Mia moglie per finta

Acquista su Ibs.it   Dvd Mia moglie per finta   Blu-Ray Mia moglie per finta  
Consigliato sì!
2,72/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * 1/2 - -
 critica * 1/2 - - -
 pubblico * * * - -
   
   
   
Patrick, per riuscire a conquistare la donna dei suoi sogni, chiede alla sua assistente Katherine di fingere di essere sua moglie.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Risate di pancia e sinceri sospiri per una commedia dai toni goliardici
Marianna Cappi     * * 1/2 - -

Danny è un rinomato chirurgo plastico di Beverly Hills. Dopo che il suo matrimonio è finito ancora prima di principiare, ha imparato a fare della fede al dito un'esca per attrarre le belle donne per una notte, impietosendole con i suoi falsi racconti di come la moglie lo maltratti o lo tradisca. Quando, però, incontra Palmer e s'invaghisce seriamente, non dimentica certo di togliersi l'anello. Peccato che lei lo scovi comunque, nella tasca dei pantaloni. Danny, a questo punto, può trarsi d'impaccio solo in un modo: inventando un'ex moglie e cedendo alla richiesta di Palmer di fare la sua conoscenza. La prescelta è la donna che è sempre stata al fianco di Danny, nel bene e nel male, la sua assistente sul lavoro, Katherine, madre single di due teneri e furbi marmocchi.
Jennifer Aniston e Adam Sandler sono due talenti comici tanto indubbi quanto differenti. La commedia di Dennis Dugan, ispirata a Fiore di cactus (film del '69 con Ingrid Bergman e Walter Matthau, che valse a Goldie Hawn l'Oscar per la parte che qui è di Brooklyn Decker), cerca un terreno in cui il loro incontro artistico possa essere fruttuoso e il loro incontro sentimentale credibile. Il primo punto è una vittoria, il secondo no.
La Aniston, a suo agio nella commedia realmente romantica e spesso ben più ambiziosa di questa, si adatta al tono più basso, goliardico e ideologicamente dubbio che contraddistingue qui il personaggio di Adam Sandler (il quale manda avanti la sua vita e la sceneggiatura a colpi di acquisti con carta di credito), partendo come spalla per arrivare a scalzarlo proprio. Quando poi compare Nicole Kidman, in una specie di micro feroce autocaricatura di cui non la credevamo capace (ma è una grande attrice proprio perché non finisce di stupire), la scena è tutta per loro e l'uomo finisce letteralmente giù dal palco, tra gli spettatori del duetto in gonnella.
Rispetto all'originale di Gene Saks, questo Mia moglie per finta può definirsi come una plastica mal riuscita, persino la durata è fuori misura, ma non sarebbe onesto negargli la capacità di strappare qualche risata di pancia (l'amico del protagonista, finto tedesco, finto esperto di pecore, che si ritrova a doverne rianimare una vera, bocca a bocca) e qualche sincero sospiro, poiché il lieto fine, appunto, si fa attendere.
Nonostante intristisca la gara di bikini, in cui la Aniston deve provare (ma perché?) che vent'anni di differenza anagrafica con la rivale non fanno invece alcuna differenza sul suo fisico dalla vita in giù, la sua prova qui è ottima ed è (tutto) ciò che vale la visione.

Stampa in PDF

Premi e nomination Mia moglie per finta MYmovies
il MORANDINI
Incassi Mia moglie per finta
Primo Weekend Italia: € 478.000
Incasso Totale* Italia: € 1.504.000
Ultima rilevazione:
Box Office di lunedì 9 maggio 2011
Primo Weekend Usa: $ 31.000.000
Incasso Totale* Usa: $ 102.894.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 8 maggio 2011
Sei d'accordo con la recensione di Marianna Cappi?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
55%
No
45%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Mia moglie per finta

premi
nomination
Razzie Awards
0
6
* * * - -

Il cinepanettone che funziona. ***

martedì 12 aprile 2011 di giacomogabrielli

Ricomincia il fortunato franchising di commedie leggere interpretate e prodotte da Adam Sandler. Anche questo film fa parte di quelli che si possono definire i cinepanettoni -o cineombrelloni- americani. Situazioni sopra le righe, rallenty che mostrano corpi scolpiti e mezzi nudi che escono dall'acqua accompagnati da musica commerciale a palla e seni prosperosi: come in italia, con la differenza che queste "americanate" fanno ridere. E' sempre piacevole infatti stare in compagnia continua »

* - - - -

Assolutamente inutile

mercoledì 30 marzo 2011 di aris62

Film banale, scontato, noioso... e lungo: le due ore non passano mai. Utilizza attori di grido ma li ingabbia in ruoli talmente stereotipati da ridurne l'effetto a quello di semplici caratteristi.  Dimenticate l'irriverente Adam Sandler di Zohan o l'intrigante Kidman di Eyes Wide Shut, qui sono delle semplici e prevedibili macchiette.  Addirittura impietoso poi il confronto con il brillante Fiore di cactus, simpaticissima commedia degli anni '60 cui "Mia moglie per continua »

* * * * -

Sandler non si smentisce

venerdì 29 aprile 2011 di Andrelibero

Film divertentissimo, non passan due minuti che non strappa una risata o un sorriso, gag e situazioni spassose e battute spiritose. Sandler si riconferma un grande attore comico che sa colpire nel segno, molto brave anche la Aniston e Nicole Kidman (ho fatto fatica a riconoscerla nel film)ma anche gli altri attori secondari. Consigliato!! continua »

* * * - -

Un'allegra commedia americana

mercoledì 13 aprile 2011 di renato volpone

Un uomo dal grosso naso il giorno del matrimonio scopre che la futura moglie lo tradisce allegramente e che lo sposa solo perchè è un chirurgo plastico. Si rifà il naso e con la fede nuziale al dito, non usata quel giorno, adesca belle fanciulle raccontando un sacco di frottole. Il film ci parla dell'incontro del chirurgo con una bella ragazza giovane che lui vorrebbe sposare e dell'aiuto che la sua assistente gli dà per coprire le frottele che ha raccontato. La commedia è un po' scontata, ma è continua »

Danny
"Sai cosa mi piace? Che ti fai sempre in quattro per chi ti sta intorno e non chiedi mai nulla in cambio.. anzi quando ti dico grazie, non capisco.. tu mi senti o no? È carino! E mi piace..mi piace davvero! Tu sei l'unica persona a cui non ho mai mentito in vita mia, giuro sul serio, mi fido di te più di chiunque altro al mondo! Tu sai davvero tutto di me! Eh sì! Amo il tuo sorriso, il tuo sorriso è una magia, quando sono in sala operatoria sai che penso? Va bene, ancora altri venti minuti e potrò rivedere quella magia! È come se con il tuo sorriso la giornata cominciasse bene!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Danny (Adam Sandler)
"Tu sei l'unica cosa vera che io abbia mai avuto in tutta la mia vita [...] Lei è in gamba, è molto carina, ma c'è solo un problema, che lei non è te! Lei non è te!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
jennifer aniston ad adam sandler
"Amo il tuo senso dell umorismo!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Shop

DVD | Mia moglie per finta

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 3 agosto 2011

Cover Dvd Mia moglie per finta A partire da mercoledì 3 agosto 2011 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Mia moglie per finta di Dennis Dugan con Adam Sandler, Jennifer Aniston, Nicole Kidman, Elena Satine. Distribuito da Sony Pictures Home Entertainment. Su internet Mia moglie per finta (DVD) è acquistabile direttamente on-line su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 9,99 €
Aquista on line il dvd del film Mia moglie per finta

GALLERY | Le foto della commedia goliardica con Sandler, Aniston e Kidman.

Le bugie hanno le gambe lunghe

giovedì 31 marzo 2011 - a cura della redazione

Mia moglie per finta, le bugie hanno le gambe lunghe Alzi la mano chi non si è mai trovato, dopo aver raccontato una piccola bugia, a pagare le conseguenze – più o meno imbarazzanti – che essa, sfuggendo di mano, ha finito con il comportare. Di certo è ciò che è capitato a Danny (Adam Sandler), giovane chirurgo plastico che, mollato poco prima del matrimonio, scopre che avere una fede al dito può significare molta fortuna con le donne: è proprio la sera della rottura con la sua futura moglie che Danny capisce che è proprio grazie all'anello che una ragazza si è mostrata carina con lui.

Nicole Kidman inciampa nella farsa più sguaiata

di Massimo Bertarelli Il Giornale

Che disastro. Una graziosa, non certo memorabile, commedia di quarant’anni fa, Fiore di cactus, nelle rozze mani del pluripregiudicato cinematografico Dennis Dugan (Io vi dichiaro marito e marito, Un weekend da bamboccioni e via di seguito), diventa una farsaccia di rara sguaiataggine e di limitatissimo spasso. Tanto per cominciare, nel film del ’69, a sua volta tratto da una fortunata piéce teatrale francese, i protagonisti erano nientepopodimenoche Walter Matthau e Ingrid Bergman, con l’effervescente deb Goldie Hawn. »

La famiglia è tutto… meglio se finta

di Alessio Guzzano Grazia

Adam Sandler ci riprova. La sua comicità, sempre in bilico tra gag surreali e volgarità esplicite, da noi non ha mai riscosso la fortuna che trova negli States. Stavolta è un chirurgo plastico che finge di essere sposato per evitare di (ri)impegnarsi. Non basta: per suscitare focose tenerezze accusa la moglie (immaginaria) di maltrattare lui e i figli (immaginari). Quando incontra la ragazza del suo cuore, lei trova l'anello che gli fa da alibi. Urge moglie (finta, ma reale) per convincere la fanciulla (riluttante) che sorge dalle acque come Ursula Andress per James Bond. »

Jennifer Aniston, in her familiar pretty, practical and likable role, shines in 'Just Go With It.' Adam Sandler also stars.

di Betsy Sharkey The Los Angeles Times

The best thing about the new Adam Sandler comedy Just Go With It (I'm assuming "Just Bear With Me" was already taken) is Rachel. And by that I mean Jennifer Aniston, playing a slight variation of the pretty, pragmatic waitress with great hair and even better comic timing whom America (or large parts of it) fell in love with over the 10-year run of Friends. In Just Go With It, whose title really has to be read as a plea from the filmmakers, given all the leaps of faith they want you to take with a movie that's really more like a loose improv session, or an extended party game — oh wait, what was I saying… Aniston plays Katherine, a single mom working as an assistant to Sandler's successful plastic surgeon, and she's got the frumpy wardrobe to prove it. »

di A. O. Scott The New York Times

Questa commedia romantica riprende, aggiorna, rende più ridicolo e meno intenso un bel film del 1969, Fiore di cactus. Senza dover necessariamente appellarsi alla nostalgia per l’inevitabile declino della civiltà, basterà dire che nel ruolo che ora è interpretato da Jennifer Aniston, c’era Ingrid Bergman. Il vecchio film era molto più bello: guardava con pungente imbarazzo dietro di sé, verso la società degli anni cinquanta, e strizzava l’occhio al nascente movimento femminista. Mia moglie per finta, ambientato in parte alle Hawaii, è più farsesco e funziona meglio quando il sentimentalismo e l’autocompiacimento fanno spazio al nonsense. »

Mia moglie per finta | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marianna Cappi
Pubblico (per gradimento)
  1° | giacomogabrielli
  2° | andrelibero
  3° | renato volpone
  4° | cenox
  5° | williamd
  6° | ultimoboyscout
  7° | blu_9
  8° | aris62
Rassegna stampa
Alessio Guzzano
Razzie Awards (6)


Articoli & News
Trailer
1 | 2 |
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 |
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 1 aprile 2011
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità