Banditi a Milano

Film 1968 | Drammatico 102 min.

Regia di Carlo Lizzani. Un film con Gian Maria Volonté, Don Backy, Laura Solari, Carla Gravina, Tomas Milian, Ray Lovelock. Cast completo Genere Drammatico - Italia, 1968, durata 102 minuti. - MYmonetro 3,43 su 16 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Banditi a Milano tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

La rapina al Banco di Napoli (in largo Zandonai a Milano) del 25 settembre 1967 ad opera della banda Cavallero. Ha vinto un premio ai Nastri d'Argento, Il film ha ottenuto 2 candidature e vinto un premio ai David di Donatello,

Consigliato sì!
3,43/5
MYMOVIES 2,75
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,42
CONSIGLIATO SÌ
Scheda Home
Cinema
Trailer
Recensione di Adriano De Carlo
Recensione di Adriano De Carlo

Il film racconta la rapina al Banco di Napoli (in largo Zandonai a Milano) del 25 settembre 1967 ad opera della banda Cavallero.
Banditi a Milano è una sorta di spartiacque tra il cinema neorealista e generalista e quello ricavato dall'attualità, vale a dire che nel 1968, in pieno dominio dello spaghetti-western, dopo il peplum e contemporaneamente all'esplosione del noir all'italiana, rozzo e violento, il film di Carlo Lizzani si impone per la sua secchezza e aderenza ai fatti realmente accaduti. La sanguinosa rapina messa in atto dal bandito Cavallero, interpretato con istrionico naturalismo da Gian Maria Volontè e Don Backy è un bell'esempio di instant movie, privo lodevolmente di una visione politica di parte, come accade oggi, ma ancora sufficientemente energico, tanto da consigliarne la visione, che consente di gettare uno sguardo sull'Italia di quegli anni.

Sei d'accordo con Adriano De Carlo?
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
sabato 28 febbraio 2015
fedeleto

Cavallero e i suoi compagni, abili rapinatori di banche, il 25 Settembre 1967 seminarono il panico e l'orrore a Milano sparando a gente innocente, mentre la polizia li inseguiva.Un fatto che ha paralizzato il pubblico presente e i lettori dell'accaduto.Lizzani (l'oro di Roma, la vita agra) attento alla cronaca, decide di farci un soggetto e transporlo sul grande schermo in maniera più [...] Vai alla recensione »

venerdì 19 novembre 2010
davide chiappetta

Carlo Lizzani è uno di quegli artigiani del cinema italiano che purtroppo non troveranno mai il giusto riconoscimento che dovrebbero avere. Lizzani cominciò l’esperienza cinematografica già in epoca neorealista, sceneggiando per autori come De Santis, Lattuada, Rossellini e realizzando in prima persona un’opera notevole come Achtung! Banditi! (1951).

sabato 23 settembre 2017
Onufrio

Carlo Lizzani bada al sodo, e con riprese schiette, pratiche e sincere realizza una ricostruzione di quanto avvenuto il 25 settembre del 1967 quando in largo Zandonai a Milano la banda Cavallerò compì l'ennesima (ma ultima) rapina nella banche milanesi, quest'ultima al Bando di Napoli. Prima però analizza gli eventi avvenuti prima, attraverso i racconti del Commissario [...] Vai alla recensione »

sabato 18 marzo 2017
emanuele marchetto

Il film è basato sulle azioni criminali della banda Cavallero, in particolare sulla loro ultima rapina, avvenuta il pomeriggio del 25 settembre del 1967 al Banco di Napoli. Al colpo seguì un sanguinoso scontro a fuoco con le pantere della polizia. Molti fanno iniziare la stagione dei polizieschi all'italiana da questo film, e indubbiamente molti elementi della pellicola verranno [...] Vai alla recensione »

lunedì 28 maggio 2012
Giorgio

Avevo 18 anni, ho visto l'auto dei banditi e quella della polizia che la inseguiva, in piazza Wagner! Confermo che molte scene sono state girate proprio nei posti dove sono avvenute le cose... Il film è descrittivo correttamente e Volontè superlativo..

giovedì 13 agosto 2009
Mirkone

Il giornalista chiede "Ma perchè non avete sparato quando vi hanno preso?" Volontè risponde "Non abbiamo sparato perchè come dice la canzone bisogna saper perdere!" NEH! A proposito qualcuno conosce il brano musicale della colazione al bar e la sigla di coda?

domenica 24 gennaio 2010
ultimoboyscout

Vagamente somigliante a Pierce Brosnan, ben vestito non pare proprio lui. Un viaggio nella criminlità milanese anni '60 con caccia all'uomo finale, decisamente noiosa, dopo una sanguinosa rapina.

Frasi
ti ho visto sai come giochi al pallone ..................................mica male
Piero Cavallero (Gian Maria Volonté)
dal film Banditi a Milano - a cura di victor
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Gian Luigi Rondi
Il Tempo

Un film-cronaca. Duro, violento, realistico; pervaso di quella poesia nera che ricomincia a serpeggiare nel cinema d’oggi e che, anni fa, accese le pagine più terse e più vive del cinema italiano. Lo ha diretto Carlo Lizzani, non nuovo a questi felici esperimenti (si ricordino, per tutti, Il Gobbo, L’oro di Roma e Il processo di Verona) facendosi dettagliatamente ispirare da un fatto sanguinoso accaduto [...] Vai alla recensione »

winner
miglior scenegg.ra
Nastri d'Argento
1969
winner
miglior regia
David di Donatello
1968
RECENSIONI MYMOVIES
PUBBLICO
RASSEGNA STAMPA
SHOWTIME
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati