Jersey Boys

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Jersey Boys   Dvd Jersey Boys   Blu-Ray Jersey Boys  
Un film di Clint Eastwood. Con John Lloyd Young, Erich Bergen, Michael Lomenda, Vincent Piazza, Christopher Walken.
continua»
Biografico, durata 134 min. - USA 2014. - Warner Bros Italia uscita mercoledì 18 giugno 2014. MYMONETRO Jersey Boys * * * - - valutazione media: 3,48 su 42 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,48/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * 1/2 - -
 critica * * * 1/2 -
 pubblico * * * 1/2 -
   
   
   
Il film è l'adattamento cinematografico del musical di Broadway "Jersey Boys", vincitore nel 2005 dei Tony Awards.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Dallo spettacolo di Broadway al cinema, la parabola di Frankie Valli e della sua travagliata ascesa nello show business vista da Clint Eastwood
Emanuele Sacchi     * * 1/2 - -

Frankie e Tommy sono amici fraterni, che si arrangiano con qualche lavoretto illegale per il boss Gyp De Carlo. Ma Frankie è dotato di una voce straordinaria, tale da convincere persino il boss sul suo talento unico: nel giro di breve tempo, insieme a Bob e Nick, i due formeranno i Four Seasons, destinati a sbancare nel mondo del pop anni Sessanta.
Il rapporto privilegiato tra Clint Eastwood e la musica non è una novità: autore di diverse colonne sonore e di racconti di vita e suono come "Bird" o "Honkytonk Man", innamorato di ogni genere alla base della cultura americana. Come tale, anche del rock anni '50 misto al doo-wop - quello che Frank Zappa chiamava vaseline rock e scimmiottava con la finta band Ruben And The Jets -, che deve aver esercitato sull'ottantaquattrenne regista un fascino tale da convincerlo ad accettare la scommessa (l'ennesima di una carriera inarrestabile) di trasporre su grande schermo il successo di Broadway Jersey Boys. Storia tutta italo-americana di gang, furtarelli e ragazzi che diventano uomini, quella che idealmente sembrerebbe destinata a finire tra le mani di Martin Scorsese, anziché in quelle da cowboy urbano di Eastwood. Clint, invece, mostra rispetto per la materia e non tradisce lo spirito dello show, mantenendo anche l'espediente dei personaggi che si rivolgono alla macchina da presa. Una timidezza inconsueta, quella di Eastwood nei confronti dello script di John Logan e Rick Elice, che rende Jersey Boys una creatura a più teste, divisa tra momenti in cui ambire a qualcosa di più (quel sinistro alone di morte al lavoro che Clint sfiora, senza riuscire ad afferrarlo come in Space Cowboys) ed altri in cui hanno la meglio le esigenze di script, di pubblico o della produzione (tra i produttori esecutivi lo stesso Frankie Valli). Varie anime collidono senza mai riuscire ad amalgamarsi in maniera compiuta: il biopic musicale, la tentazione di un Glee ambientato negli anni della brillantina e il romanzo scorsesiano in chiave duplice, sul New Jersey e il difficile background italo-americano da un lato (Mean Streets) e l'epopea del Brill Building dall'altro (Grace of My Heart). Proprio l'ingresso in scena del Brill Building, tempio del pop e luogo in cui la storia della musica cambierà irreversibilmente, è ripreso con un sontuoso carrello verticale, che ad ogni nuovo piano del palazzo scopre un genere nascente di pop music. Seppur geniale, uno sprazzo isolato, che fa il paio con ben calibrati momenti di bromance tra i membri della band, prima che a prevalere definitivamente sia un copione sovraccarico di avvenimenti, con sequenze come quella della fuga di Francine, figlia di Frankie, di un'ordinarietà difficile da ascrivere a un regista come Eastwood. Un episodio inevitabilmente minore nella filmografia di Clint, ma sintomatico di uno spirito incapace di sedersi sugli allori senza assumersi dei rischi.

Incassi Jersey Boys
Primo Weekend Italia: € 190.000
Incasso Totale* Italia: € 802.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 3 agosto 2014
Primo Weekend Usa: $ 13.515.000
Incasso Totale* Usa: $ 45.603.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 27 luglio 2014
Sei d'accordo con la recensione di Emanuele Sacchi?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
27%
No
73%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* * * * -

Saper narrare

mercoledì 18 giugno 2014 di goldy

Affermare che questo è un film minore di Eastwood è come dire che  l'azzurro della Notte  Sul Rodano  di Van Gogh è meno brillante del blu della Notte Stellata. Estremamente ben fatto il film riprende tutti  i luoghi comuni del film di genere a cui questo appartiene ma sa innovare la narrazione con grande sapienza cinematografica. Riesce a essere vero senza mai peccare di realismo. Domina una serie  notevole di avvenimenti  senza mai  continua »

* * * * -

Walk like a clint eastwood

domenica 22 giugno 2014 di Diana Cardani

E' risaputo: un film di Eastwood non è tale se non c'è della buona musica. Un po' come vedere un film di Tarantino senza un goccio di sangue. Inaudito. Era speaker radiofonico in Brivido nella notte e sbandato autore di country music in Honkytonk man, ha diretto un tributo alla jazz music di Charie Parker in Bird, ha collaborato con Scorsese nella realizzazione del documentario The Blues suonando con Ray Charles. Insomma, dopo il country, il jazz, il blues e il pop, continua »

* * * * -

Un delizioso omaggio a frankie valli

lunedì 30 giugno 2014 di enzo70

Nel lunghissimo viaggio alla ricerca delle radici della cultura a stelle e strisce, Clint Eastwood recupera un famoso musical di Broadway ispirato alla favola dei Four Season e lo porta sul grande schermo. Le avventure di Frankie Valli, la voce, e del suo gruppo rappresentano un momento importante della musica statunitense, il prologo della stagione d’oro del rock & roll di Elvis Presley. E’ un film anche musicale, ma il palcoscenico è tutto per le vicende umani dei quattro continua »

* * * - -

La ballata riuscita di clint

venerdì 20 giugno 2014 di Melvin II

 il biglietto d’acquistare per “Jersey boys” è :5)Sempre.   “Jersey boys” è un film del 2014 diretto da Clint Eastwood, basato sull’omonimo musical del 2006 di Marshall Brickman, con la sceneggiatura di John Logan e Rick Elice. Con: John Lloyd Young, Erich Bergen, Vincent Piazza, Michael Lomenda, Joseph Russo e Christopher Walken. Lo confesso sono un vero ignorante dal punto di vista musicale. Sono stato solo una volta in continua »

Bob Gaudio
Ne avevo sentite di tutte ma mai una voce come quella di Frankie Valli. Voglio assolutamente scrivere per questa voce.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Tommy De Vito
L'amore? Il matrimonio non è amore è io che mi rado mentre mia moglie si mette lo smalto seduta sul cesso!
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | Jersey Boys

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 19 novembre 2014

Cover Dvd Jersey Boys A partire da mercoledì 19 novembre 2014 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Jersey Boys di Clint Eastwood con Christopher Walken, Francesca Eastwood, Freya Tingley, Ashley Leilani. Distribuito da Warner Home Video. Su internet Jersey Boys (DVD) è acquistabile direttamente on-line su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 9,99 €
Aquista on line il dvd del film Jersey Boys

SOUNDTRACK | Jersey Boys

La colonna sonora del film

Disponibile on line da martedì 24 giugno 2014

Cover CD Jersey Boys A partire da martedì 24 giugno 2014 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film Jersey Boys del regista. Clint Eastwood Distribuita da Rhino Records. Su internet il cd Jersey Boys è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Sono inoltre disponibili altre colonne sonore del film. altre versioni »
Prezzo: 15,90 €
Prezzo di listino: 18,70 €
Risparmio: 2,80 €
Aquista on line la colonna sonora del film Jersey Boys

APPROFONDIMENTI | Eastwood sul viale della memoria: Jersey Boys.

Il cinema tradizionalista

sabato 21 giugno 2014 - Roy Menarini

Il cinema tradizionalista Il problema è Gran Torino. Un film talmente perfetto, distillato, tempestivo, testamentario, profondo e umano che sembrava realizzato apposta per chiudere una carriera. Lo doveva aver pensato anche Clint Eastwood, almeno per quel che riguarda la recitazione (e in effetti aveva fatto balenare l'ipotesi che il suo corpo steso sul selciato andasse considerata una epigrafe cinematografica: poi purtroppo ha ceduto e interpretato l'inutile Di nuovo in gioco). Anche come autore, il regista americano - che ha segnato tutti gli anni Novanta e Duemila con una densità di capolavori quasi stordente - sembra aver raggiunto con quel film un limite narrativo e un punto di fusione emotiva dopo il quale si è rivelato impossibile mantenere la tensione.

   

FOCUS | Eterno Clint: da Per un pugno... a Jersey Boys.

Onda&fuorionda

sabato 21 giugno 2014 - Pino Farinotti

ONDA&FUORIONDA In settimana, nelle sale, è uscito Jersey Boys, il nuovo film di Clint Eastwood. Trattasi, a grandi linee, di un musical: la storia di un gruppo, i Four Season, di grande popolarità negli anni Cinquanta/Sessanta. Il film è "alla Eastwood", cioè pieno di energia e fuori da definizioni o convenzioni. A 84 anni il regista riesce ancora a reinventarsi e a farsi accettare da un pubblico grande. Ma non è Jersey Boys il centro del mio intervento. Si può dire che il focus sia triplice, Eastwood, Leone, e un titolo, incentrato su un'annata e una ricorrenza: il mezzo secolo.

   

Deliziosi Four Season, grazie a Clint

di Alessandra Levantesi La Stampa

Che il legame di Clint Eastwood con la musica sia forte e profondo è noto, avendo egli stesso composto le colonne sonore di alcune sue pellicole e avendone girate due dedicate al jazz: il documentario The Piano Blues e il biopic di Charlie «Bird» Parker. Tuttavia, sulla carta, Jersey Boys sembrava condurre il nostro in una terra straniera. Intanto il film si basa su un musical, vincitore nel 2006 di sei Tony Awards, genere che non si direbbe congeniale all'ex ispettore Callaghan; in secondo luogo, il sound del gruppo protagonista «The Four Seasons» ha poco a che vedere con il West Coast Jazz tanto caro a Clint. »

Affascina il musical di Clint Eastwood

di Maurizio Acerbi Il Giornale

Ve la ricordate la canzone Sherry? Nel 1962 raggiunse la vetta del prestigioso Billboard Hot 100 consacrando il talento di Frankie Valli (nome d'arte di Francesco Stephen Castelluccio, chiare origini italiane) e dei suoi Four Seasons, gruppo iconico che negli anni Sessanta mandò in delirio una nazione. Un successo durato nei decenni e consacrato da un musical tributato da 8 anni di record. Nasce così Jersey Boys, per raccontare non solo ascesa e caduta del gruppo, ma, soprattutto, una grande epoca musicale dove il concetto di onore, anche tra star affermate, aveva ancora un senso importante nella vita di un uomo. »

"Jersey Boys", i valori americani il grande Eastwood li canta così

di Fabio Ferzetti Il Messaggero

Che cosa tiene insieme le persone? Cosa consente a uomini e donne di unirsi nelle prove più estreme, in guerra (Flags of Our Fathers), sul ring (Million Dollar Baby) o nella vita quotidiana, anche quando nulla li avvicina (Gran Torino)? È la domanda che scorre in filigrana dietro Jersey Boys, il nuovo e godibilissimo film di Clint Eastwood, molto applaudito a Taormina dopo la severa accoglienza di Variety e Screen. Che trattandosi della storia dei Four Seasons, una band di italoamericani celebre negli anni 50-60, lo hanno considerato uno strano incrocio fra un musical e un biopic. »

di Federico Pontiggia Il Fatto Quotidiano

E alla fine arriva il (finto) musical. L'84enne Clint Eastwood avrebbe voluto dedicarsi alla quarta versione di È nata una stella, ma poi ha "ripiegato" su Jersey Boys, dallo spettacolo di Broadway: protagonisti, i Four Seasons, poi Frankie Valli (John Lloyd Young) & The Four Seasons, un quartetto rock-pop-doowop di ragazzi italoamericani che nei '60 seppe conquistare cuori e classifiche con Sherry, Big Girls Don't Cry, Can't Take My Eyes 0ff You e altre memorabilia... Venivano dal New Jersey profondo, avevano un futuro segnato da militari o mafiosi (super il capoclan Chris Walken), e un'unica alternativa: la fama. »

Jersey Boys | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Emanuele Sacchi
Pubblico (per gradimento)
  1° | goldy
  2° | diana cardani
  3° | enzo70
  4° | catcarlo
  5° | sabrina lanzillotti
  6° | claudiofedele93
  7° | rubio93
  8° | vanessa zarastro
  9° | melvin ii
10° | yrock
11° | flyanto
12° | ace87
13° | iuriv
14° | rampante
15° | fabiofeli
16° | pepito1948
17° | jaylee
18° | veritasxxx
19° | pressa catozzo
20° | diomede917
21° | ruger357mgm
Trailer
1 | 2 |
Link esterni
Sito ufficiale
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità