A Bigger Splash

Acquista su Ibs.it   Dvd A Bigger Splash   Blu-Ray A Bigger Splash  
Un film di Luca Guadagnino. Con Ralph Fiennes, Dakota Johnson, Matthias Schoenaerts, Tilda Swinton, Aurore Clément.
continua»
Thriller, Ratings: Kids+13, durata 120 min. - Italia, Francia 2015. - Lucky Red uscita giovedì 26 novembre 2015. MYMONETRO A Bigger Splash * * 1/2 - - valutazione media: 2,94 su 13 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
2,94/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * - - -
 critica * * * - -
 pubblico * * 1/2 - -
   
   
   
Un thriller ispirato al film La piscina, diretto nel 1969 da Jacques Deray.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Indeciso tra sale e cloro, tra mélo e thriller, A Bigger Splash naufraga nella sua piscina, capovolgendo l'ambiguità impalpabile in esercizio ridondante
Marzia Gandolfi     * * - - -

Una rockstar in convalescenza e il suo compagno consumano le loro giornate a bordo piscina o lungo le cale di Pantelleria. Marianne ha subito un intervento alle corde vocali, Paul è sopravvissuto al suicidio. Eccitati dal sale e accarezzati dal vento, Marianne e Paul ricevono la visita di Harry, ex iperbolico e logorroico che si accompagna a Penelope, figlia ventenne emersa dal passato. L'equilibrio e la 'riabilitazione' della coppia sono interrotti dall'uomo, deciso a riprendersi Marianne. Penelope intanto è attratta da Paul e dalle sue cicatrici che dicono fisicamente della sua inquietudine. Lo scirocco, vento anormalmente caldo, si alza sulle emozioni trattenute e i desideri puniti, riscaldando l'aria e il clima.
(Melo)dramma psicologico a pelo d'acqua, A Bigger Splash 'ruba' il titolo al quadro di David Hockney e il soggetto a Jacques Deray (La piscina) per raccontare le dinamiche del desiderio attorno a un rettangolo blu e dentro una 'stagione' dominata dall'apologia idolatrica per il godimento immediato. A incarnare il godimento che cancella il limite e conduce alla rovina è Harry, il personaggio interpretato da Ralph Fiennes, il padre da 'uccidere' per riportare la luce e tirare il freno.
Al discorso diretto, Luca Guadagnino preferisce quello indiretto, nascondendo sotto la superficie dell'acqua il parricidio, sotto il piano personale quello sociale. Traslocato da Saint-Tropez a Pantelleria, A Bigger Splash come La piscina di Deray è saturo di sole, gelosie e risentimenti, abitato da felini che, disposti ai quattro angoli di una vasca, giocano al gatto e al topo. Orfani disillusi rispetto all'efficacia della trasgressione, Marianne è una rockstar che ha perso con la voce le note eversive del (suo) passato e del (suo) genere musicale, Paul è un reduce della vita e della bottiglia, il loro ritiro è mosso da Harry che si tuffa nel talamo nudo e senza rete. Harry è un 'frontman' senza band, l'uomo 'in vista' che corre da solo sul palcoscenico della vita e sconfessa con droga e sesso la virtù del limite. Padre di una ragazzina che vuole essere lasciata in pace senza trovare pace, Harry incarna la legge del desiderio e annulla ogni differenza generazionale con quella figlia appena (ri)trovata, di cui si fa complice abdicando il compito educativo.
Precipitato vulcanico di un mondo senza desiderio ma con un desiderio eccessivo, Pantelleria è il luogo che accoglie la storia immobile e incombente di Luca Guadagnino, che 'affonda' il padre e poi resta intimorito davanti al suo gesto. Perché a bordo della piscina e accanto al corpo sprofondato, lo sguardo si smarrisce, incapace di andare oltre, di superare, di essere erede giusto. Il film subisce allora un arresto, uno scarto incomprensibile, una digressione che vorrebbe 'comprendere' l'olocausto dei migranti, introdotto attraverso la radio e la televisione e poi come controcampo imbarazzante a un annegamento borghese. Indeciso tra sale e cloro, tra mélo e thriller, A Bigger Splash naufraga nella sua piscina, capovolgendo l'ambiguità impalpabile in esercizio ridondante, l'assenza in presenza, lo stile in maniera, il cinema in televisione, l'intenzione narrativa in inerme patina. Un buco nell'acqua che tradisce la traccia di schiuma lasciata sulla superficie e sulla tela di Hockney. Un 'disegno', quello sì, netto e preciso che dialoga sul fondo delle piscine californiane e rivela un'estetica che vola oltre la contingenza della materia trattata.

Incassi A Bigger Splash
Primo Weekend Italia: € 105.000
Sei d'accordo con la recensione di Marzia Gandolfi?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
49%
No
51%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* * * * -

Una perturbante interpretazione visiva

sabato 28 novembre 2015 di no_data

Se erotismo, allusioni e ambiguità erano la nota di fondo dell’originale francese (La piscina, 1969), quei sentori un po’ forzati dall’onda sessantottina e affidati per lo più ai corpi divistici in campo (Alain Delon, Marion Schneider e Jane Birkin) in A bigger splash prevaricano ogni altra componente, contaminandole con costanza. Più che un remake quello di Luca Guadagnino è un distillato corposo fatto di senso ancor più che di racconto. Uno spostamento semantico preconizzato nel titolo; lì una continua »

* * * * -

Una storia che trasuda di erotismo e desiderio...

giovedì 10 settembre 2015 di mattiabertaina

Il nuovo lavoro di Guadagnino, presentato in Concorso a Venezia72, ha diviso con forza pubblico e critica; da un lato sostenitori convinti, dall’altro detrattori inflessibili. Lo scrivente non appartiene a questi ultimi. “A bigger splash” ricalca da vicino la sceneggiatura del lavoro di Deray “La piscina” (lavoro del 1969 con Alain Delon e Romy Schneider) ma se ne discosta per diversi fattori.  Al quartetto Delon-Schneider-Birkin-Ronet si continua »

* * * * -

Una calda estate di contrasti e

domenica 29 novembre 2015 di maracaibo

il film è senz'altro pi'ù riuscito e godibile rispetto a quello con Delon e Romy. Il precedente era solo una visione incantevole dei due protagonisti, qui invece tutti e quattro prendono vita anche se Finnes sovrasta ed incanta su tutti. La Swinton sebbene quasi muta per una deficenza vocale riesce a comunicare qualsiasi emozione senza aver bisogno di un testo. Spendida. Tutto scorre per essere ammaliati dai protagonisti e dall'isola. L''unica caduta succede nell'intervento continua »

* * - - -

Siamo tutti osceni

martedì 1 dicembre 2015 di J Tenenbaum

Luca Guadagnino sa far parlare gli spazi, lavora bene sui corpi, ma resta in fragile equilibrio tra facili simbolismi e personaggi (il carabiniere) per esempio, inutili e sbagliati. Il cast super cool (in cui Ralph Fiennes gigioneggia alla grande), alla fine, sembra divertirsi più del pubblico. Un buon film ma non un capolavoro. continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film A Bigger Splash adesso. »
Shop

DVD | A Bigger Splash

Uscita in DVD

Disponibile on line da martedì 24 maggio 2016

Cover Dvd A Bigger Splash A partire da martedì 24 maggio 2016 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd A Bigger Splash di Luca Guadagnino con Ralph Fiennes, Dakota Johnson, Matthias Schoenaerts, Tilda Swinton. Distribuito da CG Entertainment. Su internet Bigger Splash (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 11,24 €
Prezzo di listino: 14,99 €
Risparmio: 3,75 €
Aquista on line il dvd del film A Bigger Splash

NEWS | A Nicola Piovani il riconoscimento alla carriera.

Vincono e equals

sabato 12 settembre 2015 - a cura della redazione

Soundtrack Stars Award, vincono A Bigger Splash e Equals Il film A Bigger Splash di Luca Guadagnino e Equals di Drake Doremus sono i due vincitori del premio Soundtrack Stars Award, riconoscimento collaterale ai premi ufficiali alla Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia, che premia già da tre anni la miglior colonna sonora tra quelle delle opere in Selezione Ufficiale. Continua»

   

Variazioni sul desiderio

di Cristina Piccino Il Manifesto

Andiamo un po' indietro. Era il 1999, la Mostra del cinema di Venezia presenta un'opera prima eccentrica: The Protagonists, melò crudele che dell'arrogante universo maschile in cui si svolge denuda le pulsioni sentimentalmente più disturbanti. L'autore, Luca Guadagnino, qualche giorno fa in un'intervista parlando di quell'esordio lo definiva quasi imbarazzante. Si dice (uno per tutti Bertolucci che Guadagnino ama molto e al quale ha dedicato il doc Bertolucci on Bertolucci) che i registi non amino rivedere i loro film, eppure quell'opera prima, ingenua come spesso accade, e forse pure un po' presuntuosa, aveva la qualità della sfrontatezza e un amore per il cinema che Guadagnino ha mantenuto intatti nel tempo come l'ambizione internazionale che nella sua generazione (è nato nel 71) era scomparsa. »

di Emiliano Morreale L'Espresso

Per un'ora e mezza, è il miglior film di Guadagnino, regista fin troppo cool. che qui, con giusta squisitezza di regia, rende il vuoto di ricchi artisti e meno artisti, stile un po' Io ballo da sola a Pantelleria. Ma poi l'imbarazzante mezz'ora finale, con svolta thriller, indagini del commissario Guzzanti e allusioni ai migranti, rovina l'insieme. Da L'Espresso, 3 dicembre 2015 »

Sensualità e allusioni bordo piscina a Pantelleria

di Paolo D'Agostini La Repubblica

La rock star britannica Marianne, afona per via di un'operazione alla gola, con il suo compagno fotografo in splendido isolamento presso una villa con piscina a Pantelleria, vengono interrotti dal rumoroso arrivo di Harry con sua figlia Penelope. Harry è l'ex produttore discografico ed ex amante di Marianne. È il remake di La piscina (1969) di Jacques Deray con, nei rispettivi ruoli (tre su quattro stessi nomi, mestieri e ambientazione diversi): Romy Schneider, Alain Delon, Maurice Ronet e Jane Birkin. »

Nella piscina di Guadagnino una fascinosa trama visiva

di Alessandra Levantesi La Stampa

È più o meno il remake di La piscina (1969) di Jacques Deray, ma riprendendo il titolo di un noto dipinto di Hockney Luca Guadagnino ne assume la contrastata solarità trasferendo l'ambientazione da Saint Tropez alla selvatica Pantelleria; e impostando la partita a quattro con più raffinato smalto formale e un più deciso affondo sensuale. Nella villa dove la leggenda rock Tilda Swinton - ancora impossibilitata a parlare dopo un intervento alle corde vocali - trascorre la convalescenza con il compagno Matthias Schoenaerts, piomba inatteso l'ex di lei, l'esuberante discografico Ralph Fiennes, accompagnato dalla ventenne figlia Dakota Johnson. »

A Bigger Splash | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marzia Gandolfi
Pubblico (per gradimento)
  1° | no_data
  2° | maracaibo
  3° | mattiabertaina
  4° | j tenenbaum
  5° | flyanto
Rassegna stampa
Emiliano Morreale
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 26 novembre 2015
Showtime
  1 | Veneto
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità