Asterix alle olimpiadi

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Asterix alle olimpiadi  
Un film di Frederic Forestier, Thomas Langmann. Con Clovis Cornillac, Gérard Depardieu, Alain Delon, Benoît Poelvoorde, José Garcia.
continua»
Titolo originale Astérix aux jeux olympiques. Avventura, durata 117 min. - Francia, Spagna, Germania 2008. - Warner Bros Italia uscita venerdì 8 febbraio 2008. MYMONETRO Asterix alle olimpiadi * * - - - valutazione media: 2,11 su 65 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato no!
2,11/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * 1/2 - - -
 critica * - - - -
 pubblico * * * - -
Asterix e Obelix devono vincere le Olimpiadi per permettere al giovane Alafolix di sposare la principessa Irina e battere il terribile Brutus.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
La puntata più "cinematografica" della serie a fumetti diventa un kolossal moderno, ricco di effetti speciali ridondanti
Tirza Bonifazi     * * - - -
Questo film è disponibile in versione digitale, scopri il miglior prezzo:
TROVASTREAMING

Il giovane gallo Alafolix è innamorato della principessa greca Irina che però è stata promessa in sposa al figlio di Cesare, Bruto. Decisa a non unirsi in matrimonio con un buzzurro e colpita nel profondo dalle romantiche lettere d'amore del gallo, Irina propone di sposare colui che vincerà le Olimpiadi. La missione di Asterix e Obelix sarà quella di portare Alafolix sul podio e smascherare lo sleale Bruto, che giocherà sporco pur di ottenere la vittoria e la mano della principessa.
Frédéric Forestier e Thomas Langmann scelgono la puntata più "cinematografica" della serie a fumetti francese per trasformarla in un kolossal moderno, ricco di effetti speciali (alquanto ridondanti e irreali), che strizza l'occhio ai grandi colossi hollywoodiani. Non paghi dell'accoppiata da Oscar Depardieu/Delon, i due registi fanno ricorso a una serie di allusioni al cinema e all'attualità (sfruttando gli sportivi Michael Schumacher e l'inseparabile Jean Todt, Amélie Mauresmo, Tony Parker e Zinédine Zidane) per svecchiare il materiale originale con continui rimandi alla nostra epoca. Il Cesare di Delon è un generale vanesio che passa il tempo ad ammirarsi allo specchio e si fa chiamare JC, come se fosse un rapper in costume.
Nel ritrarre il dittatore romano l'attore sfodera una buona dose di autoironia quando, sulle note di Morricone, afferma la sua immortalità da «gattopardo che non deve niente né a Rocco, né ai suoi fratelli né al clan dei siciliani». Nella stessa maniera, anche l'Obelix di Depardieu si improvvisa Cyrano de Bergerac dettando parole d'amore al meno dotato in romanticismo Alafolix. Tuttavia, nonostante queste trovate offrano momenti di sano intrattenimento, la sceneggiatura si rivela sin troppo semplicistica e, dimentica di quella tagliente satira sociale che René Goscinny e Albert Uderzo erano riusciti a ricreare su carta, finisce per risultare prolissa e fine a se stessa. Un vero peccato perché da un film in cui compaiono due leggende del cinema internazionale ci si aspettava qualcosa in più.

Stampa in PDF

TROVASTREAMING
ASTERIX ALLE OLIMPIADI
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
TIMVISION
-
-
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
Premi e nomination Asterix alle olimpiadi MYmovies
Asterix alle olimpiadi recensione dal Dizionario Fumagalli - Cotta
Alain Delon (nei panni di Cesare) allo specchio
I capelli di Cesare non sono diventati bianchi, si sono illuminati. Cesare non invecchia, Cesare matura! Ave, me!
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

SOUNDTRACK | Asterix alle olimpiadi

La colonna sonora del film

Disponibile on line da venerdì 1 febbraio 2008

Cover CD Asterix alle olimpiadi A partire da venerdì 1 febbraio 2008 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film Asterix alle olimpiadi del regista. Frederic Forestier, Thomas Langmann Distribuita da Milan Records.

INCONTRI | Il "gallo" Depardieu fa tappa nella città di Cesare per presentare il nuovo film tratto dal celebre fumetto.

Asterix alle Olimpiadi e... Obelix a Roma

martedì 29 gennaio 2008 - Tirza Bonifazi Tognazzi

Asterix alle Olimpiadi e... Obelix a Roma Era il 1999 quando Gérard Depardieu interpretava per la prima volta il forzuto Obelix in Asterix & Obelix contro Cesare e tre anni dopo tornava a vestirne i panni in Asterix e Obelix: Missione Cleopatra. A distanza di quasi un decennio da quel primo adattamento cinematografico l'attore francese - che dice di assomigliare sempre di più al suo personaggio - è di nuovo Obelix nel kolossal Asterix alle Olimpiadi, incentrato sulla storia d'amore tra il giovane gallo Alafolix e la principessa greca Irina.

di Cristina Borsatti Film TV

Analizzata con il senno di poi, e alla luce di Asterix alle Olimpiadi, la celebre pozione magica che ha accompagnato tutte le avventure di Asterix altro non è che una sostanza dopante. Curioso sottinteso e bella lezione per tutti, visto che i nostri eroi rinunciano per la prima volta al prezioso elisir proprio una volta giunti a Olimpia. Ennesima occasione per i simpatici galli - nati dalla fantasia e dalle matite colorate di René Goscinny e di Albert Uderzo - di strizzare l’occhio a tutto ciò che fa notizia qui e ora, oggi. »

Asterix non vince le Olimpiadi

di Francesco Alò Il Messaggero

Asterix cambia faccia. Poteva scegliere meglio. Da Christian Clavier a Clovis Cornillac abbiamo perso in simpatia, bravura e adesione fisiognomica al personaggio. Per la terza avventura filmica del celebre gallo uscito dai fumetti di Goscinny e Uderzo ci spostiamo in Grecia dove Asterix e Obelix concorrono alle olimpiadi al fine di aiutare l'amico Alafolix (Stéphane Rousseau, bravissimo nel ruolo del figlio del protagonista de Le invasioni barbariche) a conquistare la bella principessa Irina. Avranno a che fare con il perfido Bruto, il figlio scemo e violento di un Giulio Cesare interpretato con irritante pigrizia da Alain Delon. »

Asterix imbarazzante, da veri dilettanti

di Piera Detassis Panorama

Per Baccus, che brutto film! Thomas Langmann, co-regista di Asterix alle Olimpiadi, è il figlio del produttore storico della serie, Claude Berri. e si immedesima con gusto nell'insopportabile Brutus (Benoit Poelvoorde) che vorrebbe fare le scarpe al padre Cesare-Alain Delon. Ma, nonostante i cenni autobiografici d'autore, il risultato è imbarazzante, sfarzoso e insieme dilettantesco, mentre la sceneggiatura (tutti ai giochi olimpici, galli contro romani con performance dopate dalla pozione magica) si limita a infilare una sequela di nomi in «ix» e in «us», dal classico Asterix (il vezzoso Clovis Cornillac) al tremendo Pulciosus (José Garcia). »

Delon con Depardieu alle Olimpiadi in una goliardata stile «Bagaglino»

di Adriano De Carlo Il Giornale

La terza puntata delle avventure di Asterix è la più costosa: lo sproposito di 180 milioni di euro. Il risultato è una goliardata senza freni, un rimando al cinema di ogni tempo con stile da Bagaglino. Il solo con i tempi comici è Benoit Poelvoorde, il belga che impersona con ammirevole accanimento Bruto. Patetico Depardieu: il suo Obelix è un querulo personaggio di contorno, come lo stesso Asterix, emarginato anche per la pochezza del nuovo interprete: Clovis Cornillac. Il racconto gira attorno all'organizzazione di un'Olimpiade che dia lustro a Roma imperiale. »

Asterix alle olimpiadi | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Link esterni
Sito Ufficiale
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità