso un singolo episodio della loro vita artistica - che ha prodotto risultati di notevole interesse. Il Marilyn di Simon Curtis con Michelle Williams nel ruolo della Monroe e Kenneth Branagh in quello di Laurence [...] Vai alla recensione »

Antonello Catacchio
Il Manifesto

Inizio. Due fratelli litigano. Ma litigano davvero, al punto che all'improvviso uno dei due assesta sulla zucca dell'altro una possente vangata. L'assassino si chiamava Edward Theodore Gein, Ed per gli amici. Non è dato sapere quanti ne avesse questo personaggio che in alcune foto ricorda un po' Bogart, strapazzato. Nel novembre 1957 venne arrestato per l'omicidio di due donne.

Federico Pontiggia
Il Fatto Quotidiano

Alfred Hitchcock, chi era costui, anzi, costei? Se dietro ogni grande uomo c'è una grande donna, ecco Alma Reville (Helen Mirren), moglie, musa e insostituibile quanto misconosciuta collaboratrice del maestro (Anthony Hopkins). Il loro tormentato passo a due coniugale ai tempi della realizzazione di "Psycho" (1960) rivive in Hitchcock di Sacha Gervasi: tra querelle artistiche (censura, finanziamenti, [...] Vai alla recensione »

Dario Zonta
L'Unità

«"Psyco" è un film che ho fatto con molto divertimento. Per me è un film divertente... è come portare il pubblico nella casa stregata della fiera, o sull'ottovolante». Lo possiamo immaginare il vecchio Hitch, sornione come mai, pronunciare questa frase all'indomani del suo più grande e inaspettato successo, girato e prodotto da «indipendente», contro la volontà dell'allora major hollywoodiana.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati