Il matrimonio di Lorna

Acquista su Ibs.it   Dvd Il matrimonio di Lorna  
Un film di Jean-Pierre Dardenne, Luc Dardenne. Con Jérémie Renier, Arta Dobroshi, Fabrizio Rongione, Alban Ukaj, Morgan Marinne.
continua»
Titolo originale Le silence de Lorna. Drammatico, durata 105 min. - Belgio, Gran Bretagna, Francia, Italia, Germania 2008. - Lucky Red uscita venerdì 19 settembre 2008. MYMONETRO Il matrimonio di Lorna * * * 1/2 - valutazione media: 3,49 su 47 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,49/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * * 1/2 -
 critica * * * 1/2 -
 pubblico * * * 1/2 -
   
   
   
Lorna è una giovane immigrata albanese a Liegi che, per ottenere la cittadinanza, si mette nelle mani di un malavitoso.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Un'indagine sull'immigrazione, e sui sentimenti, per l'inizio del nuovo corso del cinema dei Dardenne
Giancarlo Zappoli     * * * - -

Lorna è una giovane immigrata albanese a Liegi. Per ottenere la cittadinanza si è messa nelle mani del malavitoso Fabio. Costui le ha procurato un matrimonio con Claudy (un tossicodipendente) e Lorna ha ottenuto ciò che desiderava. Ora vorrebbe poter aprire un bar con il suo fidanzato Sokol che fa il pendolare da una frontiera all'altra. Per ottenere la somma necessaria deve però portare a compimento il piano di Fabio. Deve cioè poter ottenere un rapido divorzio per poter così sposarsi nuovamente. Questa volta con un mafioso russo che ha, a sua volta, bisogno della cittadinanza belga. Le procedure rischiano però di essere troppo lente e allora Fabio mette in atto la soluzione che già aveva in mente: elimina Claudy con un'overdose. Lorna mantiene il silenzio ma c'è qualcosa di nuovo nella sua vita.
Qualcosa è cambiato anche nel cinema dei Dardenne. Noti agli appassionati (e vincitori di ben due Palme d'oro con Rosetta e L'enfant) per il rigore di un cinema da sempre attento a scavare nelle cause del dolore delle persone più vulnerabili, i due fratelli vantano caratteristiche stilistiche ben definite. La camera a mano, la scelta del super 16 mm, l'assenza di qualsiasi commento musicale hanno sempre costituito gli elementi identificativi del loro cinema unitariamente a uno stile teso a non aggiungere al film un'inquadratura in più del necessario.
In questa occasione la forma (camera molto meno mobile e scelta del formato 35 mm) sembra avere avuto il suo influsso anche sul contenuto. Lo sguardo che i due fratelli belgi proiettano sul grave problema dell'immigrazione, legalizzata attraverso percorsi illegali, si lascia andare con maggiore disponibilità a un'indagine sui sentimenti venata da un accenno di patetismo. Lorna ha un volto dolcissimo ma è entrata in un'arena in cui dominano i lupi. Se vuole realizzare i propri sogni non può e non deve affezionarsi in alcun modo a Claudy con il quale è costretta a convivere per rispondere ad eventuali controlli delle autorità belghe. Ma Lorna non è un lupo. È una giovane donna che finisce col provare una pietà che sconfina nell'amore per quel relitto umano che le chiede costantemente aiuto per uscire dal tunnel in cui si è infilato. La scoperta di questo sentimento precede di poco l'eliminazione fisica del ragazzo. Il quale muore ma continua a viverle 'dentro' al punto da farla sentire in attesa di una nuova vita.
Come sempre i Dardenne offrono nel finale ai loro protagonisti una luce (per quanto fioca) di speranza. È quanto accade anche a Lorna, protagonista dell'inizio di un nuovo corso del loro cinema.

Stampa in PDF

Premi e nomination Il matrimonio di Lorna MYmovies
il MORANDINI
Il matrimonio di Lorna recensione dal Dizionario Fumagalli - Cotta
Incassi Il matrimonio di Lorna
Primo Weekend Italia: € 72.000
Incasso Totale* Italia: € 407.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 16 novembre 2008
Sei d'accordo con la recensione di Giancarlo Zappoli?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
77%
No
23%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Il matrimonio di Lorna

premi
nomination
Festival di Cannes
1
0
* * * * -

Spiritualità laica, ricordando bresson

venerdì 26 settembre 2008 di ciccio capozzi

Lorna è una ragazza albanese che per avere la cittadinanza belga, sposa un drogato: ma ai suoi capi serve vedova, per poter sposare poi un russo e dare a lui la cittadinanza. Invece, la ragazza aiuta il marito a uscire dall’eroina. I due registi belgi ci hanno abituati da tempo ad un cinema che affronta la realtà attuale: specie quella più spinosa e ricca di conflitti. Bisogna dire che col tempo essi “fotografano” sempre di meno, nel senso che il loro cinema non è più tanto a tesi, in cui è presentata continua »

* * * * -

Il prezzo dell'umanità

lunedì 18 giugno 2012 di Pietro Viola

Tutto ha un prezzo, in questa storia di immigrati faccendieri e spietati, e in cerca di un riscatto;  in questa storia di un rapporto che, dopo la combine iniziale del matrimonio di convenienza per entrambi le parti, a un certo punto fa uscire fuori l'umanità dei protagonisti, i loro sentimenti. Uno muore, in nome delle regole ferree del mercato, l'altra va fuori di testa, al contempo salvandosi da una logica che vede nei soldi, e nell'uso delle persone a solo scopo continua »

* * * * -

Carta verde per le fiandre

sabato 25 maggio 2013 di gianleo67

Giovane e bella ragazza albanese che lavora in una tintoria di Liegi, accetta di sposare un tossicodipendente per acquisire la cittadinaza belga e potersi ricongiundere con il fidanzato con cui progetta di aprire un bar. Il piano criminoso che lo spregiudicato intermediario locale ha in mente però, è quello di far morire di overdose il ragazzo e di farla risposare con un altro straniero interessato alla nazionalità, in cambio di una somma di denaro che le servirà per completare i suoi progetti. continua »

* * * - -

Primo film dei dardenne fuori dal dogma

lunedì 6 gennaio 2014 di Luca Scial�

Lorna è una giovane immigrata albanese che vive a Liegi. Per ottenere la cittadinanza belga ha sposato un giovane del posto, Claudy, un eroinomane, dunque facilmente ricattabile per ottenere il suo scopo. Chi giostra tali marchingegni nei sottoboschi della legalità è Fabio, tassista di professione. Ha in programma per lei il divorzio da Claudy per farla sposare con un russo e fargli così ottenere la cittadinanza. Nel frattempo Lorna sogna una vita normale, insieme al continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Il matrimonio di Lorna adesso. »
Shop

DVD | Il matrimonio di Lorna

Uscita in DVD

Disponibile on line da sabato 14 dicembre 2013

Cover Dvd Il matrimonio di Lorna A partire da sabato 14 dicembre 2013 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Il matrimonio di Lorna di Jean-Pierre Dardenne, Luc Dardenne con Jérémie Renier, Arta Dobroshi, Fabrizio Rongione, Alban Ukaj. Distribuito da Warner Home Video, il dvd è in lingue e audio italiano, Dolby Digital 5.1 - francese, Dolby Digital 5.1. Su internet matrimonio di Lorna (DVD) è acquistabile direttamente on-line su IBS.

Prezzo: 9,99 €
Aquista on line il dvd del film Il matrimonio di Lorna

INTERVISTE | Jean-Pierre e Luc Dardenne presentano il loro ultimo film in Italia.

Un matrimonio falso per un amore vero

mercoledì 10 settembre 2008 - Marianna Cappi

Il matrimonio di Lorna: un matrimonio falso per un amore vero Cineasti del disumano vivere e dell'umano sperare, Jean-Pierre e Luc Dardenne presentano in Italia Il matrimonio di Lorna, che all'ultimo festival di Cannes ha ricevuto il premio alla sceneggiatura. Lorna è un'emigrata albanese a Liegi che, in combutta con il fidanzato Sokol e il tassista Fabio, ha sposato un tossico per avere la cittadinanza belga, farlo fuori con una plausibile overdose e potersi risposare per denaro con un russo, a sua volta in cerca di una nuova cittadinanza. Ma il falso matrimonio si trasforma in vero amore.

«Il matrimonio di Lorna», la rivolta del corpo nell'Europa globalizzata

di Cristina Piccino Il Manifesto

C'è qualcosa di sospeso nelle prime immagini di Le silence de Lorna di Jean-Pierre e Luc Dardenne, in Italia divenuto Il matrimonio di Lorna , titolo comunque appropriato visto che le nozze sono un po' il dispositivo che tiene insieme questo saggio appassionato sull'economia capitalistica e sui rapporti umani nel nostro contemporaneo. Lorna, la magnifica attrice Arta Dobroshi, è una giovane albanese che vive in Belgio. A casa l'aspetta il marito, belga, tossico che cerca sempre di smettere (Jérémie Rénier, attore prediletto sin da giovanissimo dai due fratelli), mentendo a sé stesso prima che a lei. »

Nel mondo crudele e vero dei Dardenne

di Fabio Ferzetti Il Messaggero

I fratelli Dardenne sanno fare male. È il loro vero talento. Da una quindicina d'anni infatti i registi della Promessa, Il figlio, Rosetta, L'enfant (gli ultimi due palma d'oro a Cannes), prendono il mondo in cui viviamo, un mondo infinitamente complesso e insieme opaco, monotono, indecifrabile, e lo riducono a pochi segni essenziali svelandone tutta la crudeltà. Crudeltà dei rapporti di dominio mascherati da vita quotidiana. Crudeltà delle regole non scritte che sottomettono la nostra sfera più intima alle leggi dell'economia. »

Quante parole nel Silenzio di Lorna…

di Davide Turrini Liberazione

Se fino a ieri lo stile dei Dardenne (macchina a mano in movimento, semisoggettiva sulla o sul protagonista) si era pietrificato e aveva fatto storia (e tendenza), con Le silence de Lorna avvengono leggeri smottamenti strutturali. Per seguire negli anfratti di Liegi una tranche de vie della giovane immigrata albanese Lorna (Arta Dobroshi), i Dardenne si affidano improvvisamente alla parola, al dialogo, all'esplicazione dei concetti attraverso le battute recitate. Viene così a mancare una buona dose di veicolazione di senso, esasperato tratto distintivo del loro cinema affidatosi quasi totalmente alla lente della macchina da presa. »

Un altro capolavoro dei fratelli Dardenne

di Lietta Tornabuoni La Stampa

Bellissimo film. Storia di una ragazza albanese emigrata a Liegi, stiratrice partecipe della truffa dei matrimoni bianchi celebrati per ottenere la cittadinanza belga, intorno alla quale si muovono quattro uomini:un tassista italiano che approfitta di lei, un innamorato albanese che non c’è mai, un drogato che l’ha sposata e muore, un russo che vuol sposarla in fretta sempre per via della cittadinanza. Il matrimonio di Lorna dei fratelli belgi Jean-Pierre e Luc Dardenne, artisti ammirevoli, vincitori a Cannes di due Palme d’Oro (per Rosetta e per L’enfant), racconta le illegalità più contemporanee, quelle legate allo sfruttamento delle pieghe di leggi che vorrebbero favorire i diritti umani: il matrimonio- imbroglio come la cessione di neonati (L’enfant); come il riscatto attraverso il lavoro di assassini minorenni (Il figlio); come il traffico di manodopera dl immigrati clandestini (La promesse). »

Il matrimonio di Lorna | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Festival di Cannes (1)


Articoli & News
Trailer
1 | 2 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 19 settembre 2008
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità