Paris-Manhattan

Film 2012 | Commedia 77 min.

Regia di Sophie Lellouche. Un film con Alice Taglioni, Patrick Bruel, Marine Delterme, Louis-Do de Lencquesaing, Michel Aumont. Cast completo Genere Commedia - Francia, 2012, durata 77 minuti. Uscita cinema giovedì 8 novembre 2012 distribuito da Archibald Enterprise Film. - MYmonetro 2,32 su 11 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Paris-Manhattan tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Una commedia romantica che ruota attorno ad una farmacista ossessionata da Woody Allen e a quello che vorrebbe diventare il suo fidanzato. In Italia al Box Office Paris-Manhattan ha incassato 86,3 mila euro .

Paris-Manhattan è disponibile a Noleggio e in Digital Download su TROVASTREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato nì!
2,32/5
MYMOVIES 2,00
CRITICA 2,30
PUBBLICO 2,67
CONSIGLIATO NÌ
Il cast è buono, ma il film è esile: gioca a confrontarsi con il cinema di Allen ma esce sconfitto.
Recensione di Marianna Cappi
martedì 6 novembre 2012
Recensione di Marianna Cappi
martedì 6 novembre 2012

Alice è un'affascinante farmacista, fissata con il cinema di Woody Allen. Single da tanto, troppo tempo, sembra destinata a non incontrare mai l'uomo giusto, nonostante la sua famiglia, invadente e protettiva, non faccia che combinarle incontri che non ottengono successo e la gettano sempre più a capofitto nella disperazione. Una sera, però, in occasione di una festa a casa del padre, Alice conosce Victor, un esperto di allarmi che non ha mai visto un film di Allen: un essere così diverso da lei che non può non incuriosirla.
Esordio nel lungometraggio della francese Lellouche, il film non pare far tesoro della miglior tradizione del cinema sentimentale transalpino ma sembra piuttosto incaponirsi a voler fare di alcuni titoli di Allen il suo modello. Un'impresa sconsigliabile e responsabile, non a caso, delle tante zavorre che trattengono il film dal raggiungere la leggerezza di prodotti simili ma più originali e raffinati.
I dialoghi della protagonista con il poster del regista newyorkese - che, nelle intenzioni della regista, dovrebbero fare il paio con le disquisizioni sull'amore dello stesso Allen e di Humphrey Bogart in Provaci ancora Sam - suonano infatti come simpatiche prove di sceneggiatura che non avrebbero dovuto superare una necessaria revisione. A salvare il film, prima della sorpresa finale, obiettivamente notevole, è soprattutto l'alchimia del cast. Tanto la Taglioni e Bruel, nei panni di Alice e Victor, quanto gli interpreti della sorella e del cognato (Louis-Do de Lencquesaing, lui sì sempre più leggero ed eclettico) e dei genitori, descrivono un gruppetto di famiglia e uno spaccato sociale credibile, un milieu nel quale trattenersi oltre tempo nei sogni d'infanzia non è insolito, così come non lo è vivere ostinandosi a non vedere ciò che è sotto i propri occhi, ricoperto soltanto dalle premure dell'affetto e da quelle dell'apparenza. L'età dei personaggi fa il resto, temperando il romanticismo con qualche traccia di acidità e allontanando il film dalla commedia americana standard per avvicinarlo ad un altro recente (ma superiore) debutto europeo, Ciliegine.
Paladina di una sorta di cinematerapia, Alice cura i suoi pazienti a colpi di dvd anziché di medicine, con un titolo d'autore per ogni malessere da allontanare, ma l'idea, di per sé brillante, non va oltre lo sketch e finisce nel mucchietto delle trovate non approfondite. Altrove, invece, Paris, Manhattan sembra prendersi in giro da sé, più che mai quando basta udir citare Cole Porter perché la protagonista si sciolga e l'autrice si risparmi in questo modo qualsiasi fatica drammaturgica.

Sei d'accordo con Marianna Cappi?
PARIS-MANHATTAN
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
martedì 13 novembre 2012
Alex2044

Piccolo film gentile. Gli attori sono simpatici e credibili. Alice Taglioni una bella presenza. La colonna sonora molto bella . La storia è una favola ma non è sdolcinata. Il finale ,con la parteciapzione reale di Woody Allen , molto bello. Insomma totale disimpegno ma con gusto. 

mercoledì 14 novembre 2012
donni romani

Ricordate sicuramente Woody Allen confidarsi con Humphrey Bogart nel suo "Provaci ancora Sam" alla ricerca di consigli e conforto per la sua vita sentimentale disastrosa. Trent'anni dopo è lo stesso Woody in versione poster ad essere il nume tutelare di Alice, farmacista romantica ed idealista che nonostante gli sforzi della sua famiglia per trovarle un marito è ancora single nonostante sia arrivata [...] Vai alla recensione »

lunedì 12 novembre 2012
renato volpone

Si può definire un film da piano bar, molto soft e rilassante. É la storia di Alice che vive in un mondo di fantasia, grazie ai film di Woody Allen, e della sua famiglia che vive in un mondo di fantasia punto. Nello stile di Allen vuole essere una commedia sul l'amore e sulle sue contraddizioni: per essere felici occorre avere un lavoro che piace e godere del piacere del sesso come [...] Vai alla recensione »

domenica 2 febbraio 2014
chiattillo

leggo le recensioni, inizio a vedere il film suggestionata dalle critiche non proprio positive, e mi stupisco sempre piú, pian piano che la storia della protagonista mi accompagna in un'atmosfera magica da fiaba insaporita dallo stile inconfondibile di woody allen: da vedere!

lunedì 12 novembre 2012
Flyanto

Commedia sulla storia di una giovane donna che vive col mito del grande regista ed atttore Woody Allen e che alla fine  incontra il proprio principe azzurro. Estremameente leggera, seppur piacevole da vedersi, questa pellicola risulta essere assai esile per ciò che riguarda la trama ed il suo contenuto. Non m vi è nulla da esaltare e da rimarcare se non il fatto che possa essere [...] Vai alla recensione »

Frasi
Alice: "È come un sogno, è bello, è gentile, ama l'arte, è uno sportivo appassionato… insomma ecco, non chiedevo tanto"
Victor: "Ne parla come un dio! Non si fidi, gli dei non amano, si lasciano solo amare!"
Dialogo tra Alice (Alice Taglioni) - Victor (Patrick Bruel)
dal film Paris-Manhattan - a cura di Alvaro
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Mathilde Blottière
Télérama

Alice, giovane, bella e soddisfatta del suo lavoro di farmacista ha un unico problema. Non ha ancora un fidanzato. Di fronte alle pressioni della famiglia preferisce rifugiarsi nella sua passione per Woody Allen. Nel suo ambiente (una ricca famiglia ebrea) una farmacista passa per eccentrica solo perché è pazza per il cinema di Woody Allen (accidenti che trasgressione!).

Massimo Bertarelli
Il Giornale

È depressa la farmacista della buona borghesia parigina Alice, da quando la sorella avvocato Héléne le ha soffiato, poi sposandolo, Pierre. L'unica consolazione della solitaria ragazza è il suo idolo Woody Allen, che le appare per darle inutili suggerimenti. Finché incontra l'esperto ìn allarmì Victor. Una gradevole commedia sentimentale della regista francese Sophie Lellouche, che ha il pregio della [...] Vai alla recensione »

Gian Luigi Rondi
Il Tempo

Un fatto curioso. E singolare, specie per chi conosce le esigenze sempre inderogabili del cinema come industria. In questo film di una esordiente, Sophie Lellouche, poco nota in Francia se pure con quell'assonanza nel cognome che ricorda il molto più noto Claude Lelouch, appare alla fine Woody Allen pronto a pronunciare alcune battute. Quello vero, non c'è da sbagliarsi, all'uscita con molte valigie [...] Vai alla recensione »

Mariarosa Mancuso
Il Foglio

Decadenze. Woody Allen alla conquista di Diane Keaton si faceva consigliare da Humphrey Bogart, in "Provaci ancora Sam" di Herbert Ross. Il film del 1972 da cui abbiamo imparato a regalare pupazzetti a forma di puzzola, a mischiare certi cocktail alcolico-farmaceutici, e come si faceva a essere scocciabili 24 ore su 24 prima dei cellulari: si lasciava detto "a quell'ora mi trova al tal numero", "le [...] Vai alla recensione »

Roberto Nepoti
La Repubblica

Alice, bella farmacista trentenne, adora Woody Allen: parla col suo poster come Don Camillo col Crocifisso e, ai propri clienti, propone a uso terapeutico i film del regista newyorkese. Non ha ancora trovato, però, il famoso "uomo giusto", né del resto si affanna a cercarlo; tanto che tutta la sua famiglia, non richiesta, si dà da fare per procurarglielo.

NEWS
VIDEO
lunedì 22 ottobre 2012
Nicoletta Dose

Lei, Alice, è una farmacista ossessionata dal cinema di Woody Allen. Lui, Victor, è un uomo che non ha mai visto un film di Woody Allen. Si incontrano per caso e cominciano a frequentarsi ma lei ha la testa altrove e, malgrado gli estenuanti corteggiamenti [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati