Tata Matilda e il grande botto

Film 2010 | Commedia Film per tutti 109 min.

Titolo originaleNanny Mcphee and the Big Bang
Anno2010
GenereCommedia
ProduzioneGran Bretagna, Francia, USA
Durata109 minuti
Regia diSusanna White
AttoriEmma Thompson, Maggie Gyllenhaal, Rhys Ifans, Maggie Smith, Asa Butterfield Lil Woods, Oscar Steer, Eros Vlahos, Rosie Taylor-Ritson, Ewan McGregor, Sinead Matthews, Daniel Mays, Bill Bailey, Nonso Anozie, Sam Kelly, Katy Brand, Ralph Fiennes.
Uscitavenerdì 4 giugno 2010
DistribuzioneUniversal Pictures
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: Film per tutti
MYmonetro 3,12 su 12 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Susanna White. Un film con Emma Thompson, Maggie Gyllenhaal, Rhys Ifans, Maggie Smith, Asa Butterfield. Cast completo Titolo originale: Nanny Mcphee and the Big Bang. Genere Commedia - Gran Bretagna, Francia, USA, 2010, durata 109 minuti. Uscita cinema venerdì 4 giugno 2010 distribuito da Universal Pictures. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: Film per tutti - MYmonetro 3,12 su 12 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Tata Matilda e il grande botto tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

La signora Green è sola con i tre figli e i loro due cuginetti viziati di città. Il marito è al fronte e il cognato vuol farle vendere la fattoria. Solo l'arrivo di Tata Matilda potrà toglierla dai guai. In Italia al Box Office Tata Matilda e il grande botto ha incassato nelle prime 8 settimane di programmazione 1,4 milioni di euro e 299 mila euro nel primo weekend.

Tata Matilda e il grande botto è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
3,12/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA 3,17
PUBBLICO 2,60
CONSIGLIATO SÌ
Tata Matilda viaggia nel tempo dall'età vittoriana agli anni Quaranta.
Recensione di Marianna Cappi
lunedì 31 maggio 2010
Recensione di Marianna Cappi
lunedì 31 maggio 2010

La bambinaia delle emergenze, che resta quando non la vuoi e se ne va quando vorresti che restasse, bussa con la sua oscura silhouette alla porta di Isabel Green, giovane madre di tre figli che lotta per mandare avanti la fattoria nonostante il marito in guerra, il cognato pronto a tutto per farle vendere la proprietà, un lavoro frustrante presso una negoziante con frequenti crisi di senilità, il guardiano del villaggio che minaccia la possibilità di un bombardamento e i due cuginetti di città, viziati e incipriati, venuti per scatenare una guerra tra piccoli, come se quella dei grandi non bastasse.
Dopo i sette figli del vedovo signor Brown, Tata Matilda -altrimenti nota come Nanny McPhee- torna a colpire il suolo col suo bastone magico per far apprendere ai tre Green e ai loro ospiti, Cyril e Celia Grey, le cinque nuove lezioni di cui hanno disperatamente bisogno. La nera bambinaia dell'esercito britannico sa dunque come mettere in ordine i colori fuori posto e abbellirsi a sua volta di riflesso grazie all'amore dei pupilli, non si sa se davvero o solo nel loro sguardo, ma d'altronde la scuola di magia cui s'ispira è quella di Mary Poppins, che alla piccola Jane che chiedeva: è un gioco, vero (mettere a posto la stanza)? Rispondeva: be', dipende dal punto di vista.
Sceneggiato, co-prodotto e interpretato da Emma Thompson, a partire dalla serie di libri "Nurse Matilda" di Christianna Brand, questo secondo capitolo è appassionante nella sua estrema semplicità, teneramente old-fashioned senza essere stucchevole. Il personaggio della protagonista, col suo corvo Edelweiss che da solo cita tutto un universo di riferimento, quello di Tutti insieme appassionatamente, ammantata dell'aura del sacrificio e della disciplina militare, richiama alla memoria sia quel Pomi d'ottone e manici di scopa che con il concept di Mary Poppins ha niente meno che il natale in comune, sia quelle nonne che hanno fatto la guerra, che hanno tenuto a balia o cresciuto figli non loro e di cui stiamo perdendo la memoria.

Sei d'accordo con Marianna Cappi?
Uno di quei rari family movies che coinvolgono veramente tutta la famiglia.
Maria Francesca Genovese

I percorsi didattici
» Tata Matilda ripete spesso: “quando avrete bisogno di me ma non mi vorrete, io resterò. Quando mi vorrete ma non avrete più bisogno di me, dovrò andare via”. Secondo te che cosa significa? Pensaci bene: Matilda va nelle case in cui c'è bisogno di lei, ma se si fermasse per sempre nello stesso posto potrebbe aiutare tanti bambini?

» Hai preso appunti sulle cinque lezioni di tata Matilda? No? Troppo buio al cinema per scrivere? Allora te le scrivo io. 1) Smettere di litigare. 2) Condividere con gentilezza. 3) Aiutarsi a vicenda. 4) Essere coraggiosi. 5) Avere fede. Sono lezioni fondamentali per vivere bene con se stessi e con gli altri. Ne applichi già qualcuna? In caso negativo nulla è perduto, basta iniziare.

» Un proverbio norvegese dice: “Chi è amato è sempre bello”. Hai notato che, non appena i bambini iniziano ad amare Matilda, i lineamenti orribili della tata si ingentiliscono sempre di più? Significa che chi ama vede con gli occhi del cuore? O che sentirsi amati distende i lineamenti? O tutte e due le cose?

» A questo proposito, hai mai letto o sentito la frase “Non si vede bene che col cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi”? È tratta dal classico dei classici, il romanzo "Il Piccolo Principe" di Antoine De Saint-Exupéry. DEVI leggerlo.

» Il film è ambientato nell'Inghilterra degli anni '40, coinvolta nella seconda Guerra Mondiale. Avrai visto che, mentre il signor Green è al fronte, la signora Green e i suoi bambini devono rimboccarsi le maniche e assumersi tutte le responsabilità e le fatiche che prima erano riservate al capofamiglia. Il ruolo delle donne e dei bambini durante le guerre è sempre stato fondamentale. Prova ad approfondire.

» Clelia e Cyril, i cuginetti snob dei Green, sono costretti a rifugiarsi in campagna per scappare da Londra, bombardata dai tedeschi. Tra il 1940 e il '41 oltre 800mila bambini vennero evacuati dalla capitale britannica in cerca di luoghi più sicuri. Chiedi al tuo insegnante di Storia di raccontarti qualcosa al riguardo.

» Di recente un altro famoso film ha mostrato dei fratellini in fuga da Londra durante il Blitz di Hitler. Anche loro si rifugiano in campagna, ma le loro vicende prendono una piega decisamente più fantasy. Hai già capito? Mi riferisco a Le cronache di Narnia. Il leone, la Strega e l'Armadio. Se ti piace il genere, gustati il dvd.

» Matilda ti sta proprio simpatica? Allora guarda il dvd del primo film della serie, Tata Matilda. Se sei un tipo attento, scoprirai anche il legame che unisce i due film, all'apparenza scollegati. (Indizio: guarda bene il piccolo sonaglio d'argento che la vecchia signora Docherty stringe tra le mani nell'ultima scena…)

» I film di tata Matilda sono ispirati all'omonima trilogia della scrittrice inglese Christianna Brand. Se ti va di leggere i libri considera che la trama è un po' diversa, ma ugualmente divertente.

» C'è un'altra celebre tata cinematografica. È molto più bella e “perfettina” di Matilda, ma segue lo stesso principio: rimane con i bambini solo finché hanno reale bisogno di lei. Se il mix “tata e magia” ti affascina, guarda il dvd di Mary Poppins.

» Hai notato quanto è stanca la signora Green? Lavora tanto e non ha mai un attimo per sé. Considera che la tua mamma è altrettanto stanca e oltretutto non può contare sulle magie di Matilda, perciò … Respect!

La recensione di MYmovies.

Sei d'accordo con Maria Francesca Genovese?
TATA MATILDA E IL GRANDE BOTTO
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
TIMVISION
-
-
iTunes
-
-
-
-
Infinity
TIMVISION
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
lunedì 22 novembre 2010
Lolciska

in questo film ci sono molte cose identiche al primo film di tata matilda, ma alla fine rimane sempre un buon prodotto per famiglie... le situazioni,gli attori,(anche i bambini) sono tutti bravi e perfette.  dp il successo anche del secondo film(93 milioni di dolla ri nel mondo) sicuramente ci sarà un terzo... e sicuramente sarò all'altezza dei primi due.

domenica 3 ottobre 2010
Sixy89

Al giorno d'oggi se ne vedono veramente poche di commedie familiari sul grande schermo che valgano qualcosa. In un cnema dove predominano le gag mostruose e inguardabili di De Sica, finalmente arriva un film vero per famiglie, che davvero può far rilassare bambini e adulti. Gag ben fatte, senza mai incappare in riferimenti sessuali (come invece il cinema italiano non riesce a fare [...] Vai alla recensione »

martedì 16 ottobre 2012
4ng3l

Migliore del primo ma non puo` arrivare alle 4 stelle. Sceneggiato abilmente e diretto con cura, bella anche la caratterizzazione dei personaggi. Piu` originale del primo e attento a non essere sdolcinato solo in alcune scene. Tutto il resto e` abbastanza gradevole, con un cast all`altezza. Toccare un po` piu` a fondo il lato dark avrebbe sicuramente fatto salire di livello questa pellicola.

domenica 15 agosto 2010
JohnKramer91

Il film di per se è carino, ma preferisco il primo, sia per la storia in se,sia per la scelta di gag e ambientazioni

martedì 22 giugno 2010
mez_mar_ize

L'idea è carina, un po' ricalcata su Mary Poppins, ma gli eventi sono inverosimili al punto da ridicolizzare la trama. Un po' più di pacatezza avrebbe giovato.

Frasi
Io sono tata matilda!
Nanny McPhee (Emma Thompson)
dal film Tata Matilda e il grande botto - a cura di vale
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Natalia Aspesi
La Repubblica

Bambini precomputer e precellulare, prenintendo e preplaystation; quindi bambini immaginari, bambini simpatici anche se antipatici, bambini-bambini, bambini come i vecchi vorrebbero fossero i bambini, insomma bambini da favola. Infatti di una favola si tratta, e per di più collocata in tempi di guerra e in Inghilterra, dove i piccini anche se cresciuti nel fango delle stalle paiono tutti piccoli lord. [...] Vai alla recensione »

Alessandra Levantesi
La Stampa

Dietro al cinema inglese c'è una grande letteratura e un grande teatro, cosicché può succedere che un film per bambini come Tata Matilda e il grande botto abbia un livello di qualità tale da riuscir a deliziare pure un pubblico adulto. Intanto per l'umorismo e l'equilibrio della sceneggiatura di Emma Thompson, che incarna anche il personaggio del titolo: l'imprevedibile nanny creata da Christianna [...] Vai alla recensione »

Massimo Bertarelli
Il Giornale

Piacevole commedia al sapore di favola, tratta da un fortunato romanzo per l'infanzia. Rielaborato dalla multiforme Emma Thompson, disposta, come già nell'episodio pilota, a imbruttirsi oltre ogni immaginazione. In una fattoria della campagna inglese, negli anni Quaranta, la giovane Isabel (Maggie Gyllenhaal) aspetta con i tre bambini, più i due cuginetti londinesi, il ritorno del suo Rory dal fronte. [...] Vai alla recensione »

Paola Casella
Europa

Torna per la seconda volta, dopo il successo del film originale, la "cugina brutta" (ma anche molto più divertente) di Mary Poppins, a metà fra la babysitter e la strega, interpretata con gran gusto da Emma Thompson, che è anche produttrice e sceneggiatrice del film. Questa volta Tata Matilda, ideata dalla scrittrice inglese Christianna Brand, accorre in aiuto di una donna (Gyllenhaal) che deve gestire [...] Vai alla recensione »

Glenn Whipp
The Los Angeles Times

When Emma Thompson donned a bulbous nose and a protruding snaggletooth to play the title character in 2005's charming family fantasy "Nanny McPhee," she was seen as playing a kind of anti-Mary Poppins, using a magical walking stick instead of a spoonful of sugar to help the medicine go down. Watching Thompson settle again into the taciturn character in "Nanny McPhee Returns," it's clear the actress [...] Vai alla recensione »

Francesco Alò
Il Messaggero

«Finché c'è bisogno di me ma voi non mi vorrete, dovrò rimanere. Quando mi vorrete ma non ci sarà più bisogno di me, dovrò andare via» ripeteva spesso Nanny McPhee nel primo film del 2006 tratto dal romanzo del 1964 firmato dalla giallista Christianna Brand. Tata Matilda e il grande botto (ormai l'hanno italianizzata già dal titolo) è il suo sequel e stavolta la babysitter più brutta del mondo, ma [...] Vai alla recensione »

NEWS
NEWS
lunedì 28 giugno 2010
Andrea Chirichelli

Box Office Italia Ultimo weekend di calma piatta prima della tempesta Eclipse, in sala da questo venerdì. Vince l'A-Team che chiude il weekend con 320mila euro e un totale di 1.6 milioni totali, davvero deludenti.

NEWS
venerdì 4 giugno 2010
Valeria Filippi

Spietate torture e magia fiabesca Sex and the City 2 balza al primo posto del box office nel primo weekend di programmazione, superando il milione e mezzo di euro di incasso. Il quartetto più glamour di piccolo e grande schermo ci offre divertimento [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati