Decameron Pie

Film 2007 | Drammatico 97 min.

Regia di David Leland. Un film con Hayden Christensen, Mischa Barton, Tim Roth, Craig Parkinson, Rosalind Halstead. Cast completo Titolo originale: Virgin Territory. Genere Drammatico - USA, Italia, Gran Bretagna, Lussemburgo, 2007, durata 97 minuti. Uscita cinema venerdì 5 settembre 2008 distribuito da Eagle Pictures. - MYmonetro 1,43 su 107 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Decameron Pie tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Promessa in sposa a un conte russo, Pampinea è costretta a fuggire da Firenze per resistere al perfido de la Ratta che vorrebbe portarla all'altare. In Italia al Box Office Decameron Pie ha incassato nelle prime 4 settimane di programmazione 1,1 milioni di euro e 406 mila euro nel primo weekend.

Decameron Pie è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato assolutamente no!
1,43/5
MYMOVIES 1,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO 2,28
CONSIGLIATO NO
Farsa giovanilistica (in costume) che affronta con audacia il modello di American Pie.
Recensione di Tirza Bonifazi
martedì 5 agosto 2008
Recensione di Tirza Bonifazi
martedì 5 agosto 2008

A Firenze, mentre la peste nera continua a mietere vittime, il perfido Gerbino de la Ratta cerca di trarre vantaggio dalla morte dei genitori di Pampinea Anastagi per portarla all'altare e farla sua sebbene sia già stata promessa in sposa al conte Dzerzhinsky. Decisa a tener fede alla parola data al padre, la giovane spedisce un gruppo di amici alla villa di campagna dove verranno celebrate le nozze e a insaputa di tutti si rifugia in un convento per preservare la verginità in attesa dello sposo in arrivo dalla Russia. Pampinea però non sa che nello stesso convento è nascosto anche Lorenzo de Lamberti, fuggito dalla spada di de la Ratta e celato dietro il silenzio, la sordità e le vesti di giardiniere tuttofare e latin lover.
Ispiratosi liberamente al Decameron di Boccaccio, David Leland mescola sacro e profano, XIV secolo e Nuovo Millennio per mettere in scena una commedia (sexy) in costume vagamente sboccata e alquanto anacronistica. L'effetto ricreato dagli abiti di Roberto Cavalli, che ha prodotto il film insieme a Martha e Dino De Laurentiis, sommato a quello della musica rock utilizzata nella colonna sonora riporta alla memoria quanto già fatto da Jake Scott in Plunkett & Macleane, ma gli acerbi dialoghi e il leitmotiv a sfondo sessuale ottengono tutt'altro risultato.
Decameron Pie (mai titolo italiano era stato tanto calzante) affronta infatti con audacia il modello della farsa giovanilistica riportata al successo da Paul Weitz nel 1999 e, dimentico del conciso sottotitolo - Il primo assaggio non si scorda mai - prova a bissarne la leggerezza e la volgarità fallendo nel tentativo di replicarne irriverenza e comicità.
Se gli adolescenti dall'ormone impazzito avranno di che sollazzarsi con la visione di nudi, tra i quali quello della Canalis, le fanciulle dall'animo romantico troveranno nel casto bacio tra Lorenzo e Pampinea un motivo per proseguire la visione del film nonostante qualche caduta di stile.
Alla fine, quello che rimane del capolavoro di Boccaccio è solo la premessa: "Bocca baciata non perde ventura, anzi rinnuova come fa la luna".

Sei d'accordo con Tirza Bonifazi?
DECAMERON PIE
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
TIMVISION
-
-
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
lunedì 4 gennaio 2010
Spalla

Un film che tenta di replicare il successo di American Pie, facendo il verso a Boccaccio e al "Decameron" di Pasolini, basandosi soprattutto sulla novella di Masetto da Lamporecchio. Si nota subito che per la realizzazione di questo film sono sicuramente stati impiegati mezzi notevoli ed il fatto che la vicenda sia ambientata nel medioevo lo distacca almeno un po' dalle solite farse giovanilistiche. [...] Vai alla recensione »

mercoledì 5 ottobre 2011
dario

Manca ritmo, manca intelligenza, manca coraggio e manca recitazione (se la cava Tim Roth. ovvero la sua maschera). Non diverte, non eccita, non si capisce perchè l'abbiano fatto. Qualche bel scenario, qualche bella fotografia, ma puro mestiere. Manca del tutto l'atmosfera. Il regista non sa che pesci pigliare. Incapacità generale imbarazzante.

venerdì 19 giugno 2009
atticus

Spreco di energia e di un buon cast... Leland s'è perso. Non ci sono altre parole, solo disgustoso!

domenica 21 dicembre 2014
f.palazzi

Film penoso e disgustoso,fortunatamente non ci son finito anch'io (come molti) a vederlo al cinema....ma l'ho visto a casa...altrimenti avrei messo in atto una protesta per riavere i soldi del mio biglietto!! Il lavoraccio di Leland,oltre ad essere un disastro non fa neanche ridere!Ma è difficile per il regista capire che roba cosi deprimente non fa ridere manco i bambini! Il povero [...] Vai alla recensione »

venerdì 13 novembre 2009
antarka

Non saprei cosa dire riguardo a questo film... L'ennesimo "..pie.." dove l'argomento principale è la ricerca dell'avventura con l'altro sesso; ma questo ha come arma il medioevo. Un'epoca che nei suoi pro e nei suoi contro ha un fascino che persiste nei secoli. Quindi direi che il film è originale solo e soltanto per la presenza dell'epoca. Altrimenti sarebbe un film inutile e anche dalla trama tremendament [...] Vai alla recensione »

Frasi
Ogni giorno ti vedo e da te sono attratta, ogni notte nel sonno ho brama di te... ogni giorno... ogni notte
Pampinea Anastagi (Mischa Barton)
dal film Decameron Pie - a cura di Marshmallow
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Boris Sollazzo
DNews

Povero Boccaccio. Ne aveva già dovute sopportare tante in vita e poi è persino diventato un aggettivo che non rende certo giustizia alla sua arte irriverente e arguta e alla sua maestria nella prosa. Ma un film come Decameron Pie è un affronto di cui anche lui avrebbe sorriso, che avrebbe fatto storcere il naso persino a quei mercanti che facevano incetta del suo Decamerone.

NEWS
NEWS
martedì 15 maggio 2007
Tirza Bonifazi Tognazzi

Il decamerone Nel 1971 Pier Paolo Pasolini si ispirava all'opera letteraria di Boccaccio adattando per il cinema nove delle cento novelle dell'autore (due sarebbero poi state tagliate in fase di montaggio) e spostando il punto focale dell'azione dalla [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati