Advertisement
Marie Curie: il genio è tante cose, ma mai una questione di gender

Il film di Marie Noëlle porta al cinema la vita della 'signora della radioattività', prima scienziata a ricevere il prestigioso premio Nobel. Dal 5 marzo al cinema.
di Ilaria Ravarino

Marie Curie

Impostazioni dei sottotitoli

Posticipa di 0.1s
Anticipa di 0.1s
Sposta verticalmente
Sposta orizzontalmente
Grandezza font
Colore del testo
Colore dello sfondo
0:00
/
0:00
Caricamento annuncio in corso
Karolina Gruszka - Cancro. Interpreta Marie Curie nel film di Marie Noelle Marie Curie.
giovedì 5 marzo 2020 - Focus

Protagonista di Marie Curie di Marie Noëlle, dal 5 marzo in sala, la “signora della radioattività” Marie Curie fu due volte premio Nobel, nel 1903 per la fisica con il marito Pierre e il fisico Henri Becquerel (per lo studio dei primi elementi radioattivi), e per la chimica nel 1911 (per aver scoperto il radio e polonio). Le sue intuizioni non hanno soltanto contribuito al progresso della scienza, ma hanno anche dimostrato una verità sotto agli occhi di tutti: il genio non è mai una questione di gender.
 
UNA, CENTO, MILLE CURIE
Le donne di scienza sono state spesso pioniere di nuovi settori, puntualmente relegati – proprio in virtù del sesso delle loro esploratrici – a scienze minori. Fu così per esempio con l’ecologia, fondata nel 1870 da Ellen Swallow, e classificata allora come “economia domestica”.
 

Dal 1901 a oggi il Premio Nobel sia stato assegnato in tutto ad appena 54 donne, di cui solo 21 nelle discipline scientifiche: 3 per la fisica, 5 per la chimica, 2 per l'economia e 12 per la medicina.
Ilaria Ravarino, MYmovies.it

Dopo il doppio Nobel di Curie, dovettero passare più di vent’anni perché nel 1935 la chimica Irène Curie-Joliot, sua figlia, ne vincesse uno, e altri 12 da allora perché il prestigioso premio finisse in mani diverse dalla famiglia Curie. Accadde nel 1947, con il Nobel per la medicina all’”indagatrice degli zuccheri” Gerty Radnitz-Cori, i cui studi sarebbero stati fondamentali per la comprensione del diabete. Nel 1963 fu la volta della tedesca Maria Goeppert-Mayer, prima fisica dopo Curie a vincere il riconoscimento, per lo studio sul modello a guscio del nucleo atomico. Appena un anno dopo toccò alla chimica e pioniera dei raggi X Dorothy Crowfoot-Hodgkin.

Dal 1977 al 2009, però, gli unici Nobel scientifici in mano a scienziate donne furono quelli per la medicina: nel 1977 a Rosalyn Sussman-Yalow, nel 1983 a Barbara McClintock, nel 1986 all’italiana Rita Levi Montalcini, nel 1988 a Gertrude Elion, nel 1995 a Christiane Nüsslein-Volhard, poi a Linda Buck (2004), Francoise Barrè-Sinoussi (2008), Elizabeth Blackburn e Carol Greider (entrambe nel 2009). Un anno record, il 2009, con ben quattro donne tra le vincitrici: oltre ai due Nobel per la medicina, anche quello a Ada Yonath per la chimica - prima donna mediorientale a vincerlo - e il primo Nobel per l’economia alla politologa, esperta in cause collettive, Elinor Ostrom.

Nel 2014 e nel 2015, ancora per la medicina, hanno vinto la norvegese May Britt- Moser e la rivoluzionatrice della medicina tradizionale cinese Yuoyou Tu. Nel 2018 il Premio è andato a due donne: alla chimica Frances Hamilton Arnold, sviluppatrice dei biocatalizzatori, e all’esperta di laser Donna Strickland, terza donna a vincere il Nobel per la fisica. L’ultima premiata in ambito scientifico, nel 2019, è stata l’economista Esther Duflo, impegnata nella lotta alla povertà globale e donna più giovane a vincere il Nobel all’economia, a soli 47 anni.
 
LE CURIE INVISIBILI
Che le donne abbiano gli stessi strumenti intellettuali degli uomini per eccellere nelle scienze è – almeno dai Nobel a Marie Curie in poi - un dato incontestabile. Non altrettanto scontato, purtroppo, è che il loro talento sia riconosciuto. Tra i cosiddetti “Nobel negati” – come li chiama Sara Sesti ne "L’università delle donne" – ci sono biologhe, astronome e fisiche che hanno collaborato alle più importanti ricerche del tempo senza trarne alcun giovamento in termini di carriera.


MARIE CURIE: VAI ALLA SCHEDA COMPLETA DEL FILM CONTINUA A LEGGERE
In foto una scena del film Marie Curie.
In foto una scena del film Marie Curie.
In foto una scena del film Marie Curie.
news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati