Il cliente

Film 1994 | Thriller +13 121 min.

Titolo originaleThe Client
Anno1994
GenereThriller
ProduzioneUSA
Durata121 minuti
Regia diJoel Schumacher
AttoriSusan Sarandon, Anthony LaPaglia, Tommy Lee Jones, J.T. Walsh, Brad Renfro, Will Patton .
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 2,16 su 21 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Joel Schumacher. Un film con Susan Sarandon, Anthony LaPaglia, Tommy Lee Jones, J.T. Walsh, Brad Renfro, Will Patton. Titolo originale: The Client. Genere Thriller - USA, 1994, durata 121 minuti. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,16 su 21 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Il cliente tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Un ragazzo di undici anni assiste al suicidio di un avvocato della mafia e poco prima che l'uomo si uccida parla con lui. Il film ha ottenuto 1 candidatura a Premi Oscar, Al Box Office Usa Il cliente ha incassato 86,4 milioni di dollari .

Il cliente è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING Compralo subito

Consigliato no!
2,16/5
MYMOVIES 1,25
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,16
CONSIGLIATO NÌ
L'ennesimo legal-thriller di Grisham diventa l'ennesimo film retorico e indigeribile.
Recensione di Adriano De Carlo
Recensione di Adriano De Carlo

Un ragazzo di undici anni assiste al suicidio di un avvocato della mafia e poco prima che l'uomo si uccida parla con lui. L'Fbi, così come la mafia, viene a sapere del ragazzo. Un'avvocatessa difenderà il giovane dall'invadenza della polizia federale e dalla mafia, che farà di tutto per eliminare un pericoloso testimone. La spunterà la donna, che otterrà per il ragazzo e per la sua famiglia il cambio di identità e un futuro più sereno. L'ennesimo romanzo di Grisham diventa l'ennesimo film del fortunato e sopravvalutato autore di legal-thriller. Si tratta di una pellicola risibile per le incongruenze comportamentali dei protagonisti, ognuno dei quali compie le proprie azioni in disprezzo del buonsenso e della logica. La sceneggiatura bara vergognosamente permettendo a un ragazzino, tra i più odiosi mai visti sullo schermo, di comportarsi come James Bond e Rambo non potrebbero fare meglio. È una poco nobile gara per chi sia il personaggio più detestabile della vicenda. Inoltre il film denota una insistita ostilità verso le forze dell'ordine, e una ruffiana complicità indirizzata agli spettatori giovanissimi, che potranno gioire nel vedere che la legge è una cosa stupida amministrata da stupidi e che vale come unica regola di sopravvivenza l'individualismo. Sono i frutti della cinematografia americana degli anni Novanta. Un vuoto morale al posto del quale esiste solo il gesto fine a se stesso e un sentimentalismo che culmina con l'ormai indigeribile "ti voglio bene", che sembra voler dire tutto e non dice nulla se non che gli avvenimenti non hanno alcun significato e qualunque cosa accada lo spettatore rimarrà sempre a mani vuote.

Sei d'accordo con Adriano De Carlo?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Dal best seller (1993) di John Grisham. Avvocatessa di grinta e capelli rossi con passato da alcolista tiene in scacco giudice federale, assumendo gratis la difesa di ragazzino testimone di un suicidio dai risvolti rischiosi, minacciato da mafiosi che vorrebbero eliminarlo. J. Schumacher, incapace di salvare un copione inetto, fa qui un film falso e manierato, qua e là insensato, inverosimile. Per fortuna sua c'è S. Sarandon che, al pari di T.L. Jones, inietta una piccola dose d'umorismo.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
IL CLIENTE
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
-
-
-
CHILI
iTunes
-
-
-
-
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
sabato 29 gennaio 2011
ivan91

un film eccezionale un thriller ponderoso ricco d'azione e dialoghi spraffini. bravi tutti gli attori a cominciare dalla sempre superlativa susan sarandon che ci regala un altra stupenda interpretazione

sabato 29 gennaio 2011
ivan91

una susan sarandon da oscar per un film che tiene incollato dall' inizio alla fine , una storia intrigante e una sceneggiatura perfetta

sabato 29 gennaio 2011
ivan91

un thriller ben fatto e ben recitato da tutti gli attori in primis susan sarandon da oscar

sabato 4 febbraio 2012
__JB__

...eh già, invece vuoi mettere la cinematografia italiana dei nani moretti con le loro turbe psico-sessuali, i film-trash foraggiati con i soldi pubblici, quelli sì che sono capolavori, non la "cinematografia americana degli anni '90". Metto "capolavoro" anche se non l'ho ancora visto, per partito preso come fanno i sedicenti recensori.

giovedì 9 luglio 2009
atticus

Onesto cinema di consumo che non bara affatto nei confronti dello spettatore. Come thriller è abbastanza convenzionale e non è certo privo di banalità e incongruenze, ma scivola comunque via piacevolmente senza indignare. A centrare il segno però credo sia più il rapporto tra la tostissima avvocatessa (una strepitosa Sarandon al top della forma) e il ragazzino testardo che la ingaggia per due dollari. [...] Vai alla recensione »

venerdì 11 settembre 2009
Lost876

Sicuramente non sarà un capolavoro, ma ha saputo farmi stare attaccato allo schermo dall'inizio alla fine senza farmi distogliere un attimo, cosa che altri film decantati capolavori dalla critica non hanno saputo fare...a mio parere è un ottimo film, uno dei miei preferiti!!!!!!!!

giovedì 25 maggio 2017
toty bottalla

La bravura della Sarandon sprecata in un film credibile quanto le promesse di un politico, una storia d'avventura fumettistica giocata nell'incubo dei due piccoli fratellini malcapitati apposta, è però un lavoro strutturato bene che ha i colori di una favola a lieto fine e per questo piacevole. Saluti.

martedì 17 febbraio 2015
elgatoloco

Non condivido sostanzialmente quanto affermato nella "recensione ufficiale", pur se, certamente, il film pecca di buonismo, di un buonismo che non è, in realtà, del libro. Dietro non c'è Pollack, potremmo dire riassuntivamente, come regista e autore filmico. Ma andando a guardare meglio le cose, c'è comunque un atto di accusa fortissimo contro la mafia [...] Vai alla recensione »

domenica 24 agosto 2014
Mark Lennon

Mark Savey, un ragazzino di 11 anni, dopo aver fumato di nascosto una sigaretta insieme con il suo fratellino Rich, assiste al suicidio di un avvocato, che gli rivela, prima di morire, dei particolari agghiaccianti; Mark sarà cosi perseguitato dagli F.B.I. che cercano di farlo parlare a tutti i costi, e dalla Mafia che vuole levarlo di mezzo. Sarà un'avvocatessa buona d'animo a difendere il ragazzo [...] Vai alla recensione »

mercoledì 2 ottobre 2013
04855847

Gentile Adriano De Carlo, può capitare, e capita a tutti noi, di trovarsi in una giornata negativa, ma se un critico si trova in questa condizione, dovrebbe astenersi dallo scrivere, ed attendere un momento più propizio. Eviterebbe così una recensione così inutilmente e gratuitamente spregevole per un film che, pur non eccelso, ha il merito per gli amanti dei legal thriller di far trascorrere una [...] Vai alla recensione »

venerdì 11 settembre 2009
Poison

Sono contrario alla recensione e penso che questo film sia molto emozionante e avvincente...brava Susan Sarandon!!!

giovedì 21 gennaio 2010
ultimoboyscout

Di una noia bestiale, dialoghi pessimo e bocche riempite da parolone altisonanti e frasi fatte. Il bambino-fenomeno in canotte coatte rockettare resta davvero antipatico per non parlare dell'avvocato dilettante Sarandon, che si prende gioco di FBI e sistema giudiziario con mezzucci, minacce e pseudo sistemi che non funzionerebbero nemmeno con la ridicola giustizia italia.

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Lietta Tornabuoni
La Stampa

Nell'estate rovente di Memphis, Louisiana, un ragazzino, rifugiatosi nel bosco col fratello minore per fumare di nascosto, assiste all'angoscioso, affannoso suicidio d'un avvocato di mafia, ne raccoglie l'estrema confidenza: l'avvocato sa dove il suo cliente ha occultato il cadavere d'un senatore assassinato, teme per questo d'essere ucciso, preferisce ammazzarsi anziché aspettare la morte.

RECENSIONI MYMOVIES
PUBBLICO
RASSEGNA STAMPA
PREMI
SHOWTIME
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati