Vinilici

Film 2018 | Documentario +13 70 min.

Anno2018
GenereDocumentario
ProduzioneItalia
Durata70 minuti
Regia diFulvio Iannucci
Uscitamartedì 20 novembre 2018
DistribuzioneMescalito Film
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro

Regia di Fulvio Iannucci. Un film Genere Documentario - Italia, 2018, durata 70 minuti. Uscita cinema martedì 20 novembre 2018 distribuito da Mescalito Film. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13

Condividi

Aggiungi Vinilici tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

A settanta anni esatti dalla nascita del disco in vinile, il docufilm vuole indagare sul ritrovato interesse per la musica su vinile in Italia.

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES N.D.
CRITICA N.D.
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO N.D.
a cura della redazione
lunedì 22 ottobre 2018
a cura della redazione
lunedì 22 ottobre 2018

A settanta anni esatti dalla nascita del disco in vinile, il docufilm Vinilici vuole indagare sul ritrovato interesse per la musica su vinile in Italia. I dischi in vinile, infatti, non sono più acquistati solo dai collezionisti ma anche da una nuova e più ampia schiera di appassionati di diverse età. Si tratta di un nostalgico ritorno al passato o di un'opportunità per il futuro? Attraverso le testimonianze di musicisti, autori, collezionisti, audiofili, venditori, sociologi, appassionati, Vinilici è la storia di un'icona, il disco: dalla registrazione alla stampa, dalla distribuzione all'acquisto, dall'ascolto alla sua conservazione. Molte sono le testimonianze presenti nel film: Renzo Arbore, Claudio Coccoluto, Elio e le Storie Tese, Renato Marengo, Mogol, Giulio Cesare Ricci, Red Ronnie, Lino Vairetti, Bruno Venturini, Carlo Verdone ed altri ancora. Il film parte da Napoli, originaria capitale della musica e del disco in Italia. E non è un caso: la Phonotype Record, fondata a Napoli agli inizi del '900, è tra le prime case discografiche al mondo ad avere un autonomo stabilimento per la fabbricazione di dischi. Il filo conduttore del film è l'amore per il vinile, inteso nel vero senso del termine perché evidenzia la musica come elemento imprescindibile nella vita di ognuno, anche se in modo sempre soggettivo. Infatti la scelta del titolo deriva da un certo modo di vedere il vinile, quasi come una piacevole dipendenza, una "buona droga", come, del resto, tutta la musica.

PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
venerdì 16 novembre 2018
m.figliolia

Un prodotto che nasce dall'amore per la musica, come il vinile di cui parla. E come nell'ascolto di un vinile, è facile lasciarsi trasportare d'un fiato dall'inizio alla fine, tra aneddoti di volte in volta simpatici, curiosi o nostalgici, la scrittura mai banale ed una colonna sonora piena di chicche d'autore.

giovedì 8 novembre 2018
tittu82

Da amante della registrazione e della riproduzione analogica, nonchè restauratore di apparecchiature ReVox e STUDER e macchine Hi-Fi in generale, non posso far altro che esprimere il mio giudizio estremamente positivo sull'ottimo lavoro svolto. Il DocuFilm in oggetto trasmette esattamente la cultura, la filosofia e la sostanza dell'ANALOGICO e del fantastico mondo che ne consegue (Vinile, Nastri Magnetici, [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati