La favorita

Acquista su Ibs.it   Dvd La favorita   Blu-Ray La favorita  
Un film di Yorgos Lanthimos. Con Olivia Colman, Emma Stone, Rachel Weisz, Nicholas Hoult, Joe Alwyn.
continua»
Titolo originale The Favourite. Biografico, Ratings: Kids+13, durata 120 min. - Grecia 2018. - 20th Century Fox Italia uscita giovedì 24 gennaio 2019. MYMONETRO La favorita * * * - - valutazione media: 3,47 su 75 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

La storia e la noia Valutazione 1 stelle su cinque

di samanta


Feedback: 42347 | altri commenti e recensioni di samanta
martedì 29 gennaio 2019

Lanthimos ha colpito ancora! Dopo il noioso Il massacro del cervo sacro si è "gettato" e pazienza che ha massacrato la storia ( in realtà spesso nei film storici anche di valore ci sono numerose indulgenze sui reali avvenimenti) ma ha creato un'opera mediocre, noiosa ed inverosimile. Ovviamente le lobby della critica hanno espresso grandi elogi al film che è addirittura candidato a 10 Oscar.
Vediamo i fatti storici: la regina Anna regna in Inghilterra e in Scozia è una Stuart ed è quindi sospettata di essere filo cattolica, fino al 1708 ha regnato con il marito Re Giorgio con cui ebbe un rapporto buono e molto affttuoso tanto che rimase incinta almeno 17 o 18 volte tutte con esito negativo e i pochi figli superstiti morirano in giovane età, fin dal 1707 si incrinarono i rapporti con la sua principale consigliera Sarah Churchill moglie di John Churchill che diventerà Duca di Marlborough che venne bandita dal regno nel 1711, e fu sostituito in alcune delle cariche che rivestiva da Abigail Masham. Anna era una debole mentre Sarah era una persona autoritaria che spesso si assentava da Corte per i suoi dissapori con la regina, mentre Abigail, meno intelligente, fu più furba e non contraddiceva la regina. Durante il suo regno si consolidarono i 2 partiti dei Whig (mercanti, banchieri, finanzieri liberali e filo protestanti) e dei Tory (conservatori in cui vi erano presenze filo cattoliche). La regina pur debole e senza il senso dell'autorità era consapevole della sua regalità e come discendente dei Plantageneti  procedeva all'imposizione delle mani per guarire i malati di scrofolosi (come in Francia i re discendenti dei Capetingi).
Il regista ha trasformato un periodo storico interessante e che coinvolgeva notevoli personalità come il Duca di Marlborough una dei più grandi condottieri della storia, in una vicenda squallida con personaggi che sono maschere farsesche e inverosimili con comportamenti da pagliacci, in una reggia in cui la camera della regina sembra un porto di mare in cui chiunque entrava e usciva come le più umili fantesche. Per cercare di rinvigorire la storia inventa un rapporto lesbico tra le due favorite Sarah (Rachel Weisz)) e Abigail (Emma Stone) tra esse e la regina per conquistare il suo favore ("il momento omosessuale strategico e obbligatorio" di ogni film di adesso come lo definisce Pino Farinotti) perdendo di vista quello che potevano essere elementi più avvincenti: la debolezza di una donna che deve governare e cerca l'aiuto di persone che la sostengano, il dramma di una madre che ha visto perdere ogni speranza di avere figli, la perdita dell'autorità regale e così via, riducendo il tutto a una squallida storia di letto. Oltre tutto la regina ha il linguaggio e il comportamento di una serva (ma perbacco era discendente di una secolare dinastia di re!), i personaggi usano un linguaggio da camionisti ad esempio Abigail si rivolge al suo spasimante nobile altolocato "mi volete scopare?" ma dove è la rigida etichetta di Corte  mantenuta ancora adesso? Il capo dei Whig è poi semplicemente una maschera ridicola e non il capo di un partito che ha trasformato l'Inghilterra in una democrazia parlamentare.
L'ambientazione è praticamente all'interno di sale molto belle, con pochissimi esterni, con un sottofondo di una musica insopportabile, il film è diviso in capitoletti con titoli che vorrebbero essere spiritosi (un'imitazione mal riuscita de La Stangata) . Pure nelle armi il film è inverosimile: Sarah si veste da uomo e spara a più non posso, sbaglia il regista non era quello il caricamento e i fucili sono fuori epoca. La recitazione ovviamente segue la pessima regia per cui se Olivia Colman fa bene la regina serva e mezza scema, le altre due recitano mediocramente in parti in cui si vede la carenza della sceneggiatura nei dialoghi e dispiace per Emma Stone, costretta a mostrare le tette, che è una valente attrice mal impiegata. Un consiglio al regista: esca dalla Storia per i prossimi film non vorrei vedere Napoleone gay che insegue i suoi marescialii per sodomizzarli.
In conclusione a che pro prendere in giro un'epoca così lontana da noi, qual'é il messagio? 

[+] lascia un commento a samanta »
Sei d'accordo con la recensione di samanta?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
51%
No
49%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
no_data mercoledì 30 gennaio 2019
un successo montato Valutazione 0 stelle su cinque
57%
No
43%

Sono d'accordo e ho trovato insopportabili le risatina del pubblico alle battute più squallide e banali.

[+] lascia un commento a no_data »
d'accordo?

Ultimi commenti e recensioni di samanta:

Vedi tutti i commenti di samanta »
La favorita | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Festival di Venezia (2)
SAG Awards (3)
Premio Oscar (11)
Producers Guild (1)
Spirit Awards (1)
Golden Globes (6)
European Film Awards (12)
Critics Choice Award (16)
CDG Awards (2)
BAFTA (18)
AFI Awards (1)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 |
Link esterni
#LaFavorita
#TheFavourite
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 24 gennaio 2019
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità