Orphan

Film 2009 | Horror V.M. 14 123 min.

Regia di Jaume Collet-Serra. Un film con Vera Farmiga, Peter Sarsgaard, Isabelle Fuhrman, CCH Pounder, Jimmy Bennett. Cast completo Genere Horror - USA, Canada, 2009, durata 123 minuti. Uscita cinema venerdì 16 ottobre 2009 distribuito da Warner Bros Italia. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: V.M. 14 - MYmonetro 2,70 su 64 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Orphan tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Adottata per colmare il vuoto di un aborto Esther ha dei piani tutti suoi che non prevedono la sopravvivenza di tutti i membri della famiglia In Italia al Box Office Orphan ha incassato nelle prime 4 settimane di programmazione 868 mila euro e 350 mila euro nel primo weekend.

Orphan è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato nì!
2,70/5
MYMOVIES 2,25
CRITICA 2,38
PUBBLICO 2,92
CONSIGLIATO NÌ
La convivenza con il deviante per un horror poco innovativo.
Recensione di Gabriele Niola
martedì 13 ottobre 2009
Recensione di Gabriele Niola
martedì 13 ottobre 2009

La famiglia Coleman ha un vuoto incolmabile. Nonostante due figli e una situazione economica solida un aborto ha lasciato una ferita e la risposta sembra essere l'adozione della piccola Esther, bambina di circa 12 anni che li folgora all'orfanotrofio con il suo acume e il suo candore. Una volta con loro però accadono tanti piccoli incidenti ed Esther è sempre al centro dei problemi non nascondendo ai fratelli acquisiti il suo istinto malvagio e i piani precisi dietro ogni mossa. La preoccupazione è tale che i genitori decidono di informarsi sul suo passato ma all'orfanotrofio non hanno informazioni su di lei precedenti il suo arrivo.
Non c'è niente di più spaventoso come l'idea di essersi messi in casa qualcuno che non si conosce bene e che con il tempo si rivela sempre più inquietante. La convivenza con un elemento deviante che riesce a metterci contro i nostri cari è da sempre una scintilla che scatena ansia, come anche il tema del bambino demoniaco (sia metaforicamente che effettivamente) capace di passare per innocente agli occhi di tutti e di far credere pazzi coloro che lo accusano. Jaume Collet-Sera su quest'impianto si inventa molto poco rubando suggestioni da L'Innocenza del Diavolo e molto horror spagnolo recente. La sua idea di suspense non solo è abbastanza scontata ma a tratti anche ingannatoria.
Lunghi momenti di silenzio interrotti da rumori improvvisi, porte che sbattono, macchine che suonano il clacson o impennate della colonna sonora sono il mezzo principale per aumentare la tensione anche quando poi si rivela un inganno, quando cioè la molta paura del protagonista (e dello spettatore) è per qualcosa che avviene. Purtroppo tutto questo non è propedeutico a null'altro, uno spavento fine a se stesso senza che ci sia nessuna vera costruzione di una paura duratura.
Solo il colpo di scena finale riesce a regalare qualche brivido inatteso e un senso di inquietudine riguardo i bambini e il loro modo di apprendere e rimestare le nozioni che li circondano che riesce ad accompagnare lo spettatore anche fuori dalla sala. Ma è comunque poca cosa.

Sei d'accordo con Gabriele Niola?
ORPHAN
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
-
-
TIMVISION
-
-
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€Scopri
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
sabato 13 febbraio 2010
Twoems

Ho guardato questo film per caso, ma con la curiosità che mi spinge ogni volta che sento parlar male di una pellicola, e mi viene voglia di "verificare" tali opinioni. E, inaspettatamente, è stata una graditissima sorpresa. la trama è fin troppo semplice e a tratti banale: una bella famigliola, padre ex fedifrago, madre ex alcolizzata senza utero, adotta un'orfanella che ben presto manifesta devianza [...] Vai alla recensione »

lunedì 19 ottobre 2009
wynorski guiaz '80s

Una giovane famiglia Americana, dopo aver perso il terzo figlio durante il parto, decide di adottare un nuovo bambino che vada a far compagnia ai due fratelli. Così, il nuovo membro in famiglia è Esther, distinta e all'apparenza tranquilla bambina di origine Russa. Col passare dei giorni però, le tensioni familiari crescono, i due figli naturali sono spaventati, marito e moglie litigano ed Esther non [...] Vai alla recensione »

sabato 24 ottobre 2009
LisariMuricev

La Warner Bros. e la Dark Castle di Joel Silver appoggiano l’uscita dello psychotriller Orphan girato dal regista catalano Jaume Collet-Serra. La pellicola (oltre 35 milioni di dollari incassati in patria) sarà distribuita nei cinema a partire dal 16 ottobre. Produce Leonardo Di Caprio. “Ci sono molti rischi quando si adotta un bambino già grande“: è l’avvertimento di una suora La famiglia [...] Vai alla recensione »

giovedì 22 ottobre 2009
borga007

Una coppia americana, con gia due figli (una bimba sorda dalla nascita e un bambino) è afflitta dal dolore della perdita del terzo figlio, morto durante il parto. Decidono quindi di colmare questo vuoto, adottando un'orfana, Esther. Dopo il suo arrivo a casa, cominciano degli strani (e anche piuttosto cattivi) eventi, fino ad un escalation finale di tensione e di eventi contemporanei che creeranno [...] Vai alla recensione »

lunedì 20 giugno 2011
aratos

Una bimba viene adottata da una bella famiglia benestante che ha già due figli, e subito appare come una prodigia oltre che una bambina molto educata. Tuttavia ha qualcosa di strano, e i suoi segreti iniziano ad inquietare la madre e a spaventare i fratelli illegittimi. Un bel film horror, altro esempio di come si possa incutere paura senza ricorrere al paranormale.

sabato 22 settembre 2012
Paopon

Il regista spagnolo  confeziona un ottimo triller , arricchito da derive orrorifiche , ottimo espediente per arricchire la suspance. Il Ritmo è  serrato, senza interruzioni dell'azione di nessun tipo: se all'inizio qualche scena ricorda 'l'nnocenza del diavolo' (il laghetto ghiacciato, l'arma che  ferisce a morte un animale etc), il prosieguo ci presenta [...] Vai alla recensione »

martedì 17 aprile 2012
satlee

A quelle esteriori, che non sono poche; ciò che colpisce maggiormente è il fatto che questa bambina sia tanto dannata quanto innocente, ma in questo film il mistico non c'entra nulla, la bambina, appunto orfana e sola al mondo è come se non avesse intenzione di essere amata, se non da una persona in particolare e come si scorpirà non si parla di amore platonico.

martedì 22 novembre 2011
Andrea Levorato

Orphan ***1/2 Produzione: USA 2009 Genere: Horror, Thriller Attori principali: Isabelle Fuhrman, Vera Farmiga, Peter Sarsgaard, Jimmy Bennett, Aryana Engineer Regia: Jaume Collet-Serra Trama: I coniugi Coleman (Sarsgaard e Farmiga) hanno due figli: Danny (Bennett) e Max (Aryana), che è sordo muta. La loro terza figlia l’hanno persa ancora prima che nascesse, così hanno preso [...] Vai alla recensione »

sabato 14 agosto 2010
dandy72

Un ottimo thriller 

martedì 17 aprile 2012
Mr.Duff

Film apparentemente banale e prevedibile ma si rivela una sorpresa. Partendo dall'interpretazione di Vera Farmiga che ho trovato superlativa, mi dispace come solo perchè si parla di un genere minore come l'horror certi attori non vengano prprio considerati per l'oscar...comunque...attori più che credibili soprattutto la bambina protagonista che a volte è fin troppo [...] Vai alla recensione »

venerdì 23 settembre 2011
tiamaster

esther,una banbina(invece no) viene adottata da questa coppia di coniugi,decisi a colmare il vuoto della morte di una delle figlie.il film inizia già dai primi "segnali" horror un ottima tensione,il volto innocente di esther nasconde il più grande colpo di scena dell'anno (svelarlo sarebe un omicidio,guardatelo),l'angoscia non molla un momento e in certe sequenze e veramente [...] Vai alla recensione »

mercoledì 28 ottobre 2009
shining

un gran film con un gran colpo di scena finale

domenica 9 maggio 2010
LUCIDO71

Come riscontrato da + utenti su questo forum, mi accodo anch'io vs questa recensione sballata: poiché finalmente stiamo parlando veramente di un gran bel film! Ritroviamo tutti gli ingredienti x passare una tranquilla oretta e mezza di ansia, fino ad un inaspettato colpo finale; pellicola credibile e ben realizzata (è + un thriller che un horror!); con buona prova degli attori principali [...] Vai alla recensione »

sabato 24 ottobre 2009
shining

ma la critica ha visto questo film??? io non sono affatto d'accordo con il basso punteggio assegnato. Orphan è un thriller molto particolare e sinistro. il segreto della piccola e dolce ester verrà svelato solo alla fine e, a parer mio, è un gran brutto segreto che vi lascerà a bocca aperta (tipica frase: c***o che roba!!!). a parte la trama, ciò che è da elogiare in questo fil è la straordinaria interpreta [...] Vai alla recensione »

lunedì 23 novembre 2009
Fra85

L’interpretazione della protagonista è da 10elode,ansia a non finire e finale mozzafiato!per chi non vuole passare la solita serata…buona visione!!

giovedì 29 ottobre 2009
DONY64

Film del genere thriller pieno di souspans, colpi di scena,tensione con un cast d'eccezione ben preparato al ruolo interpretativo.La trama e' convincente ed efficace come i colpi di scena che si susseguono durante l'arco del film che nel complesso e' bello.Voto 8

martedì 4 gennaio 2011
time_traveler

Orphan è una pellicola dello scorso 2009 e ha come protagonista l'intera famiglia Coleman. Kate e John a prima vista sembrerebbero la famiglia perfetta, con due figli, una casa da sogno e una solida situazione economica. I problemi cominciano quando Kate è costretta ad abortire la sua terzogenita Jessica,e il tragico evento la porta sull'orlo del baratro.

martedì 27 ottobre 2009
warrior180

I film li giudico quando esco dalla sala per quello che mi trasmettono e quando ero in macchina ancora commentavo "tacci sua ....". Un bel film che ti tiene in tensione, ti fa avvelenare, ti fa pensare "che avrei fatto se fossi stato io". A me è piaciuto molto e lo consiglio.

sabato 31 ottobre 2009
trick'r treat

un thriller, una buona dose di suspance, attori davvero bravi, una storia molto particolare e un colpo di scena finale strepitoso: tutti ingredienti di orphan, un ottimo film partorito dalla mente di jaume collet serra, gia regista de la maschera di cera, famoso per il terribile assassinio della debuttante paris hilton (e ti sta bene!!!) da vedere assolutamente

sabato 17 ottobre 2009
PANTESCO

DEVO AMMETTERE CHE UN FILM COSI' NON AVEVO VISTO GIA' DA PARECCHIO TEMPO.. IL FILM TUTTO SOMMATO DALL'INIZIO ALLA FINE TI LASCIA CON IL FIATO SOSPESO... E CON UN FINALE...DAVVERO,INCREDIBILE! LAMENTO LA SALA A PALERMO L'UNICA DOVE VIENE PROIETTATO CUI UNA SEMPLICE BOTTIGLIETTA D'ACQUA VIENE VENDUTA A € 1.50 - POP CORN 2.50 CONF. PICCOLA 7 € LA GRANDE. USURAI!

sabato 15 maggio 2010
francescol82

Non sono un appassionato del genere horror ma questo mi è piaciuto veramente, forse perchè di horror ha ben poco, apparte l'ultima mezz'ora il resto del film lo definirei più come thriller. L'ho trovato un film abbastanza originale che tiene sempre viva l'attenzione dello spettatore, impossibile staccare gli occhi dallo schermo. Bello e inaspettato il finale quando finalmente si scopre la vera identità [...] Vai alla recensione »

venerdì 22 gennaio 2010
Tiziana Paghini

 Opera di  Jaume Collet-Serra  poco conosciuta in Italia e allo stesso tempo troppo discussa. Ingannevole il trailer che porta tutti gli spettatori a credere nel solito film horror. Facce macabre, strilli, apparizioni improvvise e sinistre, cupe atmosfere, freddo, ghiaccio... Tutto o quasi hanno messo 'Orphan' nella condizione di essere considerato un film horror, e siccome [...] Vai alla recensione »

sabato 5 dicembre 2009
ultimoboyscout

Gelida, glaciale direi, lucida, padrona della situazione, sempre. Veramente brava, come brava anche l'interprete della sorellina Max. Film a tratti agghiacciante e delirante, doloroso come il momento del braccio della bambina adottiva nella morsa. Si abusa della formula bambina innocente-diavolo assassino ma complessivamente si lascia guardare ed appare piuttosto ben congegnato, poichè tiene sulle [...] Vai alla recensione »

martedì 16 novembre 2010
Fiorellinorosso2009

Questo film dal inizio è noioso  ma verso la fine, ha catturato la mia attenzione. Devo dirvi la verità, non è niente di eccezionale, ma si vede che il regista ci sa fare, ha saputo amministrare quel poco che aveva tra le mani, ed ha economizzato il tutto. E' un po' improbabile che una bambina faccia quelle cose e abbia quei pensieri, mi sono detto fin da l'inizio [...] Vai alla recensione »

domenica 27 dicembre 2009
Fluturnenia

Se si parla di macelli nn va bene, se si gioca sul vedo nn vedo nn va bene, se c'è troppo ritmo nn va bene, se e lento nn va bene, se è un remake nn va bene peggio ancora se di 1 j-movie, i sequel nn vanno bene. Ma mi dicessero cosa è bello, corretto e innovativo così prendo nota. Qui c'è tutto: drama, suspence, comic, thriller e una spruzzata finale orrorifica con tanto di pestaggio 'Spenceriano' [...] Vai alla recensione »

martedì 20 ottobre 2009
anto81

Come al solito intriso di polemiche ipocrite e inutili, come se un film potesse davvero condizionare mentalmente qualcuno (parlo di persone aperte e intelligenti, quelle d'altronde che ci si augura adottino un bambino!) Inoltre la pubblicità può essere veramente fuorviante, il più delle volte. Un'arma a doppio taglio, perché presentando "Orphan" come il classico film incentrato su un'infanzia malefica [...] Vai alla recensione »

domenica 18 ottobre 2009
dian71cinema

NONOSTANTE IL FILM APPAIA UNA SCOPIAZZATURA DI BAMBINO SATANICO COME IL PRESAGIO O L'INNOCENZA DEL DIAVOLO CI SI ACCORGERA' CHE NON HA NULLA A CHE VEDERE CON QUESTO. LA RECENSIONE CONDANNA UN PO' TROPPO QUESTO FILM CHE SEPPURE OFFRA EFFETTI "SCONTATI" COME PORTE CHE SBATTONO ED INQUADRATURE ALLE SPALLE DELL'INTERPRETE...NON OFFRE SOLTANTO QUESTO MA BEN ALTRO.

venerdì 17 agosto 2012
4ng3l

L'atmosfera che gira attorno al film è davvero ben curata e gestita nei minimi particolari, sia di sceneggiatura che di elementi narrativi. é difficile trovare un thriller con qualcosa di horror che davvero stupisce, questo lo fà, chiudendosi con ritmo ed energia come dovrebbe. Esaltante.

domenica 29 gennaio 2012
Arby :D

Spaventoso. Semplicemente spaventoso. Isabelle Fuhrman è veramente eccezionale, riesce a trasmettere l'inquietitudine e la cattiveria attraverso l'aneglico sguardo da " innocente ragazzina."   Bella sceneggiatura, colpo di scena finale assolutamente inaspettato e spiazzante. In conclusione, un ottimo film che consiglio vivamente a tutti

mercoledì 20 luglio 2011
ALEXLABY

Scorgo sempre i difetti dei film e ho rilevato solo una piccola disattenzione. Comunque ben curati i dettagli. La Furhman è fantastica nella recitazione. Da sola vale il biglietto e ha un grande futuro. Ottimo film.

domenica 15 novembre 2009
Viper_xxL

diciamo che mi aspettavo qualcosa di meglio da questo film...naturalmente il finale mi ha sorpreso..nn mi aspettavo minimamente che fosse quello il suo segreto....da vedere cmq

domenica 12 giugno 2011
Feedmewithmovies

Non riesco a capire il perché delle varie recensioni tutt'altro che positive riguardo a Orphan che si trovano in internet. Dopo aver visto film come WRONG TURN, BLACK CHRISTMAS, HOUSE OF WAX ecc., credevo pressoché impossibile essere sorpreso da un film. Ma (forse grazie anche all'idea di "filmaccio" che mi ero fatto) ORPHAN è stato piacevolmente sorprendente.

venerdì 29 gennaio 2010
Consigli per gli acquisti

Ottimo film avevo notato subito i lineamenti un pò maturi della bambina ma non ci ho fatto caso davvero truccata benissimo colpo di scena finale spettacolare e a i soliti critici che bocciano il 99% dei film come quello (mmm...come si chiama??? bo...) che a scritto la recensione principale del film: CAMBIA LAVORO!!!

sabato 28 novembre 2009
titta

a me, il film è piaciuto tanto.....ma quasi subito, avevo capito che non trattavasi di una bambina bensi di una donna.....!!! ciò che non mi tornava però, era che le fattezze, non erano di una nana.....ora mi è rimasto un dubbio "amletico" l'attrice è una bambina o una donna e chi è? grazie ed un saluto a tutto lostaff. il mio voto è un bel 9!! dovrebbero fare più film su questo genere....!!!

martedì 20 ottobre 2009
marezia

Anche questa volta Niola TOPPA clamorosamente perché non capisce il valore della suspense nell'ambito di un racconto. Abituato alla truculenza dell'horror contemporaneamente non coglie la sottile carica dirompente di un momento (perché il vero horror è fatto di momenti) foriero di un qualcosa di strano, ineffabile, che potrebbe, proprio perché scaturito da sensazioni, non esplodere in modo plateale. [...] Vai alla recensione »

lunedì 8 luglio 2013
DarkEnry

Orphan è un film thriller-horror del 2009 diretto da Jaume Collet-Serra. Dopo aver subito un aborto Kate Coleman decide di adottare Esther, una bambina di un orfanotrofio che riesce a colpirla per la sua dolcezza. A casa però succedono degli incidenti di cui Esther sembra responsabile. Il film riesce a trasmettere tensione e inquietudine allo spettatore grazie a scene forti e ad un'incredi [...] Vai alla recensione »

venerdì 11 febbraio 2011
Elia Maresca

Uno dei pochi film che consiglio vivamente ai miei amici di guardare. "Orphan" mi ha tenuto letteralmente incollato allo schermo per tutta la sua durata,ed ho avuto piacere nel riguardarlo più volte. Nonostante in molti lo recensiscano come un film piuttoso mediocre, ho sentito l'esigenza di dover apertamente dissentire da queste opinioni.

lunedì 1 marzo 2010
Vittorio

Emozionate ed avvincente con una storia intrigante ed un finale sorprendente..... Tra i migliori thriller dell'anno!! Da vedere..... Barattolasso!!

mercoledì 16 dicembre 2009
alexdelarge100

A me questo horror mi e piacuto moltissimo xke e prodotto anche da di caprio 1 attore che io amiro moltissimo

sabato 18 aprile 2015
Renato C.

All'inizio sembrerebbe che la piccola Esther sia come il Damien de "Il presagio" ma poi si scopre che non c'è nulla di demoniaco o paranormale ma solo deformazione e pazzia! Esistono veramente le persone che pur crescendo, conservano il corpo da bambini, ed è anche possibile che questa deformazione fisica possa portare anche ad una deformazione psichica come nel caso della protagonista del film Esther. [...] Vai alla recensione »

lunedì 13 ottobre 2014
Luca Scialo

Più che un horror, Orphan può essere considerato un thriller, o comunque un horror "pulito" senza troppo sangue e solite storie scontate come ormai se ne vedono in giro da troppi anni. L'idea del pargolo malvagio non è nuovo, ma il colpo di scena verso la fine è sicuramente un tocco in più non di poco conto.

domenica 14 marzo 2010
mary70

prima di vedere questo film vorrei sapere che genere di horror è.. nel senso è uno di quelli che fanno semplicemente paura per via della suspace ad alta tensione, del vedo/non vedo?.. oppure ci sono scene sanguinolente e violente esagerate alla dario argento?.. in quest'ultimo caso non lo vedo..... spero in una risposta grazie

domenica 20 gennaio 2013
g_andrini

Il film, in sé, non è eccezionale, ma la giovane protagonista è veramente brava, nonostante la giovane età. La trama è lineare, con un buon spunto sulla "vera" identità della piccola protagonista. E' un horror che funziona, di questi tempi è una buona pellicola.

mercoledì 28 settembre 2011
toty bottalla

Il film per funzionare si appoggia ad elementi che fanno da spalla al racconto, ecco così la superficialità di JOHN che rende intensa la storia forse già sviscerata in altre pellicole, buona la fotografia e la meravigliosa tenerezza di MAX. Saluti.

domenica 18 ottobre 2009
andrefiora

Molto più di quanto ci si possa aspettare da uno dei soliti dozzinali film strappa-urla, poco meno di altri piccoli capolavori del genere già citati e recensiti (Eden Lake, su tutti). L’ambientazione non propone nulla di memorabile. La trama non propone nulla di entusiasmante per originalità (bambina pazza che semina panico in malcapitate famiglie).

martedì 15 gennaio 2013
ibracadabra 8

il cinema ha sfuttato fino all'osso i casi famiglia/adozione(bambini indemoniati o psicopatici),e anche lo spagnolo serra, il film cmq si lascia guardare tra omicidi e spaventi telefonati(ossia che ti aspetti)ma devo dire che l'originalita' che il regista spagnolo ha saputo dare negli ultimi minuti con finale davvero inquitante brrrr brivido nella schiena.

lunedì 29 ottobre 2012
critichetti

Sarò sincero:il film mi ha terribilmente deluso.Ed è un peccato,perchè le(poche) parti horror,per quanto assolutamente non innovative,sono anche abbastanza discrete,ma tutto il resto è un abominio di rara bruttezza!Tralasciando il fatto che l'ipopituitarismo,la malattia di cui soffrirebbe la ragazza,non arriva a livelli così estremi di nanismo(nel senso:non è [...] Vai alla recensione »

martedì 10 novembre 2009
TheGame

Un turbinio di artificiosi colpi di scena, sviluppi prevedibili e improbabili conditi da pochissimo pathos e attori poco efficaci, accompagnano lo spettatore in quella che almeno sulla carta pareva una discreta occasione finita, invece, per rivelarsi come l'ennesimo prodotto da dimenticare. “Orphan” ha dalla sua la redditizia firma di Di Caprio che, malgrado qui in veste di producer, conserva il suo [...] Vai alla recensione »

giovedì 15 luglio 2010
Kyotrix

Dai commenti mi aspettavo chissa' cosa....Unica nota positiva e' l'originalita' sul segreto finale della bambina, ma per il resto, boccio tutto. Interesse basso, comportamente spesso irreali portati all'estremo, finale mediocre. La somiglianza finale ( rimango sul vago per non spoilerare ) c'e', ma la differenza e' troppo evidente e quindi impossibile lo scambio. Guardate altro.

giovedì 4 febbraio 2010
paride86

Una giovane famiglia decide di adottare una bambina e la scelta ricadrà su Ester, una ragazzina apparentemente perfetta... "Orphan" è un film che non spaventa più di tanto e che alla fine non può neanche essere classificato propriamente come horror. Mi ha ricordato un po' "L'innocenza del diavolo", anche se poi è diverso nel finale.

FOCUS
INCONTRI
giovedì 15 ottobre 2009
Tirza Bonifazi Tognazzi

Una questione di suspense Allettato dalla possibilità di realizzare un film che non fosse né un sequel né un remake, Jaume Collet-Serra torna al genere dopo aver esordito in lungo con La maschera di cera, teen-horror con Paris Hilton ed Elisha Cuthbert. Nel mezzo c'era stato un ritorno in Spagna per dirigere il secondo capitolo di Goal!, Vivere un sogno, commedia ambientata nel mondo del calcio, e prima del cinema una carriera da regista pubblicitario.

Frasi
Non sono la tua fottuta madre.
Una frase di Kate Coleman (Vera Farmiga)
dal film Orphan
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Alessio Guzzano
City

Inizio da (e con) incubo. Ambientazione azzeccata: thriller dark su sfondo innevato, casa isolata dal design ultramoderno: corridoi e specchi invitanti per macchina da presa e suspense. Trama non nuova, ma ben rinvigorita. Peter Sarsgaard e Vera Farmiga vogliono adottare una ragazzina per colmare il vuoto lasciato da un aborto doloroso. Hanno già due figli (la più piccola è sorda) e un passato turbolento: [...] Vai alla recensione »

Francesco Alò
Il Messaggero

Coppia di giovani americani benestanti ma traumatizzati adotta la bambina sbagliata. Si chiama Esther. All'inizio la piccola sembra solo sui generis (suona il piano, dipinge alla Matisse, si veste come una delle gemelline di Shining, sa cosa fanno i grandi quando si vogliono bene), poco dopo la vedremo combinare guai sempre più gravi. Dalla manomissione di un'automobile, al soffocamento con cuscino [...] Vai alla recensione »

Michele Anselmi
Il Riformista

A osservare bene il manifesto, con quel volto di bambina mal cresciuta e fuori dal tempo, Orphan offre già un indizio allo spettatore. Ma la sorpresa è sorpresa: e sarebbe un crimine rivelare il segreto che sta dietro quelle occhiaie fanciullesche. Il bambino cattivo, da Il villaggio dei dannati a Joshua, è un classico dell'horror con risvolti psicoanalitici, ma poi conta lo svolgimento: e bisogna [...] Vai alla recensione »

Manohla Dargis
The New York Times

Actors have to eat like the rest of us, if evidently not as much, but you still have to wonder how the independent film mainstays Vera Farmiga and Peter Sarsgaard ended up wading through “Orphan” and, for the most part, not laughing. He plays the father, John, an architect, and she plays the mother, Kate, who doesn’t do much of anything. Together they watch over Daniel (Jimmy Bennett) and a younger [...] Vai alla recensione »

Glenn Whipp
The Los Angeles Times

Midway through the loopy horror yarn "Orphan," the adoptive parents of little 9-year-old Esther are told that "trouble has a way of finding" their little Russian moppet. This shouldn't come as a news flash since Esther (Isabelle Fuhrman), the sole survivor of a house fire that killed the members of her previous family, has already nearly murdered a neighborhood kid and displayed powers of persuasion [...] Vai alla recensione »

Luigi Paini
Il Sole-24 Ore

Ma che bella famiglia! Papà laborioso, mamma brava pianista, bellissima casa nel bosco, due figli da accudire. Orphan, di Jaume Collet-Serra, offre lo spaccato di un microcosmo a prima vista quasi perfetto. Certo, ci sono dei problemi: la giovanissima secondogenita non parla e ha gravi problemi di udito, la madre sta uscendo da una profonda crisi, dopo che la terza gravidanza non è giunta al termine. [...] Vai alla recensione »

Filippo Brunamonti
Il Manifesto

Non si chiedeva certo un Giglio nero o un Villaggio dei dannati, ma la tetra femminilità di Orphan seduce davvero poco. Primo: una volta indovinato il segreto di Esther (la diafana dodicenne Isabelle Fuhrmann), resta solo una carambola squallidamente onirica. Secondo: gli olimpi di citazione sconfinano nella mediocre pubblicità ad altri film cult (e ci mettiamo pure The Ring, sì).

Dario Zonta
L'Unità

Questa specie di horror a tema famigliare non ha convinto le associazioni pro adozioni statunitensi che hanno messo sotto accusa il film perché reo di presentare il ritratto negativo di un'orfana e ribadisce la supremazia dei legami di sangue all'interno della famiglia. Questa è l'accusa. Forse un po'esagerata, perché un film, tutt'al più di genere, non ha rimandi così profondi nel ventre della società [...] Vai alla recensione »

Massimo Bertarelli
Il Giornale

Ecco come rovinare un passabile giallo con una coda sciagurata. Orphan è un dramma psicologico, abbondantemente intinto nell'horror, diretto con discreta perizia da un esordiente spagnolo dal nome roboante, tale Jaume Collet-Serra, che nella prima delle due (estenuanti) ore di durata riesce a metterti addosso una certa ansia. Poi le riuscite atmosfere da incubo sono scavalcate dall'esagerato accumulo [...] Vai alla recensione »

Lietta Tornabuoni
La Stampa

Leonardo DiCaprio è il produttore di questo horror singolare, portato al sangue alla tortura ma soprattutto agli abissi della psiche. Una coppia coniugale privata della propria terza figlia, nata male e prematuramente, decide di adottare una bambina decenne scelta all'orfanotrofio. Creatura strana: educatissima, fin troppo cortese, seria, di gusti un poco antiquati, formalmente affettuosa e grata. Vai alla recensione »

NEWS
NEWS
venerdì 16 ottobre 2009
Lisa Meacci

Avventure in tre dimensioni e cabaret Una Italia invasa dal freddo polare ma comunque festosa per l'apertura del Festival di Roma, è quella che si prospetta per questo fine settimana. Immancabile, il nostro appuntamento con i film nelle sale.

VIDEO
venerdì 13 marzo 2009
Marlen Vazzoler

Arriva un'altra bambina diabolica Dopo La maschera di cera e Vivere un sogno, Jaume Collet-Serra torna a dirigere un nuovo horror, Orphan, che uscirà nei cinema americani il 24 luglio. La tragica perdita del bambino che aveva in grembo, diventa un duro [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati