Manhunt: Deadly Games

Film 2020 | Drammatico 60 min.

Regia di Greg Yaitanes, Michael Dinner, Jon Avnet, Janice Cooke, Ali Selim. Una serie con Cameron Britton, Sam Worthington, Gethin Anthony, Jeremy Bobb, Arliss Howard. Cast completo Genere Drammatico - USA, 2020,

Condividi

Aggiungi Manhunt: Deadly Games tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Ultimo aggiornamento sabato 18 aprile 2020

La serie è incentrata sulla figura di Eric Rudolph, il terrorista delle Olimpiadi di Atlanta del 1996.

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES
CRITICA
PUBBLICO 3,00
CONSIGLIATO N.D.
La vera storia di Richard Jewell e dell'attentato terroristico alle Olimpiadi di Atlanta '96.
Giorgio Crico
sabato 18 aprile 2020
Giorgio Crico
sabato 18 aprile 2020

Atlanta, Georgia, 1996; la città sta vivendo il momento più convulso della sua storia recente per via delle Olimpiadi. Richard Jewell è una guardia giurata di trentacinque anni, che lavora per la AT&T e si trova nella zona del Centennial Olympic Park in occasione di un concerto dei "Jack Mack and the Heart Attack", un evento parallelo alle varie gare, come ce ne sono tanti in quei giorni. La situazione, apparentemente serena, cambia drasticamente quando Richard - che in quel momento è in servizio - nota un pacco sospetto nelle vicinanze di una panchina: non appena viene accertato che probabilmente è una bomba, la guardia giurata inizia a prodigarsi - insieme con vari membri del Georgia Bureau of Investigation che nel frattempo sono accorsi - per far evacuare le persone: dopo un paio di minuti, l'ordigno esplode.

Nonostante i feriti siano più di cento e muoia una persona, l'intervento tempestivo di Jewell ha permesso che le conseguenze della detonazione fossero infinitamente meno gravi di quanto avrebbero potuto essere e, nei giorni successivi all'attentato, l'uomo viene portato in trionfo dai media in qualità di eroe.

Mentre il tempo passa e le inchieste sull'accaduto si moltiplicano, prende però piede una strana teoria: e se fosse stato proprio Richard a piazzare la bomba? In fondo, il tempismo con cui ha sventato la minaccia è molto sospetto, il suo salvataggio è stato fin troppo eclatante. Inoltre, si sa che l'uomo vorrebbe lavorare nella polizia e il suo profilo corrisponde con quello dei millantatori che cercano situazioni che permettano loro di farsi notare dalle forze dell'ordine per essere assunti, situazioni che spesso e volentieri si rivelano pericolosissime per gli altri.

Qual è la verità? Richard Jewell è un cittadino esemplare che ha fatto il suo dovere in maniera eccellente ed eroica oppure è solo un bugiardo, un ossessionato disposto a qualunque cosa pur di arrivare ad arruolarsi nella polizia?

Come tutte le serie tv antologiche, anche Manhunt affronta nella sua seconda stagione una vicenda radicalmente differente dalla prima: archiviato il caso di Unabomber, ora tocca alle (allora) misteriose bombe di Atlanta essere al centro del racconto.

Ciò che non cambia è il tentativo - per quanto romanzato - di mettere in scena la narrazione più realistica possibile. Allo stesso tempo, non bisogna dimenticare che, per quanto attinente a fatti veri e per quanto si sforzi di restituire un'immagine anche piuttosto cruda dei fatti senza intervenire troppo, Manhunt: Deadly Games resta purissima fiction, non un documentario: i suoi tempi e i suoi spazi devono essere pensati nell'ottica di un racconto crime e diversi dettagli sono "aggiustati" per funzionare al meglio all'interno del racconto.

Conosciuto in Italia come "l'attacco terroristico di Atlanta '96", l'evento che la serie racconta è stato un vero e proprio attentato che si è consumato il 27 luglio, in piene Olimpiadi, al Centennial Olympic Park: il bilancio finale fu di una vittima e 111 feriti (un altro uomo, un cameraman turco, morì poco dopo per via di un attacco di cuore derivante dall'esplosione). Fu il primo di quattro attentati diversi che vennero portati a termine dal terrorista Eric Rudolph, un estremista statunitense che venne poi catturato effettivamente solo nel 2003, per poi essere condannato a cinque ergastoli.

Dopo gli attentati, Jewell fu inizialmente indagato come sospetto dal Federal Bureau of Investigation e subito i media lo identificarono come presunto colpevole dell'accaduto. Tuttavia, nell'ottobre 1996, Jewell fu totalmente scagionato dall'FBI, che dichiarò che non avrebbe più indagato su di lui. Dopo altri tre attentati nel 1997, Rudolph fu identificato dall'FBI come sospettato. Nel 2003 Rudolph fu arrestato, processato e condannato all'ergastolo senza condizionale per aver eseguito gli attentati.

Nei due ruoli principali, quelli di Richard Jewell ed Eric Rudolph, troviamo rispettivamente Cameron Britton e Jack Huston; Britton in particolare è in rapida ascesa: è venuto alla ribalta pochi anni fa grazie all'interpretazione del serial killer statunitense Ed Kemper in Mindhunter, a cui ha poi fatto seguito quella di Hazel in Umbrella Academy (dopo aver avuto il ruolo di un celebre criminale, insomma, l'attore passa dalla parte dei "buoni", entrando nei panni di un eroe positivo che è anche stato impiegato nelle forze dell'ordine USA). Huston, invece, è un attore che passa indifferentemente dal cinema alle serie tv e viene ricordato tanto per il suo ruolo ricorrente in Boardwalk Empire quanto per essere stato il protagonista dello sfortunato remake del superclassico Ben Hur.

Attorno alla coppia principale troviamo tanti altri solidi attori spesso visti in molte altre produzioni: da Judith Light a Gethin Anthony, da Kelly Jenrette a Arliss Howard o Jay O. Sanders, passando per Carla Gugino, uno dei nomi più noti dell'intero cast nonché una caratterista piuttosto nota a Hollywood e anche lei apparsa in tantissime serie tv (Californication o The Haunting, per citarne solo un paio) e diversi film, tra i quali vale la pena menzionare soprattutto il recente Il gioco di Gerald.

Sei d'accordo con Giorgio Crico?
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
martedì 19 maggio 2020
Andrea Fornasiero
Film TV

Il caso è lo stesso al centro del film di Clint Eastwood Richard Jewell, che i dieci episodi della serie permettono di espandere largamente per raccontare tutta la storia di Eric Rudolph, il terrorista delle Olimpiadi di Atlanta. La nuova stagione di Manhunt è però molto diversa dalla precedente dedicata a Unabomber (e datata 2017), perché non punta più sull'unità stilistica data da un unico regista [...] Vai alla recensione »

NEWS
OVERVIEW
giovedì 23 aprile 2020
Giorgio Crico

Dopo il capitolo su Unabomber, la serie si concentra sul cosiddetto Olympic Park Bomber. Disponibile su Starzplay. Vai all'articolo »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati