Il caso Kerenes

Film 2013 | Drammatico 112 min.

Titolo originalePozi?ia Copilului
Anno2013
GenereDrammatico
ProduzioneRomania
Durata112 minuti
Regia diCãlin Peter Netzer
AttoriLuminita Gheorghiu, Bogdan Dumitrache, Ilinca Goia, Natasa Raab, Florin Zamfirescu Vlad Ivanov.
Uscitagiovedì 13 giugno 2013
TagDa vedere 2013
DistribuzioneTeodora Film
MYmonetro 3,32 su 27 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Cãlin Peter Netzer. Un film Da vedere 2013 con Luminita Gheorghiu, Bogdan Dumitrache, Ilinca Goia, Natasa Raab, Florin Zamfirescu. Cast completo Titolo originale: Pozi?ia Copilului. Genere Drammatico - Romania, 2013, durata 112 minuti. Uscita cinema giovedì 13 giugno 2013 distribuito da Teodora Film. - MYmonetro 3,32 su 27 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Il caso Kerenes tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Analisi del rapporto difficile tra una madre dal carattere dominante e il figlio adulto, specchio delle dinamiche imperanti nell'alta società rumena contemporanea. Il film è stato premiato al Festival di Berlino, ha ottenuto 1 candidatura agli European Film Awards, In Italia al Box Office Il caso Kerenes ha incassato nelle prime 4 settimane di programmazione 109 mila euro e 11,7 mila euro nel primo weekend.

Il caso Kerenes è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
3,32/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 3,25
PUBBLICO 3,70
CONSIGLIATO SÌ
Una madre oppressiva sullo sfondo di una Romania incline alla corruzione.
Recensione di Giancarlo Zappoli
martedì 12 febbraio 2013
Recensione di Giancarlo Zappoli
martedì 12 febbraio 2013

Cornelia ha sessant'anni, un marito di cui ha scarsa stima e un figlio, Barbu, di 34 anni che convive con una donna divorziata. Cornelia vorrebbe che Barbu continuasse a comportarsi come il bambino di un tempo ascoltando i suoi consigli e mettendoli in pratica. Il figlio la evita più che può fino a quando un giorno investe ed uccide con la sua auto un bambino. Cornelia decide di prendere in mano la situazione per evitare al figlio la galera.
Le madri tigre che non consentono alcuna possibilità di autonomia ai figli neppure dopo che questi hanno lasciato la casa natale e tentano di creare un proprio universo non sono certo poche nella realtà e il cinema le ha ritratte in più occasioni. Ciò che è difficile è mantenere in luce questo aspetto allargando però lo sguardo a una società. È un'operazione che è riuscita a Netzer. Il quale descrive con grande precisione (supportato da un'attrice intensamente calata nel personaggio come Luminita Gheorghiu) il rapporto malato che Cornelia sa instaurare con chiunque la circondi (ivi compresa la colf). Il suo bisogno di controllo (mascherato sotto la forma di disinteressati consigli) è assoluto e conservato con la tecnica pugilistico-psicologica del lavoro ai fianchi. Il cavallo di Troia è sempre e comunque il senso di colpa che cerca di instillare nel figlio il quale è ormai incapace di affrontare qualsiasi altra opzione che non comporti la fuga dalle responsabilità. Sullo sfondo, ma messa a fuoco da una sceneggiatura capace di un work in progress efficace, c'è la Romania di oggi.
Sembrano passati secoli da quando nel 1989 la dittatura da satrapo di Nicolae Ceausescu cadeva in seguito alla sua condanna a morte. Il film per tre quarti della sua durata ci mostra un mondo di alta borghesia in grado di utilizzare il denaro per qualsiasi scopo. Sembra di rivedere alcune scene di Tre colori - Film bianco di Kieslowski fino a quando, a bordo di una BMW e con lo scopo di 'comprare' il ritiro della denuncia nei confronti di Barbu, ci ritroviamo nella campagna povera in cui ciò che più conta è una dignità che forse saprà dare al denaro il suo giusto peso e valore. Come coscienza e morale ancora fortunatamente esigono.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
IL CASO KERENES
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
-
-
CHILI
-
-
TheFilmClub
-
-
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
sabato 6 luglio 2013
angelo umana

 Un film Orso d’Oro a Berlino è già garanzia di qualità. Una scelta indovinatissima nel Caso Kerenes è quella dell’attrice protagonista, Cornelia, madre del 34enne Barbu. Un viso che sembra esprimere somaticamente la smania di una madre che – sicuramente per il bene del figlio, a suo dire – vorrebbe avere diritto di organizzazione della vita [...] Vai alla recensione »

martedì 25 giugno 2013
Flyanto

 Film in cui si racconta di una madre molto possessiva e prevaricatrice che, a seguito del fatto che il figlio ha investito ed ucciso con la macchina un ragazzo di 14 anni, si adopera in tutti i modi per salvarlo dal carcere pressoché sicuro. Il suo operare sicuro e determinato, che però determina profondi dissapori con il figlio stesso (alquanto succube e debole nel carattere) e [...] Vai alla recensione »

venerdì 8 novembre 2013
Jean Remi

 Il film racconta con semplicità una storia così reale, così di tutti i giorni, così persino banale, che mi ha dato la sensazione di viverla in prima persona, mi sentivo totalmente immerso negli accadimenti. Cornelia (Luminita Gheorghiu), vera interprete principale e mattatore del film, si impone su tutti, dal marito, alla cognata, alla compagna del figlio, persino [...] Vai alla recensione »

giovedì 28 novembre 2013
THEOPHILUS

POZIŢIA COPILULUI   Il caso Kerenes, nelle sale italiane, è un drammatico lungometraggio diretto da Calin Netzer e ambientato nella Romania dei nostri giorni. I temi trattati ne fanno, però,  un modello applicabile al di fuori di confini geografici e temporali. Una madre ossessiva (e sinceramente convinta di non esserlo) si adopera con ogni mezzo a sua disposizione per [...] Vai alla recensione »

domenica 15 dicembre 2013
Eugenio

E' abbastanza foriero per un film romeno riuscire a descrivere con potenza da Nouvelle Vague la storia di una virago dalle rimembranze shakesperiane ma nel recente “Il caso Kerenes” vincitore (meritato) dell’Orso d’oro al Festival di Berlino il cineasta Netzer vince la sfida con successo. Il film descrive il rapporto edipido tra un figlio e una “madre tigre” [...] Vai alla recensione »

martedì 2 luglio 2013
diomede917

Il titolo originale, “La posizione del figlio”, rende meglio l’argomento trattato da Il caso Kerens….. Posizione intesa come posizione fetale che tiene legato e protetto il bambino alla sua mamma. E’ proprio questo tipo di rapporto che lega Cornelia a suo figlio Barbu, un amore asfissiante che trasforma il ragazzo in un prepotente e arrogante……proprio [...] Vai alla recensione »

sabato 29 luglio 2017
Francesco2

 Da un raffronto tra questo film ed « Un padre, una figlia » emerge, per osservatori del tutto esterni –come chi scrive- un doppio risvolto del familismo nella società rumena. Ne costituirebbe un male, in quanto  importante nella corruzione diffusissima in un ufficio o in una struttura pubblica ; ne costituirebbe, paradossalmente, anche un vantaggio, [...] Vai alla recensione »

venerdì 28 luglio 2017
no_data

Orso d'oro meritato. Quel che mi è piaciuto è stata la linearità dell'assunto che, per tutto il film, non viene mai messo in discussione. I cattivi sono cattivi e di buoni... non se ne vede. La madre (ottima attice) è un'arpia, il padre un invertebrato, il figlio un poveraccio schiacciato dalle donne che gli sono vicine.

giovedì 6 ottobre 2016
Sir Branco

"Il caso Kerenes" è un film del 2013 con il quale il regista Calin Peter Netzer ha partecipato alla Berlinale portandosi a casa un bel orsetto d'oro.   Tema principale del film è il rapporto morboso e possessivo di una madre nei confronti del figlio. Soltanto quando quest'ultimo causerà la morte di un bambino tramite un sorpasso azzardato i due [...] Vai alla recensione »

lunedì 2 dicembre 2013
Filippo Catani

Romania. Poco fuori da Bucarest un giovane investe un ragazzo di 14 anni uccidendolo sul colpo. L'uomo, alle prese con i sensi di colpa e non solo, dovrà pure fronteggiare l'invadente madre disposta letteralmente a tutto pur di evitargli la galera. Orso d'oro a Berlino per un film coraggioso e decisamente tosto che fa i conti con diverse tragedie che sembrano però avere un'uni [...] Vai alla recensione »

lunedì 17 giugno 2013
Maurizio.Meres

Film molto intenso,dialogato fino al punto di rendere antipatici i vari personaggi come un senso di fastidio ,sullo sfondo di una nazione trasformata e con tutti i difetti che la corruzione politico istituzionale puo' dare .La storia si basa sulla figura di una madre morbosa ,possessiva,nevrotica che usa il figlio per dare un senso alla propria vita rendendo il figlio passivo alla vita.

venerdì 21 giugno 2013
melania

Film di spessore,intenso e ricco di messaggi.Molto ben recitato merita di essere visto e,forse,anche rivisto.

giovedì 17 ottobre 2013
robynieri

Questo è il genere di film che in Italia dovremmo sfornare in quantità industriale. Invece non lo facciamo (o non come potremmo) ed al nostro posto, lo fa questo bravissimo regista rumeno: asciutto, lineare, crudo, emozionante.

lunedì 1 luglio 2013
FabioFeli

caso Kerenes di Calin Peter Netzer Nella odierna Romania non sembrano cambiati i meccanismi corruttivi del precedente regime. Una signora borghese, Cornelia (personaggio interpretato da Luminita Gheorghiu, considerata un mostro sacro in patria seppur poco nota all’estero) utilizza tutte le sue conoscenze altolocate per falsare i fatti avvenuti ed evitare così che sia rovinata [...] Vai alla recensione »

lunedì 24 marzo 2014
enzo70

Calin Netzer tratta un fosco ritratto dello scarso fascino della borghesia nei Paesi dell’ex blocco sovietico. La caduta dei regimi ispirati alla, presunta, volontà dei popoli di reprimere i popoli ha lasciato un vuoto di valori, il nuovo si è sovrapposto al vecchio, ma è rimasto qualcosa di incompiuto, qualcosa sicuramente non ha funzionato.

martedì 25 giugno 2013
Francesco Monteleone

“Il caso Kerenes”, regia di Calin Netzer, Romania, 2013. Luminita Gheorghiu, l’attrice che interpreta la parte di una madre ricca, possessiva, cinica, ipocrita, brutta, vecchia, furba ecc. si è guadagnata un’antipatia che non riuscirà mai più a farci dimenticare. La sua faccia avvizzita, la sua bocca storta, i capelli secchi, le mani rugose compongono una figura umana odiosa che è difficile da sopportare [...] Vai alla recensione »

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Maurizio Acerbi
Il Giornale

Di solito, nei Festival, premiamo delle pizze noiosissime. Questa volta, no. Il Leone d'Oro 2013 di Berlino è un signor film che offre diversi spunti di riflessione sul ruolo dei genitori oggi. Una lezione che arriva dalla Romania, come a dire che tutto il mondo è paese quando si tratta di mamme soffocanti e figli soggiogati. Come Cornelia, sessantenne borghese, che continua a dispensare consigli non [...] Vai alla recensione »

Alessandra Levantesi
La Stampa

Il cinema di Bucarest continua a stupire: i film prodotti saranno pochi, ma che livello! Orso d'oro a Berlino 2013, Il caso Kerenes di Calin Netzer è il ritratto di una madre dominatrice e al contempo l'efficace affresco di una società post-sovietica dove l'élite dei nuovi ricchi si è sostituita senza colpo ferire, e probabilmente in spirito di continuità, all'élite del partito.

Alberto Crespi
L'Unità

A chi fa, di mestiere, il voyeur cinematografico professionista capita di ricevere pressanti interrogativi da amici e colleghi che c'è da vedere al cinema? Sono domande a cui può seguire, in caso di consiglio sciagurato, la richiesta (scherzosa? chissà...) del rimborso del biglietto. Bisogna, quindi, andarci cauti. Qualche tempo fa sfidammo la pubblica opinione consigliando, a chiunque chiedesse, [...] Vai alla recensione »

Valerio Caprara
Il Mattino

Vincitore dell'Orso d'oro all'ultima Berlinale, «Il caso Kerenes» è, in effetti, un buon esempio del naturalismo ruvido e nervoso che caratterizza la nuova onda del cinema romeno. Basato su fluide cadenze teatrali e strategici sussulti grotteschi e melò, il film mette in scena le cattive azioni della privilegiata e castratrice sessantenne Cornelia (la straordinaria Gheorghiu che dilaga quasi in ogni [...] Vai alla recensione »

Adriano De Grandis
Il Gazzettino

Un sorpasso a folle velocità di un giovane della neoborghesia causa la morte di un ragazzino di povera famiglia. Vincitore a Berlino 2013, esce "Il caso Kerenes", dove Calin Netzer con impeccabili piani sequenza di nervosa aderenza, inchioda la società romena in un giro perverso di corruzione morale e economica, facendo esplodere i rapporti. Dialoghi magnifici, dove anche i gesti d'amore di una madre [...] Vai alla recensione »

Barbara Schweizerhof
Die Welt

Quello della madre invadente è un luogo comune saldamente ancorato nell'immaginario collettivo. Da solo non può reggere su di sé il peso di un film intero. Il regista romeno Calin Peter Netzer, che con questo film ha vinto l'orso d'oro a Berlino, mescola le carte: la madre e il figlio che vivono un rapporto difficile possono anche essere pensati come variazioni sul tema degli amanti tragici.

Silvana Silvestri
Il Manifesto

Impietoso il cinema rumeno nel fare i conti con la sua realtà non solo postcomunista: il nuovo cinema ha espresso con grande stile violenze e soprusi di vario tipo, una delle cinematografie più premiate degli ultimi anni. Anche questo ha ricevuto il prestigioso Orso d'oro a Berlino, titolo originale Pozitia copilului, «la posizione del bambino», che indica il termine con cui un referto di polizia indica [...] Vai alla recensione »

Anna Maria Pasetti
Il Fatto Quotidiano

Nella Bucarest contemporanea la benestante Cornelia una straordinaria L. Gheorghiu) gaIleggia sulla superficie della mondanità partecipando a qualsivoglia evento para-culturale. Durante un concerto viene avvertita di un incidente che ha coinvolto il figlio, il 30enne Barbu, colpevole assassino di un adolescente che attraversava la strada. Il paradiso incantato di Cornelia si trasforma in un inferno, [...] Vai alla recensione »

Paolo D'Agostini
La Repubblica

Il film rumeno Il caso Kerenes, già premiato dal festival di Berlino che probabilmente conserva la sua vocazione di osservatorio attento sui vicini e meno vicini orientali, si presta a più di un livello di lettura. Meno convincente è la messa in scena di un caso giudiziario sul cui sfondo fiorisce la corruzione. Un trentenne immaturo e viziato ha investito e ucciso un bambino di povera famiglia rurale, [...] Vai alla recensione »

Gian Luigi Rondi
Il Tempo

Cinema della Romania. Lo firma un autore tra i più apprezzati nel suo Paese, C?lin Peter Netzer, accolto con premi vari a questo e a quel festival internazionale, una prima volta a Locarno con "Maria", 2003, una seconda volta a Tessalonica, con "Medaglia d'onore", 2009. Il film con cui si propone adesso, "Il caso Kerenes", 2013, inedito finora in Italia come del resto i due precedenti, ha appena ottenuto [...] Vai alla recensione »

NEWS
VIDEO
martedì 4 giugno 2013
Chiara Renda

Cornelia, una donna borghese, discute con un'amica del tradimento del proprio uomo: scopriamo solo dopo però che si tratta del figlio trentaquattrenne, che continua a punirla e a evitarla, probabilmente traviato dalla relazione con una donna divorziata. [...]

BIZ
lunedì 18 febbraio 2013
 

Ha appena vinto l'Orso d'oro al Festival di Berlino e ha ottenuto grandi consensi anche per la sua attrice protagonista, Lumini?a Gheorghiu. Si tratta di Child's Pose del regista rumeno Calin Peter Netzer.

winner
orso d'oro
Festival di Berlino
2013
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati