Un cuore in inverno

Acquista su Ibs.it   Dvd Un cuore in inverno  
Un film di Claude Sautet. Con Daniel Auteuil, Emmanuelle Béart, André Dussollier, Maurice Garrel.
continua»
Titolo originale Un coeur en hiver. Sentimentale, durata 105' min. - Francia 1992. MYMONETRO Un cuore in inverno * * * * - valutazione media: 4,28 su 17 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato assolutamente sì!
4,28/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * * * -
 critican.d.
 pubblico * * * * -
Daniel Auteuil
Daniel Auteuil (64 anni) 24 Gennaio 1950 Interpreta Stephane
Emmanuelle Béart
Emmanuelle Béart (51 anni) 14 Agosto 1963 Interpreta Camille
André Dussollier
André Dussollier (68 anni) 17 Febbraio 1946 Interpreta Maxime
Maurice Garrel
Maurice Garrel (91 anni) 24 Febbraio 1923 Interpreta Lachaume
Jean-Luc Bideau
Jean-Luc Bideau (74 anni) 1 Ottobre 1940 Interpreta Ostende
Élisabeth Bourgine
Élisabeth Bourgine (57 anni) 20 Marzo 1957 Interpreta Hélène
   
   
Per molti una sorpresa. Non per chi ama e segue il cinema francese, escluso dalla grande programmazione ma capace di suscitare rare emozioni, solo che...
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
il MORANDINI
di Laura, Luisa e Morando Morandini
    * * * * -

Ispirato alla novella La principessina Mary (in Un eroe del nostro tempo, 1840) di Michail J. Lermontov. Quando Maxime, suo amico e socio sul lavoro, s'innamora, riamato, della bella violinista Camille, Stéphane, liutaio introverso e schivo, prepara, quasi per gioco, una perfida trappola per Camille: la corteggia, la conquista per respingerla quando lei si dichiara. Difficile da definire: riflessione sull'amore duro e inflessibile come l'inverno o malinconico apologo sul suo mistero? Ritratto di un uomo che, avendo messo il cuore in letargo, mente anche a sé stesso? Film sulla musica (il Ravel più impervio) dove la musica non è contenuto, ma contenitore? Un trio di interpreti affiatato. Se nel racconto esiste la perfezione, intesa come l'armonica proporzione delle sue componenti, è un film perfetto.

Premi e nomination Un cuore in inverno il MORANDINI
Sei d'accordo con questa recensione?


Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
84%
No
16%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Un cuore in inverno

premi
nomination
Festival di Venezia
6
0
David di Donatello
2
0
* * * * *

E d'amore ignavia...

domenica 11 febbraio 2007 di Maria Cristina Nascosi

Anche a distanza di 16 anni, UN COEUR EN HIVER / Un cuore in inverno o La violinista, che dir si voglia, il bel film di Claude Sautet, il suo penultimo capolavoro, prima che la morte lo ghermisse, rimane 'semplicemente' tale. Regista di non molti film, certo, regista di cinematografia da salotto, era stato definito, ma che pregnanza, che spessore, che capacità - quasi siderale - di introspezione in quegli incontri - scontri - dialoghi, a volte soliloqui - in cui tutto è detto con poco, semplicemente, continua »

* * * * -

Dedicato agli irrisolti

sabato 26 luglio 2008 di astamurti

Stephane(Auteuil)compie dei gesti e delle azioni,una sorta di corteggiamento prudente,che contribuiscono al crearsi di una tensione erotica tra lui e Camille(Béart),la donna del suo amico e compagno di lavoro,Maxime(Dussollier),che cresce fino a diventare palpabile,finche',dopo alcuni infruttuosi incontri,lei si decide a mettere da parte ogni pudore e si dichiara apertamente.Lui stacca la spina,si nega.Non si sente l'altra parte del filo.La realta' è dura per la donna respinta,che,in un incontro continua »

* * * * *

Un uomo "particolare"

giovedì 21 luglio 2011 di dounia

La storia è tratta da una novella di Michael J. Lemontov e ruota su tre personaggi: un liutaio, Stéphane, un collega di lavoro, Maxime, ed una suonatrice di viola da gamba, Camille. Maxime e Camille si amano. Stéphane sembra tendere una trappola a Camille e fa nascere tra loro un amore che, una volta dichiarato da Camille a Stéphane, viene da lui respinto. La ragazza si sente offesa e lo giudica incapace di amare. Stéphane rivela una chiusura verso l'amore. Il suo cuore si chiude, quando quello continua »

* * * * *

Dov'è la vita?

sabato 2 novembre 2013 di THEOPHILUS

UN COEUR EN HIVER     “… Per me il cinema è …musica” (Claude Sautet è …la vita – François Truffaut); “…la musica è sogno…” – dice Stéphane, il protagonista maschile di Un coeur en hiver , secondo film della trilogia finale del rimpianto regista francese scomparso da pochi mesi (il primo ed il terzo essendo rispettivamente Quelques jours avec moi e Nelly et M. Arnaud). Da queste continua »

La violinista Emmanuelle Béart e il liutaio Daniel Auteuil, che non crede ai sentimenti
Lei è mai stato innamorato?
Mi dev'essere successo...
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Il liutaio Daniel Auteuil
La musica è il sogno.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Daniel Auteuil, liutaio che si proclama impermeabile ai sentimenti, e la libraia Elisabeth Bourgine
È buffo pensare che in tre quarti di questi libri non si parli che dell'amore: dai tascabili fino ai capolavori, e anche ai libri di cucina. Sempre gli stessi vocaboli: è eccessivo.
Ti pare una cosa oscena?
No. Scritto, a volte, è molto bello.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Shop

di Roberto Escobar Il Sole-24 Ore

«Sono preoccupato per il loro futuro», dice Stéphane a Camille. I due seguono e quasi spiano il litigio di una coppia seduta di fianco a loro in un bar. Stéphane è sarcastico, cattivo. Questo è l’amore, intende: un farsi male, un aggredirsi, un darsi indifesi alla crudeltà dell’altro. Della dimensione del cuore, dunque, vede solo il lato oscuro, doloroso. E Camille? A lei basta una piccola frase per vincere il nichilismo di Stéphane: «Guarda, lui piange». Intanto, la macchina da presa di Claude Sautet cattura una carezza della donna, un gesto lieve sul viso del compagno in lacrime. »

di Luigi Paini Il Sole-24 Ore

Stéphane (Daniel Auteuil), Maxime (André Dussolier) e Camille (Emmanuelle Béart): Un cuore in inverno, di Claude Sautet, racconta un triangolo amoroso. Stéphane e Maxime sono amici e colleghi da lunga data: appassionati di musica, gestiscono una liuteria molto apprezzata. La loro specialità sta nel “ridare la voce” ai vecchi violini, attività nella quale eccelle Stéphane; a Maxime va soprattutto il compito di amministrare il laboratorio e di curare le pubbliche relazioni. Un rapporto tranquillo e silenzioso, il loro, finché non arriva Camille, giovane violinista di talento, bellissima, sicura di poter raggiungere in breve tempo il successo. »

di Enzo Siciliano

È stato Truffaut a decantare nel cinema francese un gusto James. Non penso al La camera verde ricavato appunto da un racconto di Henry James. Penso piuttosto al piacere narrativo dell'intreccio psicologico spinto fino all'ineffabile, trovando a quella ineffabilítà il correlativo o lo specchio di un oggetto concreto, in una situazione concreta, la vita del cinema ad esempio in Effetto notte o la vita del teatro in Ultimo metrò. Quanto a James, e a certi suoi «oggetti» narrativi, penso ai mobili de Le spoglie di Poynton, alla casa de La fonte sacra. »

Un cuore in inverno | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Pubblico (per gradimento)
  1° | maria cristina nascosi
  2° | astamurti
  3° | andilento
  4° | theophilus
  5° | matteo fedele
  6° | dounia
Festival di Venezia (6)
David di Donatello (2)


Articoli & News
Shop
DVD
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità