Una sconfinata giovinezza

Acquista su Ibs.it   Dvd Una sconfinata giovinezza   Blu-Ray Una sconfinata giovinezza  
Un film di Pupi Avati. Con Fabrizio Bentivoglio, Francesca Neri, Serena Grandi, Gianni Cavina, Lino Capolicchio.
continua»
Drammatico, durata 98 min. - Italia 2010. - 01 Distribution uscita venerdì 8 ottobre 2010. MYMONETRO Una sconfinata giovinezza * * * - - valutazione media: 3,43 su 51 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,43/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * * 1/2 -
 critica * * * - -
 pubblico * * * - -
   
   
   
Lino e Chicca si amano ancora dopo tanti anni nonostante la mancanza di figli. Il vero problema arriva quando lui si ammala.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
La vita è come un film: giunta alla fine si riguarda dall'inizio
Marianna Cappi     * * * 1/2 -

Lino Settembre e Chicca sono sposati da tanti anni. Un matrimonio felice e affiatato, nonostante le differenze: lui giornalista sportivo per il Messaggero, lei docente universitaria di filologia romanza, proveniente da una famiglia di primari e pianisti, dove tutti figliano come conigli. Lino e Chicca non hanno figli, non sono arrivati, ma quando Lino comincia ad accusare i primi segni di una demenza senile precoce e degenerativa, Chicca si trova a fargli da mamma, ad occuparsene come fosse un bambino.
Dopo Gli amici del bar Margherita, riuscita tessitura di una serie di ricordi dell'adolescenza del regista, Una sconfinata giovinezza appare subito tenuta insieme da un'idea narrativa molto più salda e forte, una storia nel senso più pieno del termine, come poche se ne trovano nel cinema italiano. Pupi Avati non è certo il primo ad aver toccato il tema umanissimo della trasformazione dell'amore coniugale in amore filiale, la letteratura lo esplora da sempre e il cinema lo ha fatto a suo modo recentemente col Benjamin Button di Fincher, ma Avati lo fa ora nel cinema italiano, col suo linguaggio particolare, quasi un idioletto, distinto dalla lingua madre delle produzioni romanocentriche.
Peccato che le scelte di regia non sostengano la dolorosa poesia della trama: peccato per le musiche enfatiche, da drammone, e per il seppia delle sequenze di Lino bambino, che costituiscono in assoluto la parte più magica del film. Può darsi che nella memoria del regista, quei ricordi - perché son tutti veri: dal cane Perché all'incidente d'auto mortale, dalla straordinaria vicenda del brillante ai non meno straordinari fratelli Nerio e Leo - siano registrati con quei colori, ma è più facile che l'artificio filmico canonizzato si sia imposto prima sulla mente che dirige e poi sulla mano che traduce. E peccato, infine, per quei piccoli tentativi di giocare con gli obiettivi per rendere lo spaesamento dettato dalla malattia, insicuri e fuori tono.
Eppure, nonostante tutto questo, che poco non è, il film ha una potenza emotiva irresistibile e tocca corde profonde, che hanno a che fare con la sorte dell'uomo e il bizzarro e struggente mistero dell'infanzia che non finisce mai e, anzi, torna prepotentemente al tramonto (o in autunno, come il cognome del personaggio pare suggerire), non si sa se più per beffa o per consolazione.
Bentivoglio è quello che un protagonista dovrebbe essere: l'unico interprete possibile per quel ruolo, ma gradito è anche il ritorno di Capolicchio e di Cavina, con i loro ruoli ambigui e le loro ombre, che illuminano, per contrasto, l'innocenza del personaggio principale, la sua perdita di ogni retropensiero e l'adesione terminale e totale a una bugia da bambini.
Per Avati ancora e sempre la vita è come un film: giunta alla fine si riguarda dall'inizio.

Premi e nomination Una sconfinata giovinezza MYmovies
il MORANDINI
Incassi Una sconfinata giovinezza
Primo Weekend Italia: € 366.000
Incasso Totale* Italia: € 1.009.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 13 febbraio 2011
Sei d'accordo con la recensione di Marianna Cappi?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
70%
No
30%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Una sconfinata giovinezza

premi
nomination
Nastri d'Argento
1
2
* * * * -

Commuovere e sorprendere

venerdì 8 ottobre 2010 di paapla

C’è una malattia degenerativa che distrugge la vita degli altri, si chiama alzheimer, sono circa 800.000 le persone colpite da demenza oggi in Italia. Pupi Avati ha pubblicato per Rizzoli “Una sconfinata giovinezza”, da cui ha tratto il bellissimo film oggi nelle sale. Il protagonista Lino Settembre (Fabrizio Bentivoglio), perde il contatto con il mondo che lo circonda, trova rifugio nel ricordo dell'infanzia e nei campioni del ciclismo: Coppi, Bartali, Magni, Van Looy, Charly Gaul. L’Alzheimer continua »

* * - - -

Un'occasione mancata

lunedì 25 ottobre 2010 di fabrizio pasquali

La bellissima Chicca ( ma non Francesca ), l'affascinante Lino, la splendida casa e la famiglia più che agiata adombrano il messaggio terrificante che doveva passare: la realtà vera è quella del docente di inglese, grasso, bruttino, in una casa squallida per le modeste entrate, con due figli invisibili ed una moglie ben più "disfatta" del sempre dignitoso Bentivoglio, solo a combattere nel quotidiano ed inventarsi quanto di amore terapeutico può continua »

* * * * -

Entusiasta

venerdì 15 ottobre 2010 di alexia62

Aspettavo questo film con ansia ed anche questa volta Pupi Avati non si è smentito,di nuovo un film toccante che affronta un tema difficile, coinvolgente dal punto di vista emotivo ma non lacrimevole,nostalgico e a tratti autobiografico,come la maggior parte dei suoi film,ben diretto e ben recitato. Bellissimi i flash back  color seppia,nei quali il protagonista vive la sua infanzia,che è un pò anche l'infanzia del regista di origine emiliana. Bella l'ambientazione continua »

* * * * -

Agape

giovedì 14 ottobre 2010 di FRANCESCO GIULIANO

Un film o meglio una fiaba, come è nello stile del regista Pupi Avati, dove la poesia suscita  nello spettatore forti emozioni e gli fa provare sensazioni coinvolgenti. Parla, questo bel film, di due personaggi,  “giganti” nella loro semplicità, ormai non più giovani, che si amano, come se vivessero fuori dal proprio tempo, come se fossero nella fase di innamoramento: lui, un uomo, giornalista  sportivo di successo, lei, una donna, brava docente continua »

Chicca( Francesca Neri)
"Un diario non serve quando si è felici!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
francesca
"Se c'è un modo perché la sua mente e la mia continuino a comunicare… io lo devo trovare".
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | Una sconfinata giovinezza

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 2 marzo 2011

Cover Dvd Una sconfinata giovinezza A partire da mercoledì 2 marzo 2011 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Una sconfinata giovinezza di Pupi Avati con Fabrizio Bentivoglio, Francesca Neri, Serena Grandi, Gianni Cavina. Distribuito da 01 Distribution. Su internet Una sconfinata giovinezza è acquistabile direttamente on-line su IBS.

Prezzo: 7,99 €
Aquista on line il dvd del film Una sconfinata giovinezza

INTERVISTE | Presentato oggi a Roma l'ultimo film di Pupi Avati.

Il vecchio bambino

lunedì 4 ottobre 2010 - Marianna Cappi

Una sconfinata giovinezza: il vecchio bambino Avrebbe forse dovuto chiamarsi "Una sconfinata infanzia" anziché Una sconfinata giovinezza, l'ultimo film di Pupi Avati presentato oggi a Roma, alla Casa del Cinema. È il regista stesso a dirlo. D'altronde il mondo dell'inverosimile e del disinibito, tipico dei bambini, è sempre stato parte del suo "tocco", la parte cinematograficamente più adulta e matura. Questa storia, interpretata da Fabrizio Bentivoglio e da Francesca Neri, è un viaggio avanti e indietro nel tempo, delicato e commovente. Come nasce questa storia e la decisione di occuparsi di Alzheimer? Avati: La ragione per cui mi sono occupato di questa patologia sta nel mio rapporto col tempo.

LIBRI | Pupi Avati traspone sulla carta ciò che ha già trasposto sul grande schermo con un film omonimo.

Il libro

lunedì 1 novembre 2010 - Fabio Secchi Frau

Una sconfinata giovinezza, il libro Qual è la chiave del rapporto con un marito colpito dalla sindrome di Alzheimer che è stato un popolare giornalista sportivo? Lo racconta Pupi Avati nel romanzo “Una sconfinata giovinezza” (ed. Garzanti Libri, 2010) che riporta il nuovo punto d’incontro, avvenuto ai giorni nostri, fra una moglie docente universitaria e suo marito, malato di questa disturbo degenerativo cerebrale. Il regista Pupi Avati rievoca alla nostra memoria i due libri di John Bayley, “Iris – A Memoir” e “Elegy for Iris”, e sviscera con intelligenza il dramma della protagonista, una Chicca nella quale è impossibile non identificarsi, incapace (almeno inizialmente) sia di poter comunicare con il proprio compagno con un codice da adulti, sia di comprenderne il mondo nel quale la malattia lo costringe.

   

La tristezza di Pupi

di Alberto Crespi L'Unità

Ci sembra già di sentire gli amici: ma allora, questo Pupi Avati meglio o peggio dei 4 film andati a Venezia? Ricorderete la vigilia della Mostra: Una sconfinata giovinezza dato per certo in concorso, poi il ribaltone, con La pecora nera di Celestini che va ad affiancare Martone, Costanzo e Mazzacurati, la Mostra che offre ad Avati un passaggio fuori concorso e il regista bolognese, noto competitor, che rifiuta sdegnato. Le polemiche sarebbero finite lì se i film italiani avessero spazzolato il palmarès del Lido, ma la solenne bocciatura ricevuta dalla giuria capeggiata da Quentin Tarantino le riporta d'attualità. »

La grazia antica di un'Italia dimenticata

di Roberto Nepoti La Repubblica

Pupi Avati affronta una storia che parla di un evento sconvolgente come l' Alzheimer, malattia crudele che separa, cancella, imprigiona e rende estranei. Lei, Francesca, docente universitaria, lui, Lino, grande firma del giornalismo sportivo, sposati da decenni, uniti dalla privazione di non avere figli: lui è Fabrizio Bentivoglio, lei Francesca Neri. Prime crepe, vuoti di memoria, poi la diagnosi infausta del neurologo. Bisognerà prepararsi al peggio, agli articoli impubblicabili, all' estraniarsi durante le riprese televisive, alla violenza. »

Avati, ancora una volta con sentimento. Troppo

di Fabio Ferzetti Il Messaggero

Una coppia mal assortita che però si ama da una vita intera affronta il nemico più terribile di tutti: la malattia. Non una malattia come le altre, che debilita e distrugge il fisico, ma un morbo invisibile che annacqua poco a poco le facoltà mentali, confonde epoche e giudizio, genera in chi ne è affetto uno spavento senza fine. Che spesso si sfoga in un'aggressività incontrollabile verso i propri cari. È quanto accade a Lino Settembre, attenti al nome (un perfetto Fabrizio Bentivoglio) e a sua moglie Chicca (Francesca Neri), che vedono franare uno dopo l'altro tutti i puntelli di una relazione tutt'altro che scontata. »

Avati e la mai dimenticata passione per l'horror

di Davide Turrini Liberazione

Ci scusiamo con Pupi Avati. Probabilmente non abbiamo mai colto fino in fondo questa sua insofferenza rispetto ad un traumatico, orrorifico, personalissimo, poetico passato. Una dimensione cinematografica più o meno immaginaria che terrorizza gli spettatori, ma che per lui ha la consistenza di un controverso ventre materno. L'hanno già detto in tanti e mille volte: quando Avati girava gli horror… Ecco, bene, l'orrore si autorigenera nei suoi film e in alcuni titoli tocca picchi di inconsueto irrealismo. »

Una sconfinata giovinezza | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marianna Cappi
Pubblico (per gradimento)
  1° | paapla
  2° | alexia62
  3° | francesco giuliano
  4° | pulpiccion.blogspot.com
  5° | annelise
  6° | algernon
  7° | ipno74
  8° | manfro
  9° | angelo umana
10° | mister dp
11° | cinefila
12° | molenga
13° | aesse
14° | fabrizio pasquali
Nastri d'Argento (3)


Articoli & News
Interviste
il vecchio bambino
Libri
il libro
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 |
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 8 ottobre 2010
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità