La favorita

Un film di Yorgos Lanthimos. Con Olivia Colman, Emma Stone, Rachel Weisz, Nicholas Hoult, Joe Alwyn.
continua»
Titolo originale The Favourite. Biografico, Ratings: Kids+13, durata 120 min. - Grecia 2018. - 20th Century Fox uscita giovedý 24 gennaio 2019. MYMONETRO La favorita * * * - - valutazione media: 3,42 su 63 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
vipera gentile lunedý 18 febbraio 2019
intrighi a palazzo Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Sullo sfondo di un meraviglioso castello, si muovono tre personaggi femminili: la regina Anna, vissuta nel Settecento, che ha perso il marito e ben diciassette figli, debole di nervi e dalle tendenze saffiche; la sua dama di compagnia la duchessa di Marlborough che ne condiziona la volontà andandoci a letto, e la cugina della duchessa che cercherà in tutti i modi di diventare la favorita. Un triste flash sugli intrighi delle dame di corte disposte a tutto per avere il potere; aanche perchè la vita delle persone modeste allora era terribile.  

[+] lascia un commento a vipera gentile »
d'accordo?
giuseppe lunedý 18 febbraio 2019
un uso forse eccessivo del fisheye Valutazione 2 stelle su cinque
0%
No
0%

La recensione ufficiale parla di un uso del fisheye o del supegrandangolo funzionale alla storia ed allo schiacciamento dell’ambiente sulle due donne rivali al cospetto o al servizio della regina gottosa.
Tuttavia a mio modesto avviso di semplice fotografo appassionato di cinema, l’immagine del fish-eye o del supergrandagolare stanca  se è ripetuta in diverse immagini o peggio se è continua come nel film, perché fa perdere di intensità alla storia, pur dando alla ripresa una spettacolarità ed un significato prevalentemente estetico, quindi negli interni i corridoi diventano infinitamente lunghi, i saloni infinitamente grandi e negli esterni i paesaggi infinitamente grandi e, negli uni e negli altri, i personaggi grotteschi. [+]

[+] lascia un commento a giuseppe »
d'accordo?
blu venerdý 15 febbraio 2019
bellissimo Valutazione 0 stelle su cinque
0%
No
0%

Veramente stupendo, l'ho adorato.

[+] lascia un commento a blu »
d'accordo?
uppercut mercoledý 13 febbraio 2019
decapitata (dal re o dalla regina?) Valutazione 1 stelle su cinque
0%
No
0%

Mi accorgo solo adesso che il mio commento è stato cancellato dal Forum. Sarà uno sbaglio? Poco male per tutti, però ci sono rimasta... Il titolo era "Condizione femminile...?!?!" e nella sostanza esprimevo tutto il mio dissenso per una lettura femminista del film. Lo stesso Lanthimos ha ribadito nella sue interviste che i suoi personaggi sono complessi e complicati. Ridurli a emblemi di una "condizione femminile in una società patriarcale" mi è sembrato troppo semplice e semplicistico. Un giudizio superficiale, per non dire insensato. Mi spiace se scrivendo questo ho offeso Paola Casella, l'autrice della scheda di presentazione, alla quale voglio invece augurare di potersi entusiasmare per film più meritevoli di questo. [+]

[+] lascia un commento a uppercut »
d'accordo?
carloquinto martedý 12 febbraio 2019
improbabile e fondamentalmente sgradevole Valutazione 2 stelle su cinque
100%
No
0%

A parte costumi e ambienti (pregevoli), non credo meriti ulteriori commenti.

[+] lascia un commento a carloquinto »
d'accordo?
carlosantoni lunedý 11 febbraio 2019
lotte di classe (e di donne) a casa stuart Valutazione 4 stelle su cinque
33%
No
67%

Il film di Lanthimos non manca certo di cura formale, e neanche di sostanza. Quanto alla prima, basterebbe accennare alla strepitosa fotografia, con uso a volte spiazzante di lenti super-grandangolari, che deformano volutamente la scena, e che forse stanno proprio a suggerire come sia facile vedere (o far vedere) le cose come non sono. Bellissimi anche i primi piani ripresi dal basso, alla O. Welles. Bellissime le numerose riprese interne (e alcune esterne) al lume di candela, che ci rimandano all’esperimento kubrickiano di Barry Lyndon. Colta la descrizione degl’interni, sfarzosi e futili, con arazzi, mobili e suppellettili tipici dell’epoca… e con tanto di stomachevole ceto parassitario in parrucca a far da coreografia, dedito a sperperare denari pubblici in giochi leziosi e stupidi. [+]

[+] lascia un commento a carlosantoni »
d'accordo?
lbavassano domenica 10 febbraio 2019
capovolgendo un capolavoro Valutazione 4 stelle su cinque
25%
No
75%

 Lo sguardo ironicamente corrosivo e surreale di Lanthimos rivela possibilità inattese del film in costume, ricreando un "Barry Lyndon" tutto al femminile, citandolo nelle forme visive e narrative, musicali, e nei contenuti (la storia di un'arrivista, la scansione in capitoli, le scene al lume di candela e quella del concerto interrotto, la scrittura di quella lettera che sigla l'epilogo, un epilogo), capovolgendolo, virandone il dolente finale sui toni più oscuri. Eccellente trio di interpreti, raffinatissimo cinema a tinte forti.

[+] non bestemmiamo (di uppercut)
[+] lascia un commento a lbavassano »
d'accordo?
elfoscuro75 lunedý 4 febbraio 2019
nessuna poesia nella tragedia Valutazione 5 stelle su cinque
50%
No
50%

 Un film corrosivo, un cazzotto nello stomaco: in pratica, a mio gusto un capolavoro.

La memoria va a Le relazioni Pericolose, con Glenn Close ma qui il film storico perde patinatura e ci mostra una nobiltà come non mai sporca e cattiva (Per citare il film con Manfredi).

Il linguaggio è moderno come la divisione in capitoli alla Tarantino. [+]

[+] lascia un commento a elfoscuro75 »
d'accordo?
no_data lunedý 4 febbraio 2019
che noia... Valutazione 2 stelle su cinque
60%
No
40%

Ormai è diventato raro vedere un film decente; ogni volta si esce dal cinema con la sensazione di aver buttato due ore della propria vita (oltre ai soldi del biglietto).
Anche questo film conferma la regola. C'è solo tecnica. Ambientazioni e scenografie perfette, costumi fantastici, fotografia... Ma è un film spezzettato in tante piccole scene di pochi minuti, con un soggetto povero, una sceneggiatura scadente e regia mediocre che si diletta con largo uso di grandangolo e carrellate, la colonna sonora è fastidiosa, a tratti insopportabile. Si salvano solo gli attori, ma non basta.
Dopo un'ora ti assale la noia, dopo 80 minuti vuoi uscire dalla sala; se resisti ne esci intontito e tramortito, deciso a non mettere mai più piede in un cinema. [+]

[+] lascia un commento a no_data »
d'accordo?
ralphscott domenica 3 febbraio 2019
tra scandaletti e scambi di letti Valutazione 0 stelle su cinque
100%
No
0%

La collocazione storica della vicenda è quasi accessoria,il popolino affamato giusto citato. Le vicende personali delle donne ai vertici del regno,invece,sono passate all'ingrandimento,e lo sono con accuratezza descrittiva e sottile analisi psicologica. Vizi e virtù,poche,descritti con indulgenza,un mondo arcaico e sorprendentemente duro,in particolare per il gentil sesso. Grandi attrici in gara di bravura. Della regina Anna colpiscono i lunghi silenzi,preludio a smodate sfuriate,sfogo di implose sofferenze.

[+] lascia un commento a ralphscott »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 4 5 »
La favorita | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Festival di Venezia (2)
Premio Oscar (10)
Golden Globes (6)
Critics Choice Award (16)
BAFTA (18)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 |
Link esterni
#LaFavorita
#TheFavourite
Uscita nelle sale
giovedý 24 gennaio 2019
Distribuzione
Il film Ŕ oggi distribuito in 54 sale cinematografiche:
Showtime
  1 | Calabria
  1 | Campania
  4 | Emilia Romagna
  2 | Friuli Venezia Giulia
12 | Lazio
  2 | Liguria
11 | Lombardia
  1 | Marche
  6 | Piemonte
  3 | Puglia
  3 | Sicilia
  4 | Toscana
  1 | Umbria
  3 | Veneto
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità