Con tutto il cuore

Film 2021 | Commedia,

Regia di Vincenzo Salemme. Un film con Vincenzo Salemme, Serena Autieri, Cristina Donadio, Maurizio Casagrande, Vincenzo Borrino. Cast completo Genere Commedia, - Italia, 2021, Uscita cinema giovedì 7 ottobre 2021 distribuito da Medusa. Oggi tra i film al cinema in 87 sale cinematografiche - MYmonetro 2,80 su 6 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Con tutto il cuore tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Ottavio Camaldoli subisce un trapianto di cuore senza sapere che l'organo proviene da un delinquente, morto ucciso, il quale ha espresso il desiderio di essere vendicato da colui che riceverà in dono il suo cuore. Con tutto il cuore è 10° in classifica al Box Office. domenica 17 ottobre ha incassato € 37.818,00 e registrato 5.268 presenze.

Consigliato sì!
2,80/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ
Un cast eccellente per affrontare temi difficili come la formazione della coscienza di un popolo.
Recensione di Paola Casella
mercoledì 2 dicembre 2020
Recensione di Paola Casella
mercoledì 2 dicembre 2020

Ottavio Camaldoli è una brava persona, ed è convinto che "si può essere napoletano ed essere serio e normale". Insegna latino e greco in un liceo classico e vive in relativa tranquillità con il figlio Gennaro, dopo che la moglie è morta e che la donna con cui aveva ritrovato la serenità se ne è andata. Ma il destino è in agguato: il boss del quartiere, Antonio Carannante detto il barbiere perché "prima ammazza, poi fa barba e capelli" ai suoi nemici, viene ucciso, e sua madre Carmela decide che il cuore del figlio verrà trapiantato nel petto dell'uomo che lo vendicherà. Peccato che, a causa di un equivoco, il candidato al trapianto sia proprio il mite Ottavio, ben poco incline a trasformarsi in un killer.

Vincenzo Salemme dirige e firma la sceneggiatura (con Gianluca Bomprezzi, Gianluca Ansanelli e Antonio Guerriero) della commedia teatrale da lui scritta e portata in scena, interpretando anche il ruolo del protagonista sia in teatro che al cinema.

L'idea di fondo è eccellente, perché pone una domanda fondamentale non solo per Napoli per tutta l'Italia: "Come si può creare la coscienza di un popolo quando non esiste la coscienza individuale di quello che siamo?". E Salemme declina ulteriormente il tema sottolineando la differenza fra quello che siamo e quello che facciamo: in questa storia ad esempio c'è un personaggio (Giovanni, ottimamente interpretato da Guerriero) che fa l'infermiere ma non lo è perché non ha mai studiato per guadagnarsi quel titolo; ma c'è anche chi, come Ottavio, vuole che ciò che fa e ciò che è coincidano, in uno sforzo di coerenza etica e sociale.

Il punto forte del film è senz'altro la recitazione di un cast tutto proveniente dal teatro che domina i tempi della commedia, il punto debole è la difficoltà nel trasformare il ritmo di commedia teatrale in cinematografico: perché laddove il ricamo nei dialoghi resta perfetto (al netto di qualche sottolineatura di troppo), manca la spinta comica che, in un film, è data dall'agilità di un montaggio più sincopato che a incastro.

Nella storia ci sono anche alcuni elementi incongrui, in particolare la sottotrama che riguarda il personaggio di Clelia, troppo poco sviluppata per avere un senso narrativo all'interno del meccanismo di commedia, e quella che riguarda una improbabile "badante indiana", aspirante erede dell'"ambasciatore del Catonga in Totò truffa '62.

Resta il merito di Salemme di avere creato una storia che, al netto delle implausibilità e degli eccessi comici, tocca argomenti davvero importanti, come il rispetto delle regole sociali e la necessità di emanciparsi dalla pratica della raccomandazione. Con tutto il cuore affronta di petto la stereotipizzazione di Napoli e dei suoi abitanti, nonché l'abitudine tutta italiana di etichettare come un fesso una persona perbene. Ce n'è anche per le scuole private "srl" che considerano gli studenti come clienti cui il corpo docente deve dare sempre ragione. Nota di merito particolare per la scena in cui Ottavio spiega ai suoi studenti il valore profondo del greco antico insegnato al liceo.

Sei d'accordo con Paola Casella?
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
martedì 12 ottobre 2021
Rocco Moccagatta
Film TV

C'è un cuore fuori posto al centro dell'ultimo film di Salemme regista, gemmato di nuovo da una sua pièce teatrale. È il cuore di un sanguinario boss di quartiere morto ammazzato, trapiantato al mite Ottavio Camaldoli (Salemme, ovvio), professore di latino e greco grigio e anonimo, che dovrebbe diventare strumento della vendetta del clan contro il mandante dell'omicidio.

giovedì 7 ottobre 2021
Maurizio Acerbi
Il Giornale

Il napoletano Ottavio, prof di latino e greco, considerato un «fesso» perché onesto, riceve il trapianto di cuore, ovvero quello che apparteneva ad «O Barbiere», un delinquente figlio di donna Carmela; la quale, pretende che l' uomo vendichi il figlio. Oltre all' organo, si sarà trasferito anche il patrimonio genetico del donatore? Salemme porta al cinema un altro suo lavoro teatrale, sfruttando la [...] Vai alla recensione »

giovedì 7 ottobre 2021
Fulvia Caprara
La Stampa

Impegnato nell' impresa impossibile di descrivere un «napoletano atipico» che segue le regole, crede nello Stato, nell' onestà e nel valore dell' insegnamento, Vincenzo Salemme scopre, nel nuovo film Con tutto il cuore, una vena malinconica che si riallaccia a certi personaggi eduardiani. Nella figura di Ottavio Camaldoli, professore di latino e greco, galantuomo al punto di essere sbrigativamente [...] Vai alla recensione »

giovedì 7 ottobre 2021
Mario Turco
Sentieri Selvaggi

È ancora una volta l'incubo la dimensione adatta a far deflagrare il cinema di Vincenzo Salemme, fargli posare a terra le redini della conduzione registica e lasciar che il suo splendido corpo attoriale si liberi dalle necessità drammaturgiche dell'opera per esplodere in una performance puramente comica, libera di abbattere i paletti entro cui volutamente s'incanala.

mercoledì 6 ottobre 2021
Giulia Lucchini
La Rivista del Cinematografo

Non è la prima volta che Vincenzo Salemme si occupa di trapianti. Dopo quello di cornea in cui il protagonista di Amore a prima vista si ritrovava innamorato del vedovo della donatrice, questa volta è il cuore ad essere al centro. Ottavio Camaldoli (Vincenzo Salemme) è un comune professore di latino e greco, onesto e galantuomo, in poche parole una brava persona, da molti invece considerato "un fesso". Il [...] Vai alla recensione »

NEWS
TRAILER
giovedì 16 settembre 2021
 

Regia di Vincenzo Salemme. Un film con Vincenzo Salemme, Serena Autieri, Cristina Donadio, Maurizio Casagrande, Vincenzo Borrino. Da giovedì 7 ottobre al cinema. Guarda il trailer »

NEWS
lunedì 25 gennaio 2021
 

La storia di Ottavio Camaldoli, un professore di latino e greco. Una brava persona. Onesto e galantuomo, "un fesso" insomma, questa è la considerazione che hanno di lui le persone che lo circondano. Ma cosa accadrebbe se a questo uomo indifeso, vittima [...]

SHOWTIME
    Oggi distribuito in 87 sale cinematografiche
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati