Goldstone - Dove i mondi si scontrano

Film 2016 | Thriller +13 110 min.

Titolo originaleGoldstone
Anno2016
GenereThriller
ProduzioneAustralia
Durata110 minuti
Al cinema2 sale cinematografiche
Regia diIvan Sen
AttoriAaron Pedersen, Alex Russell, Jacki Weaver, Pei-pei Cheng, David Wenham David Gulpilil, Kate Beahan, Linda Chien, Max Cullen, Michael Dorman, Tommy Lewis, Steve Rodgers.
Uscitagiovedì 8 agosto 2019
TagDa vedere 2016
DistribuzioneMovies Inspired
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 3,13 su 13 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Ivan Sen. Un film Da vedere 2016 con Aaron Pedersen, Alex Russell, Jacki Weaver, Pei-pei Cheng, David Wenham. Cast completo Titolo originale: Goldstone. Genere Thriller - Australia, 2016, durata 110 minuti. Uscita cinema giovedì 8 agosto 2019 distribuito da Movies Inspired. Oggi tra i film al cinema in 2 sale cinematografiche Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 3,13 su 13 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi




oppure

Un complesso noir che riflette sulla storia dell'Australia con un racconto avvincente ambientato nel presente. In Italia al Box Office Goldstone - Dove i mondi si scontrano ha incassato 9 mila euro .

Consigliato sì!
3,13/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 3,25
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ
Un'indagine in chiave noir sul presente dell'Australia bianca e sul suo passato di violenza.
Recensione di Roberto Manassero
giovedì 25 luglio 2019
Recensione di Roberto Manassero
giovedì 25 luglio 2019

Il detective di origini aborigene Jay Swan viene inviato a Goldstone, una città mineraria nel deserto australiano, per indagare sulla scomparsa di una ragazza asiatica. Qui l'uomo incontra subito l'opposizione del giovane poliziotto Josh e subisce le velate minacce della sindaca Maureen e del direttore della miniera Furnace Creek, protetti da un servizio di sicurezza violentissimo e da una rete di interessi che coinvolge l'intera la comunità. Poco alla volta, aiutato da altri abitanti aborigeni e dallo stesso Josh, Jay viene a conoscenza di una tratta di donne tenute prigioniere e costrette a prostituirsi.

Nella desolazione del deserto australiano le nuove forme di schiavitù del potere bianco ricalcano la violenza primordiale di una nazione nata dal sangue degli indigeni.

Il cinema australiano riflette da sempre sul peccato originale della nazione: l'occupazione di una terra appartenuta per secoli al popolo aborigeno. Come un riflesso condizionato o un pensiero inevitabile, il passato emerge soprattutto da film noir e western che trovano nell'outback desertico un paesaggio iconico e insieme naturale.

Nelle pieghe di questo mondo desolato si annidano città minerarie come Goldstone, un cumulo di container costruiti sui giacimenti estrattivi e sostituitisi agli insediamenti aborigeni. Lo spazio senza storia dei bianchi cancella le tracce dell'arte primitiva annidata fra le rocce e vi impone, come dice l'anziano aborigeno Jimmy, il proprio unico dio: il dio del denaro.

Il detective Jay Swan, con le sue origini aborigene dimenticate, incarna perfettamente il travaglio interiore dell'anima australiana, e la sua indagine su un traffico illegale di prostitute cerca nel presente le nuove forme di una schiavitù antica e mai superata. Sotto gli occhi di aborigeni rassegnati alla subalternità e incapaci di riprendersi ciò è stato sottratto («senza Furnace Creek», dice il direttore della miniera, «saremmo un buco di merda su una strada che conduce al nulla, esattamente come quando comandavano gli indigeni»), il detective scava nell'opaca realtà che ha di fronte come nel proprio inconscio e in quello del suo popolo.

Goldstone, alla maniera di un altro film australiano di pochi anni fa, Sweet Country di Warwick Thornton, cerca dunque di fare i conti con la Storia attraverso il genere. In spazi da western filmati in campo lungo o con riprese dall'alto a filo di piombo, il noir in pieno sole serve al regista e sceneggiatore Ivan Sen (affermatosi a Cannes nel 2011 con Toomelah) da cornice per un'indagine psicologica che non coinvolge il solo protagonista, ma anche il poliziotto bianco Josh, che scopre la corruzione del mondo di cui si sente parte, e la sindaca di Goldstone, interpretata dalla Jacki Weaver di Animal Kingdom.

Le scene contemplative e i confronti fra i personaggi - accompagnati dalle musiche dello stesso regista, anche montatore e direttore della fotografia - diluiscono in realtà il ritmo del racconto e relegano lo scioglimento inevitabile in un finale violento che arriva purtroppo troppo tardi, nonostante l'intelligenza di lasciare i veri colpevoli impuniti e la trama sospesa. È in fondo questo il destino dell'Australia, costretta a fare i conti con uno spazio troppo grande per essere compreso e a cercare senza sosta, e forse inutilmente, le proprie radici dimenticate, o peggio cancellate.

Sei d'accordo con Roberto Manassero?

GOLDSTONE - DOVE I MONDI SI SCONTRANO disponibile in DVD o BluRay su IBS

DVD

BLU-RAY
€14,99
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
giovedì 15 agosto 2019
Maurizio Acerbi
Il Giornale

Una città mineraria australiana con accanto un giacimento aurifero. Occasione per attirare speculatori, mercenari, magnaccia, prostitute. Quando una di queste scompare, un detective aborigeno si presenta, male accolto, per indagare, mentre un poliziotto locale vive alla giornata non facendosi fagocitare dalla corruzione. Un bel giallo, da stagione autunnale, purtroppo distribuito in periodo di magra. [...] Vai alla recensione »

sabato 10 agosto 2019
Mariarosa Mancuso
Il Foglio

Australia. Miniera. Grandi spazi. Paesaggi al tramonto. Aborigeni e colonizzatori, che poi non lo erano davvero, erano piccoli e grandi criminali inglesi trascinati agli antipodi per scontare la pena (altri finivano deportati in Virginia, come Moll Flanders nel romanzo di Daniel Defoe, che già in copertina offre un assaggio al lettore goloso: "Nacque nella prigione di Newgate, fu per dodici anni prostituta, [...] Vai alla recensione »

venerdì 9 agosto 2019
Alberto Savi
Cineforum

C'è qualcosa che accomuna l'"universo narrativo" delle vicende del detective Jay Saw (di cui Goldstone è un singolo capitolo) con le più comuni produzioni nazionali seriali televisive e cinematografiche (come la crime fiction italiana o il noir nordico, tanto per citare due esempi europei). Come queste produzioni, Goldstone è piena industria audiovisiva contemporanea: è un sequel (del precedente Mystery [...] Vai alla recensione »

giovedì 8 agosto 2019
Roberto Nepoti
La Repubblica

Thriller con lo stesso personaggio principale di Mystery Road, un (ingiustamente) poco visto film australiano diventato poi serie televisiva. Si tratta di Jay Swan, poliziotto depressivo di discendenza aborigena le cui inchieste svelano le disfunzionalità della società australiana. Alla ricerca di una persona "desaparecida", Swan arriva a Goldstone.

giovedì 8 agosto 2019
Pasquale Pirisi
Sentieri Selvaggi

"Tu sei un ospite qui, proprio come gli uomini bianchi". Goldstone si potrebbe definire un western sui generis. Un ispettore di discendenza aborigena, Ray, viene inviato a Broken River, nell'entroterra australiano, affinché indaghi sulla scomparsa di una ragazza asiatica. L'ispettore, Aaron Pederson, notando l'indisponibilità degli abitanti a collaborare, si affida al giovane poliziotto, Alex Russel, [...] Vai alla recensione »

martedì 6 agosto 2019
Mauro Gervasini
Film TV

Goldstone è una piccola città mineraria nel West australiano, vicino al cosiddetto Furnace Creek dove è stato trovato un nuovo giacimento aurifero. La zona si espande fagocitando le terre dei nativi; speculatori, minatori, mercenari addetti alla sicurezza, prostitute arrivate dall'Asia sotto il rigido controllo di una "maman" cinese riempiono locali e caravan.

giovedì 1 agosto 2019
Federico Pontiggia
Il Fatto Quotidiano

Scritto, fotografato, musicato, montato e diretto dall'australiano Ivan Sen, Goldstone arriva nelle nostre sale a tre anni dall'uscita in Australia e dalla presentazione al festival di Toronto nel 2016: meglio tardi che mai. Aderente al genere (crime thriller) ma fuggiasco per indole (inquadrature estatiche, plongée financo spirituali, prodromi di trascendenza), inquadra il detective federale di origini [...] Vai alla recensione »

martedì 13 marzo 2018
Michael O’Sullivan
The Washington Post

A noirish, Western-flavored thriller set in the Australian Outback, in a provincial community where no one seems capable of giving a straight answer to a direct question, "Goldstone" is less concerned with solving the missing-person case that is its ostensible subject than it is with maintaining its cynical tone. Written and directed by Ivan Sen, the film takes place in and around the town that lends [...] Vai alla recensione »

giovedì 8 marzo 2018
Robert Abele
The Los Angeles Times

"Goldstone," a tangy chew of socially conscious Outback Noir, boasts the kind of fulsome, mood-loaded desert images that make Australia's famed interior seem both appealing and appalling. It's a slow roast technique that enriches writer-director-cinematographer Ivan Sen's corruption thriller, even when its "Chinatown"-meets-"Bad Day at Black Rock" signposts are readable from vast distances.

martedì 18 ottobre 2016
Raffaele Meale
Quinlan

Sulle tracce di una persona scomparsa, il detective Jay Swan si ritroverà nella piccola città mineraria di Goldstone, dove viene arrestato per guida in stato di ebbrezza da un giovane poliziotto locale, Josh. Quando la stanza di motel di Jay viene fatta saltare in aria, diventa chiaro che nel distretto c'è qualcosa di molto più grande. Jay e Josh saranno così costretti a superare la loro sfiducia reciproca [...] Vai alla recensione »

giovedì 9 giugno 2016
Luke Buckmaster
The Guardian

Cinema itself began with the western: 1903's The Great Train Robbery, which most scholars believe to be the first film to tell a fictitious story. But although Australia has no shortage of rugged outdoors people and harsh picturesque terrain, Australian cinema never had an equivalent style of film-making. The closest we've come is western-ish productions such as The Story of the Kelly Gang, Likewise, [...] Vai alla recensione »

mercoledì 8 giugno 2016
Eddie Cockrell
Variety

The sun is hot, the motives are cold and the film is blazingly noir as Indigenous detective Jay Swan (Aaron Pedersen) returns for another investigation of Outback moral rot in multi-hyphenate helmer Ivan Sen's socially conscious, supremely accomplished procedural thriller "Goldstone." A standalone sequel to his breakthrough "Mystery Road" (which opened the Sydney Film Festival in 2013), the film hopes [...] Vai alla recensione »

NEWS
TRAILER
lunedì 5 agosto 2019
 

Un film diretto da Ivan Sen con Alex Russell, Jacki Weaver e David Wenham. Da giovedì 8 agosto al cinema. Guarda il trailer »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati