Depeche Mode - Spirits in the Forest

Film 2019 | Documentario musicale 95 min.

Regia di Anton Corbijn, Pasqual Gutierrez, John Merizalde. Un film Da vedere 2019 con Depeche Mode. Genere Documentario musicale - USA, 2019, durata 95 minuti. Uscita cinema giovedì 21 novembre 2019 distribuito da Nexo Digital. - MYmonetro 3,00 su 7 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Depeche Mode - Spirits in the Forest tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Il film riunisce i fan per celebrare tutta la forza della musica e delle esibizioni dei Depeche Mode. In Italia al Box Office Depeche Mode - Spirits in the Forest ha incassato 326 mila euro .

Consigliato sì!
3,00/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 3,00
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ
Un documentario emozionale su sei fan 'speciali', accomunati dall'amore per i Depeche Mode.
Recensione di Emanuele Sacchi
lunedì 18 novembre 2019
Recensione di Emanuele Sacchi
lunedì 18 novembre 2019

Intorno alla data berlinese del tour 2019 dei Depeche Mode ruotano i destini di sei vite sui generis. Speciali, come ogni altra vita che crediamo ordinaria. Ci tiene subito a sottolineare di non essere un film-concerto Spirits in the Forest. Il focus è sui fan, sei in particolare, di cui vediamo ricostruita la biografia. Vite che transitano spesso da un luogo di dolore e faticosa accettazione di sé: un brasiliano dell'alta società che fugge a Berlino per poter esprimere liberamente la propria sessualità, un rumeno che ricorda i tempi di Ceausescu, quando la musica occidentale era proibita; o ancora una ragazza francese, costretta a ripartire da zero dopo che un incidente l'ha privata di ogni ricordo.

Ad accomunare le sei storie è l'importanza dei Depeche Mode nelle vite di ognuno, il fatto che le canzoni scritte da Martin Gore e cantate da Dave Gahan siano spesso l'unica forma di consolazione o di comunicazione in esistenze disgregate.

Nel caso della ragazza che soffre di amnesia, i Depeche Mode sono addirittura l'unico ricordo superstite che la leghi a un'esistenza esistenziale precedente e rimossa. Quale migliore metafora sul potere universale della musica, capace di arrivare in ogni luogo e di superare ogni ostacolo? Anton Corbijn, regista da sempre vicino alla band e che ha contribuito a formare un'estetica Depeche Mode negli anni Ottanta, sceglie l'approccio emotional, il ribaltamento tra idoli e fan, con le vite comuni di queste elevate a proscenio principale.

Un racconto estremamente calato nell'epoca dei social network e della possibilità di rendere speciale e degna di attenzione la vita di chiunque, che ha l'effetto di trasformare il concerto berlinese dei nostri - di cui vediamo alcuni estratti, inframmezzati ai racconti autobiografici dei protagonisti - nell'occasione straordinaria e quasi spirituale che unisce sei uomini come tanti. Spiriti nella foresta, quindi: un titolo evocativo, che allude alla situazione fisica - l'album "Spirit" va in scena live, in un palco immerso nella vegetazione - e metafisica - l'unione intangibile di anime tra loro diversissime, accomunate dal misterioso linguaggio della musica.

Quasi una sorta di Sense8 ristretto a sei elementi, che con la serie delle Wachowski condivide anche il tema dell'accettazione della propria sessualità fluida. A tratti il rischio di scollinare oltre i confini del melenso è elevato, ma Corbijn si muove sul crinale, restando nella posizione di osservatore invisibile e donando un'impressione di spontaneità. Quest'ultima viene a cadere durante le riprese dei sei al concerto, chiaramente orchestrate da una regia, ma regge durante le toccanti testimonianze di fronte alla macchina da presa.

Comunque la si pensi, un progetto calato fortemente nella sensibilità contemporanea e un'operazione inconsueta dal punto di vista promozionale, visto il ruolo minoritario del concerto vero e proprio nell'ambito del film. Ma forse i Depeche, il cui linguaggio a quanto pare supera ogni barriera dell'esistenza, di una promozione canonica non sanno più che farsene.

Sei d'accordo con Emanuele Sacchi?
Alla scoperta dei Depeche Mode con gli occhi dei fan.
Overview di Massimiliano Carbonaro
lunedì 11 novembre 2019

Alla scoperta dei Depeche Mode con gli occhi dei fan, è questo il senso del docu-film Spirits in the Forest, frutto soprattutto delle due date conclusive del tour "Global Spirit" realizzate presso il suggestivo anfiteatro di Berlino, il Waldbuhne. Diretto da Anton Corbijn, il docu-film sul celebre gruppo di synth - pop è nelle sale per due giorni, il 21 e il 22 novembre.

Il regista di Spirits in the Forest Anton Corbijn è particolarmente legato al mondo della musica ma nella sua carriera è stato anche regista di The American del 2010. Il film, che aveva come super star George Clooney e vedeva nel cast anche Violante Placido e Paolo Bonacelli, è stato interamente girato in Italia tra Roma, e Castelvecchio e Castel del Monte in Abruzzo.

"Spirit", il quattordicesimo album in studio dei Depeche Mode, uscì nel 2017 forte di alcune hit come "Where's the Revolution", "Cover Me" e "Going Backwards". Quindi la band capitanata da Dave Gahan si è imbarcata in un lunghissimo tour di un anno, il "Global Spirit Tour", in giro per il mondo con 130 live che ha raccolto 3 milioni di spettatori.

Tra le sue iniziative c'era anche un contest legato ai social (da 7 milioni di follower) della band grazie al quale sarebbero stati scelti 6 fan speciali. Questi, provenienti da ogni dove - c'è infatti un mongolo, un brasiliano, una statunitense, un rumeno, una francese e un colombiano - hanno contribuito alla realizzazione di Spirits in the Forest con il loro commenti, le loro sensazioni e storie raccontando la loro versione dell'evento a cui avevano assistito.

Così Spirits in the Forest figura come il racconto di uno show straordinario intrecciato con gli aspetti più intimi e lontani dal palco della vita di un gruppo che nel 2020 festeggerà i 40 anni di carriera mentre i sei fan si muovono per riuscire a raggiungere Berlino per il concerto. Ovviamente nel corso dello spettacolo alcune canzoni oramai diventate veri e propri cavalli di battaglia dei Depeche Mode, da Personal Jesus a Wrong.

Il docu-film rappresenta anche un nuovo capitolo della stretta collaborazione tra i Depeche Mode e il regista Anton Corbijn, autore di numerosi loro video. Ma Corbijn ha anche realizzato il premiatissimo film biografico dedicato a Ian Curtis, il leader dei Joy Division, dal titolo Control. Inoltre Corbijn è stato il regista di importanti video musicali anche per gli U2 e i Coldplay. Senza dimenticare la sua attività di fotografo che lo ha portato a realizzare ritratti fotografici di star della musica, artisti e personaggi celebri.

Sei d'accordo con Massimiliano Carbonaro?
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
giovedì 21 novembre 2019
Nino Pellino

 Esordisco con questo commento dicendo subito che questo docufilm a me è piaciuto e l'ho trovato ben diretto e soprattutto ben fatto. Innanzitutto non avrebbe avuto senso una pellicola cinematografica se avesse mostrato integralmente le immagini di un concerto della band, dal momento in cui ogni periodo storico della loro carriera concertistica, dai lontani anni '80 fino alla loro [...] Vai alla recensione »

sabato 23 novembre 2019
CLAUDIO MACCOTTA

  Non solo un film su una band musicale, non solo due ore passate bene Una totale immersione sul potere della musica, su quanto riesca a riempirci di emozioni e sulla capacità che essa ha di condizionare ( sempre in meglio) la nostra vita Soprattutto se li amate, o anche solo se li avete conosciuti andate a vederlo Ne vale davvero la pena

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
martedì 26 novembre 2019
Caterina Bogno
Film TV

Contrariamente alle aspettative, i protagonisti di Spirits in the Forest non sono Gahan, Gore e Fletch; rispondono, bensì, a nomi (finora) vergini: Indra Amarjargal, Daniel Cassus, Milah Schrader etc. Dopo aver girato per la band 26 clip e un doc, Corbjin si butta su un ribaltamento di prospettiva e sposta il fuoco su sei fan legati al trio da un peculiare vissuto (una donna che, post-amnesia, ne conservava [...] Vai alla recensione »

martedì 19 novembre 2019
Valeria Vignale
Tu Style

Non è solo il docu-film del Global Spirit Tour dei Depeche Mode, che negli ultimi due anni ha coinvolto 3 milioni di spettatori. Questo è il racconto di quello che i pezzi della band significano per sei fan speciali, di come li hanno aiutati in momenti difficili della vita: un incidente mortale, una separazione, un trasferimento... Da Tu Style, 19 novembre 2019

giovedì 21 novembre 2019
Nicoletta Scatolini
Sentieri Selvaggi

Energia che invade lo spazio e lo riempie, lo modifica, lo modella. Consolazione, conforto, una carezza che cala attraverso interstizi sonori, o a volte uno schiaffo che ridesta, una spinta che pungola, che stimola. Ognuno vive nel proprio modo intimo e personalissimo il rapporto con la musica, questo è certo. E ogni fan che si rispetti ha il suo modo per sentirsi connesso ai propri beniamini, spesso [...] Vai alla recensione »

NEWS
BOX OFFICE
sabato 23 novembre 2019
Andrea Chirichelli

Cetto c'è, senzadubbiamente (guarda la video recensione) incassa 357mila euro e consolida il primato nella classifica italiana. Il film dovrebbe vincere il weekend senza troppi patemi e ha già ottenuto 618mila euro totali.

OVERVIEW
lunedì 11 novembre 2019
Massimiliano Carbonaro

Un docu-film che celebra tutta la forza della musica e delle esibizioni della band. Solo il 21 e 22 novembre al cinema. Vai all'articolo »

TRAILER
giovedì 26 settembre 2019
 

Il Global Spirit Tour 2017/2018 raccontato dal pluripremiato regista Anton Corbijn. Solo il 21 e 22 novembre al cinema. Guarda il trailer »

NEWS
venerdì 20 settembre 2019
 

Il film riunisce i fan per celebrare tutta la forza della musica e delle esibizioni dei Depeche Mode. Vai all'articolo »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati