Il GGG - Il Grande Gigante Gentile

Un film di Steven Spielberg. Con Mark Rylance, Ruby Barnhill, Jemaine Clement, Rebecca Hall, Rafe Spall.
continua»
Titolo originale The BFG. Avventura, Ratings: Kids, durata 117 min. - USA, Gran Bretagna, Canada 2016. - Medusa uscita venerdì 30 dicembre 2016. MYMONETRO Il GGG - Il Grande Gigante Gentile * * * - - valutazione media: 3,01 su 25 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,01/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * * - -
 critica * * * - -
 pubblico * * * - -
Dal libro "Il GGG" è già stato tratto un film d'animazione britannico nel 1989 intitolato Il mio amico gigante.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer Cinema
primo piano
Steven Spielberg incontra Roald Dahl: parlando ai giovani (e non solo) del dolore e della sofferenza senza falsi pudori, mostra la via della speranza
Giancarlo Zappoli     * * * - -

Il GGG è un gigante, un Grande Gigante Gentile, molto diverso dagli altri abitanti del Paese dei Giganti che come San-Guinario e Inghiotticicciaviva si nutrono di esseri umani, preferibilmente bambini. E così una notte il GGG - che è vegetariano e si ciba soltanto di Cetrionzoli e Sciroppio - rapisce Sophie, una bambina che vive a Londra e la porta nella sua caverna. Inizialmente spaventata dal misterioso gigante, Sophie ben presto si rende conto che il GGG è in realtà dolce, amichevole e può insegnarle cose meravigliose. Il GGG porta infatti Sophie nel Paese dei Sogni, dove cattura i sogni che manda di notte ai bambini e le spiega tutto sulla magia e il mistero dei sogni.
Steven Spielberg doveva prima o poi incontrare Roald Dahl e farlo con questo libro. Innanzitutto per una coincidenza (non astrale ma comunque significativa) che ha fatto sì che "Il GGG" ed E.T. - L'extra-terrestre trovassero l'uno la via delle librerie e l'altro quella degli schermi nello stesso anno (il 1982). Poi anche (e soprattutto) perché nel testo del grande autore britannico si trovano numerosi elementi che non potevano non accendere l'interesse del regista. Roald Dahl, la cui biografia è così affollata di eventi negativi che neanche il più sadico degli sceneggiatori avrebbe potuto attribuirli a un solo personaggio, sapeva come parlare direttamente ai più giovani (e non solo a loro) del dolore e della sofferenza senza falsi pudori ma era anche consapevole di dover mostrare loro la via della speranza. Il cinema di Spielberg si è sempre fatto innervare, fin dai giorni di Duel da questi due elementi declinandoli con modalità differenti nel corso degli anni. Facendo anche proprio e con forza il tema della diversità che per Dahl è fondamentale. Sophie è diversa in quanto orfana, è diversa in quanto divergente rispetto alle disposizioni delle istituzioni (come Matilda) ed è una sognatrice ad occhi più aperti che chiusi. Ma anche il GGG è un diverso nel suo mondo in cui è di fatto un nano (quanti sviluppi ha nel film questa difformità di sguardi e di valutazioni tra Umani e Giganti!). Tra loro vince una solidarietà inizialmente non prevedibile che li porta a formare una squadra pronta ad affrontare dei rischi tenendo però davanti a sé come un faro il sentimento della Gentilezza (che, dopo Cenerentola, sembra essere diventato un po' il leit motiv della Disney).
La violenza e l'ignoranza restano appannaggio di quelli che sono solo capaci di annusare prede e non di vedere esseri viventi ma anche per loro l'esito finale non sarà la morte. Se poi a tutto ciò si aggiunge che la parte del film riguardante Buckingham Palace è pervasa dalla benevola ironia che solo un americano può esercitare nei confronti della monarchia britannica, si può comprendere come Steven abbia provato un grande piacere a raccontarci la storia di Sophie e del GGG.

Stampa in PDF

* * - - -

Una mezza delusione

martedì 3 gennaio 2017 di Flavio1234

Spielberg questa volta non riesce a fare centro. La storia è una fiaba per bambini, ma assai striminzita e con alcune parti fuori luogo ( l' intervento della regina e dell' esrcito inglese ). Non scatta la scintilla capace di coinvolgere anche gli adulti come sempre accade nelle pellicole di Spielberg. Solo il passaggio nel mondo dei sogni del gigante e la bambina ha un profondo e coinvolgente fascino. Molti momenti sono monotoni, ripetitivi proprio perché l' argomento continua »

* - - - -

Una grande e gigantesca noia

venerdì 6 gennaio 2017 di ruzzante

Nino Frassica a "Quelli della notte" si inventò il nano più alto del mondo ... Spielberg in questo film si è inventato il gigante più basso del mondo. E questo è l'unico pensiero che mi fa sorridere, ripensando al film. Per il resto ben poco da dire. La storia è così banale e piatta che più banale e piatta non si può: è un film per bambini, ma giusto quelli con l'età della protagonista, sui 10 anni, non continua »

* * * * -

Una favola per gli occhi

giovedì 5 gennaio 2017 di kimkiduk

Spesso ti aspetti molto da un film ma ne rimani deluso; altre volte invece ti aspetti non molto e ne rimani invece colpito. I film andrebbero visti il primo giorno, ma non puoi farlo per tutti. Quando aspetti troppo tempo hai già commesso l'errore di leggere recensioni (qui non molto positive) e il trailer (anche quello non certo brillante ed invogliante). Il GGG invece mi ha soprattutto coinvolto e si è fatto apprezzare per essere riuscito a farmi entrare nella favola per tutta continua »

* * * - -

Sophie nel paese dei sogni

domenica 8 gennaio 2017 di Miraj

A volte la semplicità rilassa. E se viene condita con una discreta dose di magia, poi, può accarezzarti il pensiero fino a trasportarti fuori dal tuo solito ritmo vitale. Non c'è nulla di eclatante in questo film, nessun significato recondito da dover ricercare, nessuna fatica interpretativa. Il tema della favola è assolutamente un classico. Il gigante buono che fa prigioniera la bambina orfana. La loro amicizia nella rispettiva solitudine. La lotta del bene contro continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Il GGG - Il Grande Gigante Gentile adesso. »

POSTER | Steven Spielberg incontra Roald Dahl, parla ai giovani del dolore e mostra loro la via della speranza. Dal 30 dicembre al cinema.

Il poster ufficiale

venerdì 18 novembre 2016 - a cura della redazione

Il GGG - Il Grande Gigante Gentile, il poster ufficiale Il GGG è un gigante, un Grande Gigante Gentile, molto diverso dagli altri abitanti del Paese dei Giganti che come San-Guinario e Inghiotticicciaviva si nutrono di esseri umani, preferibilmente bambini. E così una notte il GGG - che è vegetariano e si ciba soltanto di Cetrionzoli e Sciroppio - rapisce Sophie, una bambina che vive a Londra e la porta nella sua caverna. Inizialmente spaventata dal misterioso gigante, Sophie ben presto si rende conto che il GGG è in realtà dolce, amichevole e può insegnarle cose meravigliose.

Spielberg, un ritorno al fantasy

di Valerio Caprara Il Mattino

Diventato da tempo uno dei più celebri e potenti registi per adulti, Spielberg forse ha perso la capacità di conquistare il cuore dei ragazzi? E a quali fasce di pubblico si rivolge in sostanza quest'ultima fantasmagoria fantasy, peraltro già un flop memorabile negli Usa? Sta di fatto che "Il GGG - Il Grande Gigante Gentile", trasposizione del bestseller di Roald Dahl che la sua storica produttrice Melissa Mathison aveva comprato e sceneggiato prima di morire l'anno scorso, costituisce una secca e cocente delusione per gli adepti spielberghiani della prima ora. »

Il cinema di Spielberg fa la parte del gigante

di Roberto Nepoti La Repubblica

Capace di alternare con disinvoltura film realistici con storie fantastiche, Spielberg fa transitare dagli uni alle altre anche i suoi attori favoriti. Come Mark Rylance che, dopo l'Oscar per il ponte delle spie, ora ricopre il ruolo del titolo in questo adattamento di un libro di Roald Dahl. Rylance recita in motion-picture (procedimento già utilizzato da Spielberg nelle Avventure di Tintin), assumendo le proporzioni di un gigante buono che fornisce sogni ai bambini e diventa il protettore dell'intrepida orfanella Sophie. »

"GGG" vola nei sentimenti

di Alessandra Levantesi La Stampa

Dall'incantevole libro di Roald Dahl (Salani) Spielberg ha ricavato un film altrettanto incantevole e firmatissimo, seppur concepito in spirito di fedeltà. Prendiamo la parte iniziale, quando «nell'ora delle ombre» l'orfanella Sofia viene rapita nel lettuccio da un misterioso gigante. Bene: Spielberg impregna quelle dieci paginette del suo sentimento del fiabesco, creando una magica cornice notturna in una Londra senza tempo, dove si erge un cupo orfanotrofio dickensiano, indizio dello stato di solitudine di Sofia e premessa del rapporto di amicizia che instaurerà con GGG. »

Che bella amicizia tra diversi

di Maurizio Acerbi Il Giornale

Un gigante vegetariano rapisce un'orfana. Dopo l'iniziale spavento, la giovane si fiderà dell'insolito amico, grazie anche all'uso dei sogni; quelli cannibali, però, la minacciano. La diversità, tanto cara all'autore Roald Dahl, è alla base di un'opera nella quale la mano di Spielberg è ben riconoscibile. Sia Sophie, sia il gigante, sono trattati in modo differente anche all'interno del loro mondo. Da qui nasce una solidarietà che è antidoto alla sofferenza. E all'ignoranza. Film perfetto per far tornare bimbi i grandi e viceversa. »

Il GGG - Il Grande Gigante Gentile | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | kimkiduk
  2° | ruzzante
  3° | loland10
  4° | miraj
  5° | liuk!
  6° | paolo_francesco
  7° | cinefilorosso
  8° | maumauroma
  9° | flavio1234
10° | pintaz
11° | eugenio
12° | filippotognoli
13° | alex62
14° | mario nitti
15° | a.i.9lli
Trailer
1 | 2 | 3 | 4 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |
Link esterni
Facebook
Uscita nelle sale
venerdì 30 dicembre 2016
Distribuzione
Il film è oggi distribuito in 64 sale cinematografiche:
Showtime
  1 | Abruzzo
  1 | Calabria
  7 | Campania
  5 | Emilia Romagna
  2 | Friuli Venezia Giulia
14 | Lazio
  3 | Liguria
13 | Lombardia
  2 | Marche
  2 | Piemonte
  1 | Sardegna
  1 | Sicilia
  5 | Toscana
  1 | Trentino Alto Adige
  6 | Veneto
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità