Il solista

Film 2009 | Drammatico +16 117 min.

Regia di Joe Wright. Un film Da vedere 2009 con Robert Downey Jr., Catherine Keener, Jamie Foxx, Stephen Root, Robyn Jean Springer. Cast completo Titolo originale: The Soloist. Genere Drammatico - Gran Bretagna, USA, Francia, 2009, durata 117 minuti. Uscita cinema venerdì 23 luglio 2010 distribuito da Universal Pictures. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +16 - MYmonetro 3,06 su 30 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Il solista tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Il giornalista Steve Lopez diventa amico di un musicista senzatetto che ha studiato alla Julliard, mentre cerca l'ispirazione per un nuovo articolo per il suo giornale. In Italia al Box Office Il solista ha incassato nelle prime 9 settimane di programmazione 395 mila euro e 73,1 mila euro nel primo weekend.

Il solista è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
3,06/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,11
CONSIGLIATO SÌ
Un genio musicale tra gli homeless di Los Angeles.
Recensione di Giancarlo Zappoli
martedì 20 luglio 2010
Recensione di Giancarlo Zappoli
martedì 20 luglio 2010

2005. Steve Lopez, giornalista del Los Angeles Times, ha due problemi: una rovinosa caduta dalla bicicletta gli ha temporaneamente deturpato mezzo viso e, soprattutto, è a corto di idee per i suoi articoli che sono in presa diretta sulla realtà. Un giorno incontra del tutto casualmente Nathaniel Ayers, un homeless affetto da disturbi psichici che però sa suonare benissimo un violino con due sole corde. Lopez ha così trovato l'ispirazione per i suoi pezzi che riscuotono successo e, al contempo, decide di darsi da fare per Ayers e per quelli che vivono nelle sue condizioni. Inizia con il procuragli un violoncello (strumento che Nathaniel ha studiato) e a cercare di riconciliarlo con il mondo superando i propri fantasmi. Non sarà un'impresa facile.
Molti appassionati di cinema (e non solo) ricordano certamente Shine in cui si raccontavano le vicende di un pianista divorato dai propri fantasmi psichici e salvato dall'intervento amorevole ma deciso di una donna. Chi scrive ha avuto l'occasione di conoscere Helfgott ad un concerto e può confermare che sia la lettura cinematografica del suo percorso sia i caratteri della personalità del musicista sono stati resi con grande adesione alla realtà. Chi ha letto la breve sinossi di cui sopra può pensare che ci si trovi, a distanza di anni, dinanzi a un caso molto simile. Nulla di tutto ciò. Perché pur essendo anche questo film ispirato da una storia reale (il vero Ayers compare in una delle scene del film) le dinamiche che la sottendono sono profondamente diverse. Lopez è inizialmente mosso non da sentimenti di compassione ma bensì dalla necessità di trovare una 'storia' da raccontare ai suoi lettori. Siamo quindi dinanzi alla nascita di un rapporto di reciproca utilità che la regia non tenta mai di forzare lungo le strade della facile commozione. Piuttosto prova ad allargare lo sguardo verso la condizione dei senzatetto che a Los Angeles sono presenti in gran numero e in buona parte rappresentano se stessi nel film. Nessuna voglia di raccontare un percorso dalla strada alla gloria ma piuttosto (grazie alle ottime interpretazioni di Jamie Foxx e di Robert Downey Jr.) il desiderio di mostrare come il lavoro sulle ossessioni di una persona non abbia mai un esito definibile e su come gli esseri umani possano incontrarsi e conoscersi anche a partire da motivazioni che non siano necessariamente altruistiche e, nonostante questo, possano percorrere un tratto di strada insieme provando a farsi del bene a vicenda.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
IL SOLISTA
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€7,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
venerdì 23 luglio 2010
Charlie A.

E così, alla fine, Joe Wright ce l’ha fatta. Giovedì sera sono andata all’anteprima de “Il Solista”, finalmente arrivato in Italia dopo una lunga attesa. Ho rotto così tanto l’anima a così tante persone da gusti differenti che dovevo per forza essere convita fosse un buon film, dato che altrimenti avrei rischiato il linciaggio collettivo. In tutta onestà, temevo che fosse un film sulla scia di [...] Vai alla recensione »

martedì 1 marzo 2011
GiuDor

"Essere fedeli a ciò che si crede, a non rinunciarvi mai e soprattutto a credere, senza il minimo dubbio, che ci permetterà di sopravvivere"...queste le parole di Steve Lopez nella parte conclusiva del film; credo sia una frase d'impatto che rappresenti un messaggio di Joe Wright: non abbandonarsi mai e appigliarsi a ciò a cui si crede profondamente per darsi forza [...] Vai alla recensione »

sabato 15 ottobre 2011
JACK BLACK 98

p { margin-bottom: 0.21cm; } La nuova opera di Joe Wright è toccante e riesce ad arrivare nel profondo del cuore. Per iniziare mi basta dire che Jamie Foxx sfoggia un'interpretazione fantastica, superata solo dalla magnifica interpretazione di Ray Charles in Ray, mostrando al pubblico un senzatetto schizofrenico con una capacità innata nel suonare il violoncello.

lunedì 23 febbraio 2015
arnaco

Scrivo questo commento per controbilanciare con un voto esageratamente alto una valutazione media ingiustamente bassa e in particolare la stroncatura di Sinkro, basata su tre interrogativi cui il film non darebbe risposta: 1) perchè Ayes diventa pazzo? 2) perchè il giornalista si prende a cuore il barbone? 3) perchè Lopez ha divorziato dalla moglie? Alla domanda 2) risponde Giancarlo [...] Vai alla recensione »

venerdì 30 luglio 2010
brian77

Difficilissimo tirar fuori un buon film da un soggetto del genere. Certo, si poteva lavorare in modo più sottile e profondo sul rapporto psicologico tra i due personaggi, ma sappiamo che questi copioni piacciono tanto agli attori perché possono recitare guardandosi allo specchio, senza nessuna sostanza. E puntualmente abbiamo la solita tiritera di melensaggini, regia mollissima, poeticume da "circuito [...] Vai alla recensione »

martedì 27 luglio 2010
Sinkro

Un senzatetto, geniale musicista con problemi psichici, viene aiutato da un giornalista. Per raccontare questo ci mette 2 ore. Il fatto è che questo film è mal mixato e si perde in 5 o 6 tipi di altri film senza approfondire nessun filone. Poteva essere un film musicale (Amadeus o La leggenda del pianista sull'oceano), un film sull'integrazione razziale (L'ospite inatteso), un film sui bassifondi/poveri [...] Vai alla recensione »

mercoledì 28 aprile 2010
100spindle

CREDO NON SIA FACILE RACCONTARE UNA STORIA COME QUELLA DEL SOLISTA SENZA FINIRE NEL PATETICO O NELL'ECCESSO. IL FILM A MIO AVVISO CI RIESCE: PERSONAGGI "UMANIZZATI" E PLAUSIBILI, AMBIENTAZIONE REALISTICA E SCENEGGIATURA EQUILIBRATA. IN QUALCHE PASSAGGIO FORSE SI PAGA UNA LEGGERA LENTEZZA DELLA STORIA ALLA NECESSITA' DI TRASMETTERE GLI SQUILIBRI E LA GRAZIA INTERIORI CHE LA MALATTIA DEL PROTAGONISTA [...] Vai alla recensione »

domenica 13 giugno 2010
Suomii

Cosa può accadere quando un giornalista è in cerca di una storia? Il motore iniziale del fim di Joe Wright parte da un'esigenza, che definirei fisiologica, di Steve Lopez, giornalista del Los Angeles Times, di trovare un nuovo argomento per un articolo. Da un incontro del tutto casuale con Nathaniel Ayers, homeless innamorato della musica, inizierà per Steve un importante [...] Vai alla recensione »

martedì 20 luglio 2010
moroma

IL SOLISTA:HO VISTO IL TRAILER PIU' DI DUE ANNI FAE MI E' PIACIUTO SUBITO SPERO DI NON RIMANERE DELUSO MA SARA' DIFFICILE DOPO UN CAPOLAVORO COME ESPIAZZIONE. COMUNQUE LA COPPIA FOXX-DOWNEY SECONDO ME PUO' FUNZIONARE (NESSUN DUBBIO PER FOXX DOPO RAY)

mercoledì 4 agosto 2010
gio_jou

Nel film "Il solista" sono certo di aver visto un' ottima interpretazione di entrambi gli attori principali.Sia Robert.D.Jr che Jamie Foxx,a mio parere,hanno reso molto bene in entrambi i ruoli da loro rappresentati.Ho letto critiche contro il regista che io non credo giuste.Bisogna dargli atto di aver raccontato una bella storia articolata e ben strutturata riguardante un'argomento così scottante [...] Vai alla recensione »

domenica 3 ottobre 2010
morrets

un film davvero carino forse un po' lento nela fase iniziale ma appena ti prende sebra che duri anche troppo poco uno straordinario Jamie foxx e un ottimo downey per un film che spero di nn sbagliarmi vi rimarra dentro e lo porterete a lungo con voi. Davvero una bella idea e poi come dico ogni tanto un film pensato fa bn e il solista sicuramente nn contraddice questa affermazione davvero bello!! [...] Vai alla recensione »

martedì 3 agosto 2010
fabybibbi

Io ho visto il film e mi è piaciuto...e ancor di più mi è piaciuta la canzone che in una scena del film Robert Downej ascolta a casa sua... E' una delle prime e delle poche canzoni del film. Il soundtrack riporta solo i brani di musica classica e i titoli di coda al cinema scorrevano troppo veloci per poter appuntare un solo titolo delle canzoni...qualcuno mi può aiutare a trovare questo brano?

lunedì 19 luglio 2010
moroma

JEO WRIGHT MI HA CONQUISTATO CON ESPIAZZIONE E NON VEDO L'ORA DI VEDERE QUESTO FILM DI CUI IL TRAILER MI HA EMMOZIONATO ROBERT E JAMIE VI ASPETTO!

martedì 4 dicembre 2012
Franz1971

Il film di Joe Wright, basato su una storia vera, è un ottimo film, in quanto racconta l'incontro tra un giornalista e un homless di Los Angeles...fin qui nulla di particolare, ma quando il giornalista scopre che il senza tetto che suona un violino a due corde è Nathaniel Ayers jr., e tramite successive ricerche viene a sapere che l'uomo è stato uno dei più talentuosi violoncellisti.

domenica 7 novembre 2010
MISTERESSE

Film veramente appassionante che tocca profondamente i sentimenti umani e i misteri della mente.

venerdì 18 settembre 2009
bahank

ci sono dei dvd in vendita di questo film???

martedì 16 settembre 2014
francis 941

Vi dico solo GUARDATELO, e fatemi sapere se anche voi avete pianto come me.

lunedì 14 luglio 2014
elgatoloco

Si tratta di un'opera importante, in cui la biografia è un valore non solo simbolico ma, direi, emblematico, di per sé significativo di molto altro.  Un'opera su cui riflettere, anche "universalizzando"la riflessione contro i pregiudizi"psichiatrici"(il canone della follia è strumento di controllo sociale da parte di quelle che non a torto si [...] Vai alla recensione »

lunedì 30 dicembre 2013
Lordbyron

L'idea è molto bella , per la serie mai sprecare un talento . Ambientato in una Los Angeles molto lontana dal mito californiano e molto vicina alla realtà .Il film parte bene catturando lo spettatore sulla storia del Nathenial ( Jamie Foxx ) in perfetto stile "Rainman" , ottima interpretazione di Jamie Foxx , molto credibile nella sua parte. Ma il corpo del film è veramente molto lento , quasi da farti [...] Vai alla recensione »

sabato 30 ottobre 2010
doni64

Anche se trattasi di una storia vera..ed importante il film nel complesso non mi ha colpito e lo ritengo discreto.Voto 6

venerdì 17 settembre 2010
ultimoboyscout

O vogliamo dire totalmente ignorato? Fugace passaggio nei cinema e nulla o quasi su stampa e media in generale. Secondo me, invece, è veramente bello e inebriante  a tratti, con due splendide interpretazioni da parte dei due protagonisti. Bella la storia (vera), molto particolari i personaggi, convincenti e incisivi ma senza scadere nel mieloso e nello strappalacrime.

mercoledì 8 settembre 2010
giotti

Bello, toccante, dolcissimo!Poche volte esco dalle sale cinematografiche con una sensazione di dolcezza infinita dentro.

domenica 28 novembre 2010
Nalipa

Da Wright (Orgoglio e pregiudizio, Espiazione) sceneggiato da chi aveva sceneggiato Erin brockovich, con due Attori Come Foxx e Downey...mi aspettavo di meglio...Insomma non mi ha convinta del tutto.

sabato 25 dicembre 2010
Michelvox

Un film che non decolla mai, con un tema scottante, ma mal interpretato . Fox non entra bene nello spirito del personaggio, espressivamente monotono.. Film non all'altezza dell'argomento in questione.Meglio "Reign over me", dove gli interpreti , soprattutto Don Cheadle, riempiono molto bene eventuali piccole lacune del film....

venerdì 16 aprile 2010
mimmo_calciano

non so spiegarmi meglio ma non lascia alcun segno!!!!

Frasi
È bello qui, perchè puoi farti applaudire dai piccioni quando prendono il volo
Una frase di Nathaniel Ayers (Jamie Foxx)
dal film Il solista - a cura di claux
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Kenneth Turan
The Los Angeles Times

Remember when Lloyd Bentsen told Dan Quayle, "I knew Jack Kennedy. . . . Senator, you're no Jack Kennedy"? Well, I felt a little that way when it came to reviewing " The Soloist." I could back up and write all this in the reviewer's traditional third person, but that feels disingenuous. After all, I do know Steve Lopez, whose wonderful Los Angeles Times columns and later book about his unlikely friendship [...] Vai alla recensione »

David Carr
The New York Times

STEVE LOPEZ walks into the lobby of The Los Angeles Times last fall and mentions that Nathaniel Ayers, the formerly homeless musician and schizophrenic who is the principal preoccupation of “The Soloist,” is in a music room in the basement of the building. They met when Mr. Lopez, a columnist for the paper, did a series of articles about Mr. Ayers, which became a book and now a movie starring Jamie [...] Vai alla recensione »

Peter Travers
Rolling Stone

Based on a True Story." That phrase strikes fear in the hearts of most critics. For good reason. You might as well add the subhead: "True, as long as it doesn't get in the way of twisting facts, adding laughs and jerking tears in the name of BIG MOMENTS." That The Soloist is directed by the young, gifted and British Joe Wright (Atonement, Pride and Prejudice) to steer clear of the sentimental traps [...] Vai alla recensione »

Jacques Mandelbaum
Le Monde

Il fut une époque où Hollywood célébrait les vertus d'investigation, de courage, d'obstination de la presse, par exemple dans Les Hommes du président (1976) d'Alan J.Pakula, consacré à l'affaire du Watergate. De l'eau a depuis coulé sous les ponts, comme en témoigne ce film de Joe Wright, réalisateur anglais embarqué dans l'usine à rêves pour y adapter un livre de Steve Lopez, relatant une histoire [...] Vai alla recensione »

David Denby
The New Yorker

Sometimes a mere coincidence in Hollywood's haphazard release schedule crystallizes a national moment—a gathering mood, a twinge of longing. Two ambitious new movies, "The Soloist" and "State of Play," both offer the stirring sight of a daily newspaper being reported, printed, and delivered—loaded into trucks and flung onto front lawns before dawn. And that's not all: in "State of Play," the deadline [...] Vai alla recensione »

Manohla Dargis
The New York Times

Some of the lost souls in “The Soloist,” a big studio movie about a one-man rescue mission, look as thin as the crack pipes clamped between their lips. These are a few of the ghosts who haunt Los Angeles, that Mecca of Fabulousness where you can go for weeks (and invariably by car) without smelling the reek of other people’s desperation. That helps explain why Hollywood types tend not to set their [...] Vai alla recensione »

NEWS
LIBRI
lunedì 26 luglio 2010
Fabio Secchi Frau

La recensione Impazzito dolorosamente dopo aver frequentato una delle più celebri accademie artistiche degli Stati Uniti, la Juilliard School, il violinista di colore Nathaniel Ayers si rifugia nelle strade di Los Angeles diventando un barbone.

VIDEO
giovedì 23 aprile 2009
 

Il nuovo film di Joe Wright Festa a Hollywood per la premiere di The Soloist, il nuovo lavoro di Joe Wright. Il film, in uscita negli Usa il 24 aprile, racconta la storia vera di Nathaniel Antony Ayers portata agli onori della cronica dal giornalista [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati