Beyond

Film 2010 | Drammatico 92 min.

Titolo originaleSvinalängorna
Anno2010
GenereDrammatico
ProduzioneSvezia, Finlandia
Durata92 minuti
Regia diPernilla August
AttoriNoomi Rapace, Ola Rapace, Outi Mäenpää, Ville Virtanen, Tehilla Blad .
Uscitamercoledì 16 marzo 2011
TagDa vedere 2010
DistribuzioneSacher
MYmonetro 2,98 su 24 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Pernilla August. Un film Da vedere 2010 con Noomi Rapace, Ola Rapace, Outi Mäenpää, Ville Virtanen, Tehilla Blad. Titolo originale: Svinalängorna. Genere Drammatico - Svezia, Finlandia, 2010, durata 92 minuti. Uscita cinema mercoledì 16 marzo 2011 distribuito da Sacher. - MYmonetro 2,98 su 24 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Beyond tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Il viaggio di Leena nel suo angosciante passato passa attraverso una profonda analisi introspettiva. In Italia al Box Office Beyond ha incassato nelle prime 5 settimane di programmazione 58,6 mila euro e 24,5 mila euro nel primo weekend.

Beyond è disponibile a Noleggio e in Digital Download su TROVASTREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
2,98/5
MYMOVIES 3,25
CRITICA 2,67
PUBBLICO 2,96
CONSIGLIATO SÌ
Una garbata opera prima sulla rimozione dell'infanzia.
Recensione di Giancarlo Zappoli
giovedì 9 settembre 2010
Recensione di Giancarlo Zappoli
giovedì 9 settembre 2010

Svezia. Festa di Santa Lucia. Padre, madre e due figli si svegliano serenamente. Il telefono squilla. È la madre di Leena che la cerca. Leena riattacca. Il telefono squilla nuovamente: è un ospedale che la informa che sua madre sta per morire e vuole vederla. Leena non vuole raggiungerla ma il marito la obbliga. Quel viaggio e quella visita fanno riemergere il passato della donna e di suo fratello.
È un film sulla rimozione di ciò che ci ha ferito nell'infanzia l'opera prima di Pernilla August, attrice scoperta da Ingmar Bergman che le offrì un ruolo in Fanny e Alexander e che poi ha avuto e continua ad avere una carriera prestigiosa. È un film sulla rimozione perché ci fa sentire quasi fisicamente come la ricerca di una condizione di vita accettabile dopo le sofferenze patite in giovane età reclami sempre una vittima: la memoria del passato. Leena non vuole più sentire parlare di quella madre alcolizzata che odiava ed amava un padre altrettanto disturbato. Perché ritrovare lei significa far riemergere quel passato che, come nel miglior Ibsen, è costato tanta fatica seppellire mentendo a se stessi.
Nel film della August a ciò si aggiunge un ulteriore e altrettanto importante elemento: il padre e la madre di Leena erano emigranti finlandesi. La barriera linguistica e quella socioeconomica finiscono con l'erigersi a ulteriore e determinante ostacolo per una convivenza accettabile. Il film però, come accade nella vita, non sottolinea nei numerosi flashback solo i lati oscuri del vivere in famiglia.
Mostra anche i necessari tentativi messi in atto dai figli per tentare una sopravvivenza, per cercare cioè quel soffio di vita e di serenità che è indispensabile per la crescita di un essere umano.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
BEYOND
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
domenica 17 febbraio 2013
Ashtray_Bliss

Beyond e' un film potente e di rara bellezza: a volte ruvido; a volte delicato ma sempre struggente ed intenso, parla di sentimenti umani forti. Una pellicola assolutamente non leggera, perche' tratta della violenza domestica ma sopratutto dei effetti che questa ha sui membri piu' piccoli della famiglia ma che non evita di indagare e interrogare il tormentato animo umano.

giovedì 24 marzo 2011
laulilla

Questo è un film svedese che racconta molto bene una storia durissima, interpretata splendidamente dall'ottima Noomi Rapace, la Lisbeth di Uomini che odiano le donne. Nel giorno di Santa Lucia, la festa, che una famiglia si appresta a celebrare, viene improvvisamente interrotta da due telefonate, che riportano Leena ai problemi del suo passato che credeva definitivamente rimossi.

sabato 19 marzo 2011
annelise

Leena ed il suo fratellino sono figli di due immigrati finlandesi in Svezia. I genitori sono instabili,spesso ubriachi, mal inseriti nel nuovo ambiente, sia sociale che lavorativo. La piccola Leena prova a caricarsi sulle spalle la sofferenza dell'intero nucleo, cercando di vivere piccoli sprazzi di fanciullezza che le danno una parvenza di normalità.

lunedì 21 marzo 2011
renato volpone

Leena è chiamata, suo malgrado,  ad assistere la madre sul letto di morte, e ripercorre con la memoria il vissuto della sua infanzia con i genitori, immigrati in Svezia dalla Finlandia, che affogano i loro problemi e le loro preoccupazioni nel bere. La storia è altamente drammatica per il vissuto dei figli, amati dai genitori, ma costretti a subirne le debolezze e le violenze. [...] Vai alla recensione »

domenica 24 luglio 2011
Luanaa

Tutti possiamo almeno intuire la vita particolarmente grama in famiglie altamemente disturbate. Qui si parla di alcolisti all'ultimo stadio e il film non racconta niente ma espande il grumo di dolore nell'anima di una donna che è sopravissuta grazie ad una sua forza interna e alla valvola di sfogo del nuoto a cui l'ha iniziata la madre.Straziante rimane per lei il ricordo del fratello a cui il destino [...] Vai alla recensione »

giovedì 28 luglio 2011
molenga

Ecco da pernilla August un film che mi ha commosso, coinvolgendomi come pochi altri. La storia è quella di un viaggio fisico, quello di leena per dare l'addio alla madre morente , che s'intreccia con l'angosciante incalzare dei ricordi. Ormai donna  sposata e madre, Leena ha chiuso con il suo passato e con chi ne ha fatto parte: i genitori erano due immigrati finlandesi-la pellicola [...] Vai alla recensione »

martedì 18 giugno 2013
Filippo Catani

Svezia. Una giovane donna vive felicemente in compagnia del marito e delle due piccole figlie. Il giorno di santa Lucia la donna riceve una comunicazione dall'ospedale che le dice che la madre, ormai in punto di morte, avrebbe voglia di rivederla per l'ultima volta. Dopo anni in cui madre e figlia non si sono nè viste nè sentite, la seconda si mette in viaggio e avrà modo [...] Vai alla recensione »

giovedì 17 marzo 2011
algernon

Leena è madre e moglie felice e niente farebbe pensare che abbia avuto un'infanzia difficile. ma quando la madre in fin di vita chiede la sua presenza, i ricordi cancellati e nascosti a sé stessa e ai familiari ritornano drammaticamente. viene allora ripercorsa un'infanzia dura e squallida, soggetta alle violenze di due genitori sempre alcoolizzati ed incapaci di gestire i bambini, Finlandesi immigrati [...] Vai alla recensione »

lunedì 17 giugno 2013
gianleo67

Moglie e madre felice di due belle bambine, Leena serba dentro di sè i traumi di un'infanzia difficile tra l'alcolismo dei genitori e la prematura morte del fratello. Quando riceve una telefonata dall'ospedale della sua cittadina d'origine che la avvisa della volontà della madre, malata terminale, di rivederla per l'ultimo saluto, per lei si materializzano le paure [...] Vai alla recensione »

giovedì 7 luglio 2011
nonnetti

lunedì 12 dicembre 2011
Vittorio

Film introspettivo, ben recitato e diretto.. Film che nononostante la storia non riesce ad entrarti nell'anima....per questo solo tre stelle... Complessivamente da vedere!!

domenica 17 luglio 2011
astromelia

tema delicato...sta ad ogni individuo scegliere il rapporto con i propri genitori,sicuramente in un ambito familiare devastato si può anche perdonare loro,ma non tutto,ed è inutile pentirsi alla fine dopo la morte sopravvenuta.

martedì 15 marzo 2011
Charlieb62

Lì'ho visto alla mostra del cinema di Venezia. Bellissimo! Da vedere.

venerdì 25 marzo 2011
Marcel Cerdan

E' giusto amare i propri genitori anche quando ti hanno rovinato la vita? La protagonista di Beyond sembra rispondere affermativamente con il pianto liberatorio finale a questa domanda retorica. Anche dopo una vita disagiata e piena di tragedie non si possono completamente dimenticare il proprio padre e la propria madre. Leena ci ha provato, facendosi una bellissima famiglia con un marito che è 1000 [...] Vai alla recensione »

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Roberto Nepoti
La Repubblica

La neo-star Noomi Rapace lascia il personaggio di Lisbeth Salander per ritrovarsi coinvolta in delitti d' altro genere: i "crimini del cuore" cari al cinema svedese e alla tradizione bergmaniana. E' Pernilla August, che di Bergman è stata attrice, a mettere in scena questo film gelido, tratto da un bestseller inedito da noi e narrato per flashback. Sposata con Ola Rapace (suo marito nella vita), Noomi, [...] Vai alla recensione »

Francesco Alò
Il Messaggero

Grande attrice svedese immortalata dalla cinepresa di Ingmar Bergman passa alla regia. Già accaduto a Liv Ullmann con i notevoli Conversazioni private e L’infedele. Ora tocca a Pernilla August. Beyond è il ritorno al passato di Leena (Noomi Rapace) che ripiomba agli anni dolenti di figlia traumatizzata quando riceve la telefonata della mamma morente.

Paola Casella
Europa

Struggente e algida storia nordica su una famiglia disfunzionale dove la violenza dei genitori, che rispondono a enormi pressioni sociali ed economiche scivolando nell’alcolismo, si scarica sui due figli: Leena, più grande e tenace, riuscirà a rifarsi una vita, pur portando su di sé tutti i segni del disastro, il fratellino Sakari, più piccolo e caratterialmente meno resistente, seguirà un altro destino. [...] Vai alla recensione »

Roberto Escobar
Il Sole-24 Ore

Una figlia e una madre l'una di fronte all’altra, ricordando con rabbia, e con pena. La seconda sta morendo in ospedale, e la prima non vorrebbe nemmeno incontrarla. Nel suo passato c’è la miseria d’un padre alcolista. Ma c’è anche il ricordo d’una tenerezza ostinata. Cupo e luminoso Insieme. Da L'Espresso, 24 marzo 2011

Federico Pontiggia
Il Fatto Quotidiano

Il maestro Ingmar Bergman e l’ex marito Bille August in carnet, Pernilla August esordisce alla regia con un ‘Tutto su mia madre’ dal sapore nordico: fredda la forma, incandescente il nocciolo umano. Smessa la cresta larssoniana di Lisbeth, Noomi Rapace si sveglia felice e formato famiglia, ma mamma chiama dal letto di morte e tocca partire, alla riscoperta del passato che non passa: arriverà la catarsi? [...] Vai alla recensione »

Gian Luigi Rondi
Il Tempo

Un film svedese co-prodotto con i finlandesi. Con nomi noti. Intanto quello della regista esordiente, Pernilla August. L’abbiamo incontrata per la prima volta come attrice addirittura in “Fanny e Alexander” di Bergman quindi l’abbiamo vista premiata per la sua recitazione a un festival di Cannes in un film di suo padre Bille August. Poi quello della protagonista, Noomi Rapace, che grazie alla trilogia [...] Vai alla recensione »

Helena Lindblad
Dagens Nyheter

È la mattina del giorno di santa Lucia. Leena (Noomi Rapace), il marito (Ola Rapace) e le due figlie, una perfetta famiglia svedese, stanno festeggiando. Una telefonata rompe l’idillio: la madre di Leena è ricoverata all’ospedale di Ystad in fin di vita. Questa telefonata costringe Leena a fare i conti con un passato che ha sempre cercato di dimenticare.

Alberto Crespi
L'Unità

Quando si è la moglie di Bille August e si ha avuto un mentore come Ingmar Bergman, si è padroni della Svezia. Almeno al cinema, e in teatro. L’opera prima di Pernilla August, vista nel 2010 alla Settimana della Critica di Venezia, è un tipico dramma alla Ibsen aggiornato ai tempi della Scandinavia multietnica (alcuni personaggi sono finlandesi emigrati in Svezia).

Massimo Bertarelli
Il Giornale

Il grande Ingmar Bergman se ne è andato, mai suoi allievi sono rimasti tra noi. Come l’attrice svedese Pernilla August, esordiente nella regia, che cambia cognome ad ogni nuovo marito, fermandosi per ora al secondo, puntualmente ex, Bill, pure lui rinomato dispensatore di noia. Oddio, non è che sia un film proprio da buttare questo Beyond, ma di melodrammoni così, densi di famiglie infelici e piangenti, [...] Vai alla recensione »

NEWS
GALLERY
lunedì 14 marzo 2011
 

Beyond, co-produzione svedese-finlandese, è un film che si propone di spiegare come si arrivi a fare certe scelte, e come si riesca ad andare avanti nella vita nonostante il proprio passato. Protagonista della storia è Leena (Noomi Rapace), giovane donna [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati