Coco Avant Chanel - L'amore prima del mito

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Coco Avant Chanel - L'amore prima del mito   Dvd Coco Avant Chanel - L'amore prima del mito   Blu-Ray Coco Avant Chanel - L'amore prima del mito  
Un film di Anne Fontaine. Con Audrey Tautou, Alessandro Nivola, Benoît Poelvoorde, Marie Gillain, Emmanuelle Devos.
continua»
Titolo originale Coco avant Chanel. Biografico, Ratings: Kids+13, durata 110 min. - Francia 2008. - Warner Bros Italia uscita venerdì 29 maggio 2009. MYMONETRO Coco Avant Chanel - L'amore prima del mito * * 1/2 - - valutazione media: 2,81 su 26 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
2,81/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * * - -
 critica * * - - -
 pubblico * * 1/2 - -
   
   
   
Di giorno impiegata come sarta e di notte cantante di canzonette, Gabrielle (Coco) verrà introdotta dal nobile Étienne balsan a un mondo fatto di pizzi, ozi e carezze.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Anne Fontaine interpreta Coco Chanel nelle sue tensioni d'arte e di vita, raccontando l'Europa del Primo Novecento
Marzia Gandolfi     * * * - -

Gabrielle è una giovane donna abbandonata dal padre e cresciuta in un orfanotrofio, dove ha imparato l'arte del cucire. Di giorno è impiegata come sartina in un negozio di stoffe troppo lontano da Parigi e di notte canta canzonette stonate per soldati ebbri di donne e di vino. L'incontro con Étienne Balsan, nobile e villano col vizio dei cavalli, introduce Coco in un mondo di pizzi, ozi e carezze. Insofferente alla vita edonistica e determinata a conquistare il suo posto nel mondo, troverà ispirazione nell'amore per Boy Capel, un gentiluomo inglese che corrisponde il suo sentimento, intuisce la sua grazia naturale e asseconda le sue inclinazioni. Le sue mani, guidate dal cuore, confezioneranno cappelli per pensare e abiti per emancipare (rigorosamente in jersey).
Anne Fontaine, autrice lussemburghese ed ex ballerina, gira un film intelligentemente strabico, che finge di guardare al melodramma e al biopic, dirigendosi invece altrove. Collocando Coco avant Chanel con precisione storica, l'autrice punta a svelare le dinamiche complesse e cannibaliche che presiedono alla relazione fra l'universo nobiliare, quello borghese e quello proletario nella Francia del Primo Novecento. I tre mondi trovano una perfetta ed esatta dislocazione nei teatri e nelle tribune degli ippodromi, lungo i corridoi e le scale della villa Balsan in cui si svolge la storia e la vita di Gabrielle, in arte Coco. Dialoghi e azioni contribuiscono a definire un confine esistente fra i piani: il brulicare frenetico di chi sta sotto a servire, la noia abulica che divora le relazioni degli inquilini del piano nobile servito. Tutto nel film funziona per nette opposizioni economiche, somatiche, cromatiche (gli abiti minimalisti e desaturati della protagonista contro quelli appariscenti e vivaci di Émilienne), a sottolineare e forzare la differenza tra l'orfana Coco e i figli "legittimi" della società altolocata. Ad abbattere l'agonia di una sovranità arcaica che gioca ancora a nascondino, sospesa e "in maschera" alle soglie della modernità, provvede una donna dotata di intelligenza e cultura, che punta sul fashion design fino ad innalzarlo a strumento di potere e di emancipazione, colpendo con eleganza e sobrietà l'ordine sociopolitico maschile.
Audrey Tautou crea una sintesi armoniosa col suo personaggio, un mondo di invenzione ed eccentricità capace di sopravvivere ai ruoli tradizionali di amante. Come Amélie, la sua Coco è assolutamente charmant, non fa nulla di prevedibile per sedurre, a parte moderare il fascino spettacolare del suo mettersi in scena. Figlia di un padre che le ha avvelenato l'infanzia dimenticandola, Coco riempie con la sua fantasia e coi suoi cappellini i vuoti, trasformando il suo destino con la testardaggine di chi vuole un posto "a tavola" senza rinunciare alla sua visione e ai tratti fondamentali della sua personalità. Coco Chanel, secondo Anne Fontaine, è una reazione creativa e attiva a una vita che poteva essere triste e ingrata, alle ipocrisie e alle ritualità della casta nobile, ai momenti codificati dell'etichetta e alle strutture del potere maschile. Dentro i suoi abiti i due livelli della società abbandonano la loro impermeabilità, lasciando scivolare sulla rivoluzionaria stoffa a maglia rasata elementi di continuità, come il contatto sessuale e quello sentimentale. Coco "spogliò" la donna dai condizionamenti culturali, che la immobilizzavano in una recita frivola, invitandola a dire (anche) attraverso ciò che indossa. I vestiti lasciano il posto ad altri vestiti ma il tailleur Chanel (ri)fà la donna.

Premi e nomination Coco Avant Chanel - L'amore prima del mito MYmovies
Coco Avant Chanel - L'amore prima del mito recensione dal Dizionario Fumagalli - Cotta
Incassi Coco Avant Chanel - L'amore prima del mito
Primo Weekend Italia: € 307.000
Incasso Totale* Italia: € 1.262.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 4 ottobre 2009
Incasso Totale* Usa: $ 6.001.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 10 gennaio 2010
Sei d'accordo con la recensione di Marzia Gandolfi?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
78%
No
22%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Coco Avant Chanel - L'amore prima del mito

premi
nomination
Premio Oscar
0
1
European Film Awards
0
3
Cesar
1
6
BAFTA
0
3
* * - - -

Dov'è coco chanel?

lunedì 1 giugno 2009 di pipay

Il film ha poco a che vedere con il carisma, con la genialità e con la vita di Coco Chanel. La storia infatti inquadra questo mitico personaggio prima che divenisse tale: prima dei successi e della notorietà. Realizzato in questo modo, il film perde totalmente di valore. Allo spettatore rimane poco interesse e poca emozione. Rimane una storia che descrive un certo periodo e una certa società, soprattutto quella di facoltosi lord inglesi che vivono in Francia e fanno speculazioni commerciali rimanendo continua »

* * * - -

Tra proust e cazzimma, il genio e la trstezza

mercoledì 10 giugno 2009 di ciccio capozzi

“COCO AVANT CHANEL. L’AMORE PRIMA DEL MITO” di ANNE FONTAINE; FRA, 09. Gli anni della formazione di Coco Chanel, la più grande stilista del 900. Il film è tratto da un romanzo, che fonda il suo nucleo drammatico sulle vicissitudini rispetto all’unico grande amore della sua vita. E’ questo il suo punto debole. La tristezza e la solitudine che caratterizzavano il personaggio storico sono documentate: lei stessa ha raccontato numerose versioni della sua infanzia; il suo status di orfana e lasciata continua »

* - - - -

Se ispirazione è copiare...

giovedì 9 giugno 2011 di elypurple

...allora siamo tuti geni. Film decisamente mediocre e dalla sceneggiatura debole. Se la genialità di Coco Chanel è dovuta a semplici osservazioni sui dettagli (bottoni, fiocchi e piume sul cappello) allora abbiamo tutti una speranza di diventare celebrità. Il personaggio è stato reso anticonformista e cinico fino alla nausea, ammorbidito banalmente nel momento in cui incontra l'amore. Una favola già sentita, già vista, masticata e sputata. Il pubblica si merita di più.  continua »

Coco (Audrey Tautou) e Balsan (Benoît Poelvoorde)
Non so che età darle, 16, 25?
Quando mi annoio mi sento vecchissima
E ora quanti anni si sente?
Mille.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Coco (Audrey Tautou) e Balsan (Benoît Poelvoorde)
Non so che età darle, 16, 25?
Quando mi annoio mi sento vecchissima
E ora quanti anni si sente?
Mille.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
"Boy" Capel (Alessandro Nivola)
Non sono abituato a spogliare un ragazzo.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Shop

DVD | Coco Avant Chanel - L'amore prima del mito

Uscita in DVD

Disponibile on line da martedì 1 dicembre 2009

Cover Dvd Coco Avant Chanel - L'amore prima del mito A partire da martedì 1 dicembre 2009 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Coco Avant Chanel - L'amore prima del mito di Anne Fontaine con Audrey Tautou, Alessandro Nivola, Benoît Poelvoorde, Marie Gillain. Distribuito da Warner Home Video. Su internet Coco avant Chanel. L'amore prima del mito è acquistabile direttamente on-line su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 9,99 €
Aquista on line il dvd del film Coco Avant Chanel - L'amore prima del mito

SOUNDTRACK | Coco Avant Chanel - L'amore prima del mito

La colonna sonora del film

Disponibile on line da giovedì 28 maggio 2009

Cover CD Coco Avant Chanel - L'amore prima del mito A partire da giovedì 28 maggio 2009 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film Coco Avant Chanel - L'amore prima del mito del regista. Anne Fontaine Distribuita da Varèse Sarabande.

INCONTRI | Intervista ad Audrey Tautou e Anne Fontane, protagonista e regista del film.

Una donna controcorrente

lunedì 18 maggio 2009 - Valerio Salvi

Coco avant Chanel: una donna controcorrente Chi è Coco Chanel o meglio Gabrielle (questo il suo vero nome)? Chanel viene abbandonata dal padre insieme alla sorella maggiore, in una casa di accoglienza delle suore alla morte della madre. Questo è un trauma che segnerà per sempre la sua vita e che farà di tutto per dimenticare, a iniziare dal cambiamento di nome in Coco quando diventerà la stilista che il mondo ha conosciuto. Ma prima di questo c'è la difficoltà per un donna – siamo nei primi del '900 - di trovare una sua collocazione sociale, soprattutto se vuole mantenere la sua indipendenza e se crede che l'amore sia una gabbia creata appositamente per sottometterla.

FOCUS | Due film sulla gran signora della moda.

Come tanti uragani

lunedì 25 maggio 2009 - Pino Farinotti

Coco Chanel: come tanti uragani Lo scorso anno, in ottobre, la Rai ha mandato in onda la vita di Coco Chanel in due puntate. All'eroina della moda, del costume e di tanto altro, davano corpo e volto la giovane Barbora Bobulova e la matura Shirley MacLaine. Al Festival di Cannes è stato presentato fuori concorso Coco Chanel & Igor Stravinsky, di Jan Kounen, con Anna Mouglalis nei panni di Coco. Il 29 maggio, arriverà nelle sale Coco Avant Chanel, l'amore prima del mito, di Anne Fontaine, con Audrey Tautou. Coco Chanel ripiomba tra noi, come.

LIBRI | Dalla biografia di Edmonde Charles Roux, il film di Anne Fontaine.

Il libro

venerdì 29 maggio 2009 - Pierpaolo Simone

L'irregolare. Coco prima di Chanel, il libro Di bugie sul suo conto ne hanno dette tante, qualcuna è perfino vera. Piccola citazione d’apertura per raccontare la donna che più di tutte, nel novecento, ha rivoluzionato il modo di vestire femminile al motto di “le mode passano, lo stile resta”. E chi meglio di lei è rimasta, oltre che nell’immaginario collettivo, nei cuori e nelle coscienze di chi l’ha conosciuta o di chi ne ha solamente sentito parlare. Carattere irascibile, riservata, piccola nelle fattezza ma con uno sguardo da metter paura.

CELEBRITIES | La favola di un sorriso che sa commuovere, sorridere, incantare.

Una ragazza deliziosa

martedì 26 maggio 2009 - Stefano Cocci

5x1: Audrey Tautou, una ragazza deliziosa Ci vuole una certa dose di coraggio e di pazzia per rinunciare al pezzo forte del proprio repertorio pur di interpretare il sogno di una donna nata e vissuta a cavallo tra il XIX e il XX secolo. Vederla, come capita in diverse sequenze, con lo sguardo spento e le occhiaie pronunciate, un po' intristisce mentre trasmettono il trailer di Coco Avant Chanel – L'amore prima del mito - a proposito, perchè i distributori italiani infilano la parola amore dappertutto? È capitato recentemente con Elegy, diventato Lezioni d'amore, oppure Waitress a cui aggiunsero Ricette d'amore e la lista potrebbe continuare per molte righe ancora.

Resto una ragazza di campagna

di Arianna Finos Il Venerdì di Repubblica

L'attrice diventata famosa come Amélie è la nuova testimonial del celebre profumo e interpreta al cinema la stilista francese. Un furto? Lei non commenta. E assicura: «Resto una ragazza di campagna». Audrey Tautou è un pezzo di Francia che cammina. Incarna con stile lo spirito d'oltralpe; «Sono talmente francese che non mi pongo nemmeno la questione dell'identità» conferma ridendo. L'ex Amélie del film di Jean-Pierre Jeunet, oggi l'attrice più pagata del suo Paese, sfoggia un caschetto cortissimo e un sorriso delizioso, regalo del padre dentista insieme al nome, ispirato alla Hepburn. »

di Mariarosa Mancuso Il Foglio

A Coco Chanel dobbiamo i tailleur, l'abbronzatura, le borsette trapuntate, i lunghi giri di perle false, le scarpe bicolori, i capi rubati al guardaroba dei maschi, i capelli corti, le pagliette, le camelie sul bavero della giacca. La regista Anne Fontaine prende nota di tutto, e per ogni dettaglio mostra la fonte di ispirazione: le maglie a righe dei marinai, i pantaloni per andare a cavallo senza i ridicoli vestiti da amazzone, gli abiti delle suore che la crebbero nel collegio di Notre-Dame a Moulins, dopo che la madre morì di tisi e il padre emigrò per mantenere i figli. »

Amare Chanel

di Luigi Paini Il Sole-24 Ore

C'era una volta una giovane orfana... Coco avant Chanel- L'amore prima del mito, di Anne Fontaine, racconta la favola bella della celeberrima stilista francese, dalle umili origini al successo internazionale. Quadri in movimento, déjeuners sur l'herbe e pomeriggi all'ippodromo, nobili dimore di campagna e fumosi cabaret dove l'alcol scorre, ça va sans dire, a fiumi. Eppure, in questo accavallarsi di immagini patinate, c'è qualcosa che tocca, qualcosa che va oltre l'agiografia. Sarà la passione con cui una regista donna segue il cammino di una delle donne più famose del Novecento; sarà la bravura di Audrey Tautou, che affronta con disinvoltura, dolce fermezza, intima partecipazione il difficile compito di interpretare cotanto personaggio. »

Tautou, magnifica Coco Chanel per Anne Fontaine

di Gian Luigi Rondi Il Tempo

Il titolo è esatto. Non è la biografia di una delle personalità più celebrate dell'alta moda del Novecento, in Francia e nel mondo, ma sono i suoi esordi, la sua infanzia, la sua giovinezza prima che Coco diventasse Chanel. Una nascita in campagna, quasi subito, morta la madre, scompare il padre, un orfanotrofio insieme con la sorella, poi dei tentativi, presto falliti, di diventare un cantante in locali frequentati da militari, impieghi modesti in sartorie di provincia, fino ad incontrare un gentiluomo di campagna che la porterà a vivere con sé in un suo castello frequentato dalla società frivola del luogo, dedita a feste, a balli, all'equitazione. »

Coco Avant Chanel - L'amore prima del mito | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Premio Oscar (1)
European Film Awards (3)
Cesar (7)
BAFTA (3)


Articoli & News
Trailer
1 | 2 |
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 |
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità