Le vite degli altri

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Le vite degli altri   Dvd Le vite degli altri  
Un film di Florian Henckel von Donnersmarck. Con Martina Gedeck, Ulrich Mühe, Sebastian Koch, Ulrich Tukur, Thomas Thieme.
continua»
Titolo originale Das Leben der Anderen. Drammatico, durata 137 min. - Germania 2006. - 01 Distribution uscita venerdì 6 aprile 2007. MYMONETRO Le vite degli altri * * * * - valutazione media: 4,15 su 229 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato assolutamente sì!
4,15/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * * * -
 critica * * * * -
 pubblico * * * * -
   
   
   
Un agente della Stasi entra nella vita di una coppia registrando ogni loro passo, ogni loro parola, fino a interferire con le loro azioni.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Un thriller intenso e coinvolgente dal regista esordiente premiato con l'Oscar per il miglior film straniero
Marzia Gandolfi     * * * * -

Berlino Est, 1984. Il capitano Gerd Wiesler è un abile e inflessibile agente della Stasi, la polizia di stato che spia e controlla la vita dei cittadini della DDR. Un idealista votato alla causa comunista, servita con diligente scrupolo. Dopo aver assistito alla pièce teatrale di Georg Dreyman, un noto drammaturgo dell'Est che si attiene alle linee del partito, gli viene ordinato di sorvegliarlo. Il ministro della cultura Bruno Hempf si è invaghito della compagna di Dreyman, l'attrice Christa-Maria Sieland, e vorrebbe trovare prove a carico dell'artista per avere campo libero. Ma l'intercettazione sortirà l'esito opposto, Wiesler entrerà nelle loro vite non per denunciarle ma per diventarne complice discreto. La trasformazione e la sensibilità dello scrittore lo toccheranno profondamente fino ad abiurare una fede incompatibile con l'amore, l'umanità e la compassione.
All'epoca dei fatti, quando le Germanie erano due e un muro lungo 46 km attraversava le strade e il cuore dei tedeschi, il regista Florian Henckel von Donnersmarck era poco più che un bambino. Per questa ragione ha riempito il suo film dei dettagli che colpirono il fanciullo che era allora. L'incoscienza e la paura diffuse nella sua preziosa opera prima sono quelle di un'infanzia dotata di un eccellente spirito di osservazione. La riflessione e l'interesse per il comportamento della popolazione, degli artisti e degli intellettuali nei confronti del regime comunista appartengono invece a uno sguardo adulto e documentato sulla materia. Ricordi personali e documenti raccolti rievocano sullo schermo gli ultimi anni di un sistema che finirà per implodere e abbattere il Muro.
La stretta sorveglianza, le perquisizioni, gli interrogatori, la prigionia, la limitazione di ogni forma di espressione e l'impossibilità di essere o pensarsi felici sono problemi troppo grandi per un bambino. Le vite degli altri ha così il filo conduttore ideale nel personaggio dell'agente della Stasi, nascosto in uno scantinato a pochi isolati dall'appartamento della coppia protagonista. È lui, la spia, il singolare deus ex machina che non interviene dall'alto, come nella tragedia greca, ma opera dal basso, chiuso tra le pareti dell'ideologia abbattuta dalla bellezza dell'uomo e dalla sua arte. Personaggio dolente e civilissimo, ideologo del regime che in un momento imprecisato del suo incarico si trasforma in oppositore. Il "metodo" della sorveglianza diventa per lui fonte di disinganno e di sofferenza, perchè lo costringe a entrare nella vita degli altri, che si ingegnano per conservarsi vivi o per andare fino in fondo con le loro idee. Gerd Wiesler contribuisce alla riuscita dello "spettacolo" con suggerimenti, correzioni (alle azioni della polizia), aggiustamenti (dei resoconti di polizia) e note di regia che se non avranno il plauso dei superiori avranno quello dei sorvegliati. "Attori" che recitano la vita ai microfoni della Stasi e nella cuffia stereo dei suoi funzionari. La vita quotidiana fatta di paure ed espedienti è restituita da una fotografia cupa e bruna, tinte monocromatiche che avvolgono i personaggi decisi a sopravvivere, a compromettersi e a resistere. La Stasi aveva un esercito di infiltrati, duecentomila collaboratori, Donnersmarck ne ha scelto uno e lo ha drammatizzato con la prova matura e sorprendente di Ulrich Mühe. Il drammaturgo "spiato" è invece Sebastian Koch, l'ufficiale riabilitato di Black Book, intellettuale "resistente" per salvare l'anima del teatro e della Germania.

Premi e nomination Le vite degli altri MYmovies
il MORANDINI
Le vite degli altri recensione dal Dizionario Fumagalli - Cotta
Incassi Le vite degli altri
Primo Weekend Italia: € 317.000
Incasso Totale* Italia: € 317.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 8 aprile 2007
Incasso Totale* Usa: $ 11.175.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 29 luglio 2007
Sei d'accordo con la recensione di Marzia Gandolfi?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
86%
No
14%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Le vite degli altri

premi
nomination
Premio Oscar
1
1
Golden Globes
0
1
David di Donatello
1
0
* * * * *

La rivoluzione interiore

martedì 10 aprile 2007 di Gaetano Cup

La chiave è tutta in una frase che il ministro, l'alter ego negativo del protagonista, dice ad un certo punto: le persone difficilmente cambiano...Eccolo, il coraggio di questo film: sovvertire questo assioma, questo confine che stringe sempre troppo la vita umana, e farci vedere che invece un cambiamento, di più, una rivoluzione interiore è possibile, forse proprio quando non è affatto cercata. E' quella che inverte il ruolo del capitano della Stasi, che si trasforma da eroe negativo, da servo continua »

* * * * *

Un regalo per l'anima

lunedì 30 luglio 2007 di Paola

Un film stupendo, pieno di emozione e di vera poesia. Un regalo per l’anima, che deve essere di esempio al nostro cinema moderno, spesso così pieno di effetti speciali, di violenza e di niente. La prova che si può creare suspense e comunicare messaggi forti senza indugiare nel macabro e senza scadere nel banale. E’ con il cuore che parlo, il mio è un commento poco razionale ma pieno di gratitudine: gratitudine verso il regista, al quale auguro di continuare così, e verso il cast. Il mio pensiero continua »

* * * * *

"la sonata per le persone buone" nella fredda ddr

martedì 1 maggio 2007 di Mymy

Una sceneggiatura avvincente, un cast all'altezza del compito, uno sfondo storico tristemente reale: questi gli ingredienti di un film appassionato e intenso, le cui scene sono destinate ad imprimersi nella memoria degli spettatori. "Le vite degli altri" si configura come un film drammatico, duro e cupo in alcuni tratti, ma incline a scene di profonda commozione e ad attimi di suspense intrisi di una tragica ironia. E'proprio la mescolanza di questi elementi che rende l'intreccio del film assolutamente continua »

* * * * *

Un sobrio capolavoro

venerdì 15 giugno 2007 di Catia P.

Se questo film non riuscirà pian piano a penetrare la vostra corazza, superando le rigide apparenze e toccando qualcosa che si nasconde nella profondità della vostra anima, vuol proprio dire che avete il cuore di pietra. Se, al contrario, da veri spettatori che spiano quanto succede nel film (proprio come il suo straordinario protagonista fa nella storia), vi lascerete coinvolgere dal dipanarsi di questo dramma perfetto, ne guadagnerete lacrime e sangue, emozioni vere, e la consapevolezza della continua »

So una barzelletta su Honecker: al mattino Honecker guarda il sole e dice: "Buongiorno caro sole", e il sole risponde: "Buongiorno caro Honecker". A mezzogiorno ritorna alla finestra e dice: "Buongiorno caro sole", e il sole risponde "Buongiorno caro Honecker". La sera torna alla finestra e dice: "Buongiorno caro sole", ma il sole non risponde. E Honecker ripete: "Buongiorno caro sole". E il sole: "Baciamo il c**o, io ormai sono passato a ovest!".
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Bambino e Gerd Wiesler
Davvero tu sei della Stasi?
Ma lo sai che cos'è, la Stasi?
Sì, papà dice che sono degli uomini tanto cattivi che mettono la gente in prigione.
Davvero... E come si chiama?
Come si chiama chi?
La tua palla. Il nome della tua palla.
Ma che domande... Le palle non ce l'hanno un nome!
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Gerd Wiesler agli studenti in aula
Quelli che voi interrogherete sono nemici del socialismo, non dimenticatelo mai.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Shop

DVD | Le vite degli altri

Uscita in DVD

Disponibile on line da giovedì 20 gennaio 2011

Cover Dvd Le vite degli altri A partire da giovedì 20 gennaio 2011 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Le vite degli altri di Florian Henckel von Donnersmarck con Martina Gedeck, Ulrich Mühe, Sebastian Koch, Ulrich Tukur. Distribuito da 01 Distribution. Su internet Le vite degli altri è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 7,99 €
Prezzo di listino: 12,99 €
Risparmio: 5,00 €
Aquista on line il dvd del film Le vite degli altri

SOUNDTRACK | Le vite degli altri

La colonna sonora del film

Disponibile on line da lunedì 4 dicembre 2006

Cover CD Le vite degli altri A partire da lunedì 4 dicembre 2006 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film Le vite degli altri del regista. Florian Henckel von Donnersmarck Distribuita da Varèse Sarabande.

Rinascita di una spia

di Roberto Escobar Il Sole-24 Ore

Sono freddi e vuoti, gli occhi di Gerd Wiesier (Ulrich Mühe). Su di essi si ferma la macchina da presa già all'inizio di Le vite degli altri (Das Leben der Anderen, Germania, 2006,137'). E a noi pare che riflettano non la singolarità di un uomo, ma una totalità opaca. E un funzionario solerte, il capitano della Stasi. La sua è la vita di un idealista votato a una causa politica garantita da un'ideologia che ha la caparbietà assoluta di una fede. Ai suoi occhi, appunto, i singoli uomini e le singole donne sono trascurabili dettagli, sempre sacrificabili. »

Piccole vite nell'occhio della Stasi

di Roberta Ronconi Liberazione

Se siete tra quelli che vanno al cinema una volta l'anno, questo è film che dovete vedere nel 2007. Non ci sono premi sufficienti per rendere giustizia a Le vite degli altri , opera prima del giovane tedesco Florian Henckel Von Donnersmarck. Ha ricevuto un Oscar come miglior film straniero dell'anno, tre premi europei e sette Lola tedeschi, più un coro di plausi che ha unito le rive degli oceani. Ci auguriamo che da oggi si uniscano le voci degli spettatori italiani. Del resto, Le vite degli altri è uno di quei film che possono piacere a chiunque, e sia detto come complimento. »

di Mariarosa Mancuso Il Foglio

Andateci. Subito. Film così belli capitano di rado. Esordienti così bravi – a poco più di 30 anni – sono merce ancor più rara. Lasciamo giudicare a chi c'era. Per esempio Neal Ascherson, corrispondente da Berlino per l'Observer quando il muro ancora era in piedi, e la Stasi riempiva dossier su dossier, grazie al solerte lavoro di 300.000 agenti (per una popolazione di 17 milioni di cittadini) e al lavoro – più o meno coatto di altrettanti informatori, spesso imparentati, fidanzati, sposati con gli spiandi. »

Nella Berlino della Stasi anche le spie hanno un'anima

di Roberto Nepoti La Repubblica

Pluripremiato ovunque, trionfatore dell'Award europeo e vincitore dell'Oscar 2006 per la migliore opera straniera, Le vite degli altri si colloca in primissima linea tra quei film che, ormai, autorizzano a parlare di una "nouvelle vague" tedesca. L'azione si svolge a Berlino Est, alla metà degli anni 80. Un esperto funzionario della Stasi, Gerd Wiesler, è incaricato di sorvegliare Georg Dreymann, drammaturgo di successo che il ministro della cultura vorrebbe in odore di dissidenza. In realtà, si tratta di una macchinazione ai danni dello scrittore, cui il politico intende sottrarre la bella compagna, l'attrice Christa-Maria. »

Le vite degli altri | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Premio Oscar (2)
Golden Globes (1)
David di Donatello (1)


Articoli & News
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 |
Link esterni
Sito ufficiale
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità