Ad Astra

Un film di James Gray. Con Brad Pitt, Tommy Lee Jones, Ruth Negga, John Ortiz, Liv Tyler.
continua»
Titolo originale Ad Astra. Fantascienza, Ratings: Kids+13, durata 124 min. - USA, Brasile 2019. - 20th Century Fox uscita giovedì 26 settembre 2019. MYMONETRO Ad Astra * * * - - valutazione media: 3,26 su 57 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

La scoperta della felicità e dell'amore ... Valutazione 3 stelle su cinque

di samanta


Feedback: 31426 | altri commenti e recensioni di samanta
domenica 13 ottobre 2019

E' un film di fantascienza diretto da James Gray,che come regista non ha fatto molti film 7ed 8 alcuni dei quali si sono dimostrati dei flop disastrosi: The Yards (incassò 900 mila $ a fronte di un budgett di 24 milioni!), anche l'ultimo girato Civiltà perduta (da me recensito) a fronte di un budget di 30 milioni di $ ha incassato solo 20 milioni. Questo film a fronte di un budget stratosferico di 87milioni e mezzo di $ ha incassato finora 113 milioni (dati Box Office Mojo), si vede che qualcuno lassù (ad Hollywood) lo ama ...
Il regista però occorre riconoscerlo ha indubbie qualità tecniche ma un modo lento di gestire storie interessanti, che alla fine annoia lo spettatore.
[Spoiler] In questo film si vede in un futuro prossimo un valente astronauta: il maggiore Roy McBride (Brad Pitt) convocato dai vertici del suo comando perché una astronave del progetto Lima comandata dal padre Clifford (Tommy Lee Jones) anche lui leggendario astronauta partita da 29 anni da 16 non dà più comunicazioni: doveva raggiungere Nettuno e di lì cercare di scoprire segni di vita nell'Universo: il c.d. Progetto LIMA. Il suo scopo è di andare nella base avanzata di Marte (con tappa sulla Luna) e cercare di riaprire i contatti con il padre anche perché da Nettuno provengono picchi di energia che causano gravi disastri sulla terra. Roy obbedisce ha sacrificato la sua vita compreso la moglie che lo ha lasciato e deciso di non avere figli per vivere quasi come un manichino dedito alle scoperte spaziali. A farla breve, scopre anche grazie ad un vecchio amico del padre il colonnello Pruitt (Donald Sutherland) che lo intendono utilizzare per individuare l'astronave del padre e poi inviare un astronave che con una bomba atomica la distrugga.. Roy stabilisce il contatto con il padre si impadronisce di questa astronave, raggiunge l'astronave del padre che è rimasto solo e non per colpa sua l'astronave manda i picchi di energia ma del suo equipaggio che si era ammutinato. Tralascio il finale anche se poi Roy ritorna sulla Terra e si riconcilia con la vita e con la donna che ama.
Il film il cui soggetto richiama un poco un famoso film : Il pianeta proibito (Con Leslie Nielsen quando non faceva ancora film comici) in cui si cercava un'astronave scomparsa, ha un soggetto e una trama interessante, con un'atmosfera quasi religiosa: le preghiere dette dagli astronauti, il cercare la vita nell'Universo (dimenticando però quella sulla terra), un personaggio commenta le vane ricerche di una vita nello spazio indicando il cielo "forse qualcuno non vuole", un'atmosfera  che permea la volontà dell'uomo di violare i limiti del proprio  sistema solare, ci sono anche scene di azione (come gli scontri con i banditi sulla Luna) ma il film è irrimediabilmente lento, aggravato dalla continua voce fuori campo di Roy che scava dentro il suo essere le proprie condizioni e situazioni fisiche. Il regista avrebbe dovuto  rendersi conto che un film di fantascienza specie di questo tipo si deve reggere su scene di tensione, di azione, di suspence, che mancano e se ci sono il loro sviluppo è poco agile. Oltre tutto la recitazione di Brad Pitt è buona, ma evidentemente questo suo agire introspettivo, quasi da automa  non fa parte delle sue performance, la presenza di due assi come Sutherland e Lee Jones non impinge molto sull'andamento del film, stante la brevità delle loro apparizioni, visto che si è speso moltissimo tanto valeva aumentare la loro presenza. Alcune scene come quella finale con i 2 McBride che galleggiano nello spazio anche se ripresa da Gravity è molto bella. Ho trovato confortante il finale con Roy che ritrova sé stesso, la vita, l'amore, le piccole cose (prendere il caffè in un bar) che danno la felicità semplice e ordinaria e questo va a onore del regista: basta con i catastrofismi da 4 soldi sul futuro.

[+] lascia un commento a samanta »
Sei d'accordo con la recensione di samanta?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
86%
No
14%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di samanta:

Vedi tutti i commenti di samanta »
Ad Astra | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |
Link esterni
#AdAstra
Uscita nelle sale
giovedì 26 settembre 2019
Distribuzione
Il film è oggi distribuito in 5 sale cinematografiche:
Showtime
  1 | Emilia Romagna
  2 | Liguria
  1 | Lombardia
  2 | Veneto
Scheda | Cast | Cinema | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità