The Bay

Film 2012 | Fantascienza V.M. 14 84 min.

Anno2012
GenereFantascienza
ProduzioneUSA
Durata84 minuti
Regia diBarry Levinson
AttoriNansi Aluka, Christopher Denham, Steven Kunken, Frank Deal, Kether Donohue, Kristen Connolly, Michael Beasley Lauren Cohn, John Harrington Bland, Sean Johnson, Truman Brothers, James Patrick Freetly, Kenny Alfonso, Beckett Clayton-Luce, Wyatt Hays, Will Rogers.
Uscitagiovedì 6 giugno 2013
TagDa vedere 2012
DistribuzioneM2 Pictures
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: V.M. 14
MYmonetro 3,00 su 27 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Barry Levinson. Un film Da vedere 2012 con Nansi Aluka, Christopher Denham, Steven Kunken, Frank Deal, Kether Donohue, Kristen Connolly, Michael Beasley. Cast completo Genere Fantascienza - USA, 2012, durata 84 minuti. Uscita cinema giovedì 6 giugno 2013 distribuito da M2 Pictures. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: V.M. 14 - MYmonetro 3,00 su 27 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi The Bay tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Dopo Disastro a Hollywood e You Don't Know Jack, Barry Levinson dirige un found-footage fantascientifico. In Italia al Box Office The Bay ha incassato nelle prime 4 settimane di programmazione 262 mila euro e 130 mila euro nel primo weekend.

The Bay è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
3,00/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 2,90
PUBBLICO 3,09
CONSIGLIATO SÌ
Levinson utilizza tutti i media a disposizione per metterci in allarme.
Recensione di Giancarlo Zappoli
lunedì 3 giugno 2013
Recensione di Giancarlo Zappoli
lunedì 3 giugno 2013

Chesapeake Bay, Maryland. È il giorno che il cinema ha raccontato innumerevoli volte e che si colloca nel profondo del sentire Americano: il 4 luglio. La città si prepara, sindaco in testa, a festeggiare con una molteplicità di iniziative, a partire dalla gara dei mangiatori di granchi. Questa atmosfera ci viene descritta, in un collegamento via Skype, da una giovane che all'epoca (qualche anno prima) conduceva un reportage per una piccola emittente televisiva. Donna Thompson, così si chiama, ci racconta come dall'atmosfera di festa si passò nell'arco di pochissimo tempo all'orrore a causa di un parassita cresciuto a dismisura ed impegnato a divorare qualsiasi tessuto vivente.
Dimenticate il commediografo nostalgico di A cena con gli amici, non ripensate al regista di Rain Man - L'uomo della pioggia e neppure al filologico rivisitatore del passato di Bugsy. Non è 'quel' Barry Levinson a dirigere questo mockumentary. È piuttosto quello, più vicino nel tempo, che ha diretto per la tv You don't know Jack sul dottor Kevorkian soprannominato il Dottor Morte per i più di 130 suicidi assistiti a suo carico.
Il Barry Levinson di oggi utilizza la propria competenza in fatto di media per suggerirci riflessioni su tematiche che ci toccano da vicino anche se spesso cerchiamo di rimuoverle dai nostri pensieri. Se in quel caso, grazie anche a un'eccellente prestazione di Al Pacino, lo spettatore era costretto a interrogarsi su quale fosse il livello di sofferenza al di là del quale scattava un legittimo desiderio di farla finita con la vita, qui è la tematica ambientale a trovarsi al centro dello schermo. Levinson ha ben presente quella forma ibrida di rappresentazione che, in particolare da The Blair Witch Project in poi, ha preso ad interessare chi ama il meticciato linguistico per immagini. Se visivamente possiamo pensare alla lezione dei più recenti Paranormal Activity, sul piano tematico la totalmente inventata Donna Thompson ci fa ripensare alla più che reale e impegnata Erin Brockovich.
Levinson utilizza tutti i media a disposizione, a partire dal già citato Skype, per metterci in allarme fondamentalmente su due argomenti. Da un lato ci suggerisce di pensare a quanto l'inquinamento ambientale (nello specifico si tratta di escrementi di polli di allevamento versati in quantità industriale nelle acque della baia) possa portare ad alterazioni prevenibili con una buona politica ma dagli effetti del tutto imprevedibili se lasciate fuori controllo. Non saranno forse opera di parassiti carnivori come quelli del film ma lo svilupparsi di nuove forme di allergie non è sicuramente frutto del caso.
Il film ci ricorda poi che chi ci amministra può ancora propendere, come il sindaco de Lo squalo per un occultamento della verità finalizzato a non intralciare gli affari (nello specifico il turismo). In quel caso, sembra suggerirci Levinson, non c'è Internet o Social network che tengano: i mezzi di comunicazione possono essere ridotti al silenzio e il denaro o la coercizione possono tacitare tutti o quasi. Vedi, ad esempio per l'Italia, la voce discariche abusive di prodotti altamente pericolosi.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

I festeggiamenti del 4 luglio, a Chesapeake Bay, Maryland, sono sconvolti da un tremendo parassita cresciuto a dismisura che in poche ore si mangia qualunque tipo di tessuto vivente eliminando la popolazione della ridente cittadina. Il tutto è raccontato, come richiesto dalle ultime mode, in un collegamento via Skype da una giovane che in quel giorno faceva la giornalista per una emittente locale. Tutto banale e già visto, finto documentario e piccolo contenuto di denuncia ecologista compresi.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
THE BAY
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
-
-
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
Infinity
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€5,90 €4,90
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
giovedì 5 dicembre 2013
purplerain

The bay è un film documentario che ci dimostra, qualora ce ne fosse stato ancora bisogno, di quanto noi, gente comune, valiamo pochissimo per le persone che detengono il potere, relegandoci al ruolo di semplice “numero”: Difatti la maggioranza dei film che tratta argomenti simili, attacchi di virus, zombi, squali eccetera, non fa altro che confermare che la cosa importante è [...] Vai alla recensione »

domenica 29 settembre 2013
fabriziosicignano93

Il parassitismo, l'infezione... vesciche, pustole, sangue.  Guardarlo è una sfida a non avvertire brividi sottocutanei allarmanti.  Corpi scavati, immagini urtanti di insetti nauseabondi che invadono le specie ittiche per poi proliferare sui cadaveri di ignari cittadini. Gli insetti non saranno più simpatici al continente transatlantico, specie quelli nutritisi per anni [...] Vai alla recensione »

lunedì 12 maggio 2014
Noia1

Nel giorno dell’indipendenza, durante i festeggiamenti che si tengono in una piccola cittadina sul mare, avvengono alcune morti. Inizialmente si pensa a violenza domestica, successivamente ad un batterio ma solo alla fine ci si renderà conto che la causa del disastro è qualcosa di molto più pericoloso. Perfetta costruzione di una cronaca, un film che non tiene conto dei [...] Vai alla recensione »

giovedì 9 aprile 2015
CinemaLove

A tutti gli effetti un documentario horror (da un mattatore della commedia americana come Levinson) ben riuscito e ben studiato. Zero riprese fisse ma tutte realizzate tramite videocamere in mano a protagonisti, telecamere di sorveglianza di ospedali, locali o volanti della polizia. Il primo e forse l'unico regista ad aver utilizzato al meglio questo tipo di regia, senza abusarne ed eccederne nei [...] Vai alla recensione »

domenica 31 gennaio 2016
cincinnatmos

questo film evidenzia bene la storia, parliamo di parassiti... da 5 stelline è il film in conformità cmq con tutte le altre aspettative che un film interessante deve fornire per la riuscita, ci saranno 18 mi pare film che parlano di cose simili, non tutte però hanno queste se il termine è consentito possibilità di rendere altrettanto inattaccabile la pellicola, [...] Vai alla recensione »

mercoledì 12 giugno 2013
Stelio

Levinson si incammina in una via a lui nuova, quella del genere horror: il premio oscar per “Rain Man - L'uomo della pioggia“ gira un finto documentario horror su un batterio che divora dall'interno gli abitanti di Claridge il 4 luglio del 2003. Il soggetto non ci è nuovo e le produzioni su virus letali che sterminano migliaia di persone sono ormai molto comuni.

sabato 8 giugno 2013
Cloris86

E' girato a documentario, lo rende interessante ma non è un film indimenticabile. Fa riflettere...

martedì 12 novembre 2013
Liuk

Come da oggetto stiamo parlando di un film in presa diretta (genere ormai più che abusato) relativo alla mutazione di pidocchi di mare mutati a causa di perdite radioattive e che crescono a dismisura a causa dello sterco di pollo pieno di steroidi. Questi simpatici esserini entrano come larve nel povero bagnante e poi iniziano a mangiarselo da dentro, maturando molto velocemente e divenendo [...] Vai alla recensione »

giovedì 20 giugno 2013
The Adrenalin Addict

Ho deciso di dare quattro stelle a The Bay perché sono Adrenalin Addict di nome, ma soprattutto DI FATTO. Sono alla ricerca costante di adrenalina e devo dire che questo film me l'ha fatta sentire scorrere in tutto il corpo incessantemente, dall'inizio alla fine. E questo perché il film è estremamente realistico e dà poco l'impressione di un normale horror splatter. [...] Vai alla recensione »

domenica 9 giugno 2013
Mamboz

Non so se questo film si possa definire horror. Di scene ''paurose'' ce ne saranno state al massimo 5. Sono stato tutto il tempo con l'ansia, è vero ma solo perche mi aspettavo un colpo di scena o qualcosa di simile. Invece nulla. Film realmente noioso: hanno usato la ''nuova'' tecnica del documentario amatoriale ma non so per quale motivo. Non rende come può rendere un Paranormal activity.

lunedì 29 settembre 2014
IuriV

Solitamente non amo i film girati con la tecnica del found-footage, ma questo horror dallo stampo ecologico sembra riuscire nel suo intento. Infatti, grazie ad un montaggio azzeccato, il regista ottiene ritmo e visone d'insieme, creando un effetto panico ben calibrato. Per miscelare la sua opera Levinson utilizza gli strumenti del quotidiano, facendo leva sul fatto che ovunque, al giorno d'oggi, [...] Vai alla recensione »

sabato 15 febbraio 2014
valentinad84

Un film volto più a fare "senso" più che paura... niente di che!!!

lunedì 14 ottobre 2013
Asciughino

Io penso che the blair witch project abbia fatto più danni della grandine. The bay è un collage posticcio di finti documentari filmati da varie telecamere, tutto questo forse per rendere la vicenda più realistica ma la verità è che non c'è trama, non c'è ritmo ne tensione. E non mi venite a dire che è un film che sensibilizza su temi odierni. [...] Vai alla recensione »

giovedì 13 giugno 2013
Lucagise

Vedendo il trailer ci si immagina e ci si prepara ad un racconto ricco di suspance e tensione, ad un buon Horror/Drammatico, merito ad una presentazione davvero allettante. Quello che in sala ci si ritrova davanti, invece, è un film dall'effetto soporifero, lento, vuoto, silenzioso, con attori mediocri ed una storia non troppo originale sviluppata nel peggiore dei modi.

martedì 22 luglio 2014
nickcastle91

Se Oren Peli può fregiarsi di aver riportato in auge il "falso documentario", non potrá certo vantarsi di aver prodotto film come questo. Barry Levinson poteva per tutti essere considerato un nome e una garanzia senza riserve, ma è veramente una tristezza vederlo alle prese con un prodotto di così infimo livello.

mercoledì 12 giugno 2013
xina02

Ho trovato questo film un po insolito...di solito non leggo mai ne recensioni ne commenti per non farmi influenzare ma questa doveva essere la volta buona...il film è un documentario su un parassito che sterimina un intera citta... La nosia potrebbe essere anche interessante ma dal trailer ti aspetti un bel horror invece ti ritrovi un filmetto. A mio parere il film non merita tanto.

mercoledì 4 settembre 2013
Vincent_Vega59

The Bay è pessimo in tutto. Uno tra i film forse peggiori degli ultimi anni: dalla storia alla scenografia non si salva nemmeno un elemento. Indeciso fra horror e fantascienza questo film non ha nulla da dare ma solo tempo da togliere. Se Barry Levinson voleva creare un minimo di suspense non c'è riuscito: meriterebbe meno di una stella su 5.

lunedì 10 giugno 2013
molenga

Una cittadina del new england celebra il suo 4 luglio inconsapevole della minaccia che sta per decimarla: le politiche poco rispettose dei protocolli ambientalisti hanno fatto sì che nella baia antistante un antichissiomo isopode sia mutato fino a divenire un grosso parassita-killer; è toccato ai pesci, ma il parassita cresce e si diffonde attraverso l'acqua del desalinizzatore.

sabato 8 giugno 2013
Babis

Donna Thompson, una reporter, in collegamento via Skype racconta che cosa è successo a Chesapeake Bay il 4 luglio di qualche anno fa: la città si preparava a celebrare la festa più importante per gli USA, ma si trova a dover fronteggiare l'attacco di una zecca mangialingua, un parassita dei pesci, che finisce per attaccare le persone, divorando i loro organi interni ed esterni; il terrore si diffonde [...] Vai alla recensione »

venerdì 21 giugno 2013
pensierocivile

Il senso di tutta l'operazione è davvero un mistero. Si utilizza la tecnica del found footage per raccontare una storia che sappiamo essere falsa e che ci stanno propinando in questa maniera per fingere uno scandalo nato come un documentario sull' inquinamento della baia di Chesapeake; per farla breve, un film falso fa più soldi di un documentario di denuncia.

domenica 9 giugno 2013
i love horror

Uno dei peggiori film che abbia mai visto. Innanzitutto non si capisce che genere è questo film! Fantascienza? Non molto, visto che è abbastanza realistico. Horror? Non fa paura e le scene che fanno acchiappare uno spavento sono solo 2! Drammatico? Non riesce ad entrare nello stato d'animo dello spettatore. Le sequenze del film sono spezzate e messe insieme da un filo logico debole, e spesso molti [...] Vai alla recensione »

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Silvio Danese
Quotidiano Nazionale

Nella forma del falso documentario, chc gli americani elevano con la parola "mockumcntary", scopriamo il nuovo impegno per l'ambientc di un cineasta amato e seguito negli anni '80 e '90, il Levinson di "Bugsy" e "Rain Man". Tra Skype, filmini, riprese tv, ricostruiamo con la voce narrante, una giornalista testimone, l'implacabile diffondersi di un'epidemia in una cittadina durante la festa del 4 luglio, [...] Vai alla recensione »

Adriano De Grandis
Il Gazzettino

Nella baia di Claridge il 4 luglio, festa dell'Indipendenza, la popolazione è colpita da uno strano virus e si contano i morti. Ma è molto peggio di un virus. Già Barry Levinson a dirigere un horror è una sorpresa, ma lo è di più perché "The bay" è radicale, politico, angosciante. Tutto "found footage" (video rimontati, censurati a suo tempo), raccontato da un reporter dilettante in webcam (la cui [...] Vai alla recensione »

Nigel Floyd
Time Out

Horror ecologico che non fa mistero di voler unire le convenzioni dei moderni horror basati su materiale di montaggio "ritrovato" (found-footage) con una critica sociale mirata. Il veterano Barry Levinson, residente nel Maryland, parte dalla sua reale preoccupazione per l'inquinamento nella Chesapeake Bay e realizza un film molto più coerente e provocatorio di tanti altri horror found-footage.

Francesco Alò
Il Messaggero

Si può tornare ragazzini a 71 anni suonati? Sì se vi chiamate Barry Levinson, regista classico hollywoodiano lanciato come sceneggiatore da Mel Brooks e diventato gigante con Good Morning Vietnam (1987), Rain Man (1988) e Rivelazioni (1994). In combutta con il Peli di Paranormal Activity, Levinson realizza l'effervescente The Bay, thriller horror su parassiti marini figli dell'inquinamento morale e [...] Vai alla recensione »

Roberto Nepoti
La Repubblica

Claridge, cittadina del Maryland, sta preparando i festeggiamenti per il 4 luglio quando cominciano a verificarsi strani fenomeni: morti sospette in mare, orride pustole sui corpi della gente, pesci aggressivi... Ricercatori in oceanografia ne individuano la causa in certi parassiti, sviluppatisi a causa di una micidiale combinazione tra cacca di polli gonfiati a steroidi ed emissioni radioattive di [...] Vai alla recensione »

NEWS
VIDEO
lunedì 29 aprile 2013
Chiara Renda

La discesa di una piccola cittadina nel terrore più assoluto: questo il tema del nuovo horror di Barry Levinson (premio Oscar per Rainman) The Bay. Girato con la tecnica del found-footage, il film prende forma attraverso diverse angoscianti testimonianze [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati