Essi vivono

Film 1988 | Horror 97 min.

Regia di John Carpenter. Un film con Roddy Piper, Keith David, Meg Foster, George Buck Flower, Peter Jason, Raymond St. Jacques. Cast completo Titolo originale: They Live. Genere Horror - USA, 1988, durata 97 minuti. - MYmonetro 3,47 su 39 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Essi vivono tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

L'invasione degli "aliens" è già cominciata, anche se nessuno se n'è accorto.

Essi vivono è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
3,47/5
MYMOVIES 2,75
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,46
CONSIGLIATO SÌ
Scheda Home
Critica
Cinema
Trailer
Un horror dai risvolti politici e sociali.
Recensione di a cura della redazione
Recensione di a cura della redazione

L'invasione degli "aliens" è già cominciata, anche se nessuno se n'è accorto. Se ne accorge per caso un giovanotto, quando, inforcato uno strano paio di occhiali vede orribili teschi (al posto delle sembianze del tutto umane che gli apparivano a occhio nudo). Gli "aliens" inoltre non sono venuti per scopi pacifici: vogliono dominare il mondo e l'unico a saperlo è il giovanotto. Un buon ritorno di John Carpenter dopo parecchie discutibili prove.

FANTAFILM
Cento anni di cinema di fantascienza

La polizia di Los Angeles, in assetto anti sommossa, irrompe in Justiceville, baraccopoli sorta alle porte della città, e divenuta rifugio di tutti gli sbandati e disadattati che vivono ai margini della società. I bulldozer spianano alcuni edifici, a cominciare da quello della Chiesa Episcopale Africana, da dove un sedicente predicatore cieco conduceva una personale crociata contro non meglio specificati invasori, nemici e corruttori dell'umanità. Tra gli spettatori dispersi dalle forze dell'ordine c'è John Nada, un operaio appena arrivato da Denver, che ha trovato lavoro presso un cantiere edile, il quale, incuriosito dal misterioso andirivieni osservato attorno alla chiesa poco prima dell'incursione degli agenti, esplora le macerie e dietro una parete trova un nascondiglio da cui sottrae una scatola di cartone, che si rivela piena di occhiali da sole. Deluso, l'uomo getta il "bottino" in un cassonetto, ma tiene per sè un paio di occhiali senza immaginare che quell'oggetto dall'apparenza comune cambierà il corso della sua vita. Una volta inforcati, infatti, gli occhiali rivelano allo stupefatto Nada una incredibile Los Angeles completamente tappezzata di invisibili messaggi subliminali, che da ogni superficie adatta, cartelloni pubblicitari, insegne, manifesti, riviste, fino alle banconote stesse, invitano al consumo, all'obbedienza, all'apatia. Ma soprattutto Nada scopre, irriconoscibili agli occhi ignari degli uomini, degli esseri dai volti mostruosi, simili a zombi, che vivono tranquillamente accanto alla gente comune. Questi alieni, provenienti da Andromeda, sono i veri padroni della Terra, di cui sono divenuti la classe dominante dopo averne occupato tutti i posti chiave, con l'aiuto e la connivenza servile di una parte della popolazione umana, disposta a tutto pur di continuare a godere delle sostanziose briciole di quel potere. Dopo aver convinto "con le cattive", al termine di una memorabile scazzottata, il collega di lavoro Frank, Nada tenta con scarso successo di coinvolgere nella lotta contro gli alieni anche la bella e inconsapevole Holly, dipendente dell'emittente televisiva Canale 54, dalle cui antenne, controllate dagli extraterrestri, viene ininterrottamente diffuso l'ipnotico condizionamento che acceca le coscienze degli uomini. Dopo varie peripezie, John e Frank riescono a penetrare nella sede di Canale 54, e insieme ad Holly risalgono, superando ogni ostacolo con le armi in pugno, verso il tetto dove contano di distruggere l'enorme parabola che trasmette il segnale. Proprio ad un passo dal successo, Nada si troverà di fronte l'ultimo ed il più inaspettato e mortale degli avversari.
Rielaborando personalmente (anche se sotto pseudonimo) un racconto di Ray Nelson, Carpenter costruisce il suo film più apertamente schierato. Nada (niente, in spagnolo) è il prototipo dell'americano comune, che la politica socio-economica di quegli anni '80 aveva finito per emarginare, relegandolo oltre i confini di un sistema disposto a premiare solo chi già prosperava al proprio interno. Le forze schiaccianti attraverso le quali il potere guida il consenso e controlla le masse sono la pubblicità e la televisione, e contro di esse Carpenter lancia il disperato attacco del suo signor Nessuno.©

ESSI VIVONO
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
martedì 9 febbraio 2010
Julien Sorel

E' il 1988 quando John Carpenter, giunto al suo tredicesimo lavoro, decide di realizzare questa pellicola. Conquistatosi oramai una maturazione e una qualità artistica largamente riconosciute, il regista si cimenta nella trasposizione di un breve racconto di Ray Nelson intitolato "Eight O'Clock in the Morning", storia divisa tra horror e fantascienza.

mercoledì 8 settembre 2010
Andrea b

Nel momento in cui  il protagonista,un operaio disoccupato, si impossessa di strani occhiali riesce a scoprire che molti abitanti di Los Angeles non sono vere persone ma alieni che tentano di attuare un lavaggio del cervello di massa tramite messaggi subliminali.Un film a basso costo che vede come protagonista Roddy Piper, star del wrestling,impegnato nel duro lavoro di attore con un buon risultato.Il [...] Vai alla recensione »

martedì 15 febbraio 2011
Fabian T.

Carpenter al suo meglio! Fantascienza sociale da leccarsi i baffi... Sì, perché è facile oggi propinare polpettoni cinematografici strapieni di effetti speciali ("Avatar" vi dice qualcosa?) e attori bellocci, ma alla fine sono la storia e il messaggio quelli che rimangono nell'anima dello spettatore. "Essi vivono" è una vera e propria lezione di [...] Vai alla recensione »

martedì 13 novembre 2012
Alex41

Ci sono film horror che hanno il solo scopo di spaventare, intrattenere il pubblico con la suspense o sbalordire con pozze di sangue infinite. E poi dall'altra parte c'è il genio di John Carpenter, un regista che ha dato un contributo eccezionale al cinema horror mischiandolo con la fantascienza, e nonostante lo scorrere degli anni è sempre riuscito a non ripetersi mai e a creare [...] Vai alla recensione »

giovedì 3 dicembre 2015
andrejuve

“Essi vivono” è un film del 1988 diretto da John Carpenter. John Nada si è trasferito da Denver per recarsi a Los Angeles in cerca di lavoro a causa della forte crisi economica che ha colpito la sua città natia. Anche a Los Angeles la situazione non sembra rosea e appare arduo riuscire a trovare un’occupazione.

sabato 9 settembre 2017
WIK1978

Film che ha anticipato e dato spunto a miriadi di altri film, forse - insieme a 1984 di Orwell - il padre di tutti i racconti che hanno a tema una "cospirazione globale". John Carpenter, con tanta maestria, ironia, satira e senso narrativo (e basso budget): riusciva sempre a costruire dei piccoli capolavori; film che possono avere letture diverse, che sottintendono metafore sociali e sottilmente [...] Vai alla recensione »

giovedì 7 maggio 2015
Onufrio

L'invasione aliena è già arrivata, ma sono davvero poche le persone della Terra a sapere la verità; uno di questi è il protagonista di questo film che intraprende un azione punitiva e risolutiva contro il male oscuro che affligge il nostro pianeta. Fra le migliori opere di Carpenter, un horror che va oltre, addentrandosi in una polemica sociale, criticando l'epoca [...] Vai alla recensione »

martedì 19 dicembre 2017
Stramonio70

Premetto che sono un grande fan di John Carpenter e mi pesa molto parlare male di un suo film. E' uno di quei registi che, con piccoli budget a disposizione, è riuscito a tirar fuori veri capolavori della fantascienza e dell' horror (Halloween, Fog, 1997 Fuga da New York, La cosa, Il Signore del Male, Il seme della follia sono i miei preferiti).

giovedì 3 dicembre 2015
andrejuve

“Essi vivono” è un film del 1988 diretto da John Carpenter. John Nada si è trasferito da Denver per recarsi a Los Angeles in cerca di lavoro a causa della forte crisi economica che ha colpito la sua città natia. Anche a Los Angeles la situazione non sembra rosea e appare arduo riuscire a trovare un’occupazione.

martedì 9 febbraio 2010
Megaloman

Questo film è uno dei pochi che sono riuscito ad apprezzare. Mi è piacito tutto, dalla colonna sonora, alla recitazione degli attori. Carpenter in questo film ha superato se stesso. Non sembra nemmeno un Horror, lo classifico più come un fantascienza, e che fantascienza, va bene che è un film del 88, si vede un po' dallo stile che è diverso da quello di oggi, ma è un film da vedere.

sabato 29 dicembre 2012
RinoGaetanoforever

C'è da dire subito che non è il miglior film realizzati da Carpenter,ma ciò che colpisce in particolar modo,è la sua capacità visionaria,che lo rende superiore alla media dei registi dello stesso suo genere. Perchè le pecche sono innanzituto da rilevare nella sceneggiatura scarna, che però allo stesso tempo, viene compensata,dall'arguzia di [...] Vai alla recensione »

giovedì 1 ottobre 2015
Alex Vale

Film inquietante e stranamente realistico che nonostante possa sembrare la classica pellicola di fantascienza sugli alieni, è esattamente l'opposto!Quewsto lungometraggio è un'intera critica al capitalismo che ha all'interno tantissimi messaggi subliminali che rappresentano questo concetto in una maniera a dir poco perfetta.

venerdì 17 febbraio 2012
nerazzurro

Nel complesso un film discreto. Il tema (purtroppo) ancora attuale spinge a vederlo. Un film che ha ispirato altri autori a fare opere di enorme successo. 

sabato 9 settembre 2017
WIK1978

Se non lo avete mai visto guardate questo film. Considerate che è uscito 30 anni fa, ma considerate che Carpente usa molto le metafore e l'ironia. Guardatelo insieme con un amico o con la vostra compagna: una sera dopo aver finito un turno di lavoro. Guardatelo quando vi è arrivata una lettera terribile...Guardatelo quando vi chiedete perchè siete su questo pianeta.

martedì 29 novembre 2016
Francis Metal

Sarebbe stato perfetto se non ci fossero state delle americanate, come il super-figo biondo, occhiali da sole e fucile che fa giustizia da sè senza organizzarsi con gli altri... oppure quando gli occhiali nonostante la caduta e la rissa non si sono fatti nemmeno un graffio. Un piccolo buco nella sceneggiatura potrebbe essere quando lui capita per caso proprio nella macchina di quella donna. Vai alla recensione »

domenica 24 luglio 2016
il ciadiano

Recitazione approssimativa, lungaggini e sequenze con poca logica, ma nonostante tutto un film da vedere.  Da vedere per svegliarci anche noi, per "vedere" come dice di vedere il prete cieco. Altrimenti gli ordini che ci vengono dati "obbedire", "non criticare", "comprare", ... li eseguiremo senza rendercene conto.

venerdì 25 ottobre 2013
Timetraveler

mi rivolgo allo staff.. ma non esiste a voi specificare nella escrizione che il film è stato rilanciato al cinema quando il film è uscito 24 anni fa? perche uno che se lo vede adesso si pensa che il film è uscito davvero il 23 al cinema, mentre il film è stra uscito e ce anche la parte 3 in streaming gia.. -.- xk se sapevo che il film era gia uscito tempo fa ,manco me lo vedevo il secondo -.

sabato 1 settembre 2012
Martino76

Il film è inizialmente banale, mal recitato e con ambientazioni anni 80 da far vomitare...ma alla fine il messaggio c'è ed è estremamente attuale.

domenica 29 gennaio 2012
paride86

Un soggetto davvero interessante per una sceneggiatura prevedibile e ripetitiva, da b-movie. Senza infamia e senza lode questo film di Carpenter, regista ed autore di musiche che ha visto risultati migliori.

giovedì 27 agosto 2009
dian71cinema

FILM POLITICAMENTE CORRETTO E RIVOLUZIONARIO. SOLO DA QUESTO PUNTO DI VISTA IL FILM OFFRE UNA SOGGETTIVA MA PUR RIUSCITA REALIZZAZIONE DI UN'IDEOLOGIA POLITICA. MA IL GIUDIZIO VA AL FILM. TEDIOSO PER ALMENO 40 MINUTI FINO A CHE FINALMENTE CARPENTER DECIDE DI SVELARE LA REALTA' E LA CENTRALITA' SU CUI IL FILM E' STATO PRODOTTO E..REALIZZATO..FORSE BENE PER QUEI TEMPI.

Frasi
Può darsi che siano sempre esistite, quelle scritte là. O forse se la godono a vederci odiare tra noi, a guardarci uccidere l'uno con l'altro: a poco a poco diventiamo insensibili a tutto.
Dialogo tra Nada (Roddy Piper) - Frank (Keith David)
dal film Essi vivono
NEWS
NEWS
venerdì 5 dicembre 2008
Marlen Vazzoler

Essi vivono torna sul grande schermo La Universal ha annunciato che farà un remake del cult del 1988 di John Carpenter, Essi vivono. La pellicola originale, un thriller sci-fi e anche una satira sociale, racconta la storia di uno sbandato John Nada (Roddy [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati