I due presidenti (The Special Relationship)

Film 2010 | Drammatico 93 min.

Titolo originaleThe Special Relationship
Anno2010
GenereDrammatico
ProduzioneUSA, Gran Bretagna
Durata93 minuti
Regia diRichard Loncraine
AttoriMichael Sheen, Dennis Quaid, Helen McCrory, Hope Davis, Adam Godley, Mark Bazeley Marc Rioufol, Kerry Shale, Demetri Goritsas, Nancy Crane, John Schwab, Lara Pulver, Roarke Alexander, Joe Golby, Robert Roman Ratajczak, Mark Barrows, Robert Harrison O'Neil, Stewart Alexander, Jefferson King, Simon O'Connell, Emily Robinson, Martyn Moore, Ricardo Walker, Adam Robinson, Michael Warren, Chris Wilson, Nick Shaw, James Fiddy, Rufus Wright, Eric Meyers, Matthew Marsh.
Uscitavenerdì 10 dicembre 2010
DistribuzioneMedusa
MYmonetro 2,73 su 20 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Richard Loncraine. Un film con Michael Sheen, Dennis Quaid, Helen McCrory, Hope Davis, Adam Godley, Mark Bazeley. Cast completo Titolo originale: The Special Relationship. Genere Drammatico - USA, Gran Bretagna, 2010, durata 93 minuti. Uscita cinema venerdì 10 dicembre 2010 distribuito da Medusa. - MYmonetro 2,73 su 20 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi I due presidenti (The Special Relationship) tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Lungometraggio sulla relazione speciale creatasi tra il Regno Unito di Tony Blair e gli Stati Uniti di Bill Clinton tra il 1994 e il 2001. Il film ha ottenuto 2 candidature a Golden Globes e 5 candidature agli Emmy Awards. In Italia al Box Office I due presidenti (The Special Relationship) ha incassato nelle prime 6 settimane di programmazione 77,8 mila euro e 54,6 mila euro nel primo weekend.

I due presidenti (The Special Relationship) è disponibile a Noleggio e in Digital Download su TROVASTREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
2,73/5
MYMOVIES 2,75
CRITICA 2,64
PUBBLICO 3,04
CONSIGLIATO SÌ
La verità suona più fasulla dell'immaginazione, la ricostruzione meno credibile dell'invenzione ex novo.
Recensione di Marianna Cappi
Recensione di Marianna Cappi

1996. La relazione speciale tra Stati Uniti e Inghilterra, individuata e auspicata da Churchill, vive un momento d'oro con Clinton e Blair, entrambi di centrosinistra, entrambi mossi da una reale volontà di cambiare le cose e da una visione comune. L'uomo più potente del mondo prende il primo ministro britannico sotto la propria ala, inaugurando un idillio non solo diplomatico ma soprattutto personale e amicale, che scricchiola sotto il peso dello scandalo Lewinsky e tramonta definitivamente, poco dopo, alle prese con la strategia bellica da adottare in Kosovo.
Michael Sheen veste per la terza volta l'aria ingenua ma determinatissima di Tony Blair, nel terzo capitolo della trilogia firmata Peter Morgan, che ha visto il televisivo The Deal e il film The Queen affidati alla regia di Stephen Frears e questo The Special Relationship a Richard Loncrain, dopo una defezione dell'ultima ora dello stesso Morgan.
Nonostante il film si guardi da cima a fondo senza cali di attenzione, è evidente che siamo nuovamente più in zona racconto televisivo ed episodico che non in zona cinema puro. La ragione non sta soltanto nell'uso differente della macchina da presa ma nell'assenza volontaria di quel filtro che Frears allentava ma ancora manteneva tra coscienza privata e coscienza politica, quella zona di mistero e di vuoto che il rituale e il simbolico esigevano, complice la presenza di un'istituzione altrettanto vuota e misteriosa come la monarchia. Qui, al contrario, anche poiché i temi trattati hanno ben altro peso, la scrittura è improntata ancora alla mimesi ma sottomessa alla responsabilità e asservita alla verificabilità di ogni parola ed ogni azione. Col risultato che, curiosamente, come spesso accade al cinema, la verità suona più fasulla dell'immaginazione, la ricostruzione meno credibile dell'invenzione ex novo.
Il film racconta il rapporto tra i due presidenti come una relazione sentimentale, nella quale il delfino Tony s'infatua del più vecchio ed esperto Bill, prende a vestirsi come lui, lo cerca al telefono nel cuore della notte, gli parla dal bagno, quasi in clandestinità, o dal talamo, pende irrazionalmente dalle sue labbra e gli si dichiara apertamente, citando la bibbia, nel momento del bisogno. Dall'altra parte dell'oceano, anche Clinton commenta con la consorte il fascino del nuovo alleato, almeno fino a quando questo non lo "pugnala alle spalle", con un discorso pubblico inaspettato, niente meno che sul suolo americano.
Per trattarsi di una trilogia su Blair stupisce quanto maluccio ne esca il protagonista, peggio persino del ridicolo Dennis Quaid in una caratterizzazione superficiale e macchiettistica di Clinton, perché il giudizio sul primo ministro non è di ordine estetico bensì morale.
I tempi del film sembrano di primo acchito non tornare: troppo veloce la vampata d'ambizione di Blair, troppo rapido il cambiamento d'avviso, l'approdo al livello di Bush e dei suoi scherzi privi di classe: eppure forse, a ben pensarci, non sono lontani da quelli della Storia.

Sei d'accordo con Marianna Cappi?
I DUE PRESIDENTI (THE SPECIAL RELATIONSHIP)
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD

-
-
-
-
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Infinity

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
giovedì 16 dicembre 2010
Siper

Il terzo episodio della saga dedicata a Tony Blair, dopo “The Deal” e “The Queen” , è “I due presidenti-the special relationship”. Quest’ultimo episodio, per la regia di Richard Loncraine, si interssa sull’intenso e stretto rapporto di collaborazione tra Tony Blair (Michael Sheen) e Bill Clinton (Dennis Quaid) che ha occupato la scena politica internazionale nella seconda metà degli anni ’90.

domenica 12 dicembre 2010
Luca Scialo

Nella seconda metà degli anni anni ’90, la Socialdemocrazia aveva raggiunto il suo massimo livello di potere, grazie a due leader politici al governo rispettivamente delle due principali superpotenze dell’epoca: Bill Clinton, Presidente degli Stati Uniti, e Tony Blair, Primo Ministro del Regno Unito. L’attuale recessione economica era ancora lontana, la Cina e l’India [...] Vai alla recensione »

giovedì 7 aprile 2011
Dado1987

I due presidenti è un film basato sul rapporto tra Clinton e Blair che va dal 1997 al 2000. I due presidenti si trovano a condividere gli stessi interessi, grazie al fatto che sono entrambi del centro-sinistra, ma vengono travolti da due grandi eventi, lo scandalo Clinton -Lewinsky e la guerra in Kosovo contro i serbi di Milosevic. Questi eventi secondo il film portarono i due ad avere sia opinioni [...] Vai alla recensione »

sabato 25 febbraio 2012
Erostrato

Che noia! Non saprei davvero come altro descrivere le sensazioni provate durante la visione! Sembrava di vedere un documentario ma senza alcuna informazione di rilievo, nessun colpo di scena! E non solo per il tema ma anche per i dialoghi e la regia che sembrano scritti da un giovanotto al primo copione! Se non fosse un film sembrerebbe la messa in opera di una recita da patronato! Pessimo!

venerdì 17 febbraio 2012
Nigel Mansell

Beh alla fine non era male, avevo dei pregiudizi. Diciamo più un TV-movie. C'è comunque di meglio.

lunedì 24 ottobre 2011
Cenox

Il vero punto a sfavore di questo film è che l'obiettivo dello stesso è la precisa ricostruzione degli eventi capitati nel corso della storia, ma questo sminuisce il senso del film. Sono passati pochi anni dai mandati di Clinton e Blair, e ci si poteva aspettare dal film (anzi era proprio legittimo) che ci fosse molto più pathos nella storia raccontata.

martedì 31 maggio 2011
ipno74

Ho appena finito di vedere " i due presidenti", ovvero al storia di amicizia tra clinton e blair. Il film ha un buon ritmo e ottimi dialoghi. Visto i risvolti storici che tratta, potrebbe essere visionato anche nelle scuole. Ma più che parlare della loro politi e delle loro scelte, il film impronta la sua trama sul loro carattere, sui rapporti con le loro mogli.

giovedì 24 marzo 2011
ultimoboyscout

Indubbie le somiglianze dei Presidenti e relative consorti, non so invece quanto ci sia di vero nelle varie storie che si intrecciano nel film: mi sembra che comunque sia un bel pò romanzato! Il personaggio di Blair è molto ben fatto, credo sia lui il protagonista vero del film e Sheen è attore maturo per parti pesanti e in questa pellicola lo dimostra.

sabato 5 marzo 2011
beabla

Film ben fatto ed interessante!

FOCUS
FOCUS
lunedì 13 dicembre 2010
Pino Farinotti

I due presidenti racconta dell'amicizia, personale e politica di un Presidente e di un primo ministro che hanno profondamente inciso sulla vita di tutti. Usa e Inghilterra. Democratico e laburista. È verosimile che Clinton e Blair si siano attratti, proprio per le cosiddette affinità elettive. Uno democratico, l'altro laburista, dunque affini, e poi tutto il resto per terminare con le comuni attitudini umane.

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Fabio Ferzetti
Il Messaggero

La politica mondiale in chiave di sit-com. Ovvero: la fine del '900 vista dal tinello di casa Blair (e di casa Clinton, con molte telefonate fra l'una e l'altra, e figli spediti a letto quando il Tg spara il caso Lewinsky). Perché accontentarsi di Casa Vianello se possiamo vedere due fra gli uomini più potenti del mondo prendere decisioni capitali in famiglia, nella vasca da bagno o con lo spazzolino [...] Vai alla recensione »

Maurizio Acerbi
Il Giornale

The Special Relationship cui fa riferimento (in maniera più appropriata) il titolo originale è una espressione inventata da Churchill per individuare (ed auspicare) il legame del tutto particolare che lega, a vari livelli, Stati Uniti e Regno Unito. Relazione che sembrò rinsaldarsi durante gli anni dei rispettivi mandati di Bill Clinton e Tony Blair.

Alberto Crespi
L'Unità

Un genio si aggira per il mondo del cinema. Non è un regista, né un attore: si chiama Peter Morgan, è un londinese di 47 anni, fa lo sceneggiatore. È un appassionato di politica, e non vi sorprenderà sapere che ha firmato i copioni di The Queen, di Frost/Nixon e di I due presidenti, la love-story politica fra Tony Blair e Bill Clinton. Vi stupirà invece che Morgan ha scritto anche Hereafter, il magnifico [...] Vai alla recensione »

Lietta Tornabuoni
La Stampa

Il presidente americano Bill Clinton e il primo ministro inglese Tony Blair hanno formato una sorta di coppia politica durante nove anni (1992-2001). Non erano teste particolarmente fini, nel corso dei loro governi non sono accaduti avvenimenti storici sensazionali, hanno commesso (soprattutto Clinton) errori anche gravi. Eppure il film, terzo capitolo della trilogia che il regista Loncraine ha dedicato [...] Vai alla recensione »

Davide Turrini
Liberazione

Se dovessimo usare I due presidenti come bignami illustrativo della "terza via" giddensiana, politica progressista del fare che furoreggiava sull'asse Usa-Europa durante gli anni '90, ci renderemmo conto della morbida, programmata e totalizzante cancellazione dell'idealismo socialista novecentesco che questa ha comportato. A sentire e seguire Tony Blair e Bill Clinton con relative consorti, versione [...] Vai alla recensione »

Silvio Danese
Quotidiano Nazionale

Opera di simulazione dell'attualità internazionale che sta scrivendo la storia, è prima di tutto condizionata dalla scelta degli attori. Ed è un buon risultato. Michael Sheen, naso a patata e aspetto qualunque, è per la terza occasione (dopo "The Deal" e "The Queen") l'ex premier inglese Tony Blair, questa volta ritratto dallo sceneggiatore esperto Peter Morgan negli anni di ascesa e conferma come [...] Vai alla recensione »

Antonello Catacchio
Il Manifesto

Fresco di presentazione al Tff approda sugli schermi il film di Richard Loncraine, realizzato per conto della Hbo. Si tratta del terzo, e ultimo, episodio che lo sceneggiatore Peter Morgan ha dedicato a Tony Blair, dopo The Dea! e The Queen. Facendo in qualche modo la fortuna di Michael Sheen, l'attore britannico dal sorriso accattivante chiamato sempre a interpretare Tony.

Gian Luigi Rondi
Il Tempo

I due Presidenti sono Bill Clinton, Presidente degli Stati Uniti, e Tony Blair, Primo Ministro britannico, legati tra loro da una "relazione speciale", come diceva il titolo originale del film, in omaggio a una lunga tradizione dei loro rispettivi Paesi. Una relazione, politica, in pace e in guerra, ma anche, quasi subito, in ambiti privati, per identità, di vedute, per una grande stima reciproca e [...] Vai alla recensione »

Curzio Maltese
La Repubblica

Come e perché è fallita la Terza Via? È la domanda di I due presidenti, il film sull' amicizia e l' alleanza fra Bill Clinton e Tony Blair girato da Richard Loncraine per la miglior televisione del mondo, l' americana Hbo, e accolto con entusiasmo dalla critica e dal pubblico statunitense. La Terza Via è stata l' ultima grande illusione del Novecento o forse la prima del nuovo secolo.

Valerio Caprara
Il Mattino

Con «I due presidenti» lo sceneggiatore Peter Morgan continua a indagare sulla vita e le opere dell'ex primo ministro inglese Tony Blair. Mentre nel riuscito «The Queen» un abile regista come Stephen Frears gli dava man forte per fare uscire il film dalla logica del voyeurismo politico-biografico, a questo capitolo dedicato ai fasti e nefasti dell'incontro Blair-Clinton il subentrato Richard Loncraine [...] Vai alla recensione »

NEWS
NEWS
venerdì 10 dicembre 2010
Nicoletta Dose

Le conseguenze dell'amore tra adulti Innamorarsi da adulti è una questione di fortuna. Quando, dopo sette anni di vita solitaria, ritmata da fasi di nevrotiche manifestazioni di disperazione alternate a periodi di stallo emotivo, l'attempato John C.

GALLERY
venerdì 3 dicembre 2010
Marlen Vazzoler

Il film I due presidenti (The Special Relationship), scritto dallo sceneggiatore Peter Morgan (The Deal e The Queen), è considerato il terzo capitolo della trilogia sull'ex primo ministro inglese Tony Blair.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati